articolo Vino
Il Brunello di Montalcino freccesabato 6 dicembre 2014 


Il Brunello di Montalcino è uno dei vini più famosi e apprezzati d'Italia. Il suo sapore forte e deciso è presente sulle tavole degli italiani da molti anni oramai e ancora oggi è uno dei vini nostrani più presenti all'estero. La sua caratteristica principale consiste nel fatto di maturare bene con l'età: il Brunello di Montalcino, infatti, assieme al Barolo, è uno dei pochissimi vini che possiedono questa peculiare caratteristica. La geografia del luogo è sicuramente uno dei fattori che contribuisce maggiormente alla riuscita di ottime vendemmie ogni anno.

Il territorio si estende per una superficie di 243,62 chilometri, incastonato tra i fiumi Ombrone, Orcia e Asso, lungo una superficie quadrata e collinare. Il clima ovviamente è quello mediterraneo, molto adatto per la vendemmia: la temperatura, infatti, è mite con piogge autunnali e pochi rovesci. Anche questo contribuisce al sapore delizioso del Brunello di Montalcino. Per quanto riguarda la storia, il vino toscano non è certo una novità ma, anzi, affonda le sue radici addirittura nel Medioevo. Fu solo nella seconda metà dell'Ottocento però che iniziò a farsi conoscere per quello che era realmente.

Prima, infatti, la zona era conosciuta più per il Moscardello di Montalcino, un vino bianco dolce. La svolta arrivò con Clemente Santi che per primo intuì le potenzialità del Sangiovese grosso, chiamato Brunello per il colore particolarmente scuro. A dare seguito a questa scoperta fu il nipote di Clemente, Ferruccio Biondi-Santi, che iniziò a produrlo su vasta scala. Infine, gli abbinamenti. Il Brunello di Montalcino si abbina bene con carne rossa, formaggi (ottimo con il pecorino) e cibi conditi con salse. La temperatura ideale è 18°C - 20°C.

www.francescoagostini.com

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco  Agostini - vedi tutti gli articoli di Francesco  Agostini


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Il caglio vegetale nei formaggi - venerdì 20 dicembre 2013
Per caglio s'intende quella sostanza che serve per coagulare il latte nella produzione dei formaggi, però non tutti sono a conoscienza che esistono ben tre diversi tipi di caglio: animale, microbico e vegetale; il caglio animale è sicuramente ........

Basta un poco di zucchero e...... !!!!!! - martedì 24 settembre 2013
Il miele è uno degli alimenti più semplici e allo stesso tempo più complessi che la natura ci possa offrire. Esso è il risultato di una perfetta sinergia tra le api e i fiori, le prime che ne raccolgono il nettare per trasformarlo nel prezioso ........

Come cucinare i funghi porcini: deliziose ricette - mercoledì 3 settembre 2014
La raccolta e la preparazione dei funghi porcini vede nell'Autunno il suo mese ideale, perché il clima mite e non troppo afoso e le piogge che si susseguono fanno proliferare nel sottobosco i funghi che sono così pronti per essere colti ed hanno ........

Cucina etnica: Tavce na Gravce....la Macedonia in tavola - venerdì 13 settembre 2013
Se avete voglia di cucinare qualcosa di diverso e portare in tavola un piatto tipico macedone, gustoso e prelibato, vi consiglio la ricetta dei "Gravce na Tavce" ovvero fagioli con salsiccia e paprika .....somiglia molto ad un piatto nostrano ........

Primavera alle porte: gli alimenti rivitalizzanti - domenica 16 marzo 2014
La primavera è ormai alle porte ed è, quindi, tempo di raccogliere le nostre energie e di prepararci ad affrontare il cambio di stagione. Un valido aiuto ci arriva dalle nostre amiche api e dai loro prodotti: miele, polline e pappa reale. Sono ........

 

Ricetta del giorno
Insalata di patate e fagiolini
Tagliare le patate e pezzi, senza sbucciarle e farle cuocere a vapore, così come anche i fagiolini.
Nel frattempo preparare una salsina per condire ....


Articoli correlati

Il Brunello di Montalcino - sabato 6 dicembre 2014
Il Brunello di Montalcino è uno dei vini più famosi e apprezzati d'Italia. Il suo sapore forte e deciso è presente sulle tavole degli italiani da molti anni oramai e ancora oggi è uno dei vini nostrani più presenti all'estero. La sua caratteristica ........

Vino e sessualità - martedì 10 settembre 2013
Chi diventa rosso alzi la mano e spenga il pc! E non sto parlando di naso rosso che si ha eccedendo nel bere il vino, ma di “rossore” legato all’argomento vino e sessualità che vorrei affrontare in questo mio articoletto. Quindi chi proprio ........

Degustare vino in casa - giovedì 5 settembre 2013
Settembre..Tempo di vendemmia, profumo di mosto, sapori semplici e genuini di una terra votata alla viticoltura: l'Italia! Ed allora, visto che siamo tutti "figli" del vino, imparare a degustare il vino a casa potrebbe diventare un piacevole e ........

Il Morellino di Scansano - domenica 7 dicembre 2014
Pochi vini come il Morellino di Scansano hanno saputo conquistare la fiducia e la stima degli italiani. Anche se ha conosciuto il palcoscenico del grande successo solo da un tempo relativamente breve, questo vino toscano ha saputo imporsi come ........

Barbera Colli Tortonesi DOC - lunedì 7 ottobre 2013
La Barbera Colli Tortonesi Doc,rigorosamente al femminile,  era fino a pochi decenni fa un comunissimo vino da tavola, senza infamia e senza lode, oggi ha raggiunto livelli qualitativi altissimi, la sua produzione si estende sulle ........

Ricetta del giorno
Broccoli al vapore con speck e olive
Iniziare con il mettere a bollire due dita d’acqua nella pentola con l’inserto per la cottura a vapore quindi passare a dividere le cimette dei broccoli ....

 articolo Vino
Il Brunello di Montalcino freccesabato 6 dicembre 2014 

Il Brunello di Montalcino è uno dei vini più famosi e apprezzati d'Italia. Il suo sapore forte e deciso è presente sulle tavole degli italiani da molti anni oramai e ancora oggi è uno dei vini nostrani più presenti all'estero. La sua caratteristica principale consiste nel fatto di maturare bene con l'età: il Brunello di Montalcino, infatti, assieme al Barolo, è uno dei pochissimi vini che possiedono questa peculiare caratteristica. La geografia del luogo è sicuramente uno dei fattori che contribuisce maggiormente alla riuscita di ottime vendemmie ogni anno.

Il territorio si estende per una superficie di 243,62 chilometri, incastonato tra i fiumi Ombrone, Orcia e Asso, lungo una superficie quadrata e collinare. Il clima ovviamente è quello mediterraneo, molto adatto per la vendemmia: la temperatura, infatti, è mite con piogge autunnali e pochi rovesci. Anche questo contribuisce al sapore delizioso del Brunello di Montalcino. Per quanto riguarda la storia, il vino toscano non è certo una novità ma, anzi, affonda le sue radici addirittura nel Medioevo. Fu solo nella seconda metà dell'Ottocento però che iniziò a farsi conoscere per quello che era realmente.

Prima, infatti, la zona era conosciuta più per il Moscardello di Montalcino, un vino bianco dolce. La svolta arrivò con Clemente Santi che per primo intuì le potenzialità del Sangiovese grosso, chiamato Brunello per il colore particolarmente scuro. A dare seguito a questa scoperta fu il nipote di Clemente, Ferruccio Biondi-Santi, che iniziò a produrlo su vasta scala. Infine, gli abbinamenti. Il Brunello di Montalcino si abbina bene con carne rossa, formaggi (ottimo con il pecorino) e cibi conditi con salse. La temperatura ideale è 18°C - 20°C.

www.francescoagostini.com

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco  Agostini - vedi tutti gli articoli di Francesco  Agostini





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: