articolo Cucina
Gli alimenti ricchi di sali minerali freccesabato 7 giugno 2014 


La dieta, quando equilibrata, consente di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, che sono essenziali per tutelare la nostra salute. Cibi ed alimenti ne contengono, infatti, una buona percentuale, basta solo ricordare che nella cottura una parte di questi viene sempre dispersa e che, a volte, un abbinamento alimentare scorretto può ridurne l'assorbimento. Vediamo, quindi,quali sono le più importanti categorie alimentari ricche di sali minerali.

Partiamo, perciò, dai cereali integrali, che forniscono significative quantità di ferro, nichel, zinco, rame e magnesio, mentre la farina bianca e il riso raffinato ne sono molto meno ricchi. Il latte e tutti i suoi derivati apportano calcio e fosforo, anche se spesso non sono di facile assorbimento. Alcuni formaggi contengono, in più, zinco e molibdeno, ma, a causa del loro elevato tenore in grassi saturi e sodio, è bene non abusarne mai. Secondo alcuni naturopati, ma anche alcuni medici allopatici ora sostengono tale posizione, è bene non sovraccaricare mai la nostra dieta di formaggi, perché provocano un'iperproduzione di muco, che può appesantire i reni e creare danni alla milza e al pancreas.

Il calcio lo troviamo, comunque, anche nei broccoli, nel prezzemolo e nei legumi. Gran parte dei vegetali, i legumi, la frutta secca, kiwi, banane ed albicocche sono ricchi di potassio. Le verdure a foglia verde, inoltre,come la stessa frutta secca, il cacao e la soia contengono ferro e il sedano è ricco di sodio. Frutta fresca quindi assolutamente si, ma a due condizioni: che sia sempre frutta di stagione e che non se ne abusi, perché può comportare alterazioni dei processi digestivi. Il sale da cucina, sappiamo tutti, apporta cloro e sodio; è bene preferire, però, quello integrale, che non subisce processi di sbiancamento con la candeggina, e mai metterne in quantità eccessiva nei cibi, perché può provocare forti innalzamenti della pressione. E' buona norma sostituire il sale con le spezie quali aromatizzanti, perché meno dannose e apportatrici, a loro volta, di altri sali minerali.

Il tè verde apporta, poi, fluoro e le alghe marine forniscono iodio, che si trova in questi alimenti sempre in quantità fortemente biodisponibili. Tuorlo d'uovo, mandorle, nocciole e alcuni pesci (trota, sogliola, sardina, aringa e spigola) contengono fosforo, mentre le carni sono apportatrici di ferro (spesso non assorbito se accostato in maniera sbagliata sulla tavola) e di zolfo. Insomma, la salute inizia a tavola e da qui passa il principale modo di prenderci cura di noi stessi. La scelta è variegata e ce n'è per tutti i gusti.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Come fare i ghiaccioli con la nutella - mercoledì 25 settembre 2013
Un dolce gelato gustosissimo e semplice da creare sono i ghiaccioli con la nutella, ideali per le calde giornate estive e con tutto il sapore della nutella, crema gustosissima a cui nessuno può rinunciare. Se vogliamo quindi passare un bel pomeriggio ........

Formaggi light e formaggi tradizionali - martedì 24 dicembre 2013
In commercio troviamo vari tipi di formaggio, che si differenziano tra loro per il diverso contenuto di sostanze grasse in essi presente, infatti da questo punto di vista i formaggi possono essere suddivisi in tre categorie: formaggi grassi, ........

Come preparare i deliziosi panini hawaiani - giovedì 12 settembre 2013
Vi siete mai chiesti che tipo di panini vengono preparati sulle spiagge hawaiane? Sicuramente si, e se quindi amate panini particolari, provenienti da mete esotiche, non perdete l’occasione di assaporarne uno veramente stravagante, ........

Zucchero di canna e zucchero bianco: le differenze - giovedì 12 dicembre 2013
La differenza fondamentale tra lo zucchero di canna e quello bianco raffinato, consiste nel fatto che, mentre quello di canna, come dice la parola stessa viene estratto dalla canna da zucchero, quello bianco invece deriva dalla lavorazione della ........

Passata di pomodoro fatta in casa - martedì 3 settembre 2013
Passata di pomodoro fatta in casa, la passata di pomodoro di una volta: pochi semplici passi per gustare il sapore dell'estate tutto l'anno. Certo questo non è il periodo dei pomodori, siamo ormai a fine stagione, ma con un pò di fortuna si possono ........

 

Ricetta del giorno
Mezze maniche al forno gratinate con mozzarella di bufala e zucchine
In una pentola ponete due cucchiai di olio extravergine d'oliva e e una cipolla rossa tagliata a fettine sottili, poi aggiungete i pomodori pelati e ....


Articoli correlati

Il seitan: come prepararlo in casa - domenica 24 novembre 2013
Il seitan è un’ottima fonte di proteine, che è possibile preparare in casa e consumare, poi, come piatto a se stante, dal momento che rappresenta una vera a propria “carne vegetale”, oppure come accompagnamento per altri cibi. Poco noto nel nostro ........

Mangiare il pane di segale - domenica 13 ottobre 2013
Mangiare il pane di segale rappresenta un alimentazione sana e equilibrata, soprattutto per chi non riesce al pane, il suo consumo si rivela veramente ottimo. Infatti è ottimo per inzupparlo nei sughi, per metterci su la marmellata ma anche da ........

Come reimpiegare il pane secco - lunedì 4 novembre 2013
Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi ........

Gli alimenti ricchi di sali minerali - sabato 7 giugno 2014
La dieta, quando equilibrata, consente di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, che sono essenziali per tutelare la nostra salute. Cibi ed alimenti ne contengono, infatti, una buona percentuale, basta solo ricordare che nella cottura ........

Grassi idrogenati: cosa sono e come evitarli - giovedì 28 novembre 2013
I grassi idrogenati sono dei grassi assolutamente nocivi per la nostra salute, in quanto frutto di una manipolazione chimica chiamata appunto idrogenazione; in pratica si prende un olio vegetale, solitamente economico, e lo si sottopone a tale ........

Ricetta del giorno
Spaghetti al pesto di rucola e pistacchi
Mettere a bollire l’acqua per la pasta, e una volta raggiunto il bollore, salarla e tuffarvi gli spaghetti, quindi rimettere il coperchio alla pentola ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Gli alimenti ricchi di sali minerali freccesabato 7 giugno 2014 

La dieta, quando equilibrata, consente di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, che sono essenziali per tutelare la nostra salute. Cibi ed alimenti ne contengono, infatti, una buona percentuale, basta solo ricordare che nella cottura una parte di questi viene sempre dispersa e che, a volte, un abbinamento alimentare scorretto può ridurne l'assorbimento. Vediamo, quindi,quali sono le più importanti categorie alimentari ricche di sali minerali.

Partiamo, perciò, dai cereali integrali, che forniscono significative quantità di ferro, nichel, zinco, rame e magnesio, mentre la farina bianca e il riso raffinato ne sono molto meno ricchi. Il latte e tutti i suoi derivati apportano calcio e fosforo, anche se spesso non sono di facile assorbimento. Alcuni formaggi contengono, in più, zinco e molibdeno, ma, a causa del loro elevato tenore in grassi saturi e sodio, è bene non abusarne mai. Secondo alcuni naturopati, ma anche alcuni medici allopatici ora sostengono tale posizione, è bene non sovraccaricare mai la nostra dieta di formaggi, perché provocano un'iperproduzione di muco, che può appesantire i reni e creare danni alla milza e al pancreas.

Il calcio lo troviamo, comunque, anche nei broccoli, nel prezzemolo e nei legumi. Gran parte dei vegetali, i legumi, la frutta secca, kiwi, banane ed albicocche sono ricchi di potassio. Le verdure a foglia verde, inoltre,come la stessa frutta secca, il cacao e la soia contengono ferro e il sedano è ricco di sodio. Frutta fresca quindi assolutamente si, ma a due condizioni: che sia sempre frutta di stagione e che non se ne abusi, perché può comportare alterazioni dei processi digestivi. Il sale da cucina, sappiamo tutti, apporta cloro e sodio; è bene preferire, però, quello integrale, che non subisce processi di sbiancamento con la candeggina, e mai metterne in quantità eccessiva nei cibi, perché può provocare forti innalzamenti della pressione. E' buona norma sostituire il sale con le spezie quali aromatizzanti, perché meno dannose e apportatrici, a loro volta, di altri sali minerali.

Il tè verde apporta, poi, fluoro e le alghe marine forniscono iodio, che si trova in questi alimenti sempre in quantità fortemente biodisponibili. Tuorlo d'uovo, mandorle, nocciole e alcuni pesci (trota, sogliola, sardina, aringa e spigola) contengono fosforo, mentre le carni sono apportatrici di ferro (spesso non assorbito se accostato in maniera sbagliata sulla tavola) e di zolfo. Insomma, la salute inizia a tavola e da qui passa il principale modo di prenderci cura di noi stessi. La scelta è variegata e ce n'è per tutti i gusti.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: