erbacee annuali Helipterum
Helipterum

Helipterum, genere di 90 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti. Le piante descritte sono annuali, hanno capolini molto durevoli, simili a quelli delle margherite, e sono adatte  per essere coltivate nelle bordure e in vaso.
Si coltivano facilmente in quasi tutti i terreni, ma crescono particolarmente bene in quelli poveri, ben drenati, in posizioni soleggiate. Per far seccare le infiorescenze, si tagliano i capolini prima che i fiori del raggio si siano completamente aperti e si appendono capovolti, in luogo fresco e areato. Si possono coltivare anche in vasi almeno da 15cm, riempiti con una composta da vasi.

Helipterum humboldtianum: pianta originaria dell'Australia, alta 50 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta annuale rustica, con foglie lineari-lanceolate, appuntite, tomentose, quasi bianche. I fusti, eretti, portano capolini gialli profumati, riuniti in corimbi larghi 8 cm, che sbocciano da luglio a settembre e diventano verdi quando seccano.
Helipterum manglesii: pianta originaria dell'Australia, alta 40 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta annuale, adatta per le bordure erbacee e il giardino roccioso, con foglie oblunghe, glauche. Ogni fusto porta un solo capolino largo 4 cm, rosso o bianco con disco giallo. Fiorisce da luglio a settembre. Sono disponibili varietà molto belle, con capolini di diversi colori, dal bianco al rosa.
Helipterum roseum: pianta originaria dell'Australia, alta 40-50 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta annuale, con foglie strette, appuntite, grigio-verdi. I fusti sottili portano capolini semidoppi, rosa, larghi 2,5 cm, che compaiono in luglio-agosto


riproduzione: si semina direttamente a dimora in aprile, e successivamente si diradano le piantine alla distanza desiderata. Si consiglia di procedere in questo modo in quanto gli Helipterum non sempre sopportano bene il trapianto. Comunque, si può procedere alla semina anche in cassette, sotto vetro, in marzo, alla temperatura di 15° C. Si fanno irrobustire le piantine in cassone freddo, prima di metterle definitivamente a dimora in maggio. Per evitare il trapianto, è comunque possibile seminarle nei vasetti di torba che potranno, quindi, essere interrati direttamente.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Puschkinia

Puschkinia, genere di 2 specie di piante bulbose, piccole, rustiche, originarie delle zone comprese fra Asia Minore e Afghanistan. La specie descritta si coltiva all'aperto, nei prati, nel giardino roccioso, nelle bordure ........

Crinodendron

Crinodendron, genere di 2 specie di alberi o arbusti sempreverdi, originari dell'America meridionale. La specie descritta può essere coltivata all'aperto nelle regioni a clima mite.
Questo arbusto o piccolo albero cresce ........

Ononis

Ononis, genere di 75 specie di piante erbacee  e suffruticose, perenni e annuali, sempreverdi e decidue, adatte per le scarpate soleggiate e per il giardino roccioso. Hanno foglie trifogliate e fiori con corolla papilionacea.
Si ........

Rudbeckia

Rudbeckia, genere di 25 specie di piante erbacee perenni, annuali, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure e per la produzione del fiore reciso, assai durevole dopo la raccolta. Si tratta di specie facili ........

Halesia

Halesia, genere di 6 specie di alberi o arbusti a foglie decidue, originari dell'America settentrionale e della Cina. generalmente si coltivano solo le specie americane, molto ornamentali, con una bella fioritura primaverile.
Crescono ........

 

Ricetta del giorno
Orecchiette con cime di rapa e tofu
Lavate le cime di rapa, tagliatele a pezzettini e lessatele in acqua salata bollente. Nel frattempo in una padella fate soffriggere un cucchiaio di olio ....
sono presenti 534 piante
sono presenti 231 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Nandina

Nandina, genere di una sola specie di piante arbustive, sempreverdi, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Berberidaceae, simili al bambù.
Si pianta fra marzo e maggio in terreno fertile, ben drenato, in posizioni ........

Malcolmia

Malcolmia, genere di 35 specie di piante erbacee, per la maggior parte annuali. La specie descritta può essere impiegata nel primo piano delle bordure e nei giardini rocciosi.
Può essere coltivara in qualsiasi terreno ........

Mesembryanthemum (Mesembriantemo)
Il Mesembryanthemum (Mesembriantemo) è una pianta del genere succulente che, in passato, contava circa 1000 specie, mentre attualmente il genere è stato smembrato in tanti altri generi diversi.

Pulmonaria
Pulmonaria, genere di 10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, a crescita lenta, adatte per il giardino roccioso e per coprire il terreno nelle posizioni ombreggiate. In alcune specie le foglie sono macchiate ........

Andromeda

Andromeda, genere di 2 specie di arbusti sempreverdi, di taglia ridotta, con foglie piccole e strette e fiori minuscoli, riuniti in ombrelle terminali. Sono piante rustiche, adatte per le bordure arbustive e per il giardino ........


erbacee annuali Helipterum
Helipterum

Helipterum, genere di 90 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti. Le piante descritte sono annuali, hanno capolini molto durevoli, simili a quelli delle margherite, e sono adatte  per essere coltivate nelle bordure e in vaso.
Si coltivano facilmente in quasi tutti i terreni, ma crescono particolarmente bene in quelli poveri, ben drenati, in posizioni soleggiate. Per far seccare le infiorescenze, si tagliano i capolini prima che i fiori del raggio si siano completamente aperti e si appendono capovolti, in luogo fresco e areato. Si possono coltivare anche in vasi almeno da 15cm, riempiti con una composta da vasi.

Helipterum humboldtianum: pianta originaria dell'Australia, alta 50 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta annuale rustica, con foglie lineari-lanceolate, appuntite, tomentose, quasi bianche. I fusti, eretti, portano capolini gialli profumati, riuniti in corimbi larghi 8 cm, che sbocciano da luglio a settembre e diventano verdi quando seccano.
Helipterum manglesii: pianta originaria dell'Australia, alta 40 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta annuale, adatta per le bordure erbacee e il giardino roccioso, con foglie oblunghe, glauche. Ogni fusto porta un solo capolino largo 4 cm, rosso o bianco con disco giallo. Fiorisce da luglio a settembre. Sono disponibili varietà molto belle, con capolini di diversi colori, dal bianco al rosa.
Helipterum roseum: pianta originaria dell'Australia, alta 40-50 cm, distanza tra le piante 15 cm. Si tratta di una pianta annuale, con foglie strette, appuntite, grigio-verdi. I fusti sottili portano capolini semidoppi, rosa, larghi 2,5 cm, che compaiono in luglio-agosto


riproduzione: si semina direttamente a dimora in aprile, e successivamente si diradano le piantine alla distanza desiderata. Si consiglia di procedere in questo modo in quanto gli Helipterum non sempre sopportano bene il trapianto. Comunque, si può procedere alla semina anche in cassette, sotto vetro, in marzo, alla temperatura di 15° C. Si fanno irrobustire le piantine in cassone freddo, prima di metterle definitivamente a dimora in maggio. Per evitare il trapianto, è comunque possibile seminarle nei vasetti di torba che potranno, quindi, essere interrati direttamente.
esposizione:
fioritura: da luglio a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su