articolo Cucina
Cozze gratinate alla siciliana freccevenerdì 18 ottobre 2013 


Le cozze, il mollusco per eccellenza, quello maggiormente conosciuto e consumato, tanto che in alcune regioni d'Italia è considerato un piatto prelibato. Vi sono diversi modi di preparare le cozze, tuttavia la prima cosa da fare è quella di valutare con attenzione la zona di provenienze e quindi l'allevamento, in quanto la cozza è un mollusco che filtra una gran quantità di acqua e trattiene tutte le impurità, anche quelle delle acqua inquinate, quindi batteri e  colibatteri, organismi con cui è meglio non averci a che fare.

Cozze nere gratinante Ingredienti per 4 persone
  • Gr 1500 di cozze nere
  • Gr 100 di pane grattato
  • Gr 100 di salsa di pomodoro fresco
  • 1 trito do aglio e prezzemolo
  • Origano
  • Vino bianco secco
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale e pepe
Lavare molto bene le cozze, grattando la superficie con una paglietta d’acciaio, eliminare i filamenti che fuoriescono dalle valve e farle aprire in una padella, senza aggiungere acqua, con il coperchio sopra. Quando si saranno aperte tutte, quelle che rimangono chiuse non si devono consumare perché significa che erano già morte al momento dell’acquisto, staccare la valva superiore e lasciare la cozza attaccata a quella inferiore. L’acqua che si è formata nella padella, va conservata e filtrata, con un colino a maglia fine, magari anche attraverso l’uso di una garza, in moda da essere sicuri di trattenere tutta la sabbia. Preparare il sugo di pomodoro, con pomodoro fresco e basilico, facendolo ben restringere, poi con l’aiuto di un cucchiaino, versare un poco in ogni mezzo guscio di cozza, precedentemente sistemate su una placca da forno.

Ripetere la stessa operazione con il trito di prezzemolo e aglio, intanto preparare il pane grattugiato molto finemente, poi tostarlo leggermente in una padella, possibilmente di ferro o antiaderente, metterne un pochino sopra ogni cozza, salare e pepare. Fare un’emulsione con l’olio extra vergine d’oliva e il liquido di cottura delle cozze, con questa bagnare bene ogni cozza. Scaldare il forno a 180°/190° e inserire la teglia, dopo 5°6 minuti saranno pronte, toglierle se cospargere di origano, bagnare con qualche goccia, per ogni cozza, di vino bianco secco. Ripassare qualche secondo ancora nel forno, magari sotto il grill, per gratinare.

Possono essere servite come antipasto, come secondo piatto o per un happy hour, come deliziosi finger food, saranno perfette con un vino bianco di Milazzo, leggermente mosso, dal gusto sottile e raffinato all’olfatto. Questo vino, si servirà fresco, ma non ghiacciato, altrimenti non si percepiranno le note agrumate e di frutta che lo rendono piacevolissimo, il gusto leggermente acido, pulirà la bocca
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Burro, margarina e olio di oliva: le differenze - lunedì 2 dicembre 2013
Burro, margarina e olio di oliva sono alimenti molto noti dal punto di vista alimentare,alcuni in cucina fanno uso di tutti e tre, altri utilizzano solo due di questi altri soltanto uno;tra il burro, la margarina e l'olio di oliva vi sono enormi ........

Ricette alla rosa - lunedì 16 dicembre 2013
Ecco due ricette alla rosa deliziose e semplici. Marmellata di rose Ingredienti per sei vasetti da grammi 250: grammi 500 di petali di rosa del colore preferito, mezzo litro di acqua, grammi 500 di zucchero, due limoni, tre cucchiai di acqua ........

Tutti matti per la pizza! - lunedì 23 settembre 2013
La storia della pizza è lunga e complicata. Già nell'antichità esisteva una variante simile alla pizza, cioè delle focacce, più o meno appiattite, alle quali venivano aggiunti svariati tipi di condimenti. Questi pani di forma piatta provenivano ........

Cenone della befana: concludere le feste con una cena buffet. Come organizzarla - lunedì 16 dicembre 2013
Perché non organizzare un ricco buffet per il Cenone della befana? Piuttosto che la solita cena seduti, un modo alternativo per trascorrere ancora l’ultima serata di festa con amici e parenti, potrebbe essere quello di organizzare una cena in ........

Come preparare il pane con la farina di castagne - venerdì 8 novembre 2013
Il pane fatto con la farina di castagna anticamente, nei periodi di crisi del raccolto che investirono la nostra Penisola, fu senza dubbio una valida alternativa alla sola farina. Cerchiamo ora di riprendere questa antica tradizione spiegando ........

 

Ricetta del giorno
Frullato di mirtilli
Mettere in un frullatore i mirtilli, il latte di riso(va bene anche quello di mandorle), la mezza banana e frullare per qualche minuto, fin quando si ....


Articoli correlati

La cucina delle mamme e delle nonne - mercoledì 11 settembre 2013
La cucina delle mamme, è da sempre un elemento fondamentale della vita di tutti noi, tanto da far pensare che mamme che non passerebbero la prima selezione di Master Chef, siano delle ottime cuoche super organizzate. A fare che tutto ciò sia ........

Tutti matti per la pizza! - lunedì 23 settembre 2013
La storia della pizza è lunga e complicata. Già nell'antichità esisteva una variante simile alla pizza, cioè delle focacce, più o meno appiattite, alle quali venivano aggiunti svariati tipi di condimenti. Questi pani di forma piatta provenivano ........

Come cucinare un ragù di salsiccia - mercoledì 3 settembre 2014
Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che ........

Fiori commestibili, quali sono e alcune ricette - mercoledì 30 luglio 2014

Fiori commestibili, chissà perché non sono pochi a pensare e ad essere incerti prima di mangiare le belle primule gialle o i fiori di nasturzio e, oltre a questi, molti altri fiori che sono del tutto commestibili. Eppure è possibile ravvivare ........

Come cucinare degli antipasti freschi al baccalà - mercoledì 3 settembre 2014

Se si desidera realizzare un aperitivo leggero, fresco, ma allo stesso modo ricco di vitamine, la soluzione potrebbe essere rappresentata dal merluzzo affumicato, prelibatezza dei nostri mari e facile da cucinare non ché molto veloce. Se si ........

Ricetta del giorno
Broccoli marinati
Immergere i broccoli in acqua salata in modo che possano assorbire bene l’acqua e quindi asciugarli bene.
Schiacciare 4 spicchi d'aglio con lo schiaccia ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Cozze gratinate alla siciliana freccevenerdì 18 ottobre 2013 

Le cozze, il mollusco per eccellenza, quello maggiormente conosciuto e consumato, tanto che in alcune regioni d'Italia è considerato un piatto prelibato. Vi sono diversi modi di preparare le cozze, tuttavia la prima cosa da fare è quella di valutare con attenzione la zona di provenienze e quindi l'allevamento, in quanto la cozza è un mollusco che filtra una gran quantità di acqua e trattiene tutte le impurità, anche quelle delle acqua inquinate, quindi batteri e  colibatteri, organismi con cui è meglio non averci a che fare.

Cozze nere gratinante Ingredienti per 4 persone
  • Gr 1500 di cozze nere
  • Gr 100 di pane grattato
  • Gr 100 di salsa di pomodoro fresco
  • 1 trito do aglio e prezzemolo
  • Origano
  • Vino bianco secco
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Sale e pepe
Lavare molto bene le cozze, grattando la superficie con una paglietta d’acciaio, eliminare i filamenti che fuoriescono dalle valve e farle aprire in una padella, senza aggiungere acqua, con il coperchio sopra. Quando si saranno aperte tutte, quelle che rimangono chiuse non si devono consumare perché significa che erano già morte al momento dell’acquisto, staccare la valva superiore e lasciare la cozza attaccata a quella inferiore. L’acqua che si è formata nella padella, va conservata e filtrata, con un colino a maglia fine, magari anche attraverso l’uso di una garza, in moda da essere sicuri di trattenere tutta la sabbia. Preparare il sugo di pomodoro, con pomodoro fresco e basilico, facendolo ben restringere, poi con l’aiuto di un cucchiaino, versare un poco in ogni mezzo guscio di cozza, precedentemente sistemate su una placca da forno.

Ripetere la stessa operazione con il trito di prezzemolo e aglio, intanto preparare il pane grattugiato molto finemente, poi tostarlo leggermente in una padella, possibilmente di ferro o antiaderente, metterne un pochino sopra ogni cozza, salare e pepare. Fare un’emulsione con l’olio extra vergine d’oliva e il liquido di cottura delle cozze, con questa bagnare bene ogni cozza. Scaldare il forno a 180°/190° e inserire la teglia, dopo 5°6 minuti saranno pronte, toglierle se cospargere di origano, bagnare con qualche goccia, per ogni cozza, di vino bianco secco. Ripassare qualche secondo ancora nel forno, magari sotto il grill, per gratinare.

Possono essere servite come antipasto, come secondo piatto o per un happy hour, come deliziosi finger food, saranno perfette con un vino bianco di Milazzo, leggermente mosso, dal gusto sottile e raffinato all’olfatto. Questo vino, si servirà fresco, ma non ghiacciato, altrimenti non si percepiranno le note agrumate e di frutta che lo rendono piacevolissimo, il gusto leggermente acido, pulirà la bocca
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: