articolo Cucina
Pancia gonfia? Ecco cosa mangiare per essere nuovamente in forma freccemartedì 16 aprile 2013 


Pancia gonfia? Un problema con cui sono chiamati a fare i conti ogni giorno un gran numero di persone che oltre tutto non sanno come fare a liberarsi del  fastidio. Si, perché il fastidio è decisamente serio, visto che oltre ad un problema estetico, si è condizionati anche dal fatto di doversi, in un modo o nell’altro, liberare dell’aria in eccesso che spesso è motivo di non pochi imbarazzi. Va detto che, in tutti i casi, che durante la digestione, indipendentemente da ciò che si mangia, una certa quantità di gas intestinali si formeranno sempre, ma questi fin quando saranno entro certi limiti, verranno eliminati regolarmente dall’organismo perché assorbiti dalla mucosa intestinale e avviati allo smaltimento naturale, se così si può dire, attraverso il circolo sanguigno e il normale scambi gassoso.

Il problema so no quelli in eccesso che sono sempre legati all’alimentazione e anche allo stile di vita, come all’abitudine di masticare  chewing-gum, la be nota gomma da masticare,  cosa che determina una ingestione di aria che non farà altro che determinare la tanto odiata pancia gonfia. Di questo, inoltre, sono anche responsabili le tante bibite gassate che si bevono nel corso della giornata, bibite che con l’avvicinarsi della bella stagione e quindi del caldo, saranno sempre più protagoniste delle nostre giornate.

Una volta eliminate le due cause appena citate, non resta che l’alimentazione che è altrettanto importante in quanto alcune categorie di alimenti, oltre a fermentare durante la digestione, possono provocare delle irritazioni intestinali che non fanno altro che accrescere il problema. Bisogna quindi adattare la dieta alle esigenze del momento e scegliere con attenzione gli alimenti. La verdura, da tutti sempre consigliata perché ricca di vitamine e altre sostanze indispensabili alla buona salute dell’organismo, tende a fermentare durante la digestione, per cui per evitare che ciò possa accadere, è necessario consumarla cotta, preferibilmente al vapore, in modo da limitare al massimo il problema.

Ovviamente, la lattuga, la romana, il radicchio e  le tante altre insalate verdi  che  non vanno cotte, possono essere consumate come al solito senza problemi senta tuttavia esagerare.  Stesso discorso per i legumi che  sono una vera e propria fonte di gas intestinali, con i fagioli che guidano abbondantemente la classifica. Ciò ovviamente non significa dovervi rinunciare perché oltre tutto sono una eccellente forma di proteine, non per nulla le nostre nonne li chiamavano la carne dei poveri,  visto che la possono sostituire egregiamente, anche considerando che la carne andrebbe consumata con molta moderazione, non più di 4-5 volte al mese in quanto rappresenta un serio fattore di rischio cancerogeno, come ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS.

La soluzione in questi casi è rappresentata da una spezia, il cumino, poco noto e quindi poco utilizzato da noi, che è un antigas eccellente, dal momento che è in grado contrastarne la formazione in maniera eccellente. Altro alimento dalle stesse caratteristiche è il finocchio, che non dovrebbe mai mancare in quanto oltre alle caratteristiche appena citate, è un eccellente digestivo, è ricco di fibre e quindi è in grado di regolare l’attività intestinale in maniera egregia.
Anche la frutta può essere causa di fastidi, in particolare in alcuni soggetti, per cui ci si dovrebbe orientare in particolar modo verso mele e pere che  non fermentano, ma questo non vuol dire dover fare a meno di prugne, arance, banane e altro ancora perché sono una fonte insostituibile di vitamine, Sali minerali e altre sostanze indispensabili all’organismo; basta solo non esagerare ed usare un po’ di buon senso che non dovrebbe mai mancare nella vita.


©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Passata di pomodoro fatta in casa - martedì 3 settembre 2013
Passata di pomodoro fatta in casa, la passata di pomodoro di una volta: pochi semplici passi per gustare il sapore dell'estate tutto l'anno. Certo questo non è il periodo dei pomodori, siamo ormai a fine stagione, ma con un pò di fortuna si possono ........

Una sana alimentazione e un po’ di attività fisica aiutano a restare giovani - sabato 20 aprile 2013

Per mantenersi in forma e restare giovani  è necessario mangiare bene e fare un po’ di sana attività fisica. Mangiare bene non significa mangiare abbondantemente, ma mangiare nella maniera corretta, alimentarsi e non abboffarsi, ........

Sana alimentazione è sinonimo di agricoltura biologica - venerdì 8 novembre 2013

Avete mai fatto attenzione agli alimenti che mangiate? Vi siete mai soffermati a considerare sapori, aromi, freschezza e consistenza di carne, uova, latte, formaggi, frutta e verdura? Avete mai pensato di chiedere a delle persone ........

Come cucinare i funghi porcini: deliziose ricette - mercoledì 3 settembre 2014
La raccolta e la preparazione dei funghi porcini vede nell'Autunno il suo mese ideale, perché il clima mite e non troppo afoso e le piogge che si susseguono fanno proliferare nel sottobosco i funghi che sono così pronti per essere colti ed hanno ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

 

Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....


Articoli correlati

Una sana alimentazione e un po’ di attività fisica aiutano a restare giovani - sabato 20 aprile 2013

Per mantenersi in forma e restare giovani  è necessario mangiare bene e fare un po’ di sana attività fisica. Mangiare bene non significa mangiare abbondantemente, ma mangiare nella maniera corretta, alimentarsi e non abboffarsi, ........

Il gelato come alimento che si rivoluziona in modo positivo. - martedì 3 settembre 2013
Per gli amanti del gelato, non c’è di cui preoccuparsi, non sarà la fine dell'estate e l’inizio del lavoro, atteso con amore, a frenare la voglia di mangiare un bel cono gelato; ma non solo.. Oramai, anche per coloro che vogliono continuare a ........

Cibi di stagione - giovedì 19 settembre 2013
Potrebbe sembrare scontato parlare di quanto sia importante mangiare cibi di stagione, ma tutte le cose scontate vengono troppo spesso ignorate, perchè sono così tanto presenti nell’aria da sfiorarci senza però toccarci realmente. Il punto ........

Autunno: l'alimentazione che cura. Non solo frutta e verdura - domenica 29 settembre 2013
Arriva l’autunno e spesso ci si affanna alla ricerca di un’ alimentazione che possa curarci dai malanni stagionali. Il cambio di stagione è da sempre sinonimo di stress psicologico ma soprattutto fisico ma non siamo soli. La natura ci lancia ........

Menù Etnico – i cibi di Atlantide – parte 3 - lunedì 2 settembre 2013
Tsike mi disse che la parte successiva era per lui la più piacevole; il primo vero e proprio cibo di Atlantide. Quando me lo comunicò mi era già venuto un certo languorino, quindi veder preparare questi tortini di mais, carne e verdure, fu una ........

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....

 articolo Cucina
Pancia gonfia? Ecco cosa mangiare per essere nuovamente in forma freccemartedì 16 aprile 2013 

Pancia gonfia? Un problema con cui sono chiamati a fare i conti ogni giorno un gran numero di persone che oltre tutto non sanno come fare a liberarsi del  fastidio. Si, perché il fastidio è decisamente serio, visto che oltre ad un problema estetico, si è condizionati anche dal fatto di doversi, in un modo o nell’altro, liberare dell’aria in eccesso che spesso è motivo di non pochi imbarazzi. Va detto che, in tutti i casi, che durante la digestione, indipendentemente da ciò che si mangia, una certa quantità di gas intestinali si formeranno sempre, ma questi fin quando saranno entro certi limiti, verranno eliminati regolarmente dall’organismo perché assorbiti dalla mucosa intestinale e avviati allo smaltimento naturale, se così si può dire, attraverso il circolo sanguigno e il normale scambi gassoso.

Il problema so no quelli in eccesso che sono sempre legati all’alimentazione e anche allo stile di vita, come all’abitudine di masticare  chewing-gum, la be nota gomma da masticare,  cosa che determina una ingestione di aria che non farà altro che determinare la tanto odiata pancia gonfia. Di questo, inoltre, sono anche responsabili le tante bibite gassate che si bevono nel corso della giornata, bibite che con l’avvicinarsi della bella stagione e quindi del caldo, saranno sempre più protagoniste delle nostre giornate.

Una volta eliminate le due cause appena citate, non resta che l’alimentazione che è altrettanto importante in quanto alcune categorie di alimenti, oltre a fermentare durante la digestione, possono provocare delle irritazioni intestinali che non fanno altro che accrescere il problema. Bisogna quindi adattare la dieta alle esigenze del momento e scegliere con attenzione gli alimenti. La verdura, da tutti sempre consigliata perché ricca di vitamine e altre sostanze indispensabili alla buona salute dell’organismo, tende a fermentare durante la digestione, per cui per evitare che ciò possa accadere, è necessario consumarla cotta, preferibilmente al vapore, in modo da limitare al massimo il problema.

Ovviamente, la lattuga, la romana, il radicchio e  le tante altre insalate verdi  che  non vanno cotte, possono essere consumate come al solito senza problemi senta tuttavia esagerare.  Stesso discorso per i legumi che  sono una vera e propria fonte di gas intestinali, con i fagioli che guidano abbondantemente la classifica. Ciò ovviamente non significa dovervi rinunciare perché oltre tutto sono una eccellente forma di proteine, non per nulla le nostre nonne li chiamavano la carne dei poveri,  visto che la possono sostituire egregiamente, anche considerando che la carne andrebbe consumata con molta moderazione, non più di 4-5 volte al mese in quanto rappresenta un serio fattore di rischio cancerogeno, come ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS.

La soluzione in questi casi è rappresentata da una spezia, il cumino, poco noto e quindi poco utilizzato da noi, che è un antigas eccellente, dal momento che è in grado contrastarne la formazione in maniera eccellente. Altro alimento dalle stesse caratteristiche è il finocchio, che non dovrebbe mai mancare in quanto oltre alle caratteristiche appena citate, è un eccellente digestivo, è ricco di fibre e quindi è in grado di regolare l’attività intestinale in maniera egregia.
Anche la frutta può essere causa di fastidi, in particolare in alcuni soggetti, per cui ci si dovrebbe orientare in particolar modo verso mele e pere che  non fermentano, ma questo non vuol dire dover fare a meno di prugne, arance, banane e altro ancora perché sono una fonte insostituibile di vitamine, Sali minerali e altre sostanze indispensabili all’organismo; basta solo non esagerare ed usare un po’ di buon senso che non dovrebbe mai mancare nella vita.


©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: