articolo Cucina
Croccante di mandorle freccegiovedì 17 ottobre 2013 


Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso e soave profumo che si respira nei mercatini quando sono presenti anche le bancarelle che vendono il croccante di mandorle. Con questa base si possono poi realizzare dolci più complessi e addirittura per i più esperti si stende il croccante ancora caldo su una ciotola o una scodella, facendolo così raffreddare.

Una volta solidificato, manterrà la forma e si potrà riempire con dolcetti, cioccolatini, biscotti, frutta secca e martorana e praline, confezionato con carta trasparente sarà un regalo perfetto per le feste natalizie, un vero successone. Ingredienti:
  • Gr 500 Zucchero bianco semolato
  • r 500 Mandorle pelate
  • Olio di mandorle alimentare, in mancanza di questo si può usare un olio di arachidi o mais
  • 2 arance non trattate
Tritare molto finemente la scorza di una arancia, solo la parte colorata, dopo averla accuratamente lavata. Versare lo zucchero in una casseruola, se la si possiede di rame non stagnato, perché è un ottimo conduttore di calore, lasciarlo sciogliere a fuoco medio, senza mai girarlo, quando sarà sciolto comincerà a prendere colore, a questo punto inserire la scorza tritata dell’arancia e le mandorle pelate. Mescolare molto bene con un cucchiaio di legno, facendo attenzione agli schizzi, nulla scotta più del caramello.

Nel frattempo preparare il piano dove versare il croccante, che deve essere una superficie liscia e che resista al calore, il piano di marmo è perfetto, va leggermente unto con l’olio di mandorle alimentare, si può usare anche la carta da forno, sempre leggermente oliata con olio di mandorle alimentare. A questo punto versare, con molta attenzione, il croccante sul piano e utilizzare la seconda arancia per appiattirlo, fino ad avere lo spessore di un centimetro.

Quando non è ancora perfettamente freddo, incidere con un coltello unto di olio di mandorle alimentare, la superficie, creando delle losanghe o dei quadrati, così che  una volta perfettamente freddo ed indurito sarà semplice spezzarlo, dove si sono tracciati i solchi. Si può conservare per alcuni mesi, in scatole di latta.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Cozze gratinate alla siciliana - venerdì 18 ottobre 2013
Le cozze, il mollusco per eccellenza, quello maggiormente conosciuto e consumato, tanto che in alcune regioni d'Italia è considerato un piatto prelibato. Vi sono diversi modi di preparare le cozze, tuttavia la prima cosa da fare è quella di valutare ........

Il miele: anche un ottimo antibiotico naturale - venerdì 8 novembre 2013
Il miele è un alimento prodotto dal lavoro intenso delle api. La base di partenza per la produzione del miele è il nettare che le api estraggono dai fiori e il miele è un alimento prezioso e noto sin dall'antichità per le sue proprietà benefiche, ........

La pizza turca - lunedì 16 settembre 2013
Il Lahmacun (che significa impasto di carne) è una pizza diffusa in Turchia e Armenia. E' molto popolare quasi quanto il kebab. E' un sottile strato di pasta ricoperto di carne di agnello o manzo macinata e peperoni verdi. Viene solitamente ........

Come cucinare degli antipasti freschi al baccalà - mercoledì 3 settembre 2014

Se si desidera realizzare un aperitivo leggero, fresco, ma allo stesso modo ricco di vitamine, la soluzione potrebbe essere rappresentata dal merluzzo affumicato, prelibatezza dei nostri mari e facile da cucinare non ché molto veloce. Se si ........

Il caffè, tra leggenda e realtà - mercoledì 25 settembre 2013
Si narrano numerose leggende sull'origine del caffè. Tra le più note, quella di un pastore etiope di nome Kaldi. Un giorno, le sue capre, mentre erano al pascolo, mangiarono delle bacche e le foglie di una certa pianta. Fin qui nulla di strano ........

 

Ricetta del giorno
Panna cotta guarnita al cioccolato
Per prima cosa mettere a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce per farli ammorbidire. Nel frattempo mettere in un pentolino la panna, lo stecco ....


Articoli correlati

Come fare i ghiaccioli con la nutella - mercoledì 25 settembre 2013
Un dolce gelato gustosissimo e semplice da creare sono i ghiaccioli con la nutella, ideali per le calde giornate estive e con tutto il sapore della nutella, crema gustosissima a cui nessuno può rinunciare. Se vogliamo quindi passare un bel pomeriggio ........

Come preparare i deliziosi panini hawaiani - giovedì 12 settembre 2013
Vi siete mai chiesti che tipo di panini vengono preparati sulle spiagge hawaiane? Sicuramente si, e se quindi amate panini particolari, provenienti da mete esotiche, non perdete l’occasione di assaporarne uno veramente stravagante, ........

La pizza turca - lunedì 16 settembre 2013
Il Lahmacun (che significa impasto di carne) è una pizza diffusa in Turchia e Armenia. E' molto popolare quasi quanto il kebab. E' un sottile strato di pasta ricoperto di carne di agnello o manzo macinata e peperoni verdi. Viene solitamente ........

Bavarese di zucca e cioccolato - lunedì 7 ottobre 2013
La Bavarese di zucca è un dolce squisito, a base di zucca, una sorta di dolce"quasi dietetico", perfetto per le feste di Halloween, per il dopo pasto autunnale nelle prime cene tra amici, intorno al camino. E si, perché ormai l'estate è finita ........

Sushi vegetariano o con pesce cotto. Un all you can cook a casa tua - domenica 29 settembre 2013
Da due anni a questa parte la città nella quale vivo si è del tutto modificata e si è riempita di ristoranti giapponesi "all you can eat". Il sushi, piatto forte della cucina nipponica, ha letteralmente stregato tutti coloro che amano il pesce, ........

Ricetta del giorno
Banane flambées
Fare tostare per dieci minuti le mandorle in forno caldo e quindi tritarle minutamente. Dopo aver sbucciato le banane, tagliarle a metà nel senso della ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Croccante di mandorle freccegiovedì 17 ottobre 2013 

Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso e soave profumo che si respira nei mercatini quando sono presenti anche le bancarelle che vendono il croccante di mandorle. Con questa base si possono poi realizzare dolci più complessi e addirittura per i più esperti si stende il croccante ancora caldo su una ciotola o una scodella, facendolo così raffreddare.

Una volta solidificato, manterrà la forma e si potrà riempire con dolcetti, cioccolatini, biscotti, frutta secca e martorana e praline, confezionato con carta trasparente sarà un regalo perfetto per le feste natalizie, un vero successone. Ingredienti:
  • Gr 500 Zucchero bianco semolato
  • r 500 Mandorle pelate
  • Olio di mandorle alimentare, in mancanza di questo si può usare un olio di arachidi o mais
  • 2 arance non trattate
Tritare molto finemente la scorza di una arancia, solo la parte colorata, dopo averla accuratamente lavata. Versare lo zucchero in una casseruola, se la si possiede di rame non stagnato, perché è un ottimo conduttore di calore, lasciarlo sciogliere a fuoco medio, senza mai girarlo, quando sarà sciolto comincerà a prendere colore, a questo punto inserire la scorza tritata dell’arancia e le mandorle pelate. Mescolare molto bene con un cucchiaio di legno, facendo attenzione agli schizzi, nulla scotta più del caramello.

Nel frattempo preparare il piano dove versare il croccante, che deve essere una superficie liscia e che resista al calore, il piano di marmo è perfetto, va leggermente unto con l’olio di mandorle alimentare, si può usare anche la carta da forno, sempre leggermente oliata con olio di mandorle alimentare. A questo punto versare, con molta attenzione, il croccante sul piano e utilizzare la seconda arancia per appiattirlo, fino ad avere lo spessore di un centimetro.

Quando non è ancora perfettamente freddo, incidere con un coltello unto di olio di mandorle alimentare, la superficie, creando delle losanghe o dei quadrati, così che  una volta perfettamente freddo ed indurito sarà semplice spezzarlo, dove si sono tracciati i solchi. Si può conservare per alcuni mesi, in scatole di latta.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Nikyca  - vedi tutti gli articoli di Nikyca  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: