erbacee perenni Alonsoa
Alonsoa

Alonsoa, genere di 6 specie di piante perenni, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Scrofulariacee, originarie delle Ande peruviane. Vengono coltivate come piante annuali nelle zone a clima rigido. Sono apprezzate per il loro fogliame leggero e per i bei fiori, riuniti in lunghi steli floreali, ottimi anche come fiori recisi, anche se la loro durata è molto breve. Sono piante adatte per bordure e aiuole, ma possono anche essere coltivate in vaso con successo.

Le Alonsoa vanno piantate in posizioni soleggiate e in terreni ben drenati. Non richiedono cure particolari, fatta eccezione per frequenti annaffiature durante i periodi più caldi. Si mettono a dimora in aprile-maggio, quando il terreno è ben riscaldato. Si possono anche coltivare in serra se si vuole ottenere una fioritura invernale, utilizzando vasi da una decina di cm, riempiti con torba, terriccio e sabbia in parti uguali.

Potatura. Per ottenere degli esemplari con forma compatta e molte ramificazioni, si tagliano le cime dei germogli quando hanno raggiunto 5-6 cm di lunghezza.

Parassiti animali: le Alonsoa possono essere attaccate dagli afidi, in particolar modo le piante coltivate in vaso che crescono in serra e fioriscono d’inverno. Si combattono con irrorazioni di solfato di nicotina, trattamenti con oli bianchi o gialli, oppure polisolfuri.

Alonsoa acutifolia: specie arbustiva originaria del Perù, molto robusta, alta fino a 60-80 cm. Può essere anche coltivata in serra fredda per la fioritura invernale. Ha foglie ovali, lanceolate, appuntite e dentate ai margini, e fiore rosso scuro, piatti, larghi 1,5-2 cm, che sbocciano da giugno ad ottobre.
Alonsoa compacta: pianta originaria del Perù, alta 30-60 cm. Si tratta di una specie cespugliosa con fitte ramificazioni rosso brune e foglie ovate, verde scuro, cordate alla base. I fiori, rosso brillante o arancio, larghi 2,5 cm, sbocciano da luglio ad ottobre.


riproduzione: per la fioritura estiva si semina in febbraio-marzo, in terrine riempite con una composta leggera, in letto caldo, alla temperatura di 15° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 10-12 cm e si tengono in serra fredda in modo da far irrobustire le piantine, che si metteranno poi a dimora in aprile-maggio. Solo nelle regioni mediterranee, con clima mite, si può seminare direttamente all’aperto per la fioritura estiva. Per la fioritura invernale invece, si semina all’aperto in agosto.
esposizione:
fioritura: da giugno ad ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Celastrus (Celastro)

Celastrus, genere comprendente una trentina di specie di arbusti a foglie caduche e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Celastracee, con fusti volubili alti fino a 7-12 m. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, poco ........

Helichrysum

Helichrysum, genere di 500 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti rustici e semirustici, appartenenti alla famiglia delle Compositae. Sono adatti per i giardini rocciosi soleggiati, dove ........

Holodiscus

Holodiscus, genere di 8 specie di arbusti fioriferi, rustici, a foglie decidue, dei quali si coltiva generalmente una sola specie.
Cresce bene in qualsiasi terreno da giardino non siccitoso. Si pianta in ottobre-novembre ........

Cycas
La Cycas è una piante simile alla palma, originaria del Madagascar, dell'Asia sud-orientale e dell'Oceania, caratterizzata dalla presenza di un fusto eretto, cilindrico, e di un ciuffo di foglie erette, sempreverdi, ........

Cestrum
Cestrum: genere di 150 specie di arbusti a foglie sempreverdi o decidue, distribuiti dal Messico alle zone tropicali dell'America meridionale. Si coltivano all'aperto nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale ........

 

Ricetta del giorno
Frittelle di banane
Amalgamate in una terrina gli ingredienti per la pastella, ovvero 125 gr di farina, 2 dl di acqua tiepida, 5 cucchiai d'olio, 1 uovo e 1 pizzico di sale, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Caprifoglio (Lonicera)

Caprifoglio (Lonicera), genere di 200 specie di arbusti e piante rampicanti, legnose, sempreverdi e decidue, appartenenti alla famiglia delle Caprifogliacee, originarie dell’Asia, dell’America Settentrionale e dell’Europa. ........

Pulsatilla

Pulsatilla, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, affini agli anemoni, adatte per il giardino roccioso; una volta attecchite, vivono a lungo. Le foglie profondamente divise e generalmente pelose, in autunno ........

Astrantia (Astranzia)

Astrantia (Astranzia), genere si10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Umbelliferae. Le specie descritte sono adatte per  le bordure e gruppi misti, al sole o all’ombra. I fiori ........

Erysimum

Erysimum, genere di 100 specie di piante erbacee perenni, annuali e biennali, appartenenti alla famiglia delle Cruciferae, rustiche, simili alle violacciocche e, nonostante siano poco longeve, sono adatte alla coltivazione ........

Drosanthemum

Drosanthemum, genere di 36 specie di piante succulente, originarie del Sud-Africa, appartenenti al grande gruppo dei Mesembryanthemum. Le specie descritte sono adatte per la coltivazione in serra e in appartamento, tuttavia, ........


erbacee perenni Alonsoa
Alonsoa

Alonsoa, genere di 6 specie di piante perenni, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Scrofulariacee, originarie delle Ande peruviane. Vengono coltivate come piante annuali nelle zone a clima rigido. Sono apprezzate per il loro fogliame leggero e per i bei fiori, riuniti in lunghi steli floreali, ottimi anche come fiori recisi, anche se la loro durata è molto breve. Sono piante adatte per bordure e aiuole, ma possono anche essere coltivate in vaso con successo.

Le Alonsoa vanno piantate in posizioni soleggiate e in terreni ben drenati. Non richiedono cure particolari, fatta eccezione per frequenti annaffiature durante i periodi più caldi. Si mettono a dimora in aprile-maggio, quando il terreno è ben riscaldato. Si possono anche coltivare in serra se si vuole ottenere una fioritura invernale, utilizzando vasi da una decina di cm, riempiti con torba, terriccio e sabbia in parti uguali.

Potatura. Per ottenere degli esemplari con forma compatta e molte ramificazioni, si tagliano le cime dei germogli quando hanno raggiunto 5-6 cm di lunghezza.

Parassiti animali: le Alonsoa possono essere attaccate dagli afidi, in particolar modo le piante coltivate in vaso che crescono in serra e fioriscono d’inverno. Si combattono con irrorazioni di solfato di nicotina, trattamenti con oli bianchi o gialli, oppure polisolfuri.

Alonsoa acutifolia: specie arbustiva originaria del Perù, molto robusta, alta fino a 60-80 cm. Può essere anche coltivata in serra fredda per la fioritura invernale. Ha foglie ovali, lanceolate, appuntite e dentate ai margini, e fiore rosso scuro, piatti, larghi 1,5-2 cm, che sbocciano da giugno ad ottobre.
Alonsoa compacta: pianta originaria del Perù, alta 30-60 cm. Si tratta di una specie cespugliosa con fitte ramificazioni rosso brune e foglie ovate, verde scuro, cordate alla base. I fiori, rosso brillante o arancio, larghi 2,5 cm, sbocciano da luglio ad ottobre.


riproduzione: per la fioritura estiva si semina in febbraio-marzo, in terrine riempite con una composta leggera, in letto caldo, alla temperatura di 15° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 10-12 cm e si tengono in serra fredda in modo da far irrobustire le piantine, che si metteranno poi a dimora in aprile-maggio. Solo nelle regioni mediterranee, con clima mite, si può seminare direttamente all’aperto per la fioritura estiva. Per la fioritura invernale invece, si semina all’aperto in agosto.
esposizione:
fioritura: da giugno ad ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su