articolo Cucina
Verdure pulite e sicure! freccelunedì 16 settembre 2013 


È chiaro che mangiare frutta e verdura fa bene, sempre se sono pulite. Cosí come lavarsi le mani evita mille infermità, il lavaggio di frutta e verdura compie lo stesso compito nel tuo organismo. Prima di arrivare alla tua tavola, la frutta e la verdura passano per diversi processi, incluso lo stoccaggio e il trasporto, che lasciano segni di sostanze che non fanno sicuramente bene al nostro organismo. Per questa ragione è molto importante apprendere come pulire frutta e verdure prima del loro consumo.

Quando compriamo le verdure, nella maggior parte dei casi non sono pulite o adatte ad un consumo diretto e immediato: dobbiamo sempre lavarle, in particolar modo quelle che si mangiano crude o con la loro buccia, come nel caso di alcune varietà di frutta. Lavare le verdure è molto importante per prevenire possibili malattie e disturbi del nostro organismo, per questo oggi ti spiegheremo come lavare le verdure in modo corretto. Preparazione per il lavaggio delle verdure. Prima di iniziare, pulisci in modo accurato la superficie dove appoggerai o taglierai le verdure; sia che utilizzi un piano di lavoro o un tagliere di legno o di altro materiale.

Lava la superficie con acqua e sapone, risciacqua e asciuga molto bene. Altro elemento molto importante da tenere in conto per la salute di tutti coloro che mangeranno le verdure, è aver cura di aggiungere qualche additivo, per un lavaggio migliore. Tuttavia non si deve lasciare la verdura o la frutta a mollo con qualche goccia di candeggina: questo è un abitudine che ha molta gente e che è molto pericolosa. Non dobbiamo dimenticare che è un prodotto molto abrasivo e anche se risciacquiamo con abbondante acqua, la sostanza rimane impregnata nel cibo. Invece, vediamo qualche metodo alternativo, e soprattutto naturale.

Alternative naturali per la disinfezione delle verdure. Colloca le verdure a mollo per circa dieci minuti on una spruzzata di aceto, oppure puoi utilizzare il succo di un limone. Dopodiché risciacqua con abbondante acqua. In un recipiente con acqua e una cucchiaiata di bicarbonato di sodio, introduci le verdure per il tempo di dieci minuti circa; una volta trascorso questo tempo, risciacqua con acqua. Prendi una manciata i sale, aggiungilo in un recipiente di acqua e mettici dentro le verdure per circa dieci minuti. Risciacqua sempre con acqua abbondante. Puoi sempre aiutarti con un piccolo pennello, usandolo solo per pulire la frutta e la verdura.

Togli tutte le parti secche o marce del vegetale, lasciale asciugare in un piano inclinato oppure asciugale con un panno pulito. L’acqua in cui viene messa a mollo la verdura deve essere di circa 10°C, in quanto deve essere sempre acqua fredda. Con questi consigli, potrai ottenere verdure pulite e con tutti i loro nutrienti per la gioia della tua famiglia, libera da ogni possibilità di inciampare in una infezione per un lavaggio scorretto.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca  Rubin - vedi tutti gli articoli di Luca  Rubin


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli - giovedì 28 novembre 2013
I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale ........

Come preparare le polpettine al gorgonzola - domenica 15 settembre 2013
Le polpettine di patate al gorgonzola sono senza dubbio un cibo gustoso che può essere preparato da tutti, a basso costo e di sicuro successo. In questa guida aiuteremo quindi il letto a prepararle in modo da poter intrattenere i propri amici. ........

Come risparmiare in cucina riutilizzando il pane secco - mercoledì 11 settembre 2013
Risparmiare partendo proprio dalla cucina? Ebbene sì, è possibile! Quante volte ci si ritrova col carrello pieno e il portafoglio vuoto? Per evitare che la spesa ci vuoti le tasche possiamo farci furbi. Pensiamo al pane! Quante volte ci si ........

Il vino in cucina - martedì 26 novembre 2013

Il vino in cucina, una idea di cui non è possibile stabilire le origini sia temporali che locali, tuttavia è certo che si trattò di un’idea geniale e, comunque sia nata, per caso, per spirito di innovazione o per esigenze di conservazione degli ........

L'olio di cocco: pregi e difetti - mercoledì 4 dicembre 2013
L'olio di cocco è un olio vegetale che viene estratto dalla polpa essicata della noce di cocco, detta anche copra, l'olio di cocco per anni è stato sottovalutato per il suo elevato tenore di grassi saturi, esattamente come il burro, infatti l'olio ........

 

Ricetta del giorno
Involtini di verza con riso integrale e seitan
Per preparare il riso.
Mettete l'olio e gli aromi in una pentola completamente in acciaio, che non presenti alcuna parte né in plastica, né in ....


Articoli correlati

Come cucinare i funghi porcini: deliziose ricette - mercoledì 3 settembre 2014
La raccolta e la preparazione dei funghi porcini vede nell'Autunno il suo mese ideale, perché il clima mite e non troppo afoso e le piogge che si susseguono fanno proliferare nel sottobosco i funghi che sono così pronti per essere colti ed hanno ........

Il miele: anche un ottimo antibiotico naturale - venerdì 8 novembre 2013
Il miele è un alimento prodotto dal lavoro intenso delle api. La base di partenza per la produzione del miele è il nettare che le api estraggono dai fiori e il miele è un alimento prezioso e noto sin dall'antichità per le sue proprietà benefiche, ........

Conoscere la cucina etnica - giovedì 26 settembre 2013
I cultori della buona cucina amano degustare piatti tradizionali provenienti da terre lontane, dove gli ingredienti hanno odori e sapori diversi dai nostri e dove, la cucina internazionale diventa motivo di grande attenzione. La cucina è una componente ........

Come fare i germogli in casa - giovedì 3 ottobre 2013
È possibile fare i germogli in casa? Sì, è possibile, facile e fa bene alla salute. Ormai sentiamo sempre più spesso parlare di una nutrizione diversa, più sostenibile, preferibilmente biologica e naturale. In questa nuova, e sempre più fortunata, ........

Come reimpiegare il pane secco - lunedì 4 novembre 2013
Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi ........

Ricetta del giorno
Mezze maniche con zucchine e salmone
Fare bollire una pentola con circa 3,5 litri di acqua salata con sale grosso. Calare le mezze maniche, mescolare e portare a cottura.
Intanto si ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Verdure pulite e sicure! freccelunedì 16 settembre 2013 

È chiaro che mangiare frutta e verdura fa bene, sempre se sono pulite. Cosí come lavarsi le mani evita mille infermità, il lavaggio di frutta e verdura compie lo stesso compito nel tuo organismo. Prima di arrivare alla tua tavola, la frutta e la verdura passano per diversi processi, incluso lo stoccaggio e il trasporto, che lasciano segni di sostanze che non fanno sicuramente bene al nostro organismo. Per questa ragione è molto importante apprendere come pulire frutta e verdure prima del loro consumo.

Quando compriamo le verdure, nella maggior parte dei casi non sono pulite o adatte ad un consumo diretto e immediato: dobbiamo sempre lavarle, in particolar modo quelle che si mangiano crude o con la loro buccia, come nel caso di alcune varietà di frutta. Lavare le verdure è molto importante per prevenire possibili malattie e disturbi del nostro organismo, per questo oggi ti spiegheremo come lavare le verdure in modo corretto. Preparazione per il lavaggio delle verdure. Prima di iniziare, pulisci in modo accurato la superficie dove appoggerai o taglierai le verdure; sia che utilizzi un piano di lavoro o un tagliere di legno o di altro materiale.

Lava la superficie con acqua e sapone, risciacqua e asciuga molto bene. Altro elemento molto importante da tenere in conto per la salute di tutti coloro che mangeranno le verdure, è aver cura di aggiungere qualche additivo, per un lavaggio migliore. Tuttavia non si deve lasciare la verdura o la frutta a mollo con qualche goccia di candeggina: questo è un abitudine che ha molta gente e che è molto pericolosa. Non dobbiamo dimenticare che è un prodotto molto abrasivo e anche se risciacquiamo con abbondante acqua, la sostanza rimane impregnata nel cibo. Invece, vediamo qualche metodo alternativo, e soprattutto naturale.

Alternative naturali per la disinfezione delle verdure. Colloca le verdure a mollo per circa dieci minuti on una spruzzata di aceto, oppure puoi utilizzare il succo di un limone. Dopodiché risciacqua con abbondante acqua. In un recipiente con acqua e una cucchiaiata di bicarbonato di sodio, introduci le verdure per il tempo di dieci minuti circa; una volta trascorso questo tempo, risciacqua con acqua. Prendi una manciata i sale, aggiungilo in un recipiente di acqua e mettici dentro le verdure per circa dieci minuti. Risciacqua sempre con acqua abbondante. Puoi sempre aiutarti con un piccolo pennello, usandolo solo per pulire la frutta e la verdura.

Togli tutte le parti secche o marce del vegetale, lasciale asciugare in un piano inclinato oppure asciugale con un panno pulito. L’acqua in cui viene messa a mollo la verdura deve essere di circa 10°C, in quanto deve essere sempre acqua fredda. Con questi consigli, potrai ottenere verdure pulite e con tutti i loro nutrienti per la gioia della tua famiglia, libera da ogni possibilità di inciampare in una infezione per un lavaggio scorretto.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca  Rubin - vedi tutti gli articoli di Luca  Rubin





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: