articolo Cucina
Croccante di mandorle freccegiovedì 17 ottobre 2013 


Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso e soave profumo che si respira nei mercatini quando sono presenti anche le bancarelle che vendono il croccante di mandorle. Con questa base si possono poi realizzare dolci più complessi e addirittura per i più esperti si stende il croccante ancora caldo su una ciotola o una scodella, facendolo così raffreddare.

Una volta solidificato, manterrà la forma e si potrà riempire con dolcetti, cioccolatini, biscotti, frutta secca e martorana e praline, confezionato con carta trasparente sarà un regalo perfetto per le feste natalizie, un vero successone. Ingredienti:
  • Gr 500 Zucchero bianco semolato
  • r 500 Mandorle pelate
  • Olio di mandorle alimentare, in mancanza di questo si può usare un olio di arachidi o mais
  • 2 arance non trattate
Tritare molto finemente la scorza di una arancia, solo la parte colorata, dopo averla accuratamente lavata. Versare lo zucchero in una casseruola, se la si possiede di rame non stagnato, perché è un ottimo conduttore di calore, lasciarlo sciogliere a fuoco medio, senza mai girarlo, quando sarà sciolto comincerà a prendere colore, a questo punto inserire la scorza tritata dell’arancia e le mandorle pelate. Mescolare molto bene con un cucchiaio di legno, facendo attenzione agli schizzi, nulla scotta più del caramello.

Nel frattempo preparare il piano dove versare il croccante, che deve essere una superficie liscia e che resista al calore, il piano di marmo è perfetto, va leggermente unto con l’olio di mandorle alimentare, si può usare anche la carta da forno, sempre leggermente oliata con olio di mandorle alimentare. A questo punto versare, con molta attenzione, il croccante sul piano e utilizzare la seconda arancia per appiattirlo, fino ad avere lo spessore di un centimetro.

Quando non è ancora perfettamente freddo, incidere con un coltello unto di olio di mandorle alimentare, la superficie, creando delle losanghe o dei quadrati, così che  una volta perfettamente freddo ed indurito sarà semplice spezzarlo, dove si sono tracciati i solchi. Si può conservare per alcuni mesi, in scatole di latta.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Croccante di mandorle - giovedì 17 ottobre 2013
Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso ........

Cucina etnica: Tavce na Gravce....la Macedonia in tavola - venerdì 13 settembre 2013
Se avete voglia di cucinare qualcosa di diverso e portare in tavola un piatto tipico macedone, gustoso e prelibato, vi consiglio la ricetta dei "Gravce na Tavce" ovvero fagioli con salsiccia e paprika .....somiglia molto ad un piatto nostrano ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

La cannella, preziosa in cucina e amica della linea - sabato 26 gennaio 2013

La  cannella, una spezia preziosa in cucina e grande amica della linea perché contrasta la formazione di quegli antiestetici rotolini di grasso sulla pancia. Spezia che trova la sua naturale utilizzazione nella preparazione dei dolci, ........

Mangiare il pane di segale - domenica 13 ottobre 2013
Mangiare il pane di segale rappresenta un alimentazione sana e equilibrata, soprattutto per chi non riesce al pane, il suo consumo si rivela veramente ottimo. Infatti è ottimo per inzupparlo nei sughi, per metterci su la marmellata ma anche da ........

 

Ricetta del giorno
Torta di pere caramellate
Sbucciare le pere, tagliarle a metà e togliere il torsolo, quindi tagliarle a fette piuttosto spesse e bagnarle con il limone. Nel frattempo accendere ....


Articoli correlati

Come risparmiare in cucina riutilizzando il pane secco - mercoledì 11 settembre 2013
Risparmiare partendo proprio dalla cucina? Ebbene sì, è possibile! Quante volte ci si ritrova col carrello pieno e il portafoglio vuoto? Per evitare che la spesa ci vuoti le tasche possiamo farci furbi. Pensiamo al pane! Quante volte ci si ........

Parmigiana di melanzane light - domenica 6 ottobre 2013
Una parmigiana di melanzane? Ci piace mangiar bene e saporito ma teniamo comunque alla linea? Un dilemma,questo, non di facile soluzione se si pensa che alla base della cucina saporita c’è sempre l’abitudine di soffriggere e friggere: due modalità ........

Come cucinare degli antipasti freschi al baccalà - mercoledì 3 settembre 2014

Se si desidera realizzare un aperitivo leggero, fresco, ma allo stesso modo ricco di vitamine, la soluzione potrebbe essere rappresentata dal merluzzo affumicato, prelibatezza dei nostri mari e facile da cucinare non ché molto veloce. Se si ........

La pizza turca - lunedì 16 settembre 2013
Il Lahmacun (che significa impasto di carne) è una pizza diffusa in Turchia e Armenia. E' molto popolare quasi quanto il kebab. E' un sottile strato di pasta ricoperto di carne di agnello o manzo macinata e peperoni verdi. Viene solitamente ........

Come cucinare un ragù di salsiccia - mercoledì 3 settembre 2014
Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che ........

Ricetta del giorno
Polpette di miglio
Lavate bene e tritate finemente la carota, la cipolla, il sedano e le erbe aromatiche, tenendole separate le une dalle altre.
Fate soffriggere ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Croccante di mandorle freccegiovedì 17 ottobre 2013 

Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso e soave profumo che si respira nei mercatini quando sono presenti anche le bancarelle che vendono il croccante di mandorle. Con questa base si possono poi realizzare dolci più complessi e addirittura per i più esperti si stende il croccante ancora caldo su una ciotola o una scodella, facendolo così raffreddare.

Una volta solidificato, manterrà la forma e si potrà riempire con dolcetti, cioccolatini, biscotti, frutta secca e martorana e praline, confezionato con carta trasparente sarà un regalo perfetto per le feste natalizie, un vero successone. Ingredienti:
  • Gr 500 Zucchero bianco semolato
  • r 500 Mandorle pelate
  • Olio di mandorle alimentare, in mancanza di questo si può usare un olio di arachidi o mais
  • 2 arance non trattate
Tritare molto finemente la scorza di una arancia, solo la parte colorata, dopo averla accuratamente lavata. Versare lo zucchero in una casseruola, se la si possiede di rame non stagnato, perché è un ottimo conduttore di calore, lasciarlo sciogliere a fuoco medio, senza mai girarlo, quando sarà sciolto comincerà a prendere colore, a questo punto inserire la scorza tritata dell’arancia e le mandorle pelate. Mescolare molto bene con un cucchiaio di legno, facendo attenzione agli schizzi, nulla scotta più del caramello.

Nel frattempo preparare il piano dove versare il croccante, che deve essere una superficie liscia e che resista al calore, il piano di marmo è perfetto, va leggermente unto con l’olio di mandorle alimentare, si può usare anche la carta da forno, sempre leggermente oliata con olio di mandorle alimentare. A questo punto versare, con molta attenzione, il croccante sul piano e utilizzare la seconda arancia per appiattirlo, fino ad avere lo spessore di un centimetro.

Quando non è ancora perfettamente freddo, incidere con un coltello unto di olio di mandorle alimentare, la superficie, creando delle losanghe o dei quadrati, così che  una volta perfettamente freddo ed indurito sarà semplice spezzarlo, dove si sono tracciati i solchi. Si può conservare per alcuni mesi, in scatole di latta.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: