articolo Cucina
Primavera alle porte: gli alimenti rivitalizzanti freccedomenica 16 marzo 2014 


La primavera è ormai alle porte ed è, quindi, tempo di raccogliere le nostre energie e di prepararci ad affrontare il cambio di stagione. Un valido aiuto ci arriva dalle nostre amiche api e dai loro prodotti: miele, polline e pappa reale. Sono questi tre alimenti energizzanti, ricchi di aminoacidi essenziali, vitamine, sali minerali e oligoelementi, che svolgono anche un’azione preventiva e terapeutica e danno la giusta carica per andare incontro al mese di Aprile. Il miele ha una composizione diversa, a seconda delle piante da cui proviene e del terreno su cui queste ultime sono cresciute.

In linea generale tutti i mieli sono composti per il 16-20% di acqua, per il 31% di zuccheri, di acidi organici, di proteine e sostanze azotate, di enzimi e di sali minerali, come ferro, magnesio, rame, manganese, zolfo, potassio, vitamine del gruppo B (molto importanti per chi è vegetariano e vegano e non ne assume in quantitativi sufficienti con l’alimentazione). Oltre che come dolcificante, il miele viene utilizzato anche come “sostanza curativa” per diverse affezioni, come le cistiti, le infezioni intestinali, le bronchiti e i raffreddori, inoltre tonifica il cuore perché ha un’azione vasodilatatrice. E’ importante, però, ricordare che non bisogna mai scaldare il miele oltre i 45°C, perché in questo caso l’alimento perde completamente le sue proprietà, e per lo stesso motivo è bene stare attenti a non lasciarlo esposto alla luce diretta.

A volte il miele viene impiegato anche come unguento esterno, laddove ci sono piaghe o ustioni. Utilizzato come dolcificante, il miele implementa le prestazioni fisiche e intellettuali di ognuno di noi, rinforza il sistema immunitario e aiuta a combattere il senso di stanchezza tipico della stagione. Il polline si presenta sotto forma di polvere di colore giallo e viene commercializzato in palline di varie tonalità, che variano appunto dal giallo fino al marrone. Rappresenta un alimento particolarmente ricco di proteine, zuccheri, vitamine, oligoelementi e sali minerali, enzimi e sostanze con azione antibiotica, vasoprotettrice e ormonale. L’azione terapeutica del polline è di particolare efficacia in caso di epatiti, arteriosclerosi, nervosismo, ipercolesterolemia, anemia, inappetenza. Da evidenziare, inoltre, la sua spiccata proprietà antibiotica.

La pappa reale è il più ricco tra gli alimenti prodotti dalle api; al suo interno sono, infatti, presenti sali minerali, grassi, zuccheri, aminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, C e la vitamina E. Questi insieme interagiscono e potenziano notevolmente le proprietà di ognuno di essi, se presi singolarmente. La pappa reale è una sostanza definita “adattogena”, perché aiuta a mantenere l’equilibrio dell’organismo, malgrado lo stress psico-fisico di ogni giorno. Quindi, è molto indicata per chi soffre di depressione, per chi è convalescente, per chi ha un deficit immunitario e anche per chi soffre di malattie dermatologiche. Quest’alimento deve essere conservato sempre in frigo e va assunto al mattino, a digiuno, mettendolo direttamente sotto la lingua, così da consentire un suo più veloce assorbimento.

Dunque, ancora una volta, il mondo animale ci viene incontro per aiutarci a riprendere contatto con la natura, affrontando in maniera più sana i cambi di stagione, la fatica, lo stress senza ricorrere a farmaci o ad integratori, spesso poi fonte di ulteriori danni.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Fiori commestibili, quali sono e alcune ricette - mercoledì 30 luglio 2014

Fiori commestibili, chissà perché non sono pochi a pensare e ad essere incerti prima di mangiare le belle primule gialle o i fiori di nasturzio e, oltre a questi, molti altri fiori che sono del tutto commestibili. Eppure è possibile ravvivare ........

Menù Etnico – i cibi di Atlantide – parte 3 - lunedì 2 settembre 2013
Tsike mi disse che la parte successiva era per lui la più piacevole; il primo vero e proprio cibo di Atlantide. Quando me lo comunicò mi era già venuto un certo languorino, quindi veder preparare questi tortini di mais, carne e verdure, fu una ........

Bavarese di zucca e cioccolato - lunedì 7 ottobre 2013
La Bavarese di zucca è un dolce squisito, a base di zucca, una sorta di dolce"quasi dietetico", perfetto per le feste di Halloween, per il dopo pasto autunnale nelle prime cene tra amici, intorno al camino. E si, perché ormai l'estate è finita ........

Come preparare l'insalata bavarese - venerdì 15 novembre 2013
L'insalata bavarese è un piatto tipico europeo semplice da preparare, nutriente e gustoso. In questa guida vogliamo infatti aiutare il lettore, specialmente se è single ed ha poca dimestichezza in cucina, a prepararla in maniera semplice e veloce. ........

Come fare i ghiaccioli con la nutella - mercoledì 25 settembre 2013
Un dolce gelato gustosissimo e semplice da creare sono i ghiaccioli con la nutella, ideali per le calde giornate estive e con tutto il sapore della nutella, crema gustosissima a cui nessuno può rinunciare. Se vogliamo quindi passare un bel pomeriggio ........

 

Ricetta del giorno
Spaghettini con zucchine e pomodorini
Portare ad ebollizione in una pentola 3,5 litri d’acqua, salare con sale grosso, e lessare gli spaghettini per 8 minuti.
Nel frattempo, lavare ....


Articoli correlati

Il gelato, buono o cattivo? - mercoledì 11 settembre 2013
Che il gelato sia più buono o cattivo è possibile stabilirlo solo conoscendolo bene. Certo, parlare di gelato a settembre, quando l’estate spara ormai le sue ultime cartucce e l’armadio è in attesa del ribaltamento stagionale, può sembrare paradossale. ........

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

Il seitan: come prepararlo in casa - domenica 24 novembre 2013
Il seitan è un’ottima fonte di proteine, che è possibile preparare in casa e consumare, poi, come piatto a se stante, dal momento che rappresenta una vera a propria “carne vegetale”, oppure come accompagnamento per altri cibi. Poco noto nel nostro ........

Come reimpiegare il pane secco - lunedì 4 novembre 2013
Il pane se non si mangia fresco diventa stantio e dopo pochi giorni ammuffisce e molti sono quindi soliti buttarlo tra i rifiuti. Pensando che gran parte della popolazione mondiale muore di fame e soprattutto che il pane costa e di questi tempi ........

Verdure pulite e sicure! - lunedì 16 settembre 2013
È chiaro che mangiare frutta e verdura fa bene, sempre se sono pulite. Cosí come lavarsi le mani evita mille infermità, il lavaggio di frutta e verdura compie lo stesso compito nel tuo organismo. Prima di arrivare alla tua tavola, la frutta e ........

Ricetta del giorno
Panna cotta guarnita al cioccolato
Per prima cosa mettere a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce per farli ammorbidire. Nel frattempo mettere in un pentolino la panna, lo stecco ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Primavera alle porte: gli alimenti rivitalizzanti freccedomenica 16 marzo 2014 

La primavera è ormai alle porte ed è, quindi, tempo di raccogliere le nostre energie e di prepararci ad affrontare il cambio di stagione. Un valido aiuto ci arriva dalle nostre amiche api e dai loro prodotti: miele, polline e pappa reale. Sono questi tre alimenti energizzanti, ricchi di aminoacidi essenziali, vitamine, sali minerali e oligoelementi, che svolgono anche un’azione preventiva e terapeutica e danno la giusta carica per andare incontro al mese di Aprile. Il miele ha una composizione diversa, a seconda delle piante da cui proviene e del terreno su cui queste ultime sono cresciute.

In linea generale tutti i mieli sono composti per il 16-20% di acqua, per il 31% di zuccheri, di acidi organici, di proteine e sostanze azotate, di enzimi e di sali minerali, come ferro, magnesio, rame, manganese, zolfo, potassio, vitamine del gruppo B (molto importanti per chi è vegetariano e vegano e non ne assume in quantitativi sufficienti con l’alimentazione). Oltre che come dolcificante, il miele viene utilizzato anche come “sostanza curativa” per diverse affezioni, come le cistiti, le infezioni intestinali, le bronchiti e i raffreddori, inoltre tonifica il cuore perché ha un’azione vasodilatatrice. E’ importante, però, ricordare che non bisogna mai scaldare il miele oltre i 45°C, perché in questo caso l’alimento perde completamente le sue proprietà, e per lo stesso motivo è bene stare attenti a non lasciarlo esposto alla luce diretta.

A volte il miele viene impiegato anche come unguento esterno, laddove ci sono piaghe o ustioni. Utilizzato come dolcificante, il miele implementa le prestazioni fisiche e intellettuali di ognuno di noi, rinforza il sistema immunitario e aiuta a combattere il senso di stanchezza tipico della stagione. Il polline si presenta sotto forma di polvere di colore giallo e viene commercializzato in palline di varie tonalità, che variano appunto dal giallo fino al marrone. Rappresenta un alimento particolarmente ricco di proteine, zuccheri, vitamine, oligoelementi e sali minerali, enzimi e sostanze con azione antibiotica, vasoprotettrice e ormonale. L’azione terapeutica del polline è di particolare efficacia in caso di epatiti, arteriosclerosi, nervosismo, ipercolesterolemia, anemia, inappetenza. Da evidenziare, inoltre, la sua spiccata proprietà antibiotica.

La pappa reale è il più ricco tra gli alimenti prodotti dalle api; al suo interno sono, infatti, presenti sali minerali, grassi, zuccheri, aminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, C e la vitamina E. Questi insieme interagiscono e potenziano notevolmente le proprietà di ognuno di essi, se presi singolarmente. La pappa reale è una sostanza definita “adattogena”, perché aiuta a mantenere l’equilibrio dell’organismo, malgrado lo stress psico-fisico di ogni giorno. Quindi, è molto indicata per chi soffre di depressione, per chi è convalescente, per chi ha un deficit immunitario e anche per chi soffre di malattie dermatologiche. Quest’alimento deve essere conservato sempre in frigo e va assunto al mattino, a digiuno, mettendolo direttamente sotto la lingua, così da consentire un suo più veloce assorbimento.

Dunque, ancora una volta, il mondo animale ci viene incontro per aiutarci a riprendere contatto con la natura, affrontando in maniera più sana i cambi di stagione, la fatica, lo stress senza ricorrere a farmaci o ad integratori, spesso poi fonte di ulteriori danni.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: