articolo Cucina
Gli alimenti ricchi di sali minerali freccesabato 7 giugno 2014 


La dieta, quando equilibrata, consente di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, che sono essenziali per tutelare la nostra salute. Cibi ed alimenti ne contengono, infatti, una buona percentuale, basta solo ricordare che nella cottura una parte di questi viene sempre dispersa e che, a volte, un abbinamento alimentare scorretto può ridurne l'assorbimento. Vediamo, quindi,quali sono le più importanti categorie alimentari ricche di sali minerali.

Partiamo, perciò, dai cereali integrali, che forniscono significative quantità di ferro, nichel, zinco, rame e magnesio, mentre la farina bianca e il riso raffinato ne sono molto meno ricchi. Il latte e tutti i suoi derivati apportano calcio e fosforo, anche se spesso non sono di facile assorbimento. Alcuni formaggi contengono, in più, zinco e molibdeno, ma, a causa del loro elevato tenore in grassi saturi e sodio, è bene non abusarne mai. Secondo alcuni naturopati, ma anche alcuni medici allopatici ora sostengono tale posizione, è bene non sovraccaricare mai la nostra dieta di formaggi, perché provocano un'iperproduzione di muco, che può appesantire i reni e creare danni alla milza e al pancreas.

Il calcio lo troviamo, comunque, anche nei broccoli, nel prezzemolo e nei legumi. Gran parte dei vegetali, i legumi, la frutta secca, kiwi, banane ed albicocche sono ricchi di potassio. Le verdure a foglia verde, inoltre,come la stessa frutta secca, il cacao e la soia contengono ferro e il sedano è ricco di sodio. Frutta fresca quindi assolutamente si, ma a due condizioni: che sia sempre frutta di stagione e che non se ne abusi, perché può comportare alterazioni dei processi digestivi. Il sale da cucina, sappiamo tutti, apporta cloro e sodio; è bene preferire, però, quello integrale, che non subisce processi di sbiancamento con la candeggina, e mai metterne in quantità eccessiva nei cibi, perché può provocare forti innalzamenti della pressione. E' buona norma sostituire il sale con le spezie quali aromatizzanti, perché meno dannose e apportatrici, a loro volta, di altri sali minerali.

Il tè verde apporta, poi, fluoro e le alghe marine forniscono iodio, che si trova in questi alimenti sempre in quantità fortemente biodisponibili. Tuorlo d'uovo, mandorle, nocciole e alcuni pesci (trota, sogliola, sardina, aringa e spigola) contengono fosforo, mentre le carni sono apportatrici di ferro (spesso non assorbito se accostato in maniera sbagliata sulla tavola) e di zolfo. Insomma, la salute inizia a tavola e da qui passa il principale modo di prenderci cura di noi stessi. La scelta è variegata e ce n'è per tutti i gusti.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Frutta nelle scuole - lunedì 23 settembre 2013
Non tutti i bambini amano e apprezzano la frutta, perciò è ideale trovare modi alternativi e gustosi per presentare la frutta. Ecco alcune delle idee più facili da realizzare e più gustose per invogliare il bambino all'uso quotidiano di questo ........

Bavarese di zucca e cioccolato - lunedì 7 ottobre 2013
La Bavarese di zucca è un dolce squisito, a base di zucca, una sorta di dolce"quasi dietetico", perfetto per le feste di Halloween, per il dopo pasto autunnale nelle prime cene tra amici, intorno al camino. E si, perché ormai l'estate è finita ........

Tutto il buono delle conserve - venerdì 20 settembre 2013
Esiste un modo però che ci consente, di tanto in tanto, di godere anche in inverno degli odori e dei sapori tipici dell’estate. Si tratta delle famigerate conserve. Si può scegliere tra olio, sale, aceto, zucchero e spirito, tutti alimenti che ........

Il seitan: come prepararlo in casa - domenica 24 novembre 2013
Il seitan è un’ottima fonte di proteine, che è possibile preparare in casa e consumare, poi, come piatto a se stante, dal momento che rappresenta una vera a propria “carne vegetale”, oppure come accompagnamento per altri cibi. Poco noto nel nostro ........

Pesce povero... ma bello - venerdì 25 ottobre 2013
Il pesce povero. Potassolo, Palamita, Boga, Musdea, Zerro, Soace… Alzi la mano chi è in grado di dire di prim’acchito di cosa stiamo parlando Di vini??!, azzarderà qualcuno… No, di pesce! Nei nostri mari si pescano ........

 

Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....


Articoli correlati

Il curry: benefici e proprietà - domenica 3 novembre 2013
Il curry è un alimento di origine indiana, con importanti proprietà curative e capace di donare specifici benefici al nostro organismo. E’ formato da una miscela di spezie, prima tostate e poi triturate, diverse a seconda della regione di provenienza, ........

Conoscere la cucina etnica - giovedì 26 settembre 2013
I cultori della buona cucina amano degustare piatti tradizionali provenienti da terre lontane, dove gli ingredienti hanno odori e sapori diversi dai nostri e dove, la cucina internazionale diventa motivo di grande attenzione. La cucina è una componente ........

Il seitan: come prepararlo in casa - domenica 24 novembre 2013
Il seitan è un’ottima fonte di proteine, che è possibile preparare in casa e consumare, poi, come piatto a se stante, dal momento che rappresenta una vera a propria “carne vegetale”, oppure come accompagnamento per altri cibi. Poco noto nel nostro ........

Leggi bene l'etichetta!.....è light! - venerdì 27 settembre 2013
Gli alimenti "light" sono prodotti alimentari che contengono meno calorie rispetto agli equivalenti tradizionali, poiché viene ridotto il contenuto di grassi, zuccheri, alcol e colesterolo. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

Ricetta del giorno
Riso e fagioli neri
Lessare per 15 minuti il riso per risotti, scolarlo e metterlo da parte. Sbucciare le cipolle rosse. Affettarle molto sottili e stufarle per 10 minuti ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Gli alimenti ricchi di sali minerali freccesabato 7 giugno 2014 

La dieta, quando equilibrata, consente di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, che sono essenziali per tutelare la nostra salute. Cibi ed alimenti ne contengono, infatti, una buona percentuale, basta solo ricordare che nella cottura una parte di questi viene sempre dispersa e che, a volte, un abbinamento alimentare scorretto può ridurne l'assorbimento. Vediamo, quindi,quali sono le più importanti categorie alimentari ricche di sali minerali.

Partiamo, perciò, dai cereali integrali, che forniscono significative quantità di ferro, nichel, zinco, rame e magnesio, mentre la farina bianca e il riso raffinato ne sono molto meno ricchi. Il latte e tutti i suoi derivati apportano calcio e fosforo, anche se spesso non sono di facile assorbimento. Alcuni formaggi contengono, in più, zinco e molibdeno, ma, a causa del loro elevato tenore in grassi saturi e sodio, è bene non abusarne mai. Secondo alcuni naturopati, ma anche alcuni medici allopatici ora sostengono tale posizione, è bene non sovraccaricare mai la nostra dieta di formaggi, perché provocano un'iperproduzione di muco, che può appesantire i reni e creare danni alla milza e al pancreas.

Il calcio lo troviamo, comunque, anche nei broccoli, nel prezzemolo e nei legumi. Gran parte dei vegetali, i legumi, la frutta secca, kiwi, banane ed albicocche sono ricchi di potassio. Le verdure a foglia verde, inoltre,come la stessa frutta secca, il cacao e la soia contengono ferro e il sedano è ricco di sodio. Frutta fresca quindi assolutamente si, ma a due condizioni: che sia sempre frutta di stagione e che non se ne abusi, perché può comportare alterazioni dei processi digestivi. Il sale da cucina, sappiamo tutti, apporta cloro e sodio; è bene preferire, però, quello integrale, che non subisce processi di sbiancamento con la candeggina, e mai metterne in quantità eccessiva nei cibi, perché può provocare forti innalzamenti della pressione. E' buona norma sostituire il sale con le spezie quali aromatizzanti, perché meno dannose e apportatrici, a loro volta, di altri sali minerali.

Il tè verde apporta, poi, fluoro e le alghe marine forniscono iodio, che si trova in questi alimenti sempre in quantità fortemente biodisponibili. Tuorlo d'uovo, mandorle, nocciole e alcuni pesci (trota, sogliola, sardina, aringa e spigola) contengono fosforo, mentre le carni sono apportatrici di ferro (spesso non assorbito se accostato in maniera sbagliata sulla tavola) e di zolfo. Insomma, la salute inizia a tavola e da qui passa il principale modo di prenderci cura di noi stessi. La scelta è variegata e ce n'è per tutti i gusti.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: