Articolo Salute Salute
Sintomi che indicano problemi alla tiroide freccemartedì 27 marzo 2018      


Sintomi che indicano problemi alla tiroide, piccoli segnali che spesso passano inosservati anche perché molte volte sono comuni ad altre patologie o semplicemente disturbi del tutto occasionali, passeggeri, che non sono legati a nessun problema di salute. Gli squilibri ormonali dovuti a problemi alla ghiandola tiroidea colpiscono per lo più le donne, molto meno gli uomini. Quando si avvertono certi piccoli disturbi, quelli elencati più avanti, sarebbe comunque consigliabile rivolgersi al proprio medico in modo da svolgere dei controlli che possono scongiurare guai peggiori. La prevenzione, o la diagnosi precoce sono sempre le strade migliori per poter contare su di una buona salute. Ma vediamo quali sono questi sintomi che possono essere un vero campanello d’allarme.

  • La tiroide secerne alcuni ormoni molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo, il T3 e il T4. Hanno effetti sul metabolismo, la pressione sanguigna, lo sviluppo, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e altro ancora. Quando vi è una alterazione nella produzione di questi ormoni, ipertiroidismo se in eccesso e ipotiroidismo se in quantità non sufficiente, si possono avere diversi problemi di salute. Uno di questi è la depressione e ciò avviene in caso di ipotiroidismo, in quanto i livelli di serotonina si riducono e ciò provoca tristezza, angoscia, depressione. 
  • Pelle secca o perdita di capelli, anche questi possono essere problemi legati al malfunzionamento della tiroide. In entrambi i casi può trattarsi di un problema di metabolismo legato alla tiroide.
  • Palpitazioni, altro sintomo riconducibile ad un malfunzionamento della tiroide, in questo caso ipertiroidismo, con una eccessiva produzione di ormoni. Battito accelerato anche in momenti di assoluta calma, senza aver fatto sforzi o praticato attività fisica. L’ipertiroidismo può provocare anche insonnia, difficoltà a riposarsi, mentre l’ipotiroidismo, ovvero una insufficiente produzione degli ormoni tiroidei, può essere causa di sonnolenza e stanchezza.
  • Perdita o aumento di peso inspiegabili, che non sono quindi legati all’alimentazione, sono altri sintomi di un disordine nella produzione di ormoni tiroidei. 
  • Colesterolo alto, anche quando si segue una dieta alimentare equilibrata, povera di grassi. Potrebbe essere il sintomo di un disordine genetico, ma potrebbe anche trattarsi di un malfunzionamento della tiroide.
  • Dolori muscolari e articolari, in particolar modo a braccia e gambe, sono un altro sintomo che può essere riconducibile alla tiroide.
  • Inappetenza o più fame del solito, sono sintomi che possono essere anche legati ad altri disturbi, così come possono essere una conseguenza di un problema tiroideo.
  • Perdita o riduzione della libido. Anche in questo caso la responsabile potrebbe essere la ghiandola tiroidea.
  • L’ipertensione, altro sintomo riconducibile, tra l’altro, alla tiroide, soprattutto se si segue un regime alimentare corretto e uno stile di vita sano.
  • Infine disturbi al collo o alla gola, come difficoltà a muovere il collo normalmente, raucedine, non riuscire ad ingoiare bene. Questi problemi possono essere la conseguenza di un ingrossamento della ghiandola tiroidea o della presenza di qualche nodulo alla tiroide, per cui sarebbe bene consultare il proprio medico.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

L’aspirina protegge dal cancro - lunedì 2 dicembre 2013

L’aspirina protegge dal cancro; l’assunzione regolare  del notissimo farmaco a basse dosi, quelle che vengono solitamente prescritti ai pazienti con patologie cardiovascolari, ha un significativo e positivo impatto sia sulla prevenzione ........

Vaccinazione antinfluenzale: chi deve farla e perché - lunedì 18 novembre 2013

La campagna di vaccinazione antinfluenzale è iniziata in questi giorni in tutto il Paese in particolar modo per i soggetti a rischio, per i quali vaccinarsi non è solo raccomandato, ma è quasi un obbligo. A causa della vicenda  dei vaccini ........

L’influenza 2014 colpirà circa 5 milioni di italiani e sarà particolarmente pericolosa per alcune categorie a rischio - mercoledì 5 novembre 2014

L’influenza 2014 colpirà circa 5 milioni di italiani e sarà particolarmente pericolosa per alcune categorie a rischio, per le quali la vaccinazione non è solo semplicemente consigliata, ma fortemente raccomandata.  La previsione del numero ........

Le bibite gassate pericolose per il cervello? - venerdì 4 aprile 2014

Le bibite gassate sono pericolose per il cervello? Secondo una recente ricerca, l’assunzione frequente di bibite con le bollicine potrebbe interagire in negativo con le funzioni delle proteine nel cervello e quindi  determinare non pochi ........

Le bibite gassate e zuccherate fanno invecchiare al pari del fumo - mercoledì 5 novembre 2014

Le bibite gassate e zuccherate fanno invecchiare al pari del fumo,  come  dimostra un recente studio condotto dai ricercatori dell’University of California di San Francisco, pubblicato sull’American Journal of Public Health. ........



Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....



 articolo Salute Salute
Sintomi che indicano problemi alla tiroide freccemartedì 27 marzo 2018      

Sintomi che indicano problemi alla tiroide, piccoli segnali che spesso passano inosservati anche perché molte volte sono comuni ad altre patologie o semplicemente disturbi del tutto occasionali, passeggeri, che non sono legati a nessun problema di salute. Gli squilibri ormonali dovuti a problemi alla ghiandola tiroidea colpiscono per lo più le donne, molto meno gli uomini. Quando si avvertono certi piccoli disturbi, quelli elencati più avanti, sarebbe comunque consigliabile rivolgersi al proprio medico in modo da svolgere dei controlli che possono scongiurare guai peggiori. La prevenzione, o la diagnosi precoce sono sempre le strade migliori per poter contare su di una buona salute. Ma vediamo quali sono questi sintomi che possono essere un vero campanello d’allarme.

  • La tiroide secerne alcuni ormoni molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo, il T3 e il T4. Hanno effetti sul metabolismo, la pressione sanguigna, lo sviluppo, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e altro ancora. Quando vi è una alterazione nella produzione di questi ormoni, ipertiroidismo se in eccesso e ipotiroidismo se in quantità non sufficiente, si possono avere diversi problemi di salute. Uno di questi è la depressione e ciò avviene in caso di ipotiroidismo, in quanto i livelli di serotonina si riducono e ciò provoca tristezza, angoscia, depressione. 
  • Pelle secca o perdita di capelli, anche questi possono essere problemi legati al malfunzionamento della tiroide. In entrambi i casi può trattarsi di un problema di metabolismo legato alla tiroide.
  • Palpitazioni, altro sintomo riconducibile ad un malfunzionamento della tiroide, in questo caso ipertiroidismo, con una eccessiva produzione di ormoni. Battito accelerato anche in momenti di assoluta calma, senza aver fatto sforzi o praticato attività fisica. L’ipertiroidismo può provocare anche insonnia, difficoltà a riposarsi, mentre l’ipotiroidismo, ovvero una insufficiente produzione degli ormoni tiroidei, può essere causa di sonnolenza e stanchezza.
  • Perdita o aumento di peso inspiegabili, che non sono quindi legati all’alimentazione, sono altri sintomi di un disordine nella produzione di ormoni tiroidei. 
  • Colesterolo alto, anche quando si segue una dieta alimentare equilibrata, povera di grassi. Potrebbe essere il sintomo di un disordine genetico, ma potrebbe anche trattarsi di un malfunzionamento della tiroide.
  • Dolori muscolari e articolari, in particolar modo a braccia e gambe, sono un altro sintomo che può essere riconducibile alla tiroide.
  • Inappetenza o più fame del solito, sono sintomi che possono essere anche legati ad altri disturbi, così come possono essere una conseguenza di un problema tiroideo.
  • Perdita o riduzione della libido. Anche in questo caso la responsabile potrebbe essere la ghiandola tiroidea.
  • L’ipertensione, altro sintomo riconducibile, tra l’altro, alla tiroide, soprattutto se si segue un regime alimentare corretto e uno stile di vita sano.
  • Infine disturbi al collo o alla gola, come difficoltà a muovere il collo normalmente, raucedine, non riuscire ad ingoiare bene. Questi problemi possono essere la conseguenza di un ingrossamento della ghiandola tiroidea o della presenza di qualche nodulo alla tiroide, per cui sarebbe bene consultare il proprio medico.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: