articolo Cucina
Come cucinare velocemente, sano e con gusto freccedomenica 1 settembre 2013 


Non serve essere un grande chef per sapere come cucinare velocemente, sano e con gusto nel poco tempo che spesso ci rimane tra lavoro e tempo libero. Bastano poche buone, facili regole da seguire, senza stravolgere la nostra vita quotidiana ma andando semplicemente a integrare e/o valorizzare le nostre abitudini di acquisto e di preparazione dei cibi. Certo, delle volte, per ottenere dei piatti veloci, rimane molto più semplice comprare cibi già cotti, pre-cotti, surgelati, in scatola, aprirli e metterli un attimo nel forno o in padella!

Ma se andiamo a guardare le etichette degli ingredienti, ci passa la voglia di mangiare, sia perché spesso l’ingrediente che pensiamo sia il principale, tipo la carne o il pesce, in realtà è in percentuale molto bassa, e sia perché gli ingredienti “annessi e connessi” spesso sono solo dei conservanti o esaltatori di sapidità che fanno molto male al nostro organismo. Quindi, se non abbiamo molto tempo, se non amiamo stare ai fornelli ma se, allo stesso tempo, non abbiamo voglia di portare in tavola sempre la solita pasta o fettina di carne, come facciamo a cucinare velocemente e con gusto?

In tanti anni di esperienza personale, amando comunque il buon mangiare e bere, districandomi tra lavoro, e famiglia, ho cercato di trovare il giusto equilibrio e penso di averlo trovato e riassunto in pochi semplici consigli che spesso hanno aiutato anche molte mie amiche. Non aver paura di osare Non bisogna aver paura di sperimentare! Mescolate e create piatti nuovi con quello che avete in casa, anche abbinando sapori che possano sembrare lontanissimi. Vi è rimasta una sola misera mela nel piatto della frutta e una bistecchina? Bene tagliate a tocchettini la carne, infarinatela e cuocetela insieme alla mela fatta a pezzettini piccoli in poco di olio, aggiungendo solo mezzo bicchiere di acqua e un tocco di aceto balsamico alla fine.

Questo è solo uno degli esempi che vi permetterà di proporre un piatto diverso con semplicità e velocità. Al massimo al primo assaggio potrete dire mi piace, non mi piace oppure posso aggiungere o togliere questo o quello per migliorare il risultato. Erbe, condimenti naturali, spezie e.. In casa non dimenticate mai di avere limoni, aceto, erbe aromatiche fresche (basilico, prezzemolo) e spezie varie, dal peperoncino al curry e quanto altro vogliate ma sempre di pari passo con i vostri gusti. Per mangiare un piatto in maniera diversa, spesso basta aggiungere uno di questi ingredienti o durante o alla fine della cottura.

Una coscettina di pollo con un poco di curry, acquista un sapore orientale particolare (così ricercato nei ristoranti etnici) e delle verdure saltate in padella, con l’aggiunta di origano, prezzemolo e basilico, diventeranno un piatto gustosissimo dalle diverse sfumature. Infine, altri ingredienti che non dovrebbero mai mancare in cucina per creare velocemente piatti diversi sono: le patate, la farina e le uova. Sperimentate utilizzando questi semplici prodotti con i cibi principali.

La mozzarella: un’”italiana” eccellente. Avere della mozzarella sempre a portata di mano, oltre a permettervi di creare piatti facilissimi, vi aiuterà anche a cucinare velocemente, sano e con gusto diversi tipi di pasta, secondi e contorni. Una semplice pasta al pomodoro con l’aggiunta finale di mozzarella, volendo anche passata un attimo in forno, cambia sapore e aspetto a tutto il piatto. Del petto di pollo a fette, guarnito con mozzarella ed erbe, arrotolato e cotto in padella, sembrerà un piatto da gourmet. Per non parlare poi del classico purè che, sempre con l’aggiunta di mozzarella grattugiata alla fine, sarà più più cremoso e saporito.

Vino, birra e acqua. Abbinare il giusto bere esalterà la vostra creazione culinaria. Seguire la regola base dei bianchi con pesce e rossi con carne e primi strutturati, è abbastanza semplice e non pretende che siate degli intenditori. In Italia c’è ampia scelta in questo settore e si possono ottenere dei vini discreti senza spendere dei capitali. La birra anche può andare bene, soprattutto con la pizza ma, vi consiglio di evitare le bibite gassate che gonfiano, riempiono di zuccheri, non dissetano e non arricchiscono i vostri piatti.

Assaggiare e osservare. Infine questa regola spesso sottolineata dai grandi chef che ormai imperversano i canali televisivi. Mentre si cucina, assaggiare di continuo è importantissimo per equilibrare non solo il sale ma tutti i sapori, soprattutto se state portando innovazione. Aggiungere o togliere ingredienti, aiuta a migliorare il risultato finale. E, se avete ospiti, o anche solo per voi stessi per il puro piacere di sentirvi orgogliosi di quello che avete cucinato, la “composizione” nel piatto è importante per coronare degnamente un buon lavoro ai fornelli. Potete aggiungere foglioline, bucce di agrumi, o creare composizioni secondo la forma del cibo. Ricordate: i sensi hanno bisogno di essere appagati nella loro totalità, anche e soprattutto se vi siete impegnati nel come cucinare velocemente, sano e con gusto.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Maria Cristina  Dolciotti - vedi tutti gli articoli di Maria Cristina  Dolciotti


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

I datteri - sabato 14 dicembre 2013
I datteri sono i frutti della palma da dattero e sono originari del nord africa, dell'Arabia,del golfo Persico e del medio oriente in generale; i datteri rappresentano presso le popolazioni locali di queste zone una delle principali fonti di sostentamento, ........

Come cucinare velocemente, sano e con gusto - domenica 1 settembre 2013
Non serve essere un grande chef per sapere come cucinare velocemente, sano e con gusto nel poco tempo che spesso ci rimane tra lavoro e tempo libero. Bastano poche buone, facili regole da seguire, senza stravolgere la nostra vita quotidiana ma ........

Marmellate dicembrine: ogni mese ci preserva una conserva - domenica 1 dicembre 2013
Non tutti sanno che ogni mese dell’anno ha la sua conserva di frutta e di verdura. Bene, il mese di Dicembre si prospetta come il mese ideale per preparare delle deliziose conserve di carciofi e confetture di banane, ma prima vediamo insieme qualche ........

Fiori commestibili, quali sono e alcune ricette - mercoledì 30 luglio 2014

Fiori commestibili, chissà perché non sono pochi a pensare e ad essere incerti prima di mangiare le belle primule gialle o i fiori di nasturzio e, oltre a questi, molti altri fiori che sono del tutto commestibili. Eppure è possibile ravvivare ........

Bavarese di zucca e cioccolato - lunedì 7 ottobre 2013
La Bavarese di zucca è un dolce squisito, a base di zucca, una sorta di dolce"quasi dietetico", perfetto per le feste di Halloween, per il dopo pasto autunnale nelle prime cene tra amici, intorno al camino. E si, perché ormai l'estate è finita ........

 

Ricetta del giorno
Scorze di limone caramellate
Lavare accuratamente i limoni in modo da liberarli da eventuali tracce di pesticidi o altre sostanze chimiche. Pelare i limoni in modo che la scorza sia ....


Articoli correlati

Zucchero di canna e zucchero bianco: le differenze - giovedì 12 dicembre 2013
La differenza fondamentale tra lo zucchero di canna e quello bianco raffinato, consiste nel fatto che, mentre quello di canna, come dice la parola stessa viene estratto dalla canna da zucchero, quello bianco invece deriva dalla lavorazione della ........

Cucina etnica: Tavce na Gravce....la Macedonia in tavola - venerdì 13 settembre 2013
Se avete voglia di cucinare qualcosa di diverso e portare in tavola un piatto tipico macedone, gustoso e prelibato, vi consiglio la ricetta dei "Gravce na Tavce" ovvero fagioli con salsiccia e paprika .....somiglia molto ad un piatto nostrano ........

Il caglio vegetale nei formaggi - venerdì 20 dicembre 2013
Per caglio s'intende quella sostanza che serve per coagulare il latte nella produzione dei formaggi, però non tutti sono a conoscienza che esistono ben tre diversi tipi di caglio: animale, microbico e vegetale; il caglio animale è sicuramente ........

Pesce povero... ma bello - venerdì 25 ottobre 2013
Il pesce povero. Potassolo, Palamita, Boga, Musdea, Zerro, Soace… Alzi la mano chi è in grado di dire di prim’acchito di cosa stiamo parlando Di vini??!, azzarderà qualcuno… No, di pesce! Nei nostri mari si pescano ........

Un weekend extravergine - domenica 24 novembre 2013

Se la gita fuori porta di questo fine settimana vi dovesse condurre in una località di campagna, è bene che non manchiate di fare un salto nei vari frantoi disseminati un po’ ovunque sul territorio della nostra penisola; potreste unire l’utile al ........

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....

 articolo Cucina
Come cucinare velocemente, sano e con gusto freccedomenica 1 settembre 2013 

Non serve essere un grande chef per sapere come cucinare velocemente, sano e con gusto nel poco tempo che spesso ci rimane tra lavoro e tempo libero. Bastano poche buone, facili regole da seguire, senza stravolgere la nostra vita quotidiana ma andando semplicemente a integrare e/o valorizzare le nostre abitudini di acquisto e di preparazione dei cibi. Certo, delle volte, per ottenere dei piatti veloci, rimane molto più semplice comprare cibi già cotti, pre-cotti, surgelati, in scatola, aprirli e metterli un attimo nel forno o in padella!

