articolo Cucina
La buona tavola, la prima regola del mangiare bene freccelunedì 15 ottobre 2012 


La buona tavola deve rispettare le regole del mangiare bene, sano ed equilibrato. Questo non vuol dire affatto che la buona tavola è solo quella salutista, quella delle diete, tanto per intenderci, ma è quella caratterizzata da una cucina sana, utilizzando alimenti di qualità, anche se molto semplici e di facile reperibilità. La buona tavola, inoltre, non è solamente quella caratterizzata da manicaretti speciali, ricchi d condimento e che tutto sono tranne che delle buone pietanze.

Certo, vi sono anche piatti on po’ particolari, più elaborati del normale, ma che devono comunque sempre  essere composti da alimenti sani, perché alla buona tavola dovrebbe sempre corrispondere anche la buona salute. L’errore che si fa invece il più delle volte è proprio quello di andare alla ricerca di pietanze speciali. Questo può andar bene per qualche occasione particolare, ma ovviamente non deve rappresentare mai la norma, perché  altrimenti ne andrebbe di mezzo la salute e poi addio buona tavola, bisognerebbe fare i sacrifici per cercare di rimettersi in carreggiata.

In tutto le cose, quindi anche e forse soprattutto in tavola, la prima regola  è il buon senso, tutto il resto viene dopo. Quindi, per esempio, per il condimento è bene utilizzare sempre l’olio extra vergine d’oliva, anche per le fritture, e utilizzare le spezie al posto di altri condimenti che potrebbero essere troppo grassi e quindi meno salutari per l’organismo.
La buona tavola, inoltre, non può prescindere dall’estetica, perché anche l’occhio vuole la sua parte, per cui è bene imparare  e  abituarsi ad apparecchiare la tavola quasi come se fosse sempre un giorno di festa. La tavola è gioia, è convivialità, è lo stare insieme, e quindi nulla meglio di una tavola adeguatamente imbandita aiuta a creare la giusta atmosfera. Niente di particolarmente esclusivo, ovviamente, ma quel tanto che basta per dare un tocco di personalità e di buon umore.

Anche se si è da soli, perché si è single o perché a volte capita di essere soli in casa ad ora di pranzo, è opportuno  apparecchiare la tavola normalmente, proprio per cercare di  allontanare quella sensazione di tristezza che ti prende quando si mangia da soli.
Queste piccole semplici regole sono parte integrante della buona tavola, perché questa non è solo quello che è presente nel piatto, ma tutto il contesto, a partire dalla tovaglia, per finire al centrotavola. Ultima raccomandazione, la buona tavola non può convivere con la televisione, anche se ormai è diventata un’abitudine consolidata, per cui questa dovrebbe essere rigorosamente spenta, sia che si mangi da soli che in compagnia.


©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Sushi vegetariano o con pesce cotto. Un all you can cook a casa tua - domenica 29 settembre 2013
Da due anni a questa parte la città nella quale vivo si è del tutto modificata e si è riempita di ristoranti giapponesi "all you can eat". Il sushi, piatto forte della cucina nipponica, ha letteralmente stregato tutti coloro che amano il pesce, ........

Cucina a bassa temperatura: la pazienza in cucina - venerdì 6 settembre 2013
Sono molte le tecniche culinarie che esistono oggi per preparare gli alimenti, sia in casa che al ristorante. Una delle più recenti è la cucina a bassa temperatura. Per un’alimentazione sana, la dieta non è sufficiente, in quanto è fondamentale ........

Pancia gonfia? Ecco cosa mangiare per essere nuovamente in forma - martedì 16 aprile 2013

Pancia gonfia? Un problema con cui sono chiamati a fare i conti ogni giorno un gran numero di persone che oltre tutto non sanno come fare a liberarsi del  fastidio. Si, perché il fastidio è decisamente serio, visto che oltre ad un problema ........

Come cucinare un ragù di salsiccia - mercoledì 3 settembre 2014
Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che ........

Come cucinare degli antipasti freschi al baccalà - mercoledì 3 settembre 2014

Se si desidera realizzare un aperitivo leggero, fresco, ma allo stesso modo ricco di vitamine, la soluzione potrebbe essere rappresentata dal merluzzo affumicato, prelibatezza dei nostri mari e facile da cucinare non ché molto veloce. Se si ........

 

Ricetta del giorno
Bavarese ai frutti di bosco
In un pentolino versate il latte, aggiungete l'agar agar e fate bollire. Lasciate, poi, sul fuoco per un paio di minuti, tenendo la fiamma bassa e mescolando ....


