articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 


Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Sushi vegetariano o con pesce cotto. Un all you can cook a casa tua - domenica 29 settembre 2013
Da due anni a questa parte la città nella quale vivo si è del tutto modificata e si è riempita di ristoranti giapponesi "all you can eat". Il sushi, piatto forte della cucina nipponica, ha letteralmente stregato tutti coloro che amano il pesce, ........

I datteri - sabato 14 dicembre 2013
I datteri sono i frutti della palma da dattero e sono originari del nord africa, dell'Arabia,del golfo Persico e del medio oriente in generale; i datteri rappresentano presso le popolazioni locali di queste zone una delle principali fonti di sostentamento, ........

Sana alimentazione è sinonimo di agricoltura biologica - venerdì 8 novembre 2013

Avete mai fatto attenzione agli alimenti che mangiate? Vi siete mai soffermati a considerare sapori, aromi, freschezza e consistenza di carne, uova, latte, formaggi, frutta e verdura? Avete mai pensato di chiedere a delle persone ........

Cibi di stagione - giovedì 19 settembre 2013
Potrebbe sembrare scontato parlare di quanto sia importante mangiare cibi di stagione, ma tutte le cose scontate vengono troppo spesso ignorate, perchè sono così tanto presenti nell’aria da sfiorarci senza però toccarci realmente. Il punto ........

La cucina delle mamme e delle nonne - mercoledì 11 settembre 2013
La cucina delle mamme, è da sempre un elemento fondamentale della vita di tutti noi, tanto da far pensare che mamme che non passerebbero la prima selezione di Master Chef, siano delle ottime cuoche super organizzate. A fare che tutto ciò sia ........

 

Ricetta del giorno
Muffin al cioccolato
Unire in una ciotola tutti gli ingredienti solidi, quindi la farina, lo zucchero, il cacao magro, il lievito, il bicarbonato e un pizzico di sale, dopo ....


Articoli correlati

Come preparare le arepas - giovedì 12 settembre 2013
Oggigiorno sempre più persone si appassionano ai cibi esotici, e prendono sempre più piede le focacce che vengono cucinate in America latina. Tra queste menzioneremo le arepas, di origine venezuelane, che sono entrate prepotentemente nelle nostre ........

Come preparare il pane con la farina di castagne - venerdì 8 novembre 2013
Il pane fatto con la farina di castagna anticamente, nei periodi di crisi del raccolto che investirono la nostra Penisola, fu senza dubbio una valida alternativa alla sola farina. Cerchiamo ora di riprendere questa antica tradizione spiegando ........

Il tartufo, delizia del palato e dannazione per la tasca - martedì 1 ottobre 2013
Il tartufo, nonostante sia stato accertato che non possegga alcun valore nutritivo, viene ampiamente apprezzato per il proprio aroma tanto da essere unanimemente definito uno degli ingredienti principe dell’arte culinaria. Babilonesi, greci e ........

Il vino in cucina - martedì 26 novembre 2013

Il vino in cucina, una idea di cui non è possibile stabilire le origini sia temporali che locali, tuttavia è certo che si trattò di un’idea geniale e, comunque sia nata, per caso, per spirito di innovazione o per esigenze di conservazione degli ........

Come preparare i peperoni alla griglia - giovedì 12 settembre 2013
Uno dei piatti più deliziosi della cucina mediterranea sono senza dubbio i peperoni alla griglia, facilissimi da preparare, poco dispendiosi e adatti per qualsiasi occasione sia in inverno che in estate. Il costo per una pietanza del genere è ........

Ricetta del giorno
Broccoli marinati
Immergere i broccoli in acqua salata in modo che possano assorbire bene l’acqua e quindi asciugarli bene.
Schiacciare 4 spicchi d'aglio con lo schiaccia ....
Articoli redazionali

La Contessa di “Camaldoli” - giovedì 13 marzo 2014

C’è un luogo magico in cui il tempo sembra fermarsi, in cui le papille gustative sembrano essere spinte  a degustare con maggior consapevolezza qualche specialità partenopea o a inebriarsi con vini pregiati, per via della posizione surreale ........


 articolo Cucina
Come cucinare un ragù di salsiccia freccemercoledì 3 settembre 2014 

Il ragù di salsiccia, conosciuto anche come ragù alla bolognese è la salsa di pomodoro più indicata per condire le pappardelle, le fettuccine o la pasta al forno. Il suo segreto, cioè ciò che lo rende unico e gustosissimo sta nella cottura lenta e nella scelta delle materie prime, che devono necessariamente essere di prima scelta, e comperate, se possibile, direttamente dal produttore. La salciccia deve essere necessariamente comperata da un macellaio di fiducia, evitate quindi di acquistarla al supermercato, dove la qualità è più scadente.

Lo stesso vale per il pomodoro. Solo così la nostra salsa sarà sublime. In questa guida aiuteremo il lettore, o la lettrice, a cucinare un ragù di salsiccia per 8 persone. Gli ingredienti necessari sono:
  • 500 grammi di salsiccia fresca di maiale
  • 400 grammi di passata di pomodoro densa
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • un bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • un cucchiaio di sale
  • un pizzico di pepe
  • un pizzico di zucchero
Il primo passo per compiere quest'opera d'arte culinaria è quello di preparare il soffritto. Per farlo occorre sbucciare finemente l'aglio e la cipolla per farli poi friggere in un tegame dove vanno versati 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

L'aglio e la cipolla devono essere rosolati a fuoco basso, senza correre il rischio di bruciarli. A quel punto si deve aggiungere la salsiccia che può essere fatta a pezzetti con la mano e si deve lasciarla cuocere a fuoco medio per qualche minuto (generalmente ne bastono 3-4). È consigliabile, per cuocere il tutto nel miglior modo, girare continuamente il soffritto con un cucchiaio di legno. Se si adora il piccante possiamo aggiungere anche un po di peperoncino, che sicuramente non guasta. Infine si può aggiungere il vino, che deve essere fatto evaporare nel tegame a padella scoperta.

Prendiamo ora la salsa di pomodoro che deve a questo punto essere unita al soffritto nel tegame e aggiungiamoci un pizzico di zucchero e due bicchieri d'acqua. Il tutto deve essere ora lasciato bollire a fuoco lentissimo per circa 3 ore durante le quali occorrerà girare il nostro ragù aggiungendo acqua qualora ci accorgessimo che si perde densità. La mescola va fatta almeno ogni 10 minuti, in questo modo i vari alimenti si amalgano per bene. Passate le tre ore si può spegnere il fuoco,e aggiungere un pizzico di sale e un po d'olio a crudo. Prima di condire la pasta è bene lasciare il ragù raffreddare per circa 15 minuti, in modo che completi la sua cottura.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Christian  Vannozzi - vedi tutti gli articoli di Christian  Vannozzi





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: