rampicanti da fiore Eccremocarpus
Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine in vasi riempiti con terriccio da giardino fertile e ben drenato, alla base di un muro riparato esposto a sud e a sud-ovest, avendo cura di sostenerle con bastoncini e, successivamente, con fili di ferro o corde. Se la stagione è siccitosa, si annaffiano abbondantemente. Si recidono le infiorescenze appassite a meno che si desideri raccoglierne i semi. Nelle zone a clima invernale mite si possono anche piantare in piena terra ad inizio primavera, e sempre nello stesso periodo vanno tagliati tutti i rami danneggiati dal freddo.

Eccremocarpus scaber: pianta originaria del Cile, alta 3-4 m. Si tratta di una specie dai fusti sottili, che all'inizio tendono a crescere verso l'alto per poi ramificarsi. Le foglie, bipennate, verde scuro, terminano con un viticcio che si attacca a qualsiasi sostegno. I fiori, tubulosi, arancio-scarlatti, lunghi 2,5 cm, riuniti in numero di 10-12 in racemi terminali, sbocciano in gran numero da giugno ad ottobre. Esistono delle varietà a fiori gialli.


riproduzione: in febbraio o all'inizio di marzo si semina in vasi riempiti con una composta da semi, in serra o in cassone alla temperatura di 15° C. Le piantine si ripicchettano in vasi da 10 cm, 3 per vaso, e si fanno crescere al riparo dal freddo. Se si provvede a mettere dei sostegni, i germogli si sviluppano rapidamente. Le piantine vanno fatte irrobustire prima di metterle a dimora. Nelle zone a clima mite si piuò anche seminare in estate e le piantinme, appena possibile, si ripicchettano e vanno fatte svernare in ambiente riparato. Si mettono poi a dimora ad inizio primavera.
esposizione:
fioritura: da giugno a ottobre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Pancratium (Pancrazio)

Pancratium (Pancrazio), genere di 15 specie di piante bulbose. Le due specie descritte, spontanee nelle zone litoranee dell'Italia centro-meridionale e insulare, possono essere coltivate nella maggior parte delle regioni ........

Edgeworthia

Edgeworthia, genere di 3 specie di arbusti a foglie decidue o sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Thymeleaceae, originari dell’Asia centro-orientale. La specie descritta è coltivata per i fiori, che sbocciano verso ........

Symphoricarpos (Sinforina)

Symphoricarpos (Sinforina), genere di 18 specie di arbusti rustici a foglie decidue, della famiglia delle Caprifoliaceae, adatti per le posizioni ombreggiate. Sono arbusti polloniferi, che producono bacche grandi, bianche ........

Helxine

Helxine, genere comprendente una sola specie perenne, strisciante, semirustica, adatta per coprire il terreno. Può essere coltivata anche in appartamento o in serra fredda.
Si coltiva in tutti i terreni da giardino, in ........

Campanula

Campanula, genere di 300 specie di pianta erbacee annuali, biennali e perenni, appartenenti alla famiglia delle Campanulaceae, nella maggior parte rustiche. Le specie descritte sono per lo più perenni, alcune sono biennali ........

 

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Gasteria

Gasteria, genere di 70 specie di piante perenni da serra, succulente, piccole, quasi prive di fusto. Si coltivano per le foglie, dure, lucide, variamente macchiate, molto ornamentali, generalmente disposte su 2 file. I fiori, ........

Arum

Arum, genere di 15 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, originarie dell'Europa e dei Paesi del bacino del Mediterraneo, con grandi foglie basali, lungamente picciolate e infiorescenze a spadice avvolte da una spata. ........

Pungitòpo (Ruscus)
Il Pungitòpo (Ruscus) , originario dell'Europa, madera, Caucaso e Persia, comprende 4 specie ed è un piccolo arbusto a fogliame persistente.
Le foglie sono ridotte a piccole squame, quelle comunemente ........

Aubrèzia (Aubrietia)
L' Aubrèzia (Aubrietia) , originaria dell'Asia Minore, Grcia, Persia e Italia comprende una decina di specie ed è una erbacea perenne rustica, a crescita lenta, molto cespugliosa, che tende a formare ........

Aloe
Aloe: genere di 275 specie di piante perenni originarie del Sud-Africa, coltivate principalmente per le loro rosette di foglie succulente. A prima vista queste piante possono assomigliare alla Agavi, ma a ........


rampicanti da fiore Eccremocarpus
Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine in vasi riempiti con terriccio da giardino fertile e ben drenato, alla base di un muro riparato esposto a sud e a sud-ovest, avendo cura di sostenerle con bastoncini e, successivamente, con fili di ferro o corde. Se la stagione è siccitosa, si annaffiano abbondantemente. Si recidono le infiorescenze appassite a meno che si desideri raccoglierne i semi. Nelle zone a clima invernale mite si possono anche piantare in piena terra ad inizio primavera, e sempre nello stesso periodo vanno tagliati tutti i rami danneggiati dal freddo.

Eccremocarpus scaber: pianta originaria del Cile, alta 3-4 m. Si tratta di una specie dai fusti sottili, che all'inizio tendono a crescere verso l'alto per poi ramificarsi. Le foglie, bipennate, verde scuro, terminano con un viticcio che si attacca a qualsiasi sostegno. I fiori, tubulosi, arancio-scarlatti, lunghi 2,5 cm, riuniti in numero di 10-12 in racemi terminali, sbocciano in gran numero da giugno ad ottobre. Esistono delle varietà a fiori gialli.


riproduzione: in febbraio o all'inizio di marzo si semina in vasi riempiti con una composta da semi, in serra o in cassone alla temperatura di 15° C. Le piantine si ripicchettano in vasi da 10 cm, 3 per vaso, e si fanno crescere al riparo dal freddo. Se si provvede a mettere dei sostegni, i germogli si sviluppano rapidamente. Le piantine vanno fatte irrobustire prima di metterle a dimora. Nelle zone a clima mite si piuò anche seminare in estate e le piantinme, appena possibile, si ripicchettano e vanno fatte svernare in ambiente riparato. Si mettono poi a dimora ad inizio primavera.
esposizione:
fioritura: da giugno a ottobre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su