articolo Cucina
Carne di tacchino: proprietà e ricetta freccemartedì 17 settembre 2013 


Le proprietà della carne di tacchino sono molteplici e, soprattutto, non hanno rovesci della medaglia. Com’è risaputo il tacchino appartiene al gruppo delle carni bianche, di cui le linee guida del Ministero della Salute promuovono un consumo maggiore rispetto alle rosse, avendo cura di variare tipologia e tagli. Per cominciare la carne di tacchino risulta molto digeribile e particolarmente tenera, ottima quindi per i bambini che spesso tendono a masticare e rimasticare la carne rendendola una palla compatta e asciutta, impossibile da mandare giù.

Ottima per i bambini dicevamo, ma ottima anche per gli adulti, per gli anziani e per chiunque ne apprezzi le qualità. Infatti quest’alimento mette a nostra disposizione una notevole quantità di proteine nobili (fondamentali per la sintesi dei tessuti e per altre importanti funzioni biologiche), di aminoacidi ramificati (attivi nel metabolismo muscolare e nello smaltimento delle tossine prodotte da affaticamento), di vitamine del gruppo B e di sali minerali. Si pensi che la quantità di ferro è quasi paragonabile a quella contenuta nella carne di vitello, col vantaggio però che nel tacchino riscontriamo molti meno grassi, di tipo soprattutto insaturo e raggruppati nella pelle, che volendo possiamo eliminare.

Inoltre è decisamente ridotto il colesterolo con scontati benefici per la nostra salute. In ultimo, l’Università di Stanford ha condotto una ricerca sull’utilità del triptofano, presente in buona misura nella carne di tacchino. Pare che questo, oltre ad influire positivamente sulla regolazione del sonno e dell’umore, rafforzi anche il sistema immunitario. Un motivo in più, insomma, per mangiare una carne che, oltretutto costa poco e, per la varietà di tagli, si presta a svariate ricette. Una la propongo qui, si tratta dei Rotoli di tacchino, semplicissimi e molto gustosi. Per 4 persone abbiamo bisogno di:
  • 4 fettine di fesa di tacchino piuttosto sottili
  • Un paio di cucchiai di besciamella (vista la ridotta quantità conviene prepararla in casa)
  • 0gr di funghi champignon
  • 4 fette di scamorza affumicata, anch’esse sottili - Olio extra vergine d’oliva - Pan grattato
  • Sale Trifoliamo i funghi in padella con dell’olio,
  • uno spicchio d’aglio (che poi avremo cura di eliminare),
  • una manciata di prezzemolo e del sale.
Li facciamo andare per una mezz’oretta, una volta cotti li frulliamo con la besciamella, fino ad ottenere un composto vellutato. Spalmiamo questa crema su ogni fettina di carne e aggiungiamo una fetta di scamorza affumicata. Chiudiamo ad involtino, saliamo e rotoliamo nel pan grattato. A questo punto imburriamo leggermente una teglia e posizioniamo i nostri rotoli. Un fiocchetto di burro su ciascuno e in forno già caldo a 180°per circa un quarto d’ora. Considerata la presenza della besciamella, il piatto è di per sé già abbastanza sostanzioso, quindi lo accompagnerei con delle verdure grigliate o un misto di broccoli, cavolfiori e spinaci cotti al vapore.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella  Giosa - vedi tutti gli articoli di Antonella  Giosa


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Come cucinare i funghi porcini: deliziose ricette - mercoledì 3 settembre 2014
La raccolta e la preparazione dei funghi porcini vede nell'Autunno il suo mese ideale, perché il clima mite e non troppo afoso e le piogge che si susseguono fanno proliferare nel sottobosco i funghi che sono così pronti per essere colti ed hanno ........

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

I vegetariani vivono più a lungo dei carnivori - domenica 30 giugno 2013

I vegetariani vivono più a lungo di coloro che mangiano anche la carne.  È quanto emerge dai risultati di una ricerca della Loma Linda University in California che ha osservato per un certo periodo di tempo, circa sei anni, oltre ........

Cosa si deve mangiare per bruciare i grassi - giovedì 25 aprile 2013

Bruciare i grassi, per molti una necessità più che un desiderio, solo che il più delle volte si sceglie la strada sbagliata, perché ci si affida a diete estreme che, pur dando di risultati in molti casi, possono tuttavia rappresentare un pericolo ........

Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli - giovedì 28 novembre 2013
I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale ........

 

Ricetta del giorno
Bavarese ai frutti di bosco
In un pentolino versate il latte, aggiungete l'agar agar e fate bollire. Lasciate, poi, sul fuoco per un paio di minuti, tenendo la fiamma bassa e mescolando ....


Articoli correlati

Conoscere l'olio - mercoledì 25 settembre 2013
L'ulivo è originario del Mediterraneo, le tracce più antiche sono state trovate in Israele e risalgono al V millennio a.C.. La coltivazione e la produzione vennero messe a punto dai Greci e poi dai Romani. La raccolta delle olive mediante "brucatura" ........

La banana, frutto dalle tante eccellenti proprietà - sabato 20 aprile 2013

La banana un frutto potremmo dire quasi prodigioso ricco di tante eccellenti proprietà, che lo rendono uno dei frutti più consumati e adatti ad un gran numero di diete. Amata in particolare dagli sportivi, che ne ricavano una carica energetica ........

Un weekend extravergine - domenica 24 novembre 2013

Se la gita fuori porta di questo fine settimana vi dovesse condurre in una località di campagna, è bene che non manchiate di fare un salto nei vari frantoi disseminati un po’ ovunque sul territorio della nostra penisola; potreste unire l’utile al ........

Menù Etnico – i cibi di Atlantide – parte 3 - lunedì 2 settembre 2013
Tsike mi disse che la parte successiva era per lui la più piacevole; il primo vero e proprio cibo di Atlantide. Quando me lo comunicò mi era già venuto un certo languorino, quindi veder preparare questi tortini di mais, carne e verdure, fu una ........

Una sana alimentazione e un po’ di attività fisica aiutano a restare giovani - sabato 20 aprile 2013

Per mantenersi in forma e restare giovani  è necessario mangiare bene e fare un po’ di sana attività fisica. Mangiare bene non significa mangiare abbondantemente, ma mangiare nella maniera corretta, alimentarsi e non abboffarsi, ........

Ricetta del giorno
Mousse di fragole con panna
Lavare e asciugare le fragole delicatamente, infine privarle del picciolo. Frullare con 70 gr di zucchero e l’acqua di fiori di arancio, fino ad ottenere ....

 articolo Cucina
Carne di tacchino: proprietà e ricetta freccemartedì 17 settembre 2013 

Le proprietà della carne di tacchino sono molteplici e, soprattutto, non hanno rovesci della medaglia. Com’è risaputo il tacchino appartiene al gruppo delle carni bianche, di cui le linee guida del Ministero della Salute promuovono un consumo maggiore rispetto alle rosse, avendo cura di variare tipologia e tagli. Per cominciare la carne di tacchino risulta molto digeribile e particolarmente tenera, ottima quindi per i bambini che spesso tendono a masticare e rimasticare la carne rendendola una palla compatta e asciutta, impossibile da mandare giù.

Ottima per i bambini dicevamo, ma ottima anche per gli adulti, per gli anziani e per chiunque ne apprezzi le qualità. Infatti quest’alimento mette a nostra disposizione una notevole quantità di proteine nobili (fondamentali per la sintesi dei tessuti e per altre importanti funzioni biologiche), di aminoacidi ramificati (attivi nel metabolismo muscolare e nello smaltimento delle tossine prodotte da affaticamento), di vitamine del gruppo B e di sali minerali. Si pensi che la quantità di ferro è quasi paragonabile a quella contenuta nella carne di vitello, col vantaggio però che nel tacchino riscontriamo molti meno grassi, di tipo soprattutto insaturo e raggruppati nella pelle, che volendo possiamo eliminare.

Inoltre è decisamente ridotto il colesterolo con scontati benefici per la nostra salute. In ultimo, l’Università di Stanford ha condotto una ricerca sull’utilità del triptofano, presente in buona misura nella carne di tacchino. Pare che questo, oltre ad influire positivamente sulla regolazione del sonno e dell’umore, rafforzi anche il sistema immunitario. Un motivo in più, insomma, per mangiare una carne che, oltretutto costa poco e, per la varietà di tagli, si presta a svariate ricette. Una la propongo qui, si tratta dei Rotoli di tacchino, semplicissimi e molto gustosi. Per 4 persone abbiamo bisogno di:
  • 4 fettine di fesa di tacchino piuttosto sottili
  • Un paio di cucchiai di besciamella (vista la ridotta quantità conviene prepararla in casa)
  • 0gr di funghi champignon
  • 4 fette di scamorza affumicata, anch’esse sottili - Olio extra vergine d’oliva - Pan grattato
  • Sale Trifoliamo i funghi in padella con dell’olio,
  • uno spicchio d’aglio (che poi avremo cura di eliminare),
  • una manciata di prezzemolo e del sale.
Li facciamo andare per una mezz’oretta, una volta cotti li frulliamo con la besciamella, fino ad ottenere un composto vellutato. Spalmiamo questa crema su ogni fettina di carne e aggiungiamo una fetta di scamorza affumicata. Chiudiamo ad involtino, saliamo e rotoliamo nel pan grattato. A questo punto imburriamo leggermente una teglia e posizioniamo i nostri rotoli. Un fiocchetto di burro su ciascuno e in forno già caldo a 180°per circa un quarto d’ora. Considerata la presenza della besciamella, il piatto è di per sé già abbastanza sostanzioso, quindi lo accompagnerei con delle verdure grigliate o un misto di broccoli, cavolfiori e spinaci cotti al vapore.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella  Giosa - vedi tutti gli articoli di Antonella  Giosa





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: