Articolo Salute Salute
Cancro e prevenzione: non tutti sanno che…… freccemartedì 11 novembre 2014      


Cancro e prevenzione: non tutti sanno che con uno stile di vita corretto e con una alimentazione sana ed equilibrata è possibile concretamente ridurre il rischio cancro. Ovviamente, poco si può fare individualmente per i rischi correlati alla genetica, alla familiarità, tuttavia va anche detto che la familiarità non necessariamente deve essere qualcosa di ineluttabile, perché un caso di tumore in famiglia può essere legato allo stile di vita e all’alimentazione, quindi nulla è già scritto. Il mondo scientifico è sempre più consapevole che buona parte dei tumori potrebbero essere evitati  facendo le scelte giuste, sia  per quanto riguarda lo stile di vita, sia per quanto riguarda poi la scelta degli alimenti che si mettono in tavola. Prevenzione, quindi, è la parola magica, il concetto che deve diventare sempre più presente nella mente di tutti perché, una volta che il male si è presentato, diventa difficile averne la meglio, anche se sono stati fatti passi da gigante  in campo terapeutico.

Tra le cause più frequenti  vi è certamente il fumo, sia diretto che indiretto. Basti pensare che il 33% delle diagnosi di cancro vanno imputate al fumo e, nello specifico, è responsabile del 90% dei casi di cancro al polmone, ma anche alla laringe, cavo orale, esofago, vescica, reni, senza poi considerare che rientra nella genesi anche di altri tumori come di quello al seno, stomaco e colon. Il tabagismo quindi rappresenta un rischio concreto, per cui la sola prevenzione possibile è smettere di fumare, cosa  che con un po’ di buona volontà non è poi così impossibile.

Altro fattore di rischio sono sovrappeso e obesità, con il 20% di diagnosi di cancro collegate a queste due condizioni specifiche. Una recente ricerca che ha preso in considerazione 250mila donne ha potuto constatare come un incremento di soli 10 chili di peso rispetto a quello che si aveva a 18 anni di età, raddoppi di fatto il rischio di ammalarsi di cancro al seno in menopausa. Inoltre i tipi di tumore correlati a sovrappeso e obesità sono quelli al colon, al seno e alla cistifellea.

Il 5% delle diagnosi di cancro sono collegate ad una insufficiente attività fisica. La sedentarietà  rappresenta un serio fattore di rischio, non solo per cancro, ma anche per altre malattie come quelle cardiovascolari e diabete.  Una moderata attività fisica, bastano infatti circa 30-35 minuti al giorno di camminata veloce o jogging,  consente di ridurre sensibilmente il rischio anche perché camminare aiuta a migliorare la regolarità intestinale riducendo di fatto di un terzo il rischio di tumore al colon.

Un altro 5% delle diagnosi di cancro sono legate ad una insufficiente presenza di nutrienti nell’alimentazione e, nello specifico, ad una dieta povera di fibre ma ricca di alimenti di origine animale quali le proteine della carne, grassi animali e sale. L’alimentazione corretta  dovrebbe lasciare ampio spazio a frutta e verdura e a tutti gli alimenti ricchi di Sali minerali, vitamine  e fibre. Vi sono poi alcuni alimenti in particolare, come i pomodori o anche alcune spezie come la curcuma, che sono dotati di spiccate proprietà anticancro, come del resto dimostrato da diverse ricerche scientifiche.

Infine, il 2% delle diagnosi di cancro sono legate all’esposizione ai raggi ultravioletti, quindi sole o lampade abbronzanti. Queste ultime andrebbero evitate in assoluto, e il fatto che il ministero della salute, non solo in Italia, ma anche in altri paesi le abbia vietate ai minori, dovrebbe essere indicativo sulla loro pericolosità. L’importante è esporsi ai raggi del sole con cautela, ricorrendo sempre alle creme protettive, considerando poi che al sole non ci si espone solo quando si va al mare, ma anche quando si passeggia per strada, o quando si va a fare la spesa, o anche solo quando si è in macchina, o quando ci si espone al sole semmai facendo giardinaggio o curando l’orto di casa.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Ricetta del giorno
Polpettine di fagioli
Lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e metterle da parte. Lessare nel frattempo i fagioli, tritare il porro, sgocciolare ....
Arredamento Attrezzi Benessere Decorazioni Elettricità Fai da te Famiglia Finanza familiare Grandi elettrodomestici Idraulica Materiali Muratura Piccoli elettrodomestici Riciclo Riscaldamento Salute Tempo libero




Articoli correlati

Acqua e limone, tanti benefici per la salute - lunedì 31 marzo 2014

Acqua e limone, tanti benefici per la salute, ma anche una protezione efficace contro una serie di malattie anche gravi. Bere un bicchiere di acqua e limone di primo mattino,  a digiuno, qualche minuto prima di fare colazione, è una buona ........

Tumore al seno: non tutte sanno che .... - venerdì 30 maggio 2014

Tumore al seno: non tutte sanno che una moltitudine di prodotti di uso quotidiano sono altamente cancerogeni. Lo affermano alcuni ricercatori del  Massachussets che hanno testato una serie di prodotti, per lo più sostanze chimiche con ........

Cancro e prevenzione: non tutti sanno che…… - martedì 11 novembre 2014

Cancro e prevenzione: non tutti sanno che con uno stile di vita corretto e con una alimentazione sana ed equilibrata è possibile concretamente ridurre il rischio cancro. Ovviamente, poco si può fare individualmente per i rischi correlati alla ........

La Psoriasi, alcuni rimedi naturali per contrastarla efficacemente - giovedì 17 dicembre 2015

La Psoriasi, alcuni rimedi naturali per contrastarla efficacemente. La psoriasi è una malattia cronica e non contagiosa della pelle, multifattoriale e a predisposizione plurigenica, nel senso che sono coinvolti diversi geni, per cui la sue ........

Sintomi che indicano problemi alla tiroide - martedì 27 marzo 2018

Sintomi che indicano problemi alla tiroide, piccoli segnali che spesso passano inosservati anche perché molte volte sono comuni ad altre patologie o semplicemente disturbi del tutto occasionali, passeggeri, che non sono legati a nessun problema ........



Ricetta del giorno
Arancini di riso alla siciliana
Fate lessare il riso in abbondante acqua salata, sgocciolatelo bene e ancora caldo mantecatelo con lo zafferano, il parmigiano grattugiato e due delle ....



 articolo Salute Salute
Cancro e prevenzione: non tutti sanno che…… freccemartedì 11 novembre 2014      

Cancro e prevenzione: non tutti sanno che con uno stile di vita corretto e con una alimentazione sana ed equilibrata è possibile concretamente ridurre il rischio cancro. Ovviamente, poco si può fare individualmente per i rischi correlati alla genetica, alla familiarità, tuttavia va anche detto che la familiarità non necessariamente deve essere qualcosa di ineluttabile, perché un caso di tumore in famiglia può essere legato allo stile di vita e all’alimentazione, quindi nulla è già scritto. Il mondo scientifico è sempre più consapevole che buona parte dei tumori potrebbero essere evitati  facendo le scelte giuste, sia  per quanto riguarda lo stile di vita, sia per quanto riguarda poi la scelta degli alimenti che si mettono in tavola. Prevenzione, quindi, è la parola magica, il concetto che deve diventare sempre più presente nella mente di tutti perché, una volta che il male si è presentato, diventa difficile averne la meglio, anche se sono stati fatti passi da gigante  in campo terapeutico.

Tra le cause più frequenti  vi è certamente il fumo, sia diretto che indiretto. Basti pensare che il 33% delle diagnosi di cancro vanno imputate al fumo e, nello specifico, è responsabile del 90% dei casi di cancro al polmone, ma anche alla laringe, cavo orale, esofago, vescica, reni, senza poi considerare che rientra nella genesi anche di altri tumori come di quello al seno, stomaco e colon. Il tabagismo quindi rappresenta un rischio concreto, per cui la sola prevenzione possibile è smettere di fumare, cosa  che con un po’ di buona volontà non è poi così impossibile.

Altro fattore di rischio sono sovrappeso e obesità, con il 20% di diagnosi di cancro collegate a queste due condizioni specifiche. Una recente ricerca che ha preso in considerazione 250mila donne ha potuto constatare come un incremento di soli 10 chili di peso rispetto a quello che si aveva a 18 anni di età, raddoppi di fatto il rischio di ammalarsi di cancro al seno in menopausa. Inoltre i tipi di tumore correlati a sovrappeso e obesità sono quelli al colon, al seno e alla cistifellea.

Il 5% delle diagnosi di cancro sono collegate ad una insufficiente attività fisica. La sedentarietà  rappresenta un serio fattore di rischio, non solo per cancro, ma anche per altre malattie come quelle cardiovascolari e diabete.  Una moderata attività fisica, bastano infatti circa 30-35 minuti al giorno di camminata veloce o jogging,  consente di ridurre sensibilmente il rischio anche perché camminare aiuta a migliorare la regolarità intestinale riducendo di fatto di un terzo il rischio di tumore al colon.

Un altro 5% delle diagnosi di cancro sono legate ad una insufficiente presenza di nutrienti nell’alimentazione e, nello specifico, ad una dieta povera di fibre ma ricca di alimenti di origine animale quali le proteine della carne, grassi animali e sale. L’alimentazione corretta  dovrebbe lasciare ampio spazio a frutta e verdura e a tutti gli alimenti ricchi di Sali minerali, vitamine  e fibre. Vi sono poi alcuni alimenti in particolare, come i pomodori o anche alcune spezie come la curcuma, che sono dotati di spiccate proprietà anticancro, come del resto dimostrato da diverse ricerche scientifiche.

Infine, il 2% delle diagnosi di cancro sono legate all’esposizione ai raggi ultravioletti, quindi sole o lampade abbronzanti. Queste ultime andrebbero evitate in assoluto, e il fatto che il ministero della salute, non solo in Italia, ma anche in altri paesi le abbia vietate ai minori, dovrebbe essere indicativo sulla loro pericolosità. L’importante è esporsi ai raggi del sole con cautela, ricorrendo sempre alle creme protettive, considerando poi che al sole non ci si espone solo quando si va al mare, ma anche quando si passeggia per strada, o quando si va a fare la spesa, o anche solo quando si è in macchina, o quando ci si espone al sole semmai facendo giardinaggio o curando l’orto di casa.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: