piante da interni appartamento Chlorophytum
Chlorophytum

Chlorophytum, genere di 215 specie di piante erbacee sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae. La specie descritta è abbastanza facile da coltivare sia in serra che in appartamento e anche all’aperto nelle regioni a clima mite.
Si coltiva con una composta da vasi o in un miscuglio a base di torba.. Si annaffia abbondantemente in primavera e in estate e, da ottobre a marzo, si diradano le annaffiature senza tuttavia lasciar mai seccare completamente la composta.  In inverno si mantiene una temperatura minima di 7° C, sebbene le piante siano in grado di sopravvivere per brevi tratti anche a temperature più basse. Da giugno a settembre si somministra settimanalmente del concime liquido e si rinvasano le piante annualmente, in marzo-aprile, in vasi di dimensioni progressivamente crescenti fino ad un massimo di 20-25 cm d diametro. Se non si rinvasano e non si concimano regolarmente, le foglie possono imbrunirsi all’apice. Negli appartamenti le piante vanno tenute in posizioni ben illuminate e al riparo dalle correnti d’aria.

Chlorophytum elatum:
pianta originaria del Sud-Africa, alta 25 cm. Le foglie, lineari-acuminate, lunghe fino a 30 cm, sono verde chiaro con bande longitudinali bianche, e in certi casi i margini sono bianchi e la zona centrale verde, mentre in altri casi i margini sono verdi e la zona centrale bianca. Questa pianta produce fusti fioriferi prostrati, lunghi fino a 60 cm, ramificati verso l’estremità, che portano fiori bianchi, stellati, larghi 2-3 cm, riuniti in pannocchie. All’estremità dei fusti si formano anche ciuffi di piccole foglie.


riproduzione: si fissano i ciuffi di foglie che si formano all’estremità dei fusti in piccoli vasi, riempiti con una composta da vasi, senza staccarli dalla pianta madre e coprendo con la composta la base delle foglie. Quando è avvenuta la radicazione, si separano le giovani piantine tagliando semplicemente i fusti.
Le piante di grandi dimensioni possono essere divise e ripiantate immediatamente in marzo-aprile.
esposizione:
fioritura: primavera-estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Ursinia

Ursinia, genere di 80 specie di piante perenni ed annuali e di arbusti. Le specie descritte si coltivano nelle bordure miste e nelle aiuole e anche in vaso e sono anche adatte per la produzione di fiori da recidere. I capolini ........

Lantàna (Lantana)

La Lantàna (Lantana), originaria dell'America, Africa e Asia comprende circa 50 speciie ed è un arbusto a foglia caduca, perenne, con rami a portamento ricadente.
Le foglie ovali, seghettate, ........

Paliurus

Paliurus, genere di 2 specie di piante arbustive decidue, appartenenti alla famiglia delle Rhamnaceae, diffuse nelle regioni temperato-calde dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa. La specie descritta, per il fatto di essere ........

Celastrus (Celastro)

Celastrus, genere comprendente una trentina di specie di arbusti a foglie caduche e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Celastracee, con fusti volubili alti fino a 7-12 m. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, poco ........

Arctostaphylos

Arctortaphylos, genere di 70 piante a foglie decidue e sempreverdi, legnose, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae. Si tratta di piccoli alberi o arbusti a fusti prostrati.
Si piantano ........

 

Ricetta del giorno
Asparagi alla milanese
Raschiare i gambi degli asparagi della pellicola esterna, pareggiare le estremità, in modo che risultino tutti della stessa lunghezza, lavarli, legarli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Dictamnus

Dictamnus, genere di 6 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. La specie descritta è molto ornamentale, generalmente longeva, adatta per le bordure soleggiate. Non deve essere confusa con la specie annuale rustica Kochia ........

Alchechengio (Physalis)

Alchechengio (Phisalis), genere che raggruppa diverse specie di piante erbacee o arbustive, appartenenti alla famiglia delle Solonacee, originarie sia dell’Asia che del Mediterraneo, sia del Sudamerica. Hanno la caratteristica ........

Cistus (Cisto)

Cistus (Cisto), genere di circa 20 specie di arbusti  sempreverdi, diffusi allo stato spontaneo nelle regioni mediterranee. Si tratta di piante molto ornamentali, con fiori semplici, simili a quelli delle rose selvatiche, ........

Cosmos
Il Cosmos, originario del Messico, comprende circa 25 specie ed è una erbacea annuale o perenne molto diffusa.
Le foglie, verde chiaro, sono finemente divise e possono essere anche abbastanza ........

Santolina

Santolina, genere di 10 specie di arbusti nani, sempreverdi, rustici, con foglie finemente divise, adatti per il primo piano delle bordure arbustive o per il giardino roccioso, ma si possono anche utilizzare per formare ........


piante da interni appartamento Chlorophytum
Chlorophytum

Chlorophytum, genere di 215 specie di piante erbacee sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae. La specie descritta è abbastanza facile da coltivare sia in serra che in appartamento e anche all’aperto nelle regioni a clima mite.
Si coltiva con una composta da vasi o in un miscuglio a base di torba.. Si annaffia abbondantemente in primavera e in estate e, da ottobre a marzo, si diradano le annaffiature senza tuttavia lasciar mai seccare completamente la composta.  In inverno si mantiene una temperatura minima di 7° C, sebbene le piante siano in grado di sopravvivere per brevi tratti anche a temperature più basse. Da giugno a settembre si somministra settimanalmente del concime liquido e si rinvasano le piante annualmente, in marzo-aprile, in vasi di dimensioni progressivamente crescenti fino ad un massimo di 20-25 cm d diametro. Se non si rinvasano e non si concimano regolarmente, le foglie possono imbrunirsi all’apice. Negli appartamenti le piante vanno tenute in posizioni ben illuminate e al riparo dalle correnti d’aria.

Chlorophytum elatum:
pianta originaria del Sud-Africa, alta 25 cm. Le foglie, lineari-acuminate, lunghe fino a 30 cm, sono verde chiaro con bande longitudinali bianche, e in certi casi i margini sono bianchi e la zona centrale verde, mentre in altri casi i margini sono verdi e la zona centrale bianca. Questa pianta produce fusti fioriferi prostrati, lunghi fino a 60 cm, ramificati verso l’estremità, che portano fiori bianchi, stellati, larghi 2-3 cm, riuniti in pannocchie. All’estremità dei fusti si formano anche ciuffi di piccole foglie.


riproduzione: si fissano i ciuffi di foglie che si formano all’estremità dei fusti in piccoli vasi, riempiti con una composta da vasi, senza staccarli dalla pianta madre e coprendo con la composta la base delle foglie. Quando è avvenuta la radicazione, si separano le giovani piantine tagliando semplicemente i fusti.
Le piante di grandi dimensioni possono essere divise e ripiantate immediatamente in marzo-aprile.

esposizione:
fioritura: primavera-estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su