erbacee perenni Filipendula
Filipendula

La Filipendula, genere di 10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche che crescono bene nei terreni umidi assieme alle Lythrum e Lysimachia. Sono adatte per le bordure e per la raccolta dei fiori recisi. I fiori piccoli, rosa, rossi o bianchi sono riuniti in grandi infiorescenze erette, terminali.
Tutte le specie si piantano in ottobre o in marzo. La Filipendula exapetala cresce bene in pieno sole e in qualsiasi terreno alcalino e ben drenato. Le altre specie e varietà crescono bene nei luoghi soleggiati o parzialmente ombreggiati in qualsiasi terreno, purchè sufficientemente umido.
Si concimano in aprile-marzo con letame maturo e in ottobre si tagliano i fusti fioriferi alla base.

Filipendula camtschatica: pianta originaria della Manciuria, alta 1.2-2.5 m, va piantata mantenendo una distanza tra le piante di 60 cm. Pianta con foglie palmate e fiori profumati bianchi, lanosi, riuniti in corimbi larghi 15-20 cm che sbocciano in giugno-luglio. La  varietà F.c.rosea ha fiori rosa-rossi.
Filipendula hexapetala: pianta originaria dell'Europa, Italia, Asia minore, Siberia, è alta 60-80 cm, va piantata mantenendo una distanza tra le piante di 40 cm. Le foglie sono imparipennate, composte da 5-9 foglioline, di cui quelle apicali possono anche essere saldate, formando un segmento terminale a 3-5 lobi. I fiori, piccoli, bianco-crema, a volte soffusi di rosa, riunite in cime corimbose appiattite larghe 10-15 cm, sbocciano in giugno-luglio. La varietà coltivata di solito è la Flore-pleno, alta 50-60 cm che produce infiorescenze compatte, formate da fiori doppi, bianchi e, rispetto alla specie tipica, mal si adatta ai terreni umidi.
Filipendula palmata: pianta originaria della Siberia, alta 0.6-1 m, deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piante di 50 cm. Ha foglie a 5 lobi, verde scuro, con peluria bianca sulla pagina inferiore e fiori piccoli, rosa o bianchi, riuniti in pannocchie larghe 15 cm che sbocciano in luglio.
Filipendula rubra: pianta originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, è alta 1.2 m e deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piante di 60 cm. Ha fusti robusti e foglie pennate, con una grande fogliolina terminale e fiori rosa scuro, riuniti in infiorescenze larghe 15-25 cm che compaiono in estate.
Filipendula ulmaria: pianta originaria dell'Europa, Italia e Asia settentrionale, è alta 0.6-1 m e deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piante di 45 cm. Ha foglie grossolanamente dentate, pennate di color verde scuro sulla pagina superiore e bianche e pelose sulla pagina inferiore. I fiori, color bianco-crema sono profumati e riuniti in cime corimbose appiattite, larghe fino a 15 cm che compaiono da giugno ad agosto.


riproduzione: generalmente si moltiplicano per divisione dei cespi in ottobre o marzo. Si possono anche seminare in febbraio-marzo in terrine o vasi riempiti con una composta da semi alla temperatura di 10-12° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da essere maneggiate, si ripicchettano in cassette e si sistemeranno poi a dimora nella primavera successiva. Bisogna tener conto che le piantine riprodotte da seme impiegheranno 3 anni prima di entrare in fioritura.
esposizione:
fioritura: tra giugno e luglio a seconda della varietà




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Adonis (Adonide)
Adonis (Adonide): genere di 20 specie di piante erbacee annuali, perenni e rustiche. Le specie descritte sono perenni, fioriscono all'inizio della primavera e sono particolarmente adatte al giardino roccioso e le ........

Caltha

Caltha, genere di 20 specie di piante erbacee, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Ranuncolaceae, adatte per la coltivazione nei terreni paludosi o nelle acque poco profonde, ai margini degli stagni. La maggior parte ........

Trollius (Botton d'oro - Luparia)
Trollius (Botton d'oro - Luparia): genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, con fiori globosi, grandi, di colore variabile dal giallo all'arancio. Le foglie sono di color verde più o meno scuro, ........

Actaea

Actaea, genere di circa 10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il giardino roccioso, le bordure e il sottobosco.
Queste piante crescono bene nei terreni ricchi di sostanza organica, in posizioni ombreggiate. ........

Diascia

Diascia, genere di 42 specie di piante annuali e perenni. La specie descritta, semirustica, annuale, è adatta per il primo piano delle bordure e come pianta da vaso a fioritura estiva.
Cresce bene in qualsiasi terreno ........

 

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Phlomis

Phlomis, genere di oltre 100 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni, e di arbusti sempreverdi. Non tutte sono rustiche e solo poche specie sono adatte per il giardino. Hanno foglie tomentose e fiori tubulosi, radi, ........

Lychnis (Licnide)

Lychnis (Licnide), genere di 12 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, rustiche e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Le specie perenni, rustiche descritte sono adatte per il primo piano ........

Clivia

Clivia, genere di 3 specie di piante non rustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, da coltivarsi in vaso, n serra o in appartamento; si possono coltivare all’aperto nelle zone a clima temperato-caldo. Le ........

Hippophae

Hippophae, genere di 3 specie di cespugli rustici, a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Elaeagnaceae, coltivati soprattutto per le loro bacche molto ornamentali.
Si coltiva facilmente in qualsiasi terreno ........

Thermopsis

Thermopsis, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Papilionaceae, simili al lupino, facili da coltivare, adatte per le bordure miste.

erbacee perenni Filipendula
Filipendula

La Filipendula, genere di 10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche che crescono bene nei terreni umidi assieme alle Lythrum e Lysimachia. Sono adatte per le bordure e per la raccolta dei fiori recisi. I fiori piccoli, rosa, rossi o bianchi sono riuniti in grandi infiorescenze erette, terminali.
Tutte le specie si piantano in ottobre o in marzo. La Filipendula exapetala cresce bene in pieno sole e in qualsiasi terreno alcalino e ben drenato. Le altre specie e varietà crescono bene nei luoghi soleggiati o parzialmente ombreggiati in qualsiasi terreno, purchè sufficientemente umido.
Si concimano in aprile-marzo con letame maturo e in ottobre si tagliano i fusti fioriferi alla base.

Filipendula camtschatica: pianta originaria della Manciuria, alta 1.2-2.5 m, va piantata mantenendo una distanza tra le piante di 60 cm. Pianta con foglie palmate e fiori profumati bianchi, lanosi, riuniti in corimbi larghi 15-20 cm che sbocciano in giugno-luglio. La  varietà F.c.rosea ha fiori rosa-rossi.
Filipendula hexapetala: pianta originaria dell'Europa, Italia, Asia minore, Siberia, è alta 60-80 cm, va piantata mantenendo una distanza tra le piante di 40 cm. Le foglie sono imparipennate, composte da 5-9 foglioline, di cui quelle apicali possono anche essere saldate, formando un segmento terminale a 3-5 lobi. I fiori, piccoli, bianco-crema, a volte soffusi di rosa, riunite in cime corimbose appiattite larghe 10-15 cm, sbocciano in giugno-luglio. La varietà coltivata di solito è la Flore-pleno, alta 50-60 cm che produce infiorescenze compatte, formate da fiori doppi, bianchi e, rispetto alla specie tipica, mal si adatta ai terreni umidi.
Filipendula palmata: pianta originaria della Siberia, alta 0.6-1 m, deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piante di 50 cm. Ha foglie a 5 lobi, verde scuro, con peluria bianca sulla pagina inferiore e fiori piccoli, rosa o bianchi, riuniti in pannocchie larghe 15 cm che sbocciano in luglio.
Filipendula rubra: pianta originaria delle regioni orientali degli Stati Uniti, è alta 1.2 m e deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piante di 60 cm. Ha fusti robusti e foglie pennate, con una grande fogliolina terminale e fiori rosa scuro, riuniti in infiorescenze larghe 15-25 cm che compaiono in estate.
Filipendula ulmaria: pianta originaria dell'Europa, Italia e Asia settentrionale, è alta 0.6-1 m e deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piante di 45 cm. Ha foglie grossolanamente dentate, pennate di color verde scuro sulla pagina superiore e bianche e pelose sulla pagina inferiore. I fiori, color bianco-crema sono profumati e riuniti in cime corimbose appiattite, larghe fino a 15 cm che compaiono da giugno ad agosto.


riproduzione: generalmente si moltiplicano per divisione dei cespi in ottobre o marzo. Si possono anche seminare in febbraio-marzo in terrine o vasi riempiti con una composta da semi alla temperatura di 10-12° C. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da essere maneggiate, si ripicchettano in cassette e si sistemeranno poi a dimora nella primavera successiva. Bisogna tener conto che le piantine riprodotte da seme impiegheranno 3 anni prima di entrare in fioritura.
esposizione:
fioritura: tra giugno e luglio a seconda della varietà



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su