articolo Vino
Il Brunello di Montalcino freccesabato 6 dicembre 2014 


Il Brunello di Montalcino è uno dei vini più famosi e apprezzati d'Italia. Il suo sapore forte e deciso è presente sulle tavole degli italiani da molti anni oramai e ancora oggi è uno dei vini nostrani più presenti all'estero. La sua caratteristica principale consiste nel fatto di maturare bene con l'età: il Brunello di Montalcino, infatti, assieme al Barolo, è uno dei pochissimi vini che possiedono questa peculiare caratteristica. La geografia del luogo è sicuramente uno dei fattori che contribuisce maggiormente alla riuscita di ottime vendemmie ogni anno.

Il territorio si estende per una superficie di 243,62 chilometri, incastonato tra i fiumi Ombrone, Orcia e Asso, lungo una superficie quadrata e collinare. Il clima ovviamente è quello mediterraneo, molto adatto per la vendemmia: la temperatura, infatti, è mite con piogge autunnali e pochi rovesci. Anche questo contribuisce al sapore delizioso del Brunello di Montalcino. Per quanto riguarda la storia, il vino toscano non è certo una novità ma, anzi, affonda le sue radici addirittura nel Medioevo. Fu solo nella seconda metà dell'Ottocento però che iniziò a farsi conoscere per quello che era realmente.

Prima, infatti, la zona era conosciuta più per il Moscardello di Montalcino, un vino bianco dolce. La svolta arrivò con Clemente Santi che per primo intuì le potenzialità del Sangiovese grosso, chiamato Brunello per il colore particolarmente scuro. A dare seguito a questa scoperta fu il nipote di Clemente, Ferruccio Biondi-Santi, che iniziò a produrlo su vasta scala. Infine, gli abbinamenti. Il Brunello di Montalcino si abbina bene con carne rossa, formaggi (ottimo con il pecorino) e cibi conditi con salse. La temperatura ideale è 18°C - 20°C.

www.francescoagostini.com

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco  Agostini - vedi tutti gli articoli di Francesco  Agostini


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Sushi vegetariano o con pesce cotto. Un all you can cook a casa tua - domenica 29 settembre 2013
Da due anni a questa parte la città nella quale vivo si è del tutto modificata e si è riempita di ristoranti giapponesi "all you can eat". Il sushi, piatto forte della cucina nipponica, ha letteralmente stregato tutti coloro che amano il pesce, ........

Aperitivo low cost - domenica 8 settembre 2013
E’ sabato hai invitato gente a cena, hai poco tempo e vorresti preparare un aperitivo sfizioso e a basso costo ma sei a corto di idee? Non farti prendere dal panico e segui i nostri consigli per realizzare un perfetto aperitivo low cost. Per ........

La cannella, preziosa in cucina e amica della linea - sabato 26 gennaio 2013

La  cannella, una spezia preziosa in cucina e grande amica della linea perché contrasta la formazione di quegli antiestetici rotolini di grasso sulla pancia. Spezia che trova la sua naturale utilizzazione nella preparazione dei dolci, ........

Fiori commestibili, quali sono e alcune ricette - mercoledì 30 luglio 2014

Fiori commestibili, chissà perché non sono pochi a pensare e ad essere incerti prima di mangiare le belle primule gialle o i fiori di nasturzio e, oltre a questi, molti altri fiori che sono del tutto commestibili. Eppure è possibile ravvivare ........

Marmellate dicembrine: ogni mese ci preserva una conserva - domenica 1 dicembre 2013
Non tutti sanno che ogni mese dell’anno ha la sua conserva di frutta e di verdura. Bene, il mese di Dicembre si prospetta come il mese ideale per preparare delle deliziose conserve di carciofi e confetture di banane, ma prima vediamo insieme qualche ........

 

Ricetta del giorno
Orecchiette con cime di rapa e tofu
Lavate le cime di rapa, tagliatele a pezzettini e lessatele in acqua salata bollente. Nel frattempo in una padella fate soffriggere un cucchiaio di olio ....


Articoli correlati

Il Morellino di Scansano - domenica 7 dicembre 2014
Pochi vini come il Morellino di Scansano hanno saputo conquistare la fiducia e la stima degli italiani. Anche se ha conosciuto il palcoscenico del grande successo solo da un tempo relativamente breve, questo vino toscano ha saputo imporsi come ........

Il Brunello di Montalcino - sabato 6 dicembre 2014
Il Brunello di Montalcino è uno dei vini più famosi e apprezzati d'Italia. Il suo sapore forte e deciso è presente sulle tavole degli italiani da molti anni oramai e ancora oggi è uno dei vini nostrani più presenti all'estero. La sua caratteristica ........

Il Nero d'Avola in cucina - sabato 13 dicembre 2014

Con l’avvicinarsi delle feste natalizie, per chi è appassionato di vini potrebbe risultare utile conoscere le potenzialità del Nero D’Avola in cucina. Questo vino siciliano può essere tranquillamente degustato oppure utilizzato come valido ........

Barbera Colli Tortonesi DOC - lunedì 7 ottobre 2013
La Barbera Colli Tortonesi Doc,rigorosamente al femminile,  era fino a pochi decenni fa un comunissimo vino da tavola, senza infamia e senza lode, oggi ha raggiunto livelli qualitativi altissimi, la sua produzione si estende sulle ........

Il vino in tavola. Gli abbinamenti - giovedì 3 gennaio 2013

Il vino in tavola e il suo abbinamento, o meglio, accostamento gastronomico è un aspetto di fondamentale importanza che, se non affrontato correttamente, può anche determinare la pessima riuscita di un buon pranzo. Il sapore di una vivanda ........

Ricetta del giorno
Broccoli al vapore con speck e olive
Iniziare con il mettere a bollire due dita d’acqua nella pentola con l’inserto per la cottura a vapore quindi passare a dividere le cimette dei broccoli ....

 articolo Vino
Il Brunello di Montalcino freccesabato 6 dicembre 2014 

Il Brunello di Montalcino è uno dei vini più famosi e apprezzati d'Italia. Il suo sapore forte e deciso è presente sulle tavole degli italiani da molti anni oramai e ancora oggi è uno dei vini nostrani più presenti all'estero. La sua caratteristica principale consiste nel fatto di maturare bene con l'età: il Brunello di Montalcino, infatti, assieme al Barolo, è uno dei pochissimi vini che possiedono questa peculiare caratteristica. La geografia del luogo è sicuramente uno dei fattori che contribuisce maggiormente alla riuscita di ottime vendemmie ogni anno.

Il territorio si estende per una superficie di 243,62 chilometri, incastonato tra i fiumi Ombrone, Orcia e Asso, lungo una superficie quadrata e collinare. Il clima ovviamente è quello mediterraneo, molto adatto per la vendemmia: la temperatura, infatti, è mite con piogge autunnali e pochi rovesci. Anche questo contribuisce al sapore delizioso del Brunello di Montalcino. Per quanto riguarda la storia, il vino toscano non è certo una novità ma, anzi, affonda le sue radici addirittura nel Medioevo. Fu solo nella seconda metà dell'Ottocento però che iniziò a farsi conoscere per quello che era realmente.

Prima, infatti, la zona era conosciuta più per il Moscardello di Montalcino, un vino bianco dolce. La svolta arrivò con Clemente Santi che per primo intuì le potenzialità del Sangiovese grosso, chiamato Brunello per il colore particolarmente scuro. A dare seguito a questa scoperta fu il nipote di Clemente, Ferruccio Biondi-Santi, che iniziò a produrlo su vasta scala. Infine, gli abbinamenti. Il Brunello di Montalcino si abbina bene con carne rossa, formaggi (ottimo con il pecorino) e cibi conditi con salse. La temperatura ideale è 18°C - 20°C.

www.francescoagostini.com

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco  Agostini - vedi tutti gli articoli di Francesco  Agostini





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: