articolo Cucina
Come preparare un dietetica mousse all'arancia freccevenerdì 13 settembre 2013 


Quando si è a dieta ma non si vuole rinunciare a qualcosa di dolce, a patto naturalmente che non vanifichi tutti gli sforzi fatti per perdere i chili superflui, la soluzione migliore è senza dubbio la mousse all'arancia. Si tratta di un dolce light, cioè leggero e dietetico in modo da poter essere mangiato anche da coloro che sono a diete e che non possono fare sempre a meno dei dolci. Grazie a questo mousse dietetica tutti, anche coloro che sono a dieta, potranno mangiare un buon dolce a fine serata che aiuta senza dubbio il sonno senza dover sentire i crampi della fame.

Per farlo essere il più dietetico possibile è bene sostituire lo zucchero con il fruttosio o con un dolcificante. Prendiamo ora le arance, ne occorrono almeno 6 di medie proporzioni. Queste rappresentano l'alimento principale del nostro dessert. Tagliamo ora le arance a spicchi per poi metterle in una pentola con del fruttosio o del dolcificante. Basta una bustina di dolcificante e un cucchiaino di fruttosio. Di un'arancia grattugiamo la scorza e mettiamola da parte, la useremo in seguito per la nostra mousse. Per ora limitiamoci a dolcificare gli spicchi di arancia tagliati.

Dagli spicchi occorre levare tutti i semini, che come ben sapete non sono commestibili. Mettiamo ora le arance dolcificate a cuocere in un pentolino per almeno 25 minuti. Mentre cuociamo le arance è bene aggiungere un po d'acqua, in modo da permettere al dolcificante o al fruttosio di amalgamarsi con le arance. Una volta ben cotte occorre prenderle emetterle nel frullatore, in modo da ricavarne un gustosissimo succo. A questo punto avremo ricavato una crema che deve essere messa in frigorifero per almeno 4 ore, in modo che possa maturare.

È infatti molto importante lasciar riposare la crema in modo che maturi, è un’operazione che si fa con ogni dolce e al quale la nostra mousse non fa eccezione. Una volta tirata fuori dal frigo possiamo mettere nella ciotola che contiene la crema la scozza che avevamo grattugiato e che darà sapore alla nostra mousse. La scorza grattugiata ha infatti un sapore molto forte, ideale per i gelati e i dolci in genere per dare il giusto carattere. Ora possiamo metterla nei bicchieri da gelato e servirla ai nostri amici come dessert, magari con una cialda, che anche se non è un alimento prettamente dietetico, fa sempre fare bella figura e sicuramente tutti gradiranno. In poco tempo e senza dover per forza prendere dei chili superflui avremo creato un ottimo dessert.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Come preparare il pane con la farina di castagne - venerdì 8 novembre 2013
Il pane fatto con la farina di castagna anticamente, nei periodi di crisi del raccolto che investirono la nostra Penisola, fu senza dubbio una valida alternativa alla sola farina. Cerchiamo ora di riprendere questa antica tradizione spiegando ........

Il vino in cucina - martedì 26 novembre 2013

Il vino in cucina, una idea di cui non è possibile stabilire le origini sia temporali che locali, tuttavia è certo che si trattò di un’idea geniale e, comunque sia nata, per caso, per spirito di innovazione o per esigenze di conservazione degli ........

La pizza turca - lunedì 16 settembre 2013
Il Lahmacun (che significa impasto di carne) è una pizza diffusa in Turchia e Armenia. E' molto popolare quasi quanto il kebab. E' un sottile strato di pasta ricoperto di carne di agnello o manzo macinata e peperoni verdi. Viene solitamente ........

Il mirtillo: un frutto buono e sano. - domenica 15 settembre 2013
Ecco che arriva il mirtillo. Ormai ci siamo: il 22 settembre inizierà l’autunno e potremmo dire definitivamente “arrivederci” alla nostra estate tanto voluta e amata. Cade di una domenica che, secondo le previsioni Meteo, sarà soleggiata con un ........

Il computer e la cucina - giovedì 5 settembre 2013
Un confronto tra il PC e la nostra cucina, tra il serio e il faceto… Il disco rigido. Immaginate il frigorifero, i cassetti e gli sportelli di cucina. Si tratta di ambiti in cui memorizzare i vostri pranzi, gli avanzi, il latte, le carni, gli ........

 

Ricetta del giorno
Frittata con pecorino toscano e pistacchi
Iniziare con lo sgusciare i pistacchi, tritarli sul tagliere con il coltello e metterli da parte.
Rompere le uova in una ciotola, unire sale, ....


Articoli correlati

Come preparare i peperoni alla griglia - giovedì 12 settembre 2013
Uno dei piatti più deliziosi della cucina mediterranea sono senza dubbio i peperoni alla griglia, facilissimi da preparare, poco dispendiosi e adatti per qualsiasi occasione sia in inverno che in estate. Il costo per una pietanza del genere è ........

Come cucinare degli antipasti freschi al baccalà - mercoledì 3 settembre 2014

Se si desidera realizzare un aperitivo leggero, fresco, ma allo stesso modo ricco di vitamine, la soluzione potrebbe essere rappresentata dal merluzzo affumicato, prelibatezza dei nostri mari e facile da cucinare non ché molto veloce. Se si ........

Come cucinare un ragù di salsiccia - mercoledì 3 settembre 2014
Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che ........

La pizza turca - lunedì 16 settembre 2013
Il Lahmacun (che significa impasto di carne) è una pizza diffusa in Turchia e Armenia. E' molto popolare quasi quanto il kebab. E' un sottile strato di pasta ricoperto di carne di agnello o manzo macinata e peperoni verdi. Viene solitamente ........

Come cucinare le olive con le arance - lunedì 23 settembre 2013
Avere una pianta di ulivo nel vostro giardino è senza dubbio una cosa utilissima, in quanto se trattata con cura in autunno porterà frutto, e questo frutto è rappresentato da splendide olive che possono essere utilizzate sia per fare l'olio che ........

Ricetta del giorno
Insalata con feta e polpa di granchio
Lavare la menta, asciugarla, staccare le foglie dal rametto e tritarle. Versare lo yogurt in una ciotola con il succo di limone, l’olio, sale, pepe e ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Come preparare un dietetica mousse all'arancia freccevenerdì 13 settembre 2013 

Quando si è a dieta ma non si vuole rinunciare a qualcosa di dolce, a patto naturalmente che non vanifichi tutti gli sforzi fatti per perdere i chili superflui, la soluzione migliore è senza dubbio la mousse all'arancia. Si tratta di un dolce light, cioè leggero e dietetico in modo da poter essere mangiato anche da coloro che sono a diete e che non possono fare sempre a meno dei dolci. Grazie a questo mousse dietetica tutti, anche coloro che sono a dieta, potranno mangiare un buon dolce a fine serata che aiuta senza dubbio il sonno senza dover sentire i crampi della fame.

Per farlo essere il più dietetico possibile è bene sostituire lo zucchero con il fruttosio o con un dolcificante. Prendiamo ora le arance, ne occorrono almeno 6 di medie proporzioni. Queste rappresentano l'alimento principale del nostro dessert. Tagliamo ora le arance a spicchi per poi metterle in una pentola con del fruttosio o del dolcificante. Basta una bustina di dolcificante e un cucchiaino di fruttosio. Di un'arancia grattugiamo la scorza e mettiamola da parte, la useremo in seguito per la nostra mousse. Per ora limitiamoci a dolcificare gli spicchi di arancia tagliati.

Dagli spicchi occorre levare tutti i semini, che come ben sapete non sono commestibili. Mettiamo ora le arance dolcificate a cuocere in un pentolino per almeno 25 minuti. Mentre cuociamo le arance è bene aggiungere un po d'acqua, in modo da permettere al dolcificante o al fruttosio di amalgamarsi con le arance. Una volta ben cotte occorre prenderle emetterle nel frullatore, in modo da ricavarne un gustosissimo succo. A questo punto avremo ricavato una crema che deve essere messa in frigorifero per almeno 4 ore, in modo che possa maturare.

È infatti molto importante lasciar riposare la crema in modo che maturi, è un’operazione che si fa con ogni dolce e al quale la nostra mousse non fa eccezione. Una volta tirata fuori dal frigo possiamo mettere nella ciotola che contiene la crema la scozza che avevamo grattugiato e che darà sapore alla nostra mousse. La scorza grattugiata ha infatti un sapore molto forte, ideale per i gelati e i dolci in genere per dare il giusto carattere. Ora possiamo metterla nei bicchieri da gelato e servirla ai nostri amici come dessert, magari con una cialda, che anche se non è un alimento prettamente dietetico, fa sempre fare bella figura e sicuramente tutti gradiranno. In poco tempo e senza dover per forza prendere dei chili superflui avremo creato un ottimo dessert.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: