erbacee perenni Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide)

Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  se coltivate in vaso.
Le Anagallis si piantano all'aperto in posizioni soleggiate tra marzo,  aprile e maggio. Si coltivano anche in terrine riempite cin una composta per vasi e si rinvasano ogni anno in marzo.

Parassiti animali: gli Afidi costituiscono i parassiti più frequenti.

Anagallis arvensis: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 3-5 cm, distanza tra le piante 15 cm. Pianta annuale che preferisce un terreno ben drenato, rustica, a portamento espanso o prostrato, con foglie ovate, verde brillante. I fiori, scarlatti, appiattiti, del diametro di 0,8-0,9 cm, compaiono da luglio ad ottobre. Allo stato spontaneo questa pianta è infestante nei campi e nei giardini ma le varietà coltivate sono pregiate. Anagallis arvensis cerulea è una delle forme più note e produce una gran quantità di fiori blu scuro.
Anagallis linifolia: pianta originaria delle regioni mediterranee occidentali, alta 30 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne che predilige terreni ben drenati, da coltivare come annuale nelle zone a clima invernale rigido. Le foglie sono verde scuro, lanceolate; i fiori, appiattiti, hanno forma simile alla specie precedente e sono azzurro-genziana con la parte inferiore rosso porpora, larghi 2,5-3 cm. Fiorisce da giugno a settembre. Alcune varietà, con diverse tonalità di azzurro e rosso, sono piante molto belle che possono essere coltivate in vaso con successo.
Anagallis tenella: pianta originaria di Europa e Italia, alta 2,5 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne semirustica con foglie ovali che predilige terreni leggermente umiferi; i fusti, deboli, prostrati, sono costellati di fiori campanulati, rivolti verso l'alto, lunghi 0,8 cm, generalmente rosa pallido, con venature rosa più scuro, che compaiono da maggio a luglio. La varietà Studland è particolarmente bella con fiori rosa scuro. Questa specie, nelle zone ad inverni molto rigidi, deve essere protetta dal freddo.


riproduzione: Anagalli tenella si moltiplica per divisione dei cespi in aprile-maggio e si ripianta immediatamente. Anagallis linifolia si semina in serra in cassone alla temperatura di 10°C, in marzo. Anagallis arvensis si semina direttamente a dimora in marzo o aprile. Se si desidera ottenere fioriture invernali in serra, si semina in vaso in luglio-agosto. Le piantine di Anagallis linifolia si ripicchettano e si fanno irrobustire in letto fredo, prima di piantarle a dimora in maggio.
esposizione:
fioritura: da maggio ad ottobre a seconda della varietà




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Cycas
La Cycas è una piante simile alla palma, originaria del Madagascar, dell'Asia sud-orientale e dell'Oceania, caratterizzata dalla presenza di un fusto eretto, cilindrico, e di un ciuffo di foglie erette, sempreverdi, ........

Datura

La Datura, originaria dellAmerica tropicale, India, regioni meridionali degli Stati Uniti, Perù, Cile e messico, comprende circa 10 specie ed è una pianta annuale semirustica o anche arbustiva o arborescente. ........

Echinacea

Echinacea, genere di 3 specie di piante erbacee perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure soleggiate e per la produzione di fiori da recidere.
Si piantano in ottobre o in marzo in pieno sole, in ........

Carex

Carex: genere vastissimo, comprendente 1500-2000 specie appartenenti alla famiglia delle Cyperaceae, diffuse in tutti i continenti e in tutti gli ambienti. Dalle rive del mare alle zone montuose. Le specie descritte vengono ........

Casuarina

Casuarina, genere di 45 specie di alberi o arbusti originari del Madagascar, dell'Africa orientale, Asia sud-orientale, Malesia e Australia. Le specie arboree descritte sono indicate per formare delle barriere frangivento ........

 

Ricetta del giorno
Polpettine di fagioli
Lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e metterle da parte. Lessare nel frattempo i fagioli, tritare il porro, sgocciolare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Godetia (Godezia)

Godetia (Godezia), genere di 20 specie di piante erbacee annuali, rustiche. Le specie descritte sono piante da bordura molto diffuse, folte, con fiori semplici o doppi, molto colorati. Si possono coltivare anche in vaso ........

Caryopteris

Caryopteris, genere di 15 specie di arbusti a foglie decidue, rustici o semirustici, originari dell'Asia orientale. Hanno foglie grigio-verdi e fiori azzurro lavanda, che sbocciano nella tarda estate o in autunno. Le specie ........

Acanthus (Acanto)

Acanthus, genere di 50 specie di piante erbacee perenni, con foglie molto ornamentali e infiorescenze a spiga, formate da grandi brattee che ricoprono i fiori tubolosi. Le specie descritte sono rustiche e si possono coltivare ........

Gunnera
Gunnera, genere di 50 specie di piante erbacee, perenni, delicate o semirustiche, che comprende specie nane e piante di notevoli dimensioni. Formano grandi cespi e sono adatte per essere coltivate vicino ai laghetti ........

Ipèrico (Hypericum)
L' Ipèrico (Hypericum) , originario dell'Europa, bacino del mediterraneo, Asia Minore, Himalaya, Yunnan, e America settentrionale, comprende circa 400 specie ed è un arbusto sempreverde e una erbacea ........


erbacee perenni Anagallis (Anagallide)
Anagallis (Anagallide)

Anagallis (Anagallide): genere di 31 specie di piante perenni e annuali, rustiche e semirustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure, il giardino rocioso e la serra alpina. Danno buoni risultati anche  se coltivate in vaso.
Le Anagallis si piantano all'aperto in posizioni soleggiate tra marzo,  aprile e maggio. Si coltivano anche in terrine riempite cin una composta per vasi e si rinvasano ogni anno in marzo.

Parassiti animali: gli Afidi costituiscono i parassiti più frequenti.

Anagallis arvensis: pianta originaria dell'Europa e Italia, alta 3-5 cm, distanza tra le piante 15 cm. Pianta annuale che preferisce un terreno ben drenato, rustica, a portamento espanso o prostrato, con foglie ovate, verde brillante. I fiori, scarlatti, appiattiti, del diametro di 0,8-0,9 cm, compaiono da luglio ad ottobre. Allo stato spontaneo questa pianta è infestante nei campi e nei giardini ma le varietà coltivate sono pregiate. Anagallis arvensis cerulea è una delle forme più note e produce una gran quantità di fiori blu scuro.
Anagallis linifolia: pianta originaria delle regioni mediterranee occidentali, alta 30 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne che predilige terreni ben drenati, da coltivare come annuale nelle zone a clima invernale rigido. Le foglie sono verde scuro, lanceolate; i fiori, appiattiti, hanno forma simile alla specie precedente e sono azzurro-genziana con la parte inferiore rosso porpora, larghi 2,5-3 cm. Fiorisce da giugno a settembre. Alcune varietà, con diverse tonalità di azzurro e rosso, sono piante molto belle che possono essere coltivate in vaso con successo.
Anagallis tenella: pianta originaria di Europa e Italia, alta 2,5 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una specie perenne semirustica con foglie ovali che predilige terreni leggermente umiferi; i fusti, deboli, prostrati, sono costellati di fiori campanulati, rivolti verso l'alto, lunghi 0,8 cm, generalmente rosa pallido, con venature rosa più scuro, che compaiono da maggio a luglio. La varietà Studland è particolarmente bella con fiori rosa scuro. Questa specie, nelle zone ad inverni molto rigidi, deve essere protetta dal freddo.


riproduzione: Anagalli tenella si moltiplica per divisione dei cespi in aprile-maggio e si ripianta immediatamente. Anagallis linifolia si semina in serra in cassone alla temperatura di 10°C, in marzo. Anagallis arvensis si semina direttamente a dimora in marzo o aprile. Se si desidera ottenere fioriture invernali in serra, si semina in vaso in luglio-agosto. Le piantine di Anagallis linifolia si ripicchettano e si fanno irrobustire in letto fredo, prima di piantarle a dimora in maggio.
esposizione:
fioritura: da maggio ad ottobre a seconda della varietà



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su