articolo Cucina
Croccante di mandorle freccegiovedì 17 ottobre 2013 


Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso e soave profumo che si respira nei mercatini quando sono presenti anche le bancarelle che vendono il croccante di mandorle. Con questa base si possono poi realizzare dolci più complessi e addirittura per i più esperti si stende il croccante ancora caldo su una ciotola o una scodella, facendolo così raffreddare.

Una volta solidificato, manterrà la forma e si potrà riempire con dolcetti, cioccolatini, biscotti, frutta secca e martorana e praline, confezionato con carta trasparente sarà un regalo perfetto per le feste natalizie, un vero successone. Ingredienti:
  • Gr 500 Zucchero bianco semolato
  • r 500 Mandorle pelate
  • Olio di mandorle alimentare, in mancanza di questo si può usare un olio di arachidi o mais
  • 2 arance non trattate
Tritare molto finemente la scorza di una arancia, solo la parte colorata, dopo averla accuratamente lavata. Versare lo zucchero in una casseruola, se la si possiede di rame non stagnato, perché è un ottimo conduttore di calore, lasciarlo sciogliere a fuoco medio, senza mai girarlo, quando sarà sciolto comincerà a prendere colore, a questo punto inserire la scorza tritata dell’arancia e le mandorle pelate. Mescolare molto bene con un cucchiaio di legno, facendo attenzione agli schizzi, nulla scotta più del caramello.

Nel frattempo preparare il piano dove versare il croccante, che deve essere una superficie liscia e che resista al calore, il piano di marmo è perfetto, va leggermente unto con l’olio di mandorle alimentare, si può usare anche la carta da forno, sempre leggermente oliata con olio di mandorle alimentare. A questo punto versare, con molta attenzione, il croccante sul piano e utilizzare la seconda arancia per appiattirlo, fino ad avere lo spessore di un centimetro.

Quando non è ancora perfettamente freddo, incidere con un coltello unto di olio di mandorle alimentare, la superficie, creando delle losanghe o dei quadrati, così che  una volta perfettamente freddo ed indurito sarà semplice spezzarlo, dove si sono tracciati i solchi. Si può conservare per alcuni mesi, in scatole di latta.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Il berberè: cos’è e come si prepara - giovedì 20 febbraio 2014
Il berberè è una miscela particolarmente piccante, tipica della cucina eritrea e del Corno d’Africa più in generale, un’area geografica all’interno della quale questo rappresenta un elemento essenziale per la preparazione dello zighinì, servito ........

I vegetariani vivono più a lungo dei carnivori - domenica 30 giugno 2013

I vegetariani vivono più a lungo di coloro che mangiano anche la carne.  È quanto emerge dai risultati di una ricerca della Loma Linda University in California che ha osservato per un certo periodo di tempo, circa sei anni, oltre ........

Come cucinare le olive con le arance - lunedì 23 settembre 2013
Avere una pianta di ulivo nel vostro giardino è senza dubbio una cosa utilissima, in quanto se trattata con cura in autunno porterà frutto, e questo frutto è rappresentato da splendide olive che possono essere utilizzate sia per fare l'olio che ........

Sostituire la maionese: ricetta - lunedì 23 settembre 2013
A me la maionese non piace, ma questo è un problema mio. Non si può negare però che molto spesso, per ragioni di salute o di linea, ci si trova a doverne fare a meno, il che in certi casi comporta una rinuncia piuttosto antipatica. Ci sono piatti, ........

Come reimpiegare il pane secco - lunedì 4 novembre 2013
Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi ........

 

Ricetta del giorno
Polpette di miglio
Lavate bene e tritate finemente la carota, la cipolla, il sedano e le erbe aromatiche, tenendole separate le une dalle altre.
Fate soffriggere ....


Articoli correlati

Fiori commestibili, quali sono e alcune ricette - mercoledì 30 luglio 2014

Fiori commestibili, chissà perché non sono pochi a pensare e ad essere incerti prima di mangiare le belle primule gialle o i fiori di nasturzio e, oltre a questi, molti altri fiori che sono del tutto commestibili. Eppure è possibile ravvivare ........

