erbacee annuali Alisso (Alyssum)
Alisso (Alyssum)

L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere annuali o perenni, a seconda della specie e anche a seconda dell'andamento climatico, sono in genere a bassa vegetazione formando graziosi cuscini che si ricoprono completamente di fiorellini, ma possono assumere anche portamento semiarbustivo con fusti abbastanza legnificati verso la base, ma  comunque senza superare mai i 50-60 cm di altezza.
Le foglie sono piccole, oblunghe, talvolta dentate di colore verde chiaro, I fiori si colore bianco, lilla o giallo, piuttosto piccoli, sono formati da 4 petali e sono riuniti in grappoli terminali.
vengono utilizzate per formare bordure, per decorare il giardino roccioso, per creare macchie fiorite al centro del prato; è possibile anche la coltivazione in vaso su balconi e terrazzi.
Vanno piantati in primavera, in normale terra da giardino, meglio se mescolata a 1/6 di sabbia e non hanno particolari e sigenze, se non quella di una normale, anche se non abbondante, annaffiatura.

L'Alisso è senza dubbio una delle piante pioù utilizzate nei giardini di stile spontaneo e roccioso per la rusticità e bellezza dei suoi fiori. Forma densi cuscini fioriti fino ad autunno inoltrato e oltre, in zone a clima mite.

Aliyssum maritimum: chiamato anche "alisso odoroso" ha fiori bianchi o violetti e comprende numerose varietà di diversa altezza. Non ha particolari esigenze, ma predilige il clima tiepido e il terreno asciutto; in tali condizioni si comporta da specie perenne. In climi meno miti e in quelli dell'Italia settentrionale deve essere considerato annuale e quindi riseminatogni primavera poichè difficilmente sopravvive al gelo invernale.
Alyssum saxatile: detto anche "alisso delle rocce" , ha fiori gialli, vive di preferenza nei luoghi rocciosi caldi e asciutti, ma può essere coltivato anche al Nord purchè lo si protegga in inverno con una copertura di plastica.
Alyssum nontanum: adatto ai freschi climi dell'Italia settentrionale, ha fiori gialli ed è specie quasi strisciante e nana.
Alyssum argenteum: pianta nana, perenne, a fiori gialli che nasce spontaneamente nell'Italia settentrionale ed è ideale per piccole roccaglie o in vaso.
riproduzione: Si effettua per seme da maggio a luglio, mettendo a dimora in autunno o nella primavera successiva; oppure per divisione dei cespi in estate, preferibilmente dopo la fioritura. Comu nque, nelle zone a clima mite, si diffonde spontaneamente con grande facilità.
esposizione:
fioritura: Da maggio ad autunno inoltrato, a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Echinops (Echinopo)

Echinops (Echinopo), genere di 100 specie di piante erbacee perenni e biennali, rustiche, dai capolini sferici color metallo lucido, che possono essere recisi e seccati per le decorazioni invernali. Le specie perenni hanno ........

Nelumbo (Fior di Loto)

Nelumbo (Fior di Loto), genere di 2 specie perenni, acquatiche, una delle quali, il Fior di Loto propriamente detto, è conosciuta sin dall’antichità. Ambedue hanno foglie peltate, a lamina tondeggiante, ondulata, leggermente ........

Mimulus (Mimolo)

Mimulus Mimolo, genere di 100 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, moderatamente rustiche. Allo stato spontaneo queste piante crescono nei terreni paludosi, sebbene si possano anche coltivare in tutti i terreni ........

Briza

Briza, genere di 20 specie di graminaceae rustiche, annuali e perenni. Sono coltivate per le pannocchie, molto ornamentali, formate da spighette perlacee o bruno-purpuree, pendenti; si possono impiegare nelle composizini ........

Cotinus (Sommaco)
Il Cotinus (Sommaco) è un genere di 3 specie di alberi o grandi arbusti a foglie decidue, rustici, apprezzati per la bella fioritura e per i birllanti colori autunnali delle foglie.
Questi apiccoli alberi ........

 

Ricetta del giorno
Asparagi alla milanese
Raschiare i gambi degli asparagi della pellicola esterna, pareggiare le estremità, in modo che risultino tutti della stessa lunghezza, lavarli, legarli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in ........

Nelumbo (Fior di Loto)

Nelumbo (Fior di Loto), genere di 2 specie perenni, acquatiche, una delle quali, il Fior di Loto propriamente detto, è conosciuta sin dall’antichità. Ambedue hanno foglie peltate, a lamina tondeggiante, ondulata, leggermente ........

Podophyllum

Podophyllum, genere di 10 specie di erbacee perenni, rustiche, rizomatose, appartenenti alla famiglia delle Podophyllaceae. La  specie descritta è adatta alla coltivazione in terreni umidi e ricchi di sostanze organiche.
Si ........

Sagina

Sagina, genere di 20-30 specie di piante erbacee, prevalentemente perenni, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni temperate e temperato-fredde dell'emisfero settentrionale. La specie descritta è adatta a formare tappeti ........

Cyananthus

Cyananthus, genere di circa 30 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il giardino roccioso. Hanno fiori imbutiformi, con 5 lobi tondeggianti od ovali rivolti verso l'esterno.
Si piantano in marzo-aprile, ........


erbacee annuali Alisso (Alyssum)
Alisso (Alyssum)

L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere annuali o perenni, a seconda della specie e anche a seconda dell'andamento climatico, sono in genere a bassa vegetazione formando graziosi cuscini che si ricoprono completamente di fiorellini, ma possono assumere anche portamento semiarbustivo con fusti abbastanza legnificati verso la base, ma  comunque senza superare mai i 50-60 cm di altezza.
Le foglie sono piccole, oblunghe, talvolta dentate di colore verde chiaro, I fiori si colore bianco, lilla o giallo, piuttosto piccoli, sono formati da 4 petali e sono riuniti in grappoli terminali.
vengono utilizzate per formare bordure, per decorare il giardino roccioso, per creare macchie fiorite al centro del prato; è possibile anche la coltivazione in vaso su balconi e terrazzi.
Vanno piantati in primavera, in normale terra da giardino, meglio se mescolata a 1/6 di sabbia e non hanno particolari e sigenze, se non quella di una normale, anche se non abbondante, annaffiatura.

L'Alisso è senza dubbio una delle piante pioù utilizzate nei giardini di stile spontaneo e roccioso per la rusticità e bellezza dei suoi fiori. Forma densi cuscini fioriti fino ad autunno inoltrato e oltre, in zone a clima mite.

Aliyssum maritimum: chiamato anche "alisso odoroso" ha fiori bianchi o violetti e comprende numerose varietà di diversa altezza. Non ha particolari esigenze, ma predilige il clima tiepido e il terreno asciutto; in tali condizioni si comporta da specie perenne. In climi meno miti e in quelli dell'Italia settentrionale deve essere considerato annuale e quindi riseminatogni primavera poichè difficilmente sopravvive al gelo invernale.
Alyssum saxatile: detto anche "alisso delle rocce" , ha fiori gialli, vive di preferenza nei luoghi rocciosi caldi e asciutti, ma può essere coltivato anche al Nord purchè lo si protegga in inverno con una copertura di plastica.
Alyssum nontanum: adatto ai freschi climi dell'Italia settentrionale, ha fiori gialli ed è specie quasi strisciante e nana.
Alyssum argenteum: pianta nana, perenne, a fiori gialli che nasce spontaneamente nell'Italia settentrionale ed è ideale per piccole roccaglie o in vaso.

riproduzione: Si effettua per seme da maggio a luglio, mettendo a dimora in autunno o nella primavera successiva; oppure per divisione dei cespi in estate, preferibilmente dopo la fioritura. Comu nque, nelle zone a clima mite, si diffonde spontaneamente con grande facilità.
esposizione:
fioritura: Da maggio ad autunno inoltrato, a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su