articolo Cucina
Leggi bene l'etichetta!.....è light! freccevenerdì 27 settembre 2013 


Gli alimenti "light" sono prodotti alimentari che contengono meno calorie rispetto agli equivalenti tradizionali, poiché viene ridotto il contenuto di grassi, zuccheri, alcol e colesterolo. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche di tali alimenti(sapore, odore, colore, consistenza), vengono aggiunti aromizzanti, dolcificanti, emulsionanti e conservanti. Il concetto di "light" è sempre relativo al prodotto, se si parla di birra light, s'intende una birra analcolica o con basso grado alcolico, mentre lo yogurt detto "magro" deve avere un contenuto di grassi inferiore all'1%.

In molti casi i termini "light" e "magro" vengono utilizzati impropriamente, come nel caso dei formaggi, che sono un concentrato di grassi. Prodotto "light" non significa necessariamente dietetico, infatti, può contenere meno grassi, ma essere ricco di zuccheri, non aiutando di certo a stare in forma. Un alimento dietetico, invece, dovrebbe essere privo di altre componenti, come, ad esempio, il glutine. Per questo sarebbe meglio diffidare della dicitura "prodotto dietetico" o "light" e controllare l'etichetta. I cibi etichettati "light" o "senza zucchero" contengono solitamente aspartame, che è 200 volte più dolce del normale saccarosio.

Il suo alto potere dolcificante permette di utilizzarne quantità minime, diminuendo così, l'ingerimento di calorie. Spesso, i consumatori, ingeriscono aspartame a loro insaputa. Ricerche italiane condotte su animali, hanno dimostrato che, l'assunzione giornaliera di aspartame, causa un aumento di leucemie e linfomi, è , perciò, importante limitare il consumo di questi prodotti e leggere attentamente le etichette, che, per legge, devono segnalare la presenza di questo componente.

Gli alimenti light sono utilizzati spesso da coloro che vogliono dimagrire o sono ossessionati dalla linea, in realtà, molti prodotti garantiscono un risparmio calorico, ma il loro alto contenuto di acqua, ci spine a consumarne più del dovuto, poiché, il livello di sazietà non dura a lungo, di conseguenza, il modo migliore e più sano per perdere peso, è ridurre le calorie ingerite, mangiando meno e facendo molta attività fisica. Negli ultimi anni, la produzione di questi alimenti è aumentata a dismisura, questo perché, le persone che lavorano per gran parte della giornata, conducono un tenore di vita sedentario, che non è confacente con l'affermarsi di nuovi modelli estetici che, invece, prediligono l'individuo magro e snello.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Il seitan: come prepararlo in casa - domenica 24 novembre 2013
Il seitan è un’ottima fonte di proteine, che è possibile preparare in casa e consumare, poi, come piatto a se stante, dal momento che rappresenta una vera a propria “carne vegetale”, oppure come accompagnamento per altri cibi. Poco noto nel nostro ........

Cozze gratinate alla siciliana - venerdì 18 ottobre 2013
Le cozze, il mollusco per eccellenza, quello maggiormente conosciuto e consumato, tanto che in alcune regioni d'Italia è considerato un piatto prelibato. Vi sono diversi modi di preparare le cozze, tuttavia la prima cosa da fare è quella di valutare ........

Come fare i germogli in casa - giovedì 3 ottobre 2013
È possibile fare i germogli in casa? Sì, è possibile, facile e fa bene alla salute. Ormai sentiamo sempre più spesso parlare di una nutrizione diversa, più sostenibile, preferibilmente biologica e naturale. In questa nuova, e sempre più fortunata, ........

Come risparmiare in cucina riutilizzando il pane secco - mercoledì 11 settembre 2013
Risparmiare partendo proprio dalla cucina? Ebbene sì, è possibile! Quante volte ci si ritrova col carrello pieno e il portafoglio vuoto? Per evitare che la spesa ci vuoti le tasche possiamo farci furbi. Pensiamo al pane! Quante volte ci si ........

L'ananas: non solo un frutto anticellulite e brucia grassi - mercoledì 6 novembre 2013
L'ananas è una pianta appartenente alla famiglia delle bromelacee, originaria del sud America, in seguito venne portata anche in Europa e poi nelle isole del pacifico,america latina, Florida e a Cuba. I suoi frutti non sono soltanto buoni da mangiare, ........

 

Ricetta del giorno
Aspic di frutta estiva
Lavare e asciugare bene la frutta, eliminare la buccia di cocomero e melone e tagliarne la polta a cubetti. Grattugiare la buccia dell’arancia, eliminare ....


Articoli correlati

Mangiare il pane di segale - domenica 13 ottobre 2013
Mangiare il pane di segale rappresenta un alimentazione sana e equilibrata, soprattutto per chi non riesce al pane, il suo consumo si rivela veramente ottimo. Infatti è ottimo per inzupparlo nei sughi, per metterci su la marmellata ma anche da ........

Leggi bene l'etichetta!.....è light! - venerdì 27 settembre 2013
Gli alimenti "light" sono prodotti alimentari che contengono meno calorie rispetto agli equivalenti tradizionali, poiché viene ridotto il contenuto di grassi, zuccheri, alcol e colesterolo. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche ........

Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli - giovedì 28 novembre 2013
I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale ........

Come fare i germogli in casa - giovedì 3 ottobre 2013
È possibile fare i germogli in casa? Sì, è possibile, facile e fa bene alla salute. Ormai sentiamo sempre più spesso parlare di una nutrizione diversa, più sostenibile, preferibilmente biologica e naturale. In questa nuova, e sempre più fortunata, ........

Come reimpiegare il pane secco - lunedì 4 novembre 2013
Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi ........

Ricetta del giorno
Spaghetti aglio, olio, curcuma e pistacchi
Sgusciare i pistacchi, metterli sul tagliere e sminuzzarli con il coltello.
Intanto mettere a bollire l’acqua per la cottura della pasta. Una volta ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Leggi bene l'etichetta!.....è light! freccevenerdì 27 settembre 2013 

Gli alimenti "light" sono prodotti alimentari che contengono meno calorie rispetto agli equivalenti tradizionali, poiché viene ridotto il contenuto di grassi, zuccheri, alcol e colesterolo. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche di tali alimenti(sapore, odore, colore, consistenza), vengono aggiunti aromizzanti, dolcificanti, emulsionanti e conservanti. Il concetto di "light" è sempre relativo al prodotto, se si parla di birra light, s'intende una birra analcolica o con basso grado alcolico, mentre lo yogurt detto "magro" deve avere un contenuto di grassi inferiore all'1%.

In molti casi i termini "light" e "magro" vengono utilizzati impropriamente, come nel caso dei formaggi, che sono un concentrato di grassi. Prodotto "light" non significa necessariamente dietetico, infatti, può contenere meno grassi, ma essere ricco di zuccheri, non aiutando di certo a stare in forma. Un alimento dietetico, invece, dovrebbe essere privo di altre componenti, come, ad esempio, il glutine. Per questo sarebbe meglio diffidare della dicitura "prodotto dietetico" o "light" e controllare l'etichetta. I cibi etichettati "light" o "senza zucchero" contengono solitamente aspartame, che è 200 volte più dolce del normale saccarosio.

Il suo alto potere dolcificante permette di utilizzarne quantità minime, diminuendo così, l'ingerimento di calorie. Spesso, i consumatori, ingeriscono aspartame a loro insaputa. Ricerche italiane condotte su animali, hanno dimostrato che, l'assunzione giornaliera di aspartame, causa un aumento di leucemie e linfomi, è , perciò, importante limitare il consumo di questi prodotti e leggere attentamente le etichette, che, per legge, devono segnalare la presenza di questo componente.

Gli alimenti light sono utilizzati spesso da coloro che vogliono dimagrire o sono ossessionati dalla linea, in realtà, molti prodotti garantiscono un risparmio calorico, ma il loro alto contenuto di acqua, ci spine a consumarne più del dovuto, poiché, il livello di sazietà non dura a lungo, di conseguenza, il modo migliore e più sano per perdere peso, è ridurre le calorie ingerite, mangiando meno e facendo molta attività fisica. Negli ultimi anni, la produzione di questi alimenti è aumentata a dismisura, questo perché, le persone che lavorano per gran parte della giornata, conducono un tenore di vita sedentario, che non è confacente con l'affermarsi di nuovi modelli estetici che, invece, prediligono l'individuo magro e snello.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: