arbusti sempreverdi Olearia
Olearia

Olearia, genere di 100 specie di arbusti fioriferi, sempreverdi, semirustici o delicati, appartenenti alla famiglia delle Compositae, adatti specialmente per i giardini posti in zone riparate a clima invernale non particolarmente rigido.
Si pianta in maggio, marzo o ottobre, in terreno ben drenato e in posizioni soleggiate e riparate. Generalmente tutte le specie sopportano abbastanza bene i venti marini.

Potatura:
in aprile si tagliano i rami secchi.

Olearia gunniana:
pianta originaria dell’Isola di Tasmania (Australia), alta 1,5-3 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta semirustica, con foglie obovato-oblunghe, grigio-verdi, bianche sulla pagina inferiore. I capolini, simili a quelli delle margherite, bianchi, con disco giallo, larghi 2-3 cm, riuniti in pannocchie terminali, compatte, lunghe fino a 30 cm, sbocciano da maggio a luglio.
Olearia haastii: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2,5 m e del diametro di 2,5-3 m. Si tratta di una pianta rustica, con foglie ovate, coriacee, lucide, bianco-grigiastre sulla pagina inferiore. I capolini, simili a quelli delle margherite, bianchi, con disco giallo, larghi 1-2 cm, sbocciano numerosi in luglio-agosto.
Olearia ilicifolia: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 2,5-3 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta rustica dalle foglie coriacee, simili a quelle dell’Agrifoglio, con denti spinosi ma a lamina più stretta, lucide, bianco-grigiastre sulla pagina inferiore. I capolini, piccoli, simili a quelli delle margherite, bianchi con disco giallo, profumati, riuniti in corimbi larghi 5-10 cm sbocciano in giugno.
Olearia macrodonta: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 2,5-4 m e del diametro di 2-3 m. Si tratta di un arbusto rustico, resistente ai venti marini, con foglie ovato-lanceolate, profondamente dentate ai margini, biancastre sulla pagina inferiore. I capolini, piccoli, simili a quelli delle margherite, bianchi con disco giallo, riuniti in corimbi larghi fino a 15 cm, sbocciano in giugno-luglio.
Olearia x scilloniensis: pianta di origine orticola, alta 1,5-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di un ibrido dalle foglie chiare e dai capolini simili a quelli delle margherite, bianchi con disco giallo, riuniti in pannocchie molto dense, che sbocciano da maggio a luglio.
Olearia semidentata: pianta originaria delle isole Chatham (Nuova Zelanda), alta 2-3 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto delicato, adatto per le zone a clima mite, con foglie lanceolate, grigio-verdi, bianche e lanose sulla pagina inferiore. I capolini, solitari, simili a quelli delle margherite, larghi fino a 5 cm, con fiori del raggio lilla e disco porpora, sbocciano in giugno-luglio.


riproduzione: in luglio-agosto si prelevano dai rami talee di legno semimaturo, lunghe 10 cm, e si mettono a radicare in un terriccio sabbioso, in cassone freddo. Le talee radicate si invasano singolarmente in contenitori da 8 cm, riempiti con una composta da vasi, e si coltivano in cassone. In maggio si trapiantano in vivaio e si mettono poi a dimora in ottobre o nella primavera successiva.
Si possono moltiplicare anche per seme, seminando in letto caldo, in primavera. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vivaio e si mettono poi a dimora dopo un anno.
esposizione:
fioritura: tra maggio e luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Santolina

Santolina, genere di 10 specie di arbusti nani, sempreverdi, rustici, con foglie finemente divise, adatti per il primo piano delle bordure arbustive o per il giardino roccioso, ma si possono anche utilizzare per formare ........

Albero di Giuda (Cercis)

L' Albero di Giuda (Cercis) originario dell'Asia minore ed Europa meridionale (Cercis siliquastrum) e della Florida e Carolina (Cercis Canadensis) comprende 7 ........

Akebia

Akebia, genere di specie arbustive rampicanti, appartenenti alla famiglia delle Berberidacee, originarie dell’Asia orientale, con rami volubili, adatte per ricoprire muri e sostegni. Hanno una fioritura primaverile molto ........

Zauschneria

Zauschneria, genere di 4 specie di piante suffruticose, perenni, semirustiche che producono fiori tubulosi riuniti in racemi. La specie descritta è molto longeva ed è adatta per le bordure erbacee.
Si pianta in settembre ........

Phygelius

Phygelius, genere di 2 specie di piante suffruticose, semirustiche, sempreverdi, adatte per le zone a clima mite; nelle regioni più fredde devono essere piantate in posizioni protette. Sono ottime per le bordure e sopportano ........

 

Ricetta del giorno
Torta di pere caramellate
Sbucciare le pere, tagliarle a metà e togliere il torsolo, quindi tagliarle a fette piuttosto spesse e bagnarle con il limone. Nel frattempo accendere ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Echinops (Echinopo)

Echinops (Echinopo), genere di 100 specie di piante erbacee perenni e biennali, rustiche, dai capolini sferici color metallo lucido, che possono essere recisi e seccati per le decorazioni invernali. Le specie perenni hanno ........

Euonymus (Evonymus – Evonimo)

Euonymus (Evonymus – Evonimo), genere di 176 specie di arbusti o alberi sempreverdi o decidui, appartenenti alla famiglia delle Celastraceae, con fiori insignificanti. Le specie decidue sono coltivate soprattutto ........

Phygelius

Phygelius, genere di 2 specie di piante suffruticose, semirustiche, sempreverdi, adatte per le zone a clima mite; nelle regioni più fredde devono essere piantate in posizioni protette. Sono ottime per le bordure e sopportano ........

Cerastium (Cerastio)

Cerastium (Cerastio), genere di 60 specie di piante erbacee, perenni, annuali e rustiche. Molte di queste sono invadenti e infestanti in giardino, ma le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e per formare ........

Griselinia

Griselinia, genere di 6 specie di alberi o arbusti sempreverdi delicati, appartenenti alla famiglia delle Cornaceae. Le specie descritte sono adatte in particolar modo alla formazione di siepi nelle zone marittime a clima ........


arbusti sempreverdi Olearia
Olearia

Olearia, genere di 100 specie di arbusti fioriferi, sempreverdi, semirustici o delicati, appartenenti alla famiglia delle Compositae, adatti specialmente per i giardini posti in zone riparate a clima invernale non particolarmente rigido.
Si pianta in maggio, marzo o ottobre, in terreno ben drenato e in posizioni soleggiate e riparate. Generalmente tutte le specie sopportano abbastanza bene i venti marini.

Potatura:
in aprile si tagliano i rami secchi.

Olearia gunniana:
pianta originaria dell’Isola di Tasmania (Australia), alta 1,5-3 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta semirustica, con foglie obovato-oblunghe, grigio-verdi, bianche sulla pagina inferiore. I capolini, simili a quelli delle margherite, bianchi, con disco giallo, larghi 2-3 cm, riuniti in pannocchie terminali, compatte, lunghe fino a 30 cm, sbocciano da maggio a luglio.
Olearia haastii: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 1-2,5 m e del diametro di 2,5-3 m. Si tratta di una pianta rustica, con foglie ovate, coriacee, lucide, bianco-grigiastre sulla pagina inferiore. I capolini, simili a quelli delle margherite, bianchi, con disco giallo, larghi 1-2 cm, sbocciano numerosi in luglio-agosto.
Olearia ilicifolia: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 2,5-3 m e di pari diametro. Si tratta di una pianta rustica dalle foglie coriacee, simili a quelle dell’Agrifoglio, con denti spinosi ma a lamina più stretta, lucide, bianco-grigiastre sulla pagina inferiore. I capolini, piccoli, simili a quelli delle margherite, bianchi con disco giallo, profumati, riuniti in corimbi larghi 5-10 cm sbocciano in giugno.
Olearia macrodonta: pianta originaria della Nuova Zelanda, alta 2,5-4 m e del diametro di 2-3 m. Si tratta di un arbusto rustico, resistente ai venti marini, con foglie ovato-lanceolate, profondamente dentate ai margini, biancastre sulla pagina inferiore. I capolini, piccoli, simili a quelli delle margherite, bianchi con disco giallo, riuniti in corimbi larghi fino a 15 cm, sbocciano in giugno-luglio.
Olearia x scilloniensis: pianta di origine orticola, alta 1,5-2,5 m e di pari diametro. Si tratta di un ibrido dalle foglie chiare e dai capolini simili a quelli delle margherite, bianchi con disco giallo, riuniti in pannocchie molto dense, che sbocciano da maggio a luglio.
Olearia semidentata: pianta originaria delle isole Chatham (Nuova Zelanda), alta 2-3 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto delicato, adatto per le zone a clima mite, con foglie lanceolate, grigio-verdi, bianche e lanose sulla pagina inferiore. I capolini, solitari, simili a quelli delle margherite, larghi fino a 5 cm, con fiori del raggio lilla e disco porpora, sbocciano in giugno-luglio.


riproduzione: in luglio-agosto si prelevano dai rami talee di legno semimaturo, lunghe 10 cm, e si mettono a radicare in un terriccio sabbioso, in cassone freddo. Le talee radicate si invasano singolarmente in contenitori da 8 cm, riempiti con una composta da vasi, e si coltivano in cassone. In maggio si trapiantano in vivaio e si mettono poi a dimora in ottobre o nella primavera successiva.
Si possono moltiplicare anche per seme, seminando in letto caldo, in primavera. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vivaio e si mettono poi a dimora dopo un anno.

esposizione:
fioritura: tra maggio e luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su