Come preparare le arepas - giovedì 12 settembre 2013
Oggigiorno sempre più persone si appassionano ai cibi esotici, e prendono sempre più piede le focacce che vengono cucinate in America latina. Tra queste menzioneremo le arepas, di origine venezuelane, che sono entrate prepotentemente nelle nostre ........

Come preparare i deliziosi panini hawaiani - giovedì 12 settembre 2013
Vi siete mai chiesti che tipo di panini vengono preparati sulle spiagge hawaiane? Sicuramente si, e se quindi amate panini particolari, provenienti da mete esotiche, non perdete l’occasione di assaporarne uno veramente stravagante, ........

Torta al cioccolato e bambini, un dolce ritorno - giovedì 26 settembre 2013
Settembre, torta e cioccolato. Inizia il grigio, il nuvoloso, il freddo ma soprattutto si torna al lavoro… e a scuola. Allora perché non cucinare insieme con i nostri piccoli qualcosa di buono iniziando il nuovo anno con un po’ di dolcezza? Magari ........

Come preparare un dietetica mousse all'arancia - venerdì 13 settembre 2013
Quando si è a dieta ma non si vuole rinunciare a qualcosa di dolce, a patto naturalmente che non vanifichi tutti gli sforzi fatti per perdere i chili superflui, la soluzione migliore è senza dubbio la mousse all'arancia. Si tratta di un dolce ........

Ricetta del giorno
Mousse di fragole con panna
Lavare e asciugare le fragole delicatamente, infine privarle del picciolo. Frullare con 70 gr di zucchero e l’acqua di fiori di arancio, fino ad ottenere ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Croccante di mandorle freccegiovedì 17 ottobre 2013 

Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso e soave profumo che si respira nei mercatini quando sono presenti anche le bancarelle che vendono il croccante di mandorle. Con questa base si possono poi realizzare dolci più complessi e addirittura per i più esperti si stende il croccante ancora caldo su una ciotola o una scodella, facendolo così raffreddare.

Una volta solidificato, manterrà la forma e si potrà riempire con dolcetti, cioccolatini, biscotti, frutta secca e martorana e praline, confezionato con carta trasparente sarà un regalo perfetto per le feste natalizie, un vero successone. Ingredienti:
  • Gr 500 Zucchero bianco semolato
  • r 500 Mandorle pelate
  • Olio di mandorle alimentare, in mancanza di questo si può usare un olio di arachidi o mais
  • 2 arance non trattate
Tritare molto finemente la scorza di una arancia, solo la parte colorata, dopo averla accuratamente lavata. Versare lo zucchero in una casseruola, se la si possiede di rame non stagnato, perché è un ottimo conduttore di calore, lasciarlo sciogliere a fuoco medio, senza mai girarlo, quando sarà sciolto comincerà a prendere colore, a questo punto inserire la scorza tritata dell’arancia e le mandorle pelate. Mescolare molto bene con un cucchiaio di legno, facendo attenzione agli schizzi, nulla scotta più del caramello.

Nel frattempo preparare il piano dove versare il croccante, che deve essere una superficie liscia e che resista al calore, il piano di marmo è perfetto, va leggermente unto con l’olio di mandorle alimentare, si può usare anche la carta da forno, sempre leggermente oliata con olio di mandorle alimentare. A questo punto versare, con molta attenzione, il croccante sul piano e utilizzare la seconda arancia per appiattirlo, fino ad avere lo spessore di un centimetro.

Quando non è ancora perfettamente freddo, incidere con un coltello unto di olio di mandorle alimentare, la superficie, creando delle losanghe o dei quadrati, così che  una volta perfettamente freddo ed indurito sarà semplice spezzarlo, dove si sono tracciati i solchi. Si può conservare per alcuni mesi, in scatole di latta.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: