articolo Cucina
Come reimpiegare il pane secco freccelunedì 4 novembre 2013 


Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi dove certe volte non si arriva alla fine del mese è sicuramente più saggio pensarci 1000 volte prima di gettare qualcosa, anche perché il pane può essere riutilizzato, anche se secco, in una miriade di modi. Esistono infatti numerose ricette che prevedono il reimpiego del pane, vediamo come fare. Il primo consiglio è quello di grattugiare il pane e conservarlo in un ambiente asciutto e ben sigillato. Per farlo occorre chiuderlo in una delle bustine adatte per la conservazione degli alimenti.

In questo modo avremo gratuitamente a disposizione del pangrattato, alimento utilissimo in cucina che ha anche un discreto prezzo. Come vedete non è mai il caso di gettare via il pane, perché in cucina può sempre risultare utile. Se non vogliamo del pangrattato possiamo, in alternativa, fare delle bruschette, tagliando il pane in fette sottili. In questa maniera ricicleremo il nostro pane secco per farne una pietanza gustosa da poter gustare con gli amici senza spendere neanche un centesimo. Basta infatti aggiungere un filo di olio di oliva, un pizzico di sale e, se si gradisce, dei pomodorini, per avere un deliziosissimo spuntino che in pizzeria fanno pagare non poco. Si possono anche realizzare dei crostini, basta tagliare in tronchetti il pane secco e metterlo in forno per alcuni minuti.

Se si vuole si possono anche friggere, dipende dalle vostre preferenze. Una volta cotti basta aggiungere sale, origano e olio di oliva ed avremo dei gustosissimi crostini che come le bruschette possono essere mangiati assieme ad amici magari mentre si guarda una partita o un buon film. Il pane può anche essere utilizzato come ingrediente per il pane indorato. Basta infatti del pane secco, uova, sale e del formaggio. Si tratta di un pasto fritto, occorre infatti prima bagnare il pane e poi mischiare il tutto con gli altri elementi in un recipiente. Il composto deve poi essere fritto in padella. Il piatto è molto semplice ma il risultato è garantito e deve quindi almeno essere provato. Cosa dire poi della zuppa di pane e latte?

Sicuramente il piatto preferito dalla nonna tramandato da generazione in generazione. Basta riscaldare del latte e immergerci il pane secco. Il pane in questo modo si ammorbidisce e si riempie di latte divenendo veramente molto gustoso, più di qualsiasi biscotto. Con l'aggiunta di uova, latte, formaggio grattugiato, aglio, prezzemolo, sale e pepe, possiamo invece creare delle polpette di pane. Basta ammorbidire il pane nel latte caldo e poi lavorarlo in un recipiente con l'aggiunta degli altri ingredienti. Cotto in padella con un filo d'olio realizzeremo un gustoso polpettone, piatto popolare ma sicuramente gustoso, e soprattutto a costo zero.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Come cucinare le olive con le arance - lunedì 23 settembre 2013
Avere una pianta di ulivo nel vostro giardino è senza dubbio una cosa utilissima, in quanto se trattata con cura in autunno porterà frutto, e questo frutto è rappresentato da splendide olive che possono essere utilizzate sia per fare l'olio che ........

Sushi vegetariano o con pesce cotto. Un all you can cook a casa tua - domenica 29 settembre 2013
Da due anni a questa parte la città nella quale vivo si è del tutto modificata e si è riempita di ristoranti giapponesi "all you can eat". Il sushi, piatto forte della cucina nipponica, ha letteralmente stregato tutti coloro che amano il pesce, ........

Autunno: l'alimentazione che cura. Non solo frutta e verdura - domenica 29 settembre 2013
Arriva l’autunno e spesso ci si affanna alla ricerca di un’ alimentazione che possa curarci dai malanni stagionali. Il cambio di stagione è da sempre sinonimo di stress psicologico ma soprattutto fisico ma non siamo soli. La natura ci lancia ........

Un weekend extravergine - domenica 24 novembre 2013

Se la gita fuori porta di questo fine settimana vi dovesse condurre in una località di campagna, è bene che non manchiate di fare un salto nei vari frantoi disseminati un po’ ovunque sul territorio della nostra penisola; potreste unire l’utile al ........

Panna vegetale e panna tradizionale: le differenze - martedì 17 dicembre 2013

La panna vegetale, come la margarina, è uno dei tanti alimenti vegetali che sono stati creati come alternativa ai grassi di origine animale, perciò molti avranno sicuramente pensato che i grassi di origine vegetale siano migliori di quelli ........

 

Ricetta del giorno
Torta sabbiata
Imburrare abbondantemente il foglio di alluminio, spolverizzarlo con un po’ di farina e foderare la tortiera. Mettere il restante burro, che deve essere ....


Articoli correlati

Il berberè: cos’è e come si prepara - giovedì 20 febbraio 2014
Il berberè è una miscela particolarmente piccante, tipica della cucina eritrea e del Corno d’Africa più in generale, un’area geografica all’interno della quale questo rappresenta un elemento essenziale per la preparazione dello zighinì, servito ........

Lo zenzero: brucia i grassi e preserva la salute - giovedì 29 maggio 2014
Lo zenzero (Zingiber officinale Roscoe) è una spezia ricavata da una pianta di origine orientale, più precisamente asiatica, arrivata nel nostro Continente in epoca romana e, sin da allora, usata per le molteplici proprietà delle sue radici, utilizzate ........

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

Conoscere la cucina etnica - giovedì 26 settembre 2013
I cultori della buona cucina amano degustare piatti tradizionali provenienti da terre lontane, dove gli ingredienti hanno odori e sapori diversi dai nostri e dove, la cucina internazionale diventa motivo di grande attenzione. La cucina è una componente ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

Ricetta del giorno
Risotto al pesto di rucola
Tagliate a fettine sottili lo scalogno e mettetelo nell'olio in una pentola. Fatelo rosolare a fiamma viva e, non appena diventa dorato, aggiungete il ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Come reimpiegare il pane secco freccelunedì 4 novembre 2013 

Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi dove certe volte non si arriva alla fine del mese è sicuramente più saggio pensarci 1000 volte prima di gettare qualcosa, anche perché il pane può essere riutilizzato, anche se secco, in una miriade di modi. Esistono infatti numerose ricette che prevedono il reimpiego del pane, vediamo come fare. Il primo consiglio è quello di grattugiare il pane e conservarlo in un ambiente asciutto e ben sigillato. Per farlo occorre chiuderlo in una delle bustine adatte per la conservazione degli alimenti.

In questo modo avremo gratuitamente a disposizione del pangrattato, alimento utilissimo in cucina che ha anche un discreto prezzo. Come vedete non è mai il caso di gettare via il pane, perché in cucina può sempre risultare utile. Se non vogliamo del pangrattato possiamo, in alternativa, fare delle bruschette, tagliando il pane in fette sottili. In questa maniera ricicleremo il nostro pane secco per farne una pietanza gustosa da poter gustare con gli amici senza spendere neanche un centesimo. Basta infatti aggiungere un filo di olio di oliva, un pizzico di sale e, se si gradisce, dei pomodorini, per avere un deliziosissimo spuntino che in pizzeria fanno pagare non poco. Si possono anche realizzare dei crostini, basta tagliare in tronchetti il pane secco e metterlo in forno per alcuni minuti.

Se si vuole si possono anche friggere, dipende dalle vostre preferenze. Una volta cotti basta aggiungere sale, origano e olio di oliva ed avremo dei gustosissimi crostini che come le bruschette possono essere mangiati assieme ad amici magari mentre si guarda una partita o un buon film. Il pane può anche essere utilizzato come ingrediente per il pane indorato. Basta infatti del pane secco, uova, sale e del formaggio. Si tratta di un pasto fritto, occorre infatti prima bagnare il pane e poi mischiare il tutto con gli altri elementi in un recipiente. Il composto deve poi essere fritto in padella. Il piatto è molto semplice ma il risultato è garantito e deve quindi almeno essere provato. Cosa dire poi della zuppa di pane e latte?

Sicuramente il piatto preferito dalla nonna tramandato da generazione in generazione. Basta riscaldare del latte e immergerci il pane secco. Il pane in questo modo si ammorbidisce e si riempie di latte divenendo veramente molto gustoso, più di qualsiasi biscotto. Con l'aggiunta di uova, latte, formaggio grattugiato, aglio, prezzemolo, sale e pepe, possiamo invece creare delle polpette di pane. Basta ammorbidire il pane nel latte caldo e poi lavorarlo in un recipiente con l'aggiunta degli altri ingredienti. Cotto in padella con un filo d'olio realizzeremo un gustoso polpettone, piatto popolare ma sicuramente gustoso, e soprattutto a costo zero.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: