Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
 

Lavori del mese di Febbraio
Bulbose

Le bulbose a fioritura forzata come i Giacinti e i Narcisi in questo periodo possono fiorire se vengono tenuti in casa; assicurarsi che il terreno in cui crescono sia mantenuto al corretto grado di umidità. Le ciotole con i tulipani precoci devono venire preparate per essere portate in casa per cui è necessario tenerle in un sito fresco come un magazzino o un box non riscaldato per parecchi giorni prima di poterle portate in una ambiente riscaldato.
Non appena le bulbose tenute in casa hanno finito di fiorire eliminare i fiori appassiti, sistemarle nelle loro ciotole, in un luogo luminoso e fresco in modo che si possano irrobustire prima di essere piantate, in seguito, in giardino. Diradare anche i Bucaneve troppo folti dopo la fioritura, quando sarà possibile riprendere a lavorare il terreno.
Nelle regioni a clima mite è possibile piantare i bulbi di gigli già a dimora definitiva, dove fioriranno. Una copertura con torba e terriccio servirà a proteggerli, assieme agli altri bulbi che si pianteranno poi in autunno, dai geli sempre possibili in questa stagione.

 

Frutti e ortaggi

Si possono ancora piantare gli alberi e gli arbusti da frutta, purché le condizioni del tempo siano favorevoli, il terreno lavorabile e il sito dove collocare le piante sia stato preparato opportunamente in precedenza. Verso la fine del mese si può spargere e incorporare nel terreno a mezzo di zappatura, un fertilizzante generico sulla superfice sovrastante le radici degli alberi e degli arbusti fruttiferi.
Iniziare la forzatura che durerà diverse settimane, delle piante di rabarbaro per ottenere una produzione precoce. Preparare il terreno per la prima semina degli ortaggi, che avverrà in marzo, e disporre le protezioni così da mantenere calda la superfice del terreno. E’ tempo di diradare le cipolle seminate in serra.
Seminare la lattuga, le fave, i cavolini di Bruxelles, i cavoli, i cavolfiori, i possi, le carote, le barbabietole, i cocomeri e i meloni sotto vetro per i primi raccolti. Semine di radici, senape e crescione possono essere fatte a intervalli regolari, sempre in ambiente protetto, ovvero in serra. Si riuniscano, infine, le foglie dei broccoli invernali sopra le infiorescenze o teste per proteggerle da eventuali danni.

 

In generale

Scopare, rastrellare e radunare le foglie e i rifiuti accumulati durante l’inverno, specialmente sotto le siepi a aggiungerli al mucchio di concime. In seguito alle giornate invernali ventose, potrebbero essere state portate nel giardino le indesiderabili buste di plastica che  vanno tolte, sia per un fatto di pulizia, sia per evitare che possano danneggiare le piante e soffocare le nuove coltivazioni.
Spianare,  camminandovi sopra, ogni parte di terreno che sia stata sollevata dal gelo e estirpare le erbacce e i muschio dai sentieri e da ogni superfice pavimentata.

 

Aiuole e fioriture miste

Se il terreno e già irrigabile, si zappi leggermente, interrando un concime di fondo, attorno alle piante già esistenti. Ora il momento èp propizio per piantare le radici tuberose di Dalia in torba umida, in serra, perché possano produrre le talee per il mese successivo.
E’ il momento di ordinare i semi delle piante annuali rustiche da seminare, alcune nel sito dove, più avanti nell’anno, fioriranno. Le piante annuali meno resistenti possono invece essere seminate, per iniziare la loro crescita, in serra. Se si ha l’intenzione di fare una nuova aiuola di fiori misti, è il momento di stendere un programma, di ordinare le piante necessarie e di vangare completamente l’area interessata, interrando abbondante quantità di letame ben maturo o  altro composto, otre ad una quantità di polvere di ossa.

 

Il tappeto erboso

Controllare i tappeti erbosi e dove  vi sono delle zone in cui l’acqua ristagna, è necessario praticare dei fori con il forcone o un punteruolo apposito in modo d farla defluire. Spargere, aiutandosi con una scopa, uno strato di circa 15 mm di una miscela di sabbia e torba in parti uguali. Questa, con il tempo, si incorporerà  nel terreno, contribuendo a renderlo  più soffice,  così da garantire alle piccole radici del manto erboso una sufficiente ossigenazione.
Continuare a preparare il terreno per fare un nuovo tappeto erboso, se necessario, mediante la semina. Sempre e necessario, applicare dei vermicidi e dei diserbanti contro il muschio.

 

Alberi e arbusti rampicanti

Se le condizioni del tempo e del terreno sono favorevoli, si possono piantare le rose e altre piante ornamentali, gli alberi e gli arbusti decidui, nei luoghi precedentemente è preparati per accoglierli. Se le piante giungono quando non è possibile collocarle all’aperto, o si tengono in un posto fresco, riparato dal gelo, oppure si mettono un una fossa, in una posizione ben riparata.
E’ buona norma ricordarsi di preparare sempre con un certo anticipo il sito dove andranno collocate. Si taglino tutti i rami secchi, colpiti da malattie, spezzati o comunque troppo esili.

 

 

 

Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....
sono presenti 531 piante
sono presenti 230 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine





gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 

Lavori del mese di Febbraio
Bulbose

Le bulbose a fioritura forzata come i Giacinti e i Narcisi in questo periodo possono fiorire se vengono tenuti in casa; assicurarsi che il terreno in cui crescono sia mantenuto al corretto grado di umidità. Le ciotole con i tulipani precoci devono venire preparate per essere portate in casa per cui è necessario tenerle in un sito fresco come un magazzino o un box non riscaldato per parecchi giorni prima di poterle portate in una ambiente riscaldato.
Non appena le bulbose tenute in casa hanno finito di fiorire eliminare i fiori appassiti, sistemarle nelle loro ciotole, in un luogo luminoso e fresco in modo che si possano irrobustire prima di essere piantate, in seguito, in giardino. Diradare anche i Bucaneve troppo folti dopo la fioritura, quando sarà possibile riprendere a lavorare il terreno.
Nelle regioni a clima mite è possibile piantare i bulbi di gigli già a dimora definitiva, dove fioriranno. Una copertura con torba e terriccio servirà a proteggerli, assieme agli altri bulbi che si pianteranno poi in autunno, dai geli sempre possibili in questa stagione.

 

Frutti e ortaggi

Si possono ancora piantare gli alberi e gli arbusti da frutta, purché le condizioni del tempo siano favorevoli, il terreno lavorabile e il sito dove collocare le piante sia stato preparato opportunamente in precedenza. Verso la fine del mese si può spargere e incorporare nel terreno a mezzo di zappatura, un fertilizzante generico sulla superfice sovrastante le radici degli alberi e degli arbusti fruttiferi.
Iniziare la forzatura che durerà diverse settimane, delle piante di rabarbaro per ottenere una produzione precoce. Preparare il terreno per la prima semina degli ortaggi, che avverrà in marzo, e disporre le protezioni così da mantenere calda la superfice del terreno. E’ tempo di diradare le cipolle seminate in serra.
Seminare la lattuga, le fave, i cavolini di Bruxelles, i cavoli, i cavolfiori, i possi, le carote, le barbabietole, i cocomeri e i meloni sotto vetro per i primi raccolti. Semine di radici, senape e crescione possono essere fatte a intervalli regolari, sempre in ambiente protetto, ovvero in serra. Si riuniscano, infine, le foglie dei broccoli invernali sopra le infiorescenze o teste per proteggerle da eventuali danni.

 

In generale

Scopare, rastrellare e radunare le foglie e i rifiuti accumulati durante l’inverno, specialmente sotto le siepi a aggiungerli al mucchio di concime. In seguito alle giornate invernali ventose, potrebbero essere state portate nel giardino le indesiderabili buste di plastica che  vanno tolte, sia per un fatto di pulizia, sia per evitare che possano danneggiare le piante e soffocare le nuove coltivazioni.
Spianare,  camminandovi sopra, ogni parte di terreno che sia stata sollevata dal gelo e estirpare le erbacce e i muschio dai sentieri e da ogni superfice pavimentata.

 

Aiuole e fioriture miste

Se il terreno e già irrigabile, si zappi leggermente, interrando un concime di fondo, attorno alle piante già esistenti. Ora il momento èp propizio per piantare le radici tuberose di Dalia in torba umida, in serra, perché possano produrre le talee per il mese successivo.
E’ il momento di ordinare i semi delle piante annuali rustiche da seminare, alcune nel sito dove, più avanti nell’anno, fioriranno. Le piante annuali meno resistenti possono invece essere seminate, per iniziare la loro crescita, in serra. Se si ha l’intenzione di fare una nuova aiuola di fiori misti, è il momento di stendere un programma, di ordinare le piante necessarie e di vangare completamente l’area interessata, interrando abbondante quantità di letame ben maturo o  altro composto, otre ad una quantità di polvere di ossa.

 

Il tappeto erboso

Controllare i tappeti erbosi e dove  vi sono delle zone in cui l’acqua ristagna, è necessario praticare dei fori con il forcone o un punteruolo apposito in modo d farla defluire. Spargere, aiutandosi con una scopa, uno strato di circa 15 mm di una miscela di sabbia e torba in parti uguali. Questa, con il tempo, si incorporerà  nel terreno, contribuendo a renderlo  più soffice,  così da garantire alle piccole radici del manto erboso una sufficiente ossigenazione.
Continuare a preparare il terreno per fare un nuovo tappeto erboso, se necessario, mediante la semina. Sempre e necessario, applicare dei vermicidi e dei diserbanti contro il muschio.

 

Alberi e arbusti rampicanti

Se le condizioni del tempo e del terreno sono favorevoli, si possono piantare le rose e altre piante ornamentali, gli alberi e gli arbusti decidui, nei luoghi precedentemente è preparati per accoglierli. Se le piante giungono quando non è possibile collocarle all’aperto, o si tengono in un posto fresco, riparato dal gelo, oppure si mettono un una fossa, in una posizione ben riparata.
E’ buona norma ricordarsi di preparare sempre con un certo anticipo il sito dove andranno collocate. Si taglino tutti i rami secchi, colpiti da malattie, spezzati o comunque troppo esili.