erbacee annuali Browallia
Browallia

Browallia, genere di 6 specie di piante annuali, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Solanacee, originarie dell’America Meridionale. Hanno fiori numerosi simili a quelli delle viole e foglie spesso molto decorative per la loro colorazione. Vengono coltivate in serra nelle zone fredde, mentre nelle regioni con clima temperato-caldo possono anche essere coltivate all’aperto e utilizzate in particolar modo per le bordure.

All’aperto si piantano in maggio, in posizioni soleggiate, mentre sono poco esigenti in fatto di terreno, si accontentano infatti anche di uno povero e secco. Per la coltivazione in vaso si trapiantano le piantine in vasi riempiti con una miscela composta di terriccio, sabbia e torba in parti uguali e si lasciano irrobustire. Una volta che le radici avranno raggiunto uno sviluppo adeguato, si trapiantano definitivamente in vasi più grandi. Per ottenere la fioritura invernale è necessaria una temperatura minima di 13-16° C.

Browallia grandiflora: si tratta di una specie di dimensioni contenute, con fiori azzurri con una macchia bianca al centro.
Browallia speciosa: specie originaria della Colombia, alta fino a 1,2 m, con foglie ovato-appuntite, verde brillante. Da giugno fino a settembre produce una moltitudine di fiori azzurro-violetti, larghi 5 cm. Cimando le piante si ottengono degli esemplari alti appena 45-60 cm, ma molto più folti e compatti. La cimatura è sconsigliata se si vogliono ottenere fiori da taglio. Tra le tante varietà si ricordano Browallia speciosa major, molto diffusa e particolarmente adatta per la coltivazione in vaso che, in autunno-inverno produce fiori azzurro scuro; Silver bells’ dai fiori bianchi.
Browallia viscosa: specie alta fino a 30 cm, adatta per le aiuole o per la coltivazione in vaso. DI forma compatta ha foglie ovate e fiori azzurro vivo col centro bianco che sbocciano da luglio a settembre. Tra le varietà, la Sapphire che è più bassa, appena 15-20 cm.


riproduzione: per mezzo di semi, in marzo, alla temperatura di 18° C. I tempi di semina possono variare a seconda del periodo in cui si vuole avere la fioritura: in agosto se si vuole la fioritura invernale in vaso, in febbraio per la fioritura ad inizio estate. Prima di mettere le piantine a dimora all’aperto, in maggio, è necessario farle irrobustire in cassone freddo.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America ........

Morisia

Morisia, genere comprendente una sola specie di pianta erbacea, perenne, che può essere coltivata nelle fioriere e nel giardino roccioso. Fiorisce praticamente per tutta l'estate.
Si pianta in settembre-ottobre in terreno ........

Lampone (Rubus Idaeus)

Lampone (Rubus Idaeus), pianta che cresce spontanea in tutta Europa, Italia compresa, e viene coltivata per i frutti, che sono utilizzati freschi o per la preparazione di succhi e marmellate. Può avere anche un impiego farmacologico, ........

Hyacinthus (Giacinto)

Hyacinthus (Giacinto), pianta bulbosa coltivata comunemente in casa, in giardino e nei vivai e derivano tutte dalla specie bulbosa rustica Hyacinthus (Giacinto) orientalis. Altre 30 specie crescono spontaneamente nelle ........

Diplacus

Diplacus, genere di 6-7 specie di piante arbustive, perenni, sempreverdi. La specie descritta si coltiva in serra e si tiene all'aperto in estate. Nelle zone a clima decisamente mite può essere coltivata in piena terra.
Si ........

 

Ricetta del giorno
Pollo con fagioli e ravanelli
Sciacquare i pezzi di pollo, asciugarli lasciandoli appena umidi e rivestirli con il misto spezie. Scaldare metà olio in un tegame generoso e cuocervi ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Humulus

Humulus, genere di 4 specie di piante erbacee, rampicanti, originarie delle zone temperate dell'emisfero settentrionale. Le specie descritte sono particolarmente adatte per la coltivazione contro reti metalliche e graticci.
Si ........

Exochorda

Exochorda, genere di 5 specie di arbusti rustici a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, originari dell’Asia centrale e della Cina, a fioritura primaverile, molto ornamentali.
Crescono bene nei terreni ........

Verbascum (Verbasco)

Verbascum (Verbasco), genere di 300 specie di piante erbacee suffruticose, biennali o perenni, rustiche. La maggior parte delle specie è adatta alla coltivazione nel secondo piano delle bordure o  a gruppi nelle aiuole, ........


Gilia

Gilia, genere di 120 specie di piante erbacee annuali, biennali e perenni, coltivate per i fiori appariscenti e per il fogliame ornamentale. Le specie descritte, annuali e rustiche, sono facili da coltivare; quelle nane ........


erbacee annuali Browallia
Browallia

Browallia, genere di 6 specie di piante annuali, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Solanacee, originarie dell’America Meridionale. Hanno fiori numerosi simili a quelli delle viole e foglie spesso molto decorative per la loro colorazione. Vengono coltivate in serra nelle zone fredde, mentre nelle regioni con clima temperato-caldo possono anche essere coltivate all’aperto e utilizzate in particolar modo per le bordure.

All’aperto si piantano in maggio, in posizioni soleggiate, mentre sono poco esigenti in fatto di terreno, si accontentano infatti anche di uno povero e secco. Per la coltivazione in vaso si trapiantano le piantine in vasi riempiti con una miscela composta di terriccio, sabbia e torba in parti uguali e si lasciano irrobustire. Una volta che le radici avranno raggiunto uno sviluppo adeguato, si trapiantano definitivamente in vasi più grandi. Per ottenere la fioritura invernale è necessaria una temperatura minima di 13-16° C.

Browallia grandiflora: si tratta di una specie di dimensioni contenute, con fiori azzurri con una macchia bianca al centro.
Browallia speciosa: specie originaria della Colombia, alta fino a 1,2 m, con foglie ovato-appuntite, verde brillante. Da giugno fino a settembre produce una moltitudine di fiori azzurro-violetti, larghi 5 cm. Cimando le piante si ottengono degli esemplari alti appena 45-60 cm, ma molto più folti e compatti. La cimatura è sconsigliata se si vogliono ottenere fiori da taglio. Tra le tante varietà si ricordano Browallia speciosa major, molto diffusa e particolarmente adatta per la coltivazione in vaso che, in autunno-inverno produce fiori azzurro scuro; Silver bells’ dai fiori bianchi.
Browallia viscosa: specie alta fino a 30 cm, adatta per le aiuole o per la coltivazione in vaso. DI forma compatta ha foglie ovate e fiori azzurro vivo col centro bianco che sbocciano da luglio a settembre. Tra le varietà, la Sapphire che è più bassa, appena 15-20 cm.


riproduzione: per mezzo di semi, in marzo, alla temperatura di 18° C. I tempi di semina possono variare a seconda del periodo in cui si vuole avere la fioritura: in agosto se si vuole la fioritura invernale in vaso, in febbraio per la fioritura ad inizio estate. Prima di mettere le piantine a dimora all’aperto, in maggio, è necessario farle irrobustire in cassone freddo.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su