articolo Cucina
Gli aromi che fanno la differenza! freccemartedì 24 settembre 2013 


Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute e quindi scarsamente utilizzate, mentre invece se presenti in tavola, farebbero scoprire un universo si sapori entusiasmante. Oltre all'alloro e all'origano, elenchiamo le proprietà nutritive di:
  • Il Rosmarino:è un arbusto perenne spontaneo, appartenente alla famiglia delle Lambiate e originario d'Europa, Asia e Africa, anche se , ormai, si trova praticamente , dovunque. In cucina è molto usato per aromatizzare varie pietanze: il fiore viene usato per aromatizzare le insalate, mentre le foglie, vengono aggiunte a molte pietanze, quali arrosti, intingoli, piatti a base di patate, come le torte rustiche. Si usa nei paté, con l'agnello, il manzo, il coniglio, l'anatra e l'oca; ottimo, persino, su pane e focacce. I rametti di rosmarino, inoltre, vengono usati per aromatizzare olio e aceto.
  • La Salvia: è originaria dell' Europa meridionale, ed è presente in tutte le regioni d'Italia, coltivata e a volte inselvatichita. E' una pianta perenne alta fino a 70 cm. E' molto facile da coltivare, rustica, vive bene se esposta al sole. Le foglie possono essere raccolte tutto l'anno ed è anche possibile essiccarle in luogo ombroso e ventilato. Le foglie di salvia sono usate molto in cucina per aromatizzare i cibi e facilitarne la digestione. Vengono comunemente impiegate per condire pasta e gnocchi al burro, sughi, carni arrosto e in umido,pesci, legumi, olii e aceti aromatici. Le foglie, se belle grandi, possono essere fritte in pastella. Possiedono alcune proprietà terapeutiche digestive, espettoranti, tonico-stimolanti e antisettiche. Per un uso esterno, è usata come antinfiammatorio per il cavo orale.
  • Il Timo: è un arbusto sempreverde grazioso, spesso impiegato a scopo decorativo; si adatta alla realizzazione di splendidi tappeti erbosi fitti, colorati ed emananti un inebriante profumo di limone, cumino, pino. In cucina solletica l'appetito e favorisce la digestione dei grassi. Le foglie si usano con le carni e il pollame, ma insaporiscono anche i piatti a base di pesce. Ha proprietà antisettiche e per questo è ritenuto un battericida naturale e ha potere cicatrizzante su piccole ferite o affezioni della pelle, dopo essere stato frullato e trasformato in poltiglia.
  • La Maggiorana: è un'erba aromatica appartenente alla specie Origanum, è originaria dell'Asia centro meridionale e dell'Europa, può crescere spontaneamente, favorita da climi caldi. Le foglie sono la parte commestibile , usate sia fresche sia secche. La semina va effettuata a primavera, la Maggiorana ama il sole e il riparo dal vento, i terreni secchi e ben drenati e può essere coltivata in vaso, adattandosi perfettamente alla vita d'appartamento.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Come preparare le polpettine al gorgonzola - domenica 15 settembre 2013
Le polpettine di patate al gorgonzola sono senza dubbio un cibo gustoso che può essere preparato da tutti, a basso costo e di sicuro successo. In questa guida aiuteremo quindi il letto a prepararle in modo da poter intrattenere i propri amici. ........

Come cucinare un ragù di salsiccia - mercoledì 3 settembre 2014
Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che ........

Il lievito madre - venerdì 27 settembre 2013
Il lievito madre è il lievito naturale per eccellenza. Sicuramente ne avrete sentito parlare data la sua recente riscoperta in ambito culinario. Riuscire a prepararlo in casa vi permetterà di realizzare prodotti da forno dolci o salati di ogni ........

Croccante di mandorle - giovedì 17 ottobre 2013
Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso ........

Una corretta dieta vegetariana - lunedì 11 novembre 2013
Una corretta dieta vegetariana deve garantire all’organismo, attraverso l’assunzione quotidiana di frutta e verdure di stagione, un apporto equilibrato di vitamine e fibre, che rinforzano e depurano il nostro organismo allo stesso tempo, nonché ........

 

Ricetta del giorno
Spaghetti aglio, olio, curcuma e pistacchi
Sgusciare i pistacchi, metterli sul tagliere e sminuzzarli con il coltello.
Intanto mettere a bollire l’acqua per la cottura della pasta. Una volta ....


Articoli correlati

Mangiare il pane di segale - domenica 13 ottobre 2013
Mangiare il pane di segale rappresenta un alimentazione sana e equilibrata, soprattutto per chi non riesce al pane, il suo consumo si rivela veramente ottimo. Infatti è ottimo per inzupparlo nei sughi, per metterci su la marmellata ma anche da ........

Basta un poco di zucchero e...... !!!!!! - martedì 24 settembre 2013
Il miele è uno degli alimenti più semplici e allo stesso tempo più complessi che la natura ci possa offrire. Esso è il risultato di una perfetta sinergia tra le api e i fiori, le prime che ne raccolgono il nettare per trasformarlo nel prezioso ........

Come fare i germogli in casa - giovedì 3 ottobre 2013
È possibile fare i germogli in casa? Sì, è possibile, facile e fa bene alla salute. Ormai sentiamo sempre più spesso parlare di una nutrizione diversa, più sostenibile, preferibilmente biologica e naturale. In questa nuova, e sempre più fortunata, ........

Il lievito madre - venerdì 27 settembre 2013
Il lievito madre è il lievito naturale per eccellenza. Sicuramente ne avrete sentito parlare data la sua recente riscoperta in ambito culinario. Riuscire a prepararlo in casa vi permetterà di realizzare prodotti da forno dolci o salati di ogni ........

Come reimpiegare il pane secco - lunedì 4 novembre 2013
Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi ........

Ricetta del giorno
Riso Basmati con peperoni
Lessare il riso per 15 minuti in una pentola con acqua bollente ovviamente salata, scolarlo e versarlo in una insalatiera. Condire con 2 cucchiai di olio ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Gli aromi che fanno la differenza! freccemartedì 24 settembre 2013 

Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute e quindi scarsamente utilizzate, mentre invece se presenti in tavola, farebbero scoprire un universo si sapori entusiasmante. Oltre all'alloro e all'origano, elenchiamo le proprietà nutritive di:
  • Il Rosmarino:è un arbusto perenne spontaneo, appartenente alla famiglia delle Lambiate e originario d'Europa, Asia e Africa, anche se , ormai, si trova praticamente , dovunque. In cucina è molto usato per aromatizzare varie pietanze: il fiore viene usato per aromatizzare le insalate, mentre le foglie, vengono aggiunte a molte pietanze, quali arrosti, intingoli, piatti a base di patate, come le torte rustiche. Si usa nei paté, con l'agnello, il manzo, il coniglio, l'anatra e l'oca; ottimo, persino, su pane e focacce. I rametti di rosmarino, inoltre, vengono usati per aromatizzare olio e aceto.
  • La Salvia: è originaria dell' Europa meridionale, ed è presente in tutte le regioni d'Italia, coltivata e a volte inselvatichita. E' una pianta perenne alta fino a 70 cm. E' molto facile da coltivare, rustica, vive bene se esposta al sole. Le foglie possono essere raccolte tutto l'anno ed è anche possibile essiccarle in luogo ombroso e ventilato. Le foglie di salvia sono usate molto in cucina per aromatizzare i cibi e facilitarne la digestione. Vengono comunemente impiegate per condire pasta e gnocchi al burro, sughi, carni arrosto e in umido,pesci, legumi, olii e aceti aromatici. Le foglie, se belle grandi, possono essere fritte in pastella. Possiedono alcune proprietà terapeutiche digestive, espettoranti, tonico-stimolanti e antisettiche. Per un uso esterno, è usata come antinfiammatorio per il cavo orale.
  • Il Timo: è un arbusto sempreverde grazioso, spesso impiegato a scopo decorativo; si adatta alla realizzazione di splendidi tappeti erbosi fitti, colorati ed emananti un inebriante profumo di limone, cumino, pino. In cucina solletica l'appetito e favorisce la digestione dei grassi. Le foglie si usano con le carni e il pollame, ma insaporiscono anche i piatti a base di pesce. Ha proprietà antisettiche e per questo è ritenuto un battericida naturale e ha potere cicatrizzante su piccole ferite o affezioni della pelle, dopo essere stato frullato e trasformato in poltiglia.
  • La Maggiorana: è un'erba aromatica appartenente alla specie Origanum, è originaria dell'Asia centro meridionale e dell'Europa, può crescere spontaneamente, favorita da climi caldi. Le foglie sono la parte commestibile , usate sia fresche sia secche. La semina va effettuata a primavera, la Maggiorana ama il sole e il riparo dal vento, i terreni secchi e ben drenati e può essere coltivata in vaso, adattandosi perfettamente alla vita d'appartamento.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta  Mancini - vedi tutti gli articoli di Elisabetta  Mancini





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: