articolo Cucina
Primavera alle porte: gli alimenti rivitalizzanti freccedomenica 16 marzo 2014 


La primavera è ormai alle porte ed è, quindi, tempo di raccogliere le nostre energie e di prepararci ad affrontare il cambio di stagione. Un valido aiuto ci arriva dalle nostre amiche api e dai loro prodotti: miele, polline e pappa reale. Sono questi tre alimenti energizzanti, ricchi di aminoacidi essenziali, vitamine, sali minerali e oligoelementi, che svolgono anche un’azione preventiva e terapeutica e danno la giusta carica per andare incontro al mese di Aprile. Il miele ha una composizione diversa, a seconda delle piante da cui proviene e del terreno su cui queste ultime sono cresciute.

In linea generale tutti i mieli sono composti per il 16-20% di acqua, per il 31% di zuccheri, di acidi organici, di proteine e sostanze azotate, di enzimi e di sali minerali, come ferro, magnesio, rame, manganese, zolfo, potassio, vitamine del gruppo B (molto importanti per chi è vegetariano e vegano e non ne assume in quantitativi sufficienti con l’alimentazione). Oltre che come dolcificante, il miele viene utilizzato anche come “sostanza curativa” per diverse affezioni, come le cistiti, le infezioni intestinali, le bronchiti e i raffreddori, inoltre tonifica il cuore perché ha un’azione vasodilatatrice. E’ importante, però, ricordare che non bisogna mai scaldare il miele oltre i 45°C, perché in questo caso l’alimento perde completamente le sue proprietà, e per lo stesso motivo è bene stare attenti a non lasciarlo esposto alla luce diretta.

A volte il miele viene impiegato anche come unguento esterno, laddove ci sono piaghe o ustioni. Utilizzato come dolcificante, il miele implementa le prestazioni fisiche e intellettuali di ognuno di noi, rinforza il sistema immunitario e aiuta a combattere il senso di stanchezza tipico della stagione. Il polline si presenta sotto forma di polvere di colore giallo e viene commercializzato in palline di varie tonalità, che variano appunto dal giallo fino al marrone. Rappresenta un alimento particolarmente ricco di proteine, zuccheri, vitamine, oligoelementi e sali minerali, enzimi e sostanze con azione antibiotica, vasoprotettrice e ormonale. L’azione terapeutica del polline è di particolare efficacia in caso di epatiti, arteriosclerosi, nervosismo, ipercolesterolemia, anemia, inappetenza. Da evidenziare, inoltre, la sua spiccata proprietà antibiotica.

La pappa reale è il più ricco tra gli alimenti prodotti dalle api; al suo interno sono, infatti, presenti sali minerali, grassi, zuccheri, aminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, C e la vitamina E. Questi insieme interagiscono e potenziano notevolmente le proprietà di ognuno di essi, se presi singolarmente. La pappa reale è una sostanza definita “adattogena”, perché aiuta a mantenere l’equilibrio dell’organismo, malgrado lo stress psico-fisico di ogni giorno. Quindi, è molto indicata per chi soffre di depressione, per chi è convalescente, per chi ha un deficit immunitario e anche per chi soffre di malattie dermatologiche. Quest’alimento deve essere conservato sempre in frigo e va assunto al mattino, a digiuno, mettendolo direttamente sotto la lingua, così da consentire un suo più veloce assorbimento.

Dunque, ancora una volta, il mondo animale ci viene incontro per aiutarci a riprendere contatto con la natura, affrontando in maniera più sana i cambi di stagione, la fatica, lo stress senza ricorrere a farmaci o ad integratori, spesso poi fonte di ulteriori danni.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Consumare cibi di stagione fa bene alla salute ed al portafoglio - mercoledì 16 ottobre 2013
Consumare cibi di stagione sarebbe la cosa migliore solo che alzi la mano chi, al giorno d’oggi, sa quando è tempo di cavolfiori, peperoni, melanzane… oppure quando maturano le susine, le pere!?! I nostri nonni conoscevano i periodi di maturazione ........

La cucina, un intimo focolare domestico - venerdì 20 settembre 2013
La cucina, sia intesa come spazio fisico nel quale l'individuo può preparare succulenti pietanze per cibarsi, sia intesa come una serie di abitudini comportamentali relative all'alimentazione, abbraccia una dimensione dell'esistenza dell'uomo ........

Come preparare le arepas - giovedì 12 settembre 2013
Oggigiorno sempre più persone si appassionano ai cibi esotici, e prendono sempre più piede le focacce che vengono cucinate in America latina. Tra queste menzioneremo le arepas, di origine venezuelane, che sono entrate prepotentemente nelle nostre ........

La buona tavola, la prima regola del mangiare bene - lunedì 15 ottobre 2012

La buona tavola deve rispettare le regole del mangiare bene, sano ed equilibrato. Questo non vuol dire affatto che la buona tavola è solo quella salutista, quella delle diete, tanto per intenderci, ma è quella caratterizzata da una cucina sana, ........

Conoscere la cucina etnica - giovedì 26 settembre 2013
I cultori della buona cucina amano degustare piatti tradizionali provenienti da terre lontane, dove gli ingredienti hanno odori e sapori diversi dai nostri e dove, la cucina internazionale diventa motivo di grande attenzione. La cucina è una componente ........

 

Ricetta del giorno
Bavarese alla frutta
Fate ammorbidire in acqua fredda per circa 20 minuti i fogli di gelatina, metteteli senza strizzarli in un tegame nel quale aggiungete un bicchiere di ....


Articoli correlati

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

Verdure pulite e sicure! - lunedì 16 settembre 2013
È chiaro che mangiare frutta e verdura fa bene, sempre se sono pulite. Cosí come lavarsi le mani evita mille infermità, il lavaggio di frutta e verdura compie lo stesso compito nel tuo organismo. Prima di arrivare alla tua tavola, la frutta e ........

Mangiare il pane di segale - domenica 13 ottobre 2013
Mangiare il pane di segale rappresenta un alimentazione sana e equilibrata, soprattutto per chi non riesce al pane, il suo consumo si rivela veramente ottimo. Infatti è ottimo per inzupparlo nei sughi, per metterci su la marmellata ma anche da ........

Il gelato, buono o cattivo? - mercoledì 11 settembre 2013
Che il gelato sia più buono o cattivo è possibile stabilirlo solo conoscendolo bene. Certo, parlare di gelato a settembre, quando l’estate spara ormai le sue ultime cartucce e l’armadio è in attesa del ribaltamento stagionale, può sembrare paradossale. ........

Lo zenzero: brucia i grassi e preserva la salute - giovedì 29 maggio 2014
Lo zenzero (Zingiber officinale Roscoe) è una spezia ricavata da una pianta di origine orientale, più precisamente asiatica, arrivata nel nostro Continente in epoca romana e, sin da allora, usata per le molteplici proprietà delle sue radici, utilizzate ........

Ricetta del giorno
Orecchiette con cime di rapa e tofu
Lavate le cime di rapa, tagliatele a pezzettini e lessatele in acqua salata bollente. Nel frattempo in una padella fate soffriggere un cucchiaio di olio ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Primavera alle porte: gli alimenti rivitalizzanti freccedomenica 16 marzo 2014 

La primavera è ormai alle porte ed è, quindi, tempo di raccogliere le nostre energie e di prepararci ad affrontare il cambio di stagione. Un valido aiuto ci arriva dalle nostre amiche api e dai loro prodotti: miele, polline e pappa reale. Sono questi tre alimenti energizzanti, ricchi di aminoacidi essenziali, vitamine, sali minerali e oligoelementi, che svolgono anche un’azione preventiva e terapeutica e danno la giusta carica per andare incontro al mese di Aprile. Il miele ha una composizione diversa, a seconda delle piante da cui proviene e del terreno su cui queste ultime sono cresciute.

In linea generale tutti i mieli sono composti per il 16-20% di acqua, per il 31% di zuccheri, di acidi organici, di proteine e sostanze azotate, di enzimi e di sali minerali, come ferro, magnesio, rame, manganese, zolfo, potassio, vitamine del gruppo B (molto importanti per chi è vegetariano e vegano e non ne assume in quantitativi sufficienti con l’alimentazione). Oltre che come dolcificante, il miele viene utilizzato anche come “sostanza curativa” per diverse affezioni, come le cistiti, le infezioni intestinali, le bronchiti e i raffreddori, inoltre tonifica il cuore perché ha un’azione vasodilatatrice. E’ importante, però, ricordare che non bisogna mai scaldare il miele oltre i 45°C, perché in questo caso l’alimento perde completamente le sue proprietà, e per lo stesso motivo è bene stare attenti a non lasciarlo esposto alla luce diretta.

A volte il miele viene impiegato anche come unguento esterno, laddove ci sono piaghe o ustioni. Utilizzato come dolcificante, il miele implementa le prestazioni fisiche e intellettuali di ognuno di noi, rinforza il sistema immunitario e aiuta a combattere il senso di stanchezza tipico della stagione. Il polline si presenta sotto forma di