articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 


Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Sana alimentazione è sinonimo di agricoltura biologica - venerdì 8 novembre 2013

Avete mai fatto attenzione agli alimenti che mangiate? Vi siete mai soffermati a considerare sapori, aromi, freschezza e consistenza di carne, uova, latte, formaggi, frutta e verdura? Avete mai pensato di chiedere a delle persone ........

Cenone della befana: concludere le feste con una cena buffet. Come organizzarla - lunedì 16 dicembre 2013
Perché non organizzare un ricco buffet per il Cenone della befana? Piuttosto che la solita cena seduti, un modo alternativo per trascorrere ancora l’ultima serata di festa con amici e parenti, potrebbe essere quello di organizzare una cena in ........

Alimentazione. Dimagrire mangiando bene - lunedì 14 gennaio 2013

L’alimentazione è una delle cose con cui bisogna fare i conti praticamente tutti i giorni, perché è una di quelle cose di cui non è possibile fare a meno. L’alimentazione, il mangiare tanto per intenderci, non è solo una questione di sopravvivenza, ........

Come cucinare velocemente, sano e con gusto - domenica 1 settembre 2013
Non serve essere un grande chef per sapere come cucinare velocemente, sano e con gusto nel poco tempo che spesso ci rimane tra lavoro e tempo libero. Bastano poche buone, facili regole da seguire, senza stravolgere la nostra vita quotidiana ma ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

 

Ricetta del giorno
Bavarese alla frutta
Fate ammorbidire in acqua fredda per circa 20 minuti i fogli di gelatina, metteteli senza strizzarli in un tegame nel quale aggiungete un bicchiere di ....


Articoli correlati

Passata di pomodoro fatta in casa - martedì 3 settembre 2013
Passata di pomodoro fatta in casa, la passata di pomodoro di una volta: pochi semplici passi per gustare il sapore dell'estate tutto l'anno. Certo questo non è il periodo dei pomodori, siamo ormai a fine stagione, ma con un pò di fortuna si possono ........

Parmigiana di melanzane light - domenica 6 ottobre 2013
Una parmigiana di melanzane? Ci piace mangiar bene e saporito ma teniamo comunque alla linea? Un dilemma,questo, non di facile soluzione se si pensa che alla base della cucina saporita c’è sempre l’abitudine di soffriggere e friggere: due modalità ........

Cenone della befana: concludere le feste con una cena buffet. Come organizzarla - lunedì 16 dicembre 2013
Perché non organizzare un ricco buffet per il Cenone della befana? Piuttosto che la solita cena seduti, un modo alternativo per trascorrere ancora l’ultima serata di festa con amici e parenti, potrebbe essere quello di organizzare una cena in ........

Ricette alla rosa - lunedì 16 dicembre 2013
Ecco due ricette alla rosa deliziose e semplici. Marmellata di rose Ingredienti per sei vasetti da grammi 250: grammi 500 di petali di rosa del colore preferito, mezzo litro di acqua, grammi 500 di zucchero, due limoni, tre cucchiai di acqua ........

Fiori commestibili, quali sono e alcune ricette - mercoledì 30 luglio 2014

Fiori commestibili, chissà perché non sono pochi a pensare e ad essere incerti prima di mangiare le belle primule gialle o i fiori di nasturzio e, oltre a questi, molti altri fiori che sono del tutto commestibili. Eppure è possibile ravvivare ........

Ricetta del giorno
Aspic di frutta estiva
Lavare e asciugare bene la frutta, eliminare la buccia di cocomero e melone e tagliarne la polta a cubetti. Grattugiare la buccia dell’arancia, eliminare ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 

Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: