ricetta Primi piatti freccetteItalia
Casarecce con crema di porri e zucca





Difficoltà   Difficoltà: bassa
Persone   N° persone: 4
Costo   Costo: basso
Tempo   Tempo: 25 minuti

Ingredienti per 4 persone

 

 

punto verde   Casarecce
  - 450 g
punto verde   Porro
  - 2 piccoli
punto verde   Zucca
  - 500 g
punto verde   Panna liquida
  - 250 ml
punto verde   Parmigiano
  - grattugiato 2/3 cucchiai
punto verde   Olio extravergine di oliva
  - 3/4 cucchiai
punto verde   Aglio
  - 1 spicchio
punto verde   Sale
  - Q.B.
punto verde   Pepe nero
  - Q.B.
Attrezzatura
padella, mixer a immersione, ciotola, pentola media

Preparazione

Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare anche parte della parte più verde del porro.
Versare in una padella capiente l’olio, aggiungere l’aglio e appena l’olio sarà ben caldo, lo si vede dalle bollicine che si formano vicino all’aglio, aggiungere il porro tritato e fare stufare.
Nel frattempo, pulire la zucca e tagliarla a dadini abbastanza piccoli (più piccoli saranno, prima si cuocerà), e infine aggiungerla in padella ai porri. Ricordarsi di togliere l’aglio. Salare e pepare con pepe nero macinato al momento e lasciare stufare, a fuoco medio, per una quindicina di minuti, avendo cura di controllare di tanto in tanto e, se necessario, aggiungere un po’ di acqua.
Nel frattempo accendere il fuoco sotto la pentola e portarla a bollore, momento che deve più o meno coincidere con la completa cottura della zucca e dei porri. Salare l’acqua e tuffarvi le casarecce, quindi ricoprire parzialmente la pentola in modo che riprenda rapidamente il bollore.
Nel frattempo, versare il porro e la zucca appena stufati in una ciotola e frullare con il mixer ad immersione, quindi aggiungere la panna e continuare a frullare. Assaggiare per verificare se la crema ottenuta è corretta di sale; quindi versare la crema nuovamente nella padella con fuoco medio basso, anzi al minimo, in modo da mantenere appena caldo il contenuto.
Scolare la pasta 2 minuti prima della cottura e versarla direttamente nella padella con la crema, aumentare il fuoco, aggiungere il parmigiano grattugiato, mescolare bene, e fare terminare la cottura direttamente in padella.
Infine servire aggiungendo a ciascun piatto una spolverata di pepe macinato al momento.


Note
Al posto della panna normale è possibile, volendo, anche utilizzare una panna da cucina a base vegetale.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Se ti è piaciuta Diventa fan. Clicca su
 

 

 



 

Vedi anche

Croccante di mandorle - giovedì 17 ottobre 2013
Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso ........

Il cioccolato un amico della salute - sabato 27 aprile 2013

La salute e il cioccolato sono due facce della stessa medaglia, si potrebbe dire,  a condizione che  il cioccolato sia solo e rigorosamente fondente, cosa che non vale per il  cioccolato al latte, bianco o di qualsiasi altro ........

Come cucinare velocemente, sano e con gusto - domenica 1 settembre 2013
Non serve essere un grande chef per sapere come cucinare velocemente, sano e con gusto nel poco tempo che spesso ci rimane tra lavoro e tempo libero. Bastano poche buone, facili regole da seguire, senza stravolgere la nostra vita quotidiana ma ........

Pesce povero... ma bello - venerdì 25 ottobre 2013
Il pesce povero. Potassolo, Palamita, Boga, Musdea, Zerro, Soace… Alzi la mano chi è in grado di dire di prim’acchito di cosa stiamo parlando Di vini??!, azzarderà qualcuno… No, di pesce! Nei nostri mari si pescano ........

Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli - giovedì 28 novembre 2013
I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale ........

 



Vedi anche

Cucina etnica: Tavce na Gravce....la Macedonia in tavola - venerdì 13 settembre 2013
Se avete voglia di cucinare qualcosa di diverso e portare in tavola un piatto tipico macedone, gustoso e prelibato, vi consiglio la ricetta dei "Gravce na Tavce" ovvero fagioli con salsiccia e paprika .....somiglia molto ad un piatto nostrano ........

Tutti matti per la pizza! - lunedì 23 settembre 2013
La storia della pizza è lunga e complicata. Già nell'antichità esisteva una variante simile alla pizza, cioè delle focacce, più o meno appiattite, alle quali venivano aggiunti svariati tipi di condimenti. Questi pani di forma piatta provenivano ........

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

Pesce povero... ma bello - venerdì 25 ottobre 2013
Il pesce povero. Potassolo, Palamita, Boga, Musdea, Zerro, Soace… Alzi la mano chi è in grado di dire di prim’acchito di cosa stiamo parlando Di vini??!, azzarderà qualcuno… No, di pesce! Nei nostri mari si pescano ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


  ricetta Primi piatti freccetteItalia
Casarecce con crema di porri e zucca





Difficoltà   Difficoltà: bassa
Persone   N° persone: 4
Costo   Costo: basso
Tempo   Tempo: 25 minuti

Ingredienti per 4 persone
punto verde   Casarecce
  - 450 g
punto verde   Porro
  - 2 piccoli
punto verde   Zucca
  - 500 g
punto verde   Panna liquida
  - 250 ml
punto verde   Parmigiano
  - grattugiato 2/3 cucchiai
punto verde   Olio extravergine di oliva
  - 3/4 cucchiai
punto verde   Aglio
  - 1 spicchio
punto verde   Sale
  - Q.B.
punto verde   Pepe nero
  - Q.B.
Attrezzatura
padella, mixer a immersione, ciotola, pentola media

Preparazione

Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare anche parte della parte più verde del porro.
Versare in una padella capiente l’olio, aggiungere l’aglio e appena l’olio sarà ben caldo, lo si vede dalle bollicine che si formano vicino all’aglio, aggiungere il porro tritato e fare stufare.
Nel frattempo, pulire la zucca e tagliarla a dadini abbastanza piccoli (più piccoli saranno, prima si cuocerà), e infine aggiungerla in padella ai porri. Ricordarsi di togliere l’aglio. Salare e pepare con pepe nero macinato al momento e lasciare stufare, a fuoco medio, per una quindicina di minuti, avendo cura di controllare di tanto in tanto e, se necessario, aggiungere un po’ di acqua.
Nel frattempo accendere il fuoco sotto la pentola e portarla a bollore, momento che deve più o meno coincidere con la completa cottura della zucca e dei porri. Salare l’acqua e tuffarvi le casarecce, quindi ricoprire parzialmente la pentola in modo che riprenda rapidamente il bollore.
Nel frattempo, versare il porro e la zucca appena stufati in una ciotola e frullare con il mixer ad immersione, quindi aggiungere la panna e continuare a frullare. Assaggiare per verificare se la crema ottenuta è corretta di sale; quindi versare la crema nuovamente nella padella con fuoco medio basso, anzi al minimo, in modo da mantenere appena caldo il contenuto.
Scolare la pasta 2 minuti prima della cottura e versarla direttamente nella padella con la crema, aumentare il fuoco, aggiungere il parmigiano grattugiato, mescolare bene, e fare terminare la cottura direttamente in padella.
Infine servire aggiungendo a ciascun piatto una spolverata di pepe macinato al momento.


Note
Al posto della panna normale è possibile, volendo, anche utilizzare una panna da cucina a base vegetale.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Se ti è piaciuta Diventa fan. Clicca su
 

Ricette per categorie
punto arancioBevande e drink punto arancioContorni punto arancioDolci punto arancioPrimi piatti
punto arancioSecondi piatti punto arancioVerdure