Ma se andiamo a guardare le etichette degli ingredienti, ci passa la voglia di mangiare, sia perché spesso l’ingrediente che pensiamo sia il principale, tipo la carne o il pesce, in realtà è in percentuale molto bassa, e sia perché gli ingredienti “annessi e connessi” spesso sono solo dei conservanti o esaltatori di sapidità che fanno molto male al nostro organismo. Quindi, se non abbiamo molto tempo, se non amiamo stare ai fornelli ma se, allo stesso tempo, non abbiamo voglia di portare in tavola sempre la solita pasta o fettina di carne, come facciamo a cucinare velocemente e con gusto?

In tanti anni di esperienza personale, amando comunque il buon mangiare e bere, districandomi tra lavoro, e famiglia, ho cercato di trovare il giusto equilibrio e penso di averlo trovato e riassunto in pochi semplici consigli che spesso hanno aiutato anche molte mie amiche. Non aver paura di osare Non bisogna aver paura di sperimentare! Mescolate e create piatti nuovi con quello che avete in casa, anche abbinando sapori che possano sembrare lontanissimi. Vi è rimasta una sola misera mela nel piatto della frutta e una bistecchina? Bene tagliate a tocchettini la carne, infarinatela e cuocetela insieme alla mela fatta a pezzettini piccoli in poco di olio, aggiungendo solo mezzo bicchiere di acqua e un tocco di aceto balsamico alla fine.

Questo è solo uno degli esempi che vi permetterà di proporre un piatto diverso con semplicità e velocità. Al massimo al primo assaggio potrete dire mi piace, non mi piace oppure posso aggiungere o togliere questo o quello per migliorare il risultato. Erbe, condimenti naturali, spezie e.. In casa non dimenticate mai di avere limoni, aceto, erbe aromatiche fresche (basilico, prezzemolo) e spezie varie, dal peperoncino al curry e quanto altro vogliate ma sempre di pari passo con i vostri gusti. Per mangiare un piatto in maniera diversa, spesso basta aggiungere uno di questi ingredienti o durante o alla fine della cottura.

Una coscettina di pollo con un poco di curry, acquista un sapore orientale particolare (così ricercato nei ristoranti etnici) e delle verdure saltate in padella, con l’aggiunta di origano, prezzemolo e basilico, diventeranno un piatto gustosissimo dalle diverse sfumature. Infine, altri ingredienti che non dovrebbero mai mancare in cucina per creare velocemente piatti diversi sono: le patate, la farina e le uova. Sperimentate utilizzando questi semplici prodotti con i cibi principali.

La mozzarella: un’”italiana” eccellente. Avere della mozzarella sempre a portata di mano, oltre a permettervi di creare piatti facilissimi, vi aiuterà anche a cucinare velocemente, sano e con gusto diversi tipi di pasta, secondi e contorni. Una semplice pasta al pomodoro con l’aggiunta finale di mozzarella, volendo anche passata un attimo in forno, cambia sapore e aspetto a tutto il piatto. Del petto di pollo a fette, guarnito con mozzarella ed erbe, arrotolato e cotto in padella, sembrerà un piatto da gourmet. Per non parlare poi del classico purè che, sempre con l’aggiunta di mozzarella grattugiata alla fine, sarà più più cremoso e saporito.

Vino, birra e acqua. Abbinare il giusto bere esalterà la vostra creazione culinaria. Seguire la regola base dei bianchi con pesce e rossi con carne e primi strutturati, è abbastanza semplice e non pretende che siate degli intenditori. In Italia c’è ampia scelta in questo settore e si possono ottenere dei vini discreti senza spendere dei capitali. La birra anche può andare bene, soprattutto con la pizza ma, vi consiglio di evitare le bibite gassate che gonfiano, riempiono di zuccheri, non dissetano e non arricchiscono i vostri piatti.

Assaggiare e osservare. Infine questa regola spesso sottolineata dai grandi chef che ormai imperversano i canali televisivi. Mentre si cucina, assaggiare di continuo è importantissimo per equilibrare non solo il sale ma tutti i sapori, soprattutto se state portando innovazione. Aggiungere o togliere ingredienti, aiuta a migliorare il risultato finale. E, se avete ospiti, o anche solo per voi stessi per il puro piacere di sentirvi orgogliosi di quello che avete cucinato, la “composizione” nel piatto è importante per coronare degnamente un buon lavoro ai fornelli. Potete aggiungere foglioline, bucce di agrumi, o creare composizioni secondo la forma del cibo. Ricordate: i sensi hanno bisogno di essere appagati nella loro totalità, anche e soprattutto se vi siete impegnati nel come cucinare velocemente, sano e con gusto.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Maria Cristina  Dolciotti - vedi tutti gli articoli di Maria Cristina  Dolciotti





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: