arbusti sempreverdi Cassia
 

Cassia, genere di oltre 500 specie di piante erbacee,annuali e perenni, rustiche, di arbusti e alberi sempreverdi, rustici e semirustici.
Le specie C.australis e C.corymbosa si coltivano in vasi di 20-30 cm, riempiti con una composta da vasi, necessitano di molta luce e vanno annaffiate abbondantemente nel periodo primaverile-estivo, mentre in inverno si mantiene la composta appena umida.  Durante i mesi invernali è sufficiente, in serra, una temperatura di 5-7° C. Nel periodo estivo i vasi possono essere tenuti all'aperto, ma nelle zone calde dell'Italia meridionale queste piante si possono coltivare in piena terra all'aperto. Le piante coltivate in vaso vanno rinvasate ogni anno, ad inizio primavera. C.marylandica può essere coltivata all'aperto in tutta la Penisola, in terreno ben drenato e in posizioni soleggiate e riparate.

Potatura: le specie arbustive si potano in marzo-aprile; si accorciano i rami di un terzo o della metà della loro lunghezza. Se si desidera limitare la crescita degli arbusti e renderli più compatti, si tagliano tutti i rami all'altezza di 30-45 cm dal livello del terreno.

Cassia australis: pianta originaria dell'Australia, alta fino a 2,5 m  e di pari diametro. Si tratta di un arbusto a foglie composte, paripennate, formate da 9-12 paia di foglioline oblungo-lineari. I fiori, appiattiti, larghi 2-3 cm, giallo oro, con 5 petali, riuniti in numero di 3-6 in racemi ascellari, sbocciano in maggio-giugno.
Cassia corymbosa: pianta originaria dell'America tropicale, alta fino a 3 m e del diametro di 1,5-2,5 m. Si tratta di un arbusto con foglie composte, paripennate, formate da 2-3 paia di foglioline oblungo-lanceolate, verde chiaro. I fiori, a forma di coppa, di colore giallo carico, lunghi 2-4 cm, riuniti in corimbi ascellari e terminali, sbocciano in giugno-luglio.
Cassia marylandica: pianta originaria delle regioni nord-orientali degli Stati Uniti, alta 0,8-1,2 m e del diametro di 0,5-1 m. Si tratta di una pianta erbacea perenne, rustica, con fusti eretti, poco ramificati. Le foglie, verde chiaro, sono composte, formate da 5-10 paia di foglioline oblunghe od oblungo-lanceolate, leggermente acuminate all'apice od ottuse. I fiori, gialli, con grandi antere color porpora, riuniti in racemi ascellari posti verso l'estremità dei fusti, sbocciano in luglio agosto.

Riproduzione:
in marzo-aprile si pongono i semi in terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 10° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasi da 8-10 cm, riempiti con una composa da vasi. Nella primavera successiva si rinvasano in contenitori più grandi. C.Australi e C.Corymbosa si possono anche moltiplicare par talea. In luglio-agosto si prelevano talee di legno maturo, lunghe 8-10 cm, con una porzione di ramo portante e si piantano in letto caldo, in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali. Le talee radicate si invasano in contenitori da 8-10 cm, riempiti con una composta da vasi, e durante l'inverno si tengono alla temperatura minima di 5° C. Nella primavera successiva si trasferiscono le piante in vasi più grandi. C.Marylandica può essere moltiplicata anche per divisione dei cespi, in autunno o in primavera.
Esposizione:
Fioritura:
tra maggio ed agosto a seconda della specie