articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 


Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

La banana, frutto dalle tante eccellenti proprietà - sabato 20 aprile 2013

La banana un frutto potremmo dire quasi prodigioso ricco di tante eccellenti proprietà, che lo rendono uno dei frutti più consumati e adatti ad un gran numero di diete. Amata in particolare dagli sportivi, che ne ricavano una carica energetica ........

Passata di pomodoro fatta in casa - martedì 3 settembre 2013
Passata di pomodoro fatta in casa, la passata di pomodoro di una volta: pochi semplici passi per gustare il sapore dell'estate tutto l'anno. Certo questo non è il periodo dei pomodori, siamo ormai a fine stagione, ma con un pò di fortuna si possono ........

Cosa si deve mangiare per bruciare i grassi - giovedì 25 aprile 2013

Bruciare i grassi, per molti una necessità più che un desiderio, solo che il più delle volte si sceglie la strada sbagliata, perché ci si affida a diete estreme che, pur dando di risultati in molti casi, possono tuttavia rappresentare un pericolo ........

Come cucinare velocemente, sano e con gusto - domenica 1 settembre 2013
Non serve essere un grande chef per sapere come cucinare velocemente, sano e con gusto nel poco tempo che spesso ci rimane tra lavoro e tempo libero. Bastano poche buone, facili regole da seguire, senza stravolgere la nostra vita quotidiana ma ........

I datteri - sabato 14 dicembre 2013
I datteri sono i frutti della palma da dattero e sono originari del nord africa, dell'Arabia,del golfo Persico e del medio oriente in generale; i datteri rappresentano presso le popolazioni locali di queste zone una delle principali fonti di sostentamento, ........

 

Ricetta del giorno
Caprese mozzarella e anguria
Fare bollire l'aceto balsamico e lo zucchero in un pentolino a fuoco medio fin quando non avrà assunto l'aspetto di uno sciroppo denso, simile al miele, ....


Articoli correlati

Come fare i ghiaccioli con la nutella - mercoledì 25 settembre 2013
Un dolce gelato gustosissimo e semplice da creare sono i ghiaccioli con la nutella, ideali per le calde giornate estive e con tutto il sapore della nutella, crema gustosissima a cui nessuno può rinunciare. Se vogliamo quindi passare un bel pomeriggio ........

Come preparare i peperoni alla griglia - giovedì 12 settembre 2013
Uno dei piatti più deliziosi della cucina mediterranea sono senza dubbio i peperoni alla griglia, facilissimi da preparare, poco dispendiosi e adatti per qualsiasi occasione sia in inverno che in estate. Il costo per una pietanza del genere è ........

Croccante di mandorle - giovedì 17 ottobre 2013
Fare il croccante di mandorle è molto semplice, basta prestare un poco di attenzione, e la casa si riempirà del meraviglioso profumo del caramello e dell’essenza dell’arancia, che insieme creano un connubio perfetto e che ricorda il delizioso ........

Come preparare le polpettine al gorgonzola - domenica 15 settembre 2013
Le polpettine di patate al gorgonzola sono senza dubbio un cibo gustoso che può essere preparato da tutti, a basso costo e di sicuro successo. In questa guida aiuteremo quindi il letto a prepararle in modo da poter intrattenere i propri amici. ........

Come preparare le arepas - giovedì 12 settembre 2013
Oggigiorno sempre più persone si appassionano ai cibi esotici, e prendono sempre più piede le focacce che vengono cucinate in America latina. Tra queste menzioneremo le arepas, di origine venezuelane, che sono entrate prepotentemente nelle nostre ........

Ricetta del giorno
Vermicelli alla siracusana
Lavare il peperone, eliminare i semi interni, passarlo sulla griglia per abbrustolirlo, dopo di che eliminare la buccia.
Lavare la melanzana, asciugarla ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 

Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: