erbacee perenni Acantholimon
Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi e producono fra giugno e settembre spighe rade di fiori stellati.
Crescono bene nei terreni sabbiosi, ben drenati, arricchiti con frammenti di calcare. Sono perfettamente rustici quando si trovano in posizione soleggiata e in terreno ben drenato, mentre nelle zone umide è meglio coltivarle su di un muro a secco. Si piantano in marzo-aprile e dopo la fioritura si tagliano i fusti fioriferi. Si somministra ogni anno, in marzo, un miscuglio composto di torba, terriccio da giardino e sabbia i parti uguali, altrimenti le piante seccherebbero nella loro parte centrale.

Acantholimon glumaceum: pianta originaria dell'Armenia, alta 15 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pianta compatta, con foglie appuntite, verde scuro. I fiori, di colore dal malva al rosa, del diametro di 1 cm, sono riuniti in numero di 6-8 in spighe lunghe 10 cm e sbocciano da luglio a settembre. Questa specie è la più comune e anche la più semplice da coltivare.
Acantholimon venustum: Pianta originaria dell'Asia Minore, alta 15-20 cm e del diametro di 30 cm. Ha fogliame composto da ciuffi sparsi di colore grigio-argento e fiori, rosa pallido, del diametro di 0,8-1 cm, che sbocciano sopra le foglie da luglio a settembre. Questa pianta è polimorfa e meno rustica della precedente e l'umidità invernale potrebbe ritardarne la crescita.


riproduzione: si semina in febbraio, in ciotole riempite con una composta per semi, in letto caldo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 7-8 cm riempiti di torba e sabbia in parti uguali. Si piantano all'aperto l'anno successivo in marzo. Si possono pure moltiplicare per talea prelevando dei rametti lunghi 5 cm, in luglio-agosto, e si piantano in letto freddo in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in un miscuglio di 3 parti di composta per vasi e 1 parte di frammenti calcarei e si tengono in letto freddo per poi metterle a dimora in marzo-aprile dell'anno successivo.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Hosta
L' Hosta , originaria del Giappone e Cina, comprende circa 20 specie ed è una pianta erbacea perenne, rustica, dal fogliame molto ornamentale.
Le foglie sono di forma ovale, più o meno larghe, attraversate ........

Maclura

Maclura, genere di 12 specie di piante arbustive e arboree appartenenti alla famiglia delle Moraceae, diffuse allo stato spontaneo in Asia, Africa e Stati Uniti. La specie descritta è particolarmente indicata ad essere utilizzata  ........

Desfontainea

Desfontainea, genere comprendente una sola specie arbustiva, sempreverde, originaria dell'America meridionale, semirustica e adatta per la coltivazione all'aperto nelle zone a clima temperato.
Si pianta in settembre o ........

Angelica

Angelica, pianta erbacea perenne, rustica, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, spontanea in Europa e in Asia. L’Angelica si pianta in marzo-aprile in terreni ricchi di sostanza organica, umidi, e in posizione ........

Cortaderia - Erba delle Pampas
La Cortaderia o Erba delle Pampas è una pianta graminacea sempreverde che conta 15 specie. Piante molto uno sfondo scuro. La specie rustica è adatta per le bordure miste e per formare ........

 

Ricetta del giorno
Rotolone alla crema
Versare in un pentolino basso, latte, burro e zucchero, sciogliere a fuoco lento e una volta che il composto sarà omogeneo, togliere dal fuoco e lasciare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Euonymus (Evonymus – Evonimo)

Euonymus (Evonymus – Evonimo), genere di 176 specie di arbusti o alberi sempreverdi o decidui, appartenenti alla famiglia delle Celastraceae, con fiori insignificanti. Le specie decidue sono coltivate soprattutto ........

Lythrum
Il Lythrum , originaria dell'America, Europa e Oceania, comprende circa 30 specie ed è una pianta erbacea perenne o annuale, rustica che hanno dato origine a varietà che possono essere coltivate ovunque, ........

Sanvitalia

Sanvitalia, genere di 7 pecie di piante erbacee, annuali e perenni, dall'abbondante fioritura. La specie annuale decritta si coltiva nelle bordure, nel giardino roccioso e anche in vaso esposto al sole.
Si pianta in terreno ........

Hieracium

Hieracium, genere di almeno 1000 specie di piante erbacee, perenni, diffuse in tutte le regioni temperate e tropicali del pianeta. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e alpino.
Possono essere coltivati ........

Catalpa

Catalpa, genere di 11 specie di alberi a foglie decidue, rustici, originari dell'Asia e del continente americano. La specie descritta è una pianta molto vigorosa, con chioma tondeggiante e foglie e fiori molto ornamentali. ........


erbacee perenni Acantholimon
Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi e producono fra giugno e settembre spighe rade di fiori stellati.
Crescono bene nei terreni sabbiosi, ben drenati, arricchiti con frammenti di calcare. Sono perfettamente rustici quando si trovano in posizione soleggiata e in terreno ben drenato, mentre nelle zone umide è meglio coltivarle su di un muro a secco. Si piantano in marzo-aprile e dopo la fioritura si tagliano i fusti fioriferi. Si somministra ogni anno, in marzo, un miscuglio composto di torba, terriccio da giardino e sabbia i parti uguali, altrimenti le piante seccherebbero nella loro parte centrale.

Acantholimon glumaceum: pianta originaria dell'Armenia, alta 15 cm e del diametro di 30 cm. Si tratta di una pianta compatta, con foglie appuntite, verde scuro. I fiori, di colore dal malva al rosa, del diametro di 1 cm, sono riuniti in numero di 6-8 in spighe lunghe 10 cm e sbocciano da luglio a settembre. Questa specie è la più comune e anche la più semplice da coltivare.
Acantholimon venustum: Pianta originaria dell'Asia Minore, alta 15-20 cm e del diametro di 30 cm. Ha fogliame composto da ciuffi sparsi di colore grigio-argento e fiori, rosa pallido, del diametro di 0,8-1 cm, che sbocciano sopra le foglie da luglio a settembre. Questa pianta è polimorfa e meno rustica della precedente e l'umidità invernale potrebbe ritardarne la crescita.


riproduzione: si semina in febbraio, in ciotole riempite con una composta per semi, in letto caldo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 7-8 cm riempiti di torba e sabbia in parti uguali. Si piantano all'aperto l'anno successivo in marzo. Si possono pure moltiplicare per talea prelevando dei rametti lunghi 5 cm, in luglio-agosto, e si piantano in letto freddo in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in un miscuglio di 3 parti di composta per vasi e 1 parte di frammenti calcarei e si tengono in letto freddo per poi metterle a dimora in marzo-aprile dell'anno successivo.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su