Articoli correlati

La cannella, preziosa in cucina e amica della linea - sabato 26 gennaio 2013

La  cannella, una spezia preziosa in cucina e grande amica della linea perché contrasta la formazione di quegli antiestetici rotolini di grasso sulla pancia. Spezia che trova la sua naturale utilizzazione nella preparazione dei dolci, ........

Come preparare il pane con la farina di castagne - venerdì 8 novembre 2013
Il pane fatto con la farina di castagna anticamente, nei periodi di crisi del raccolto che investirono la nostra Penisola, fu senza dubbio una valida alternativa alla sola farina. Cerchiamo ora di riprendere questa antica tradizione spiegando ........

Parmigiana di melanzane light - domenica 6 ottobre 2013
Una parmigiana di melanzane? Ci piace mangiar bene e saporito ma teniamo comunque alla linea? Un dilemma,questo, non di facile soluzione se si pensa che alla base della cucina saporita c’è sempre l’abitudine di soffriggere e friggere: due modalità ........

Passata di pomodoro fatta in casa - martedì 3 settembre 2013
Passata di pomodoro fatta in casa, la passata di pomodoro di una volta: pochi semplici passi per gustare il sapore dell'estate tutto l'anno. Certo questo non è il periodo dei pomodori, siamo ormai a fine stagione, ma con un pò di fortuna si possono ........

Tutti matti per la pizza! - lunedì 23 settembre 2013
La storia della pizza è lunga e complicata. Già nell'antichità esisteva una variante simile alla pizza, cioè delle focacce, più o meno appiattite, alle quali venivano aggiunti svariati tipi di condimenti. Questi pani di forma piatta provenivano ........

Ricetta del giorno
Insalata con feta e polpa di granchio
Lavare la menta, asciugarla, staccare le foglie dal rametto e tritarle. Versare lo yogurt in una ciotola con il succo di limone, l’olio, sale, pepe e ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
La buona tavola, la prima regola del mangiare bene freccelunedì 15 ottobre 2012 

La buona tavola deve rispettare le regole del mangiare bene, sano ed equilibrato. Questo non vuol dire affatto che la buona tavola è solo quella salutista, quella delle diete, tanto per intenderci, ma è quella caratterizzata da una cucina sana, utilizzando alimenti di qualità, anche se molto semplici e di facile reperibilità. La buona tavola, inoltre, non è solamente quella caratterizzata da manicaretti speciali, ricchi d condimento e che tutto sono tranne che delle buone pietanze.

Certo, vi sono anche piatti on po’ particolari, più elaborati del normale, ma che devono comunque sempre  essere composti da alimenti sani, perché alla buona tavola dovrebbe sempre corrispondere anche la buona salute. L’errore che si fa invece il più delle volte è proprio quello di andare alla ricerca di pietanze speciali. Questo può andar bene per qualche occasione particolare, ma ovviamente non deve rappresentare mai la norma, perché  altrimenti ne andrebbe di mezzo la salute e poi addio buona tavola, bisognerebbe fare i sacrifici per cercare di rimettersi in carreggiata.

In tutto le cose, quindi anche e forse soprattutto in tavola, la prima regola  è il buon senso, tutto il resto viene dopo. Quindi, per esempio, per il condimento è bene utilizzare sempre l’olio extra vergine d’oliva, anche per le fritture, e utilizzare le spezie al posto di altri condimenti che potrebbero essere troppo grassi e quindi meno salutari per l’organismo.
La buona tavola, inoltre, non può prescindere dall’estetica, perché anche l’occhio vuole la sua parte, per cui è bene imparare  e  abituarsi ad apparecchiare la tavola quasi come se fosse sempre un giorno di festa. La tavola è gioia, è convivialità, è lo stare insieme, e quindi nulla meglio di una tavola adeguatamente imbandita aiuta a creare la giusta atmosfera. Niente di particolarmente esclusivo, ovviamente, ma quel tanto che basta per dare un tocco di personalità e di buon umore.

Anche se si è da soli, perché si è single o perché a volte capita di essere soli in casa ad ora di pranzo, è opportuno  apparecchiare la tavola normalmente, proprio per cercare di  allontanare quella sensazione di tristezza che ti prende quando si mangia da soli.
Queste piccole semplici regole sono parte integrante della buona tavola, perché questa non è solo quello che è presente nel piatto, ma tutto il contesto, a partire dalla tovaglia, per finire al centrotavola. Ultima raccomandazione, la buona tavola non può convivere con la televisione, anche se ormai è diventata un’abitudine consolidata, per cui questa dovrebbe essere rigorosamente spenta, sia che si mangi da soli che in compagnia.


©  RIPRODUZIONE RISERVATA

La Redazione  - vedi tutti gli articoli di La Redazione  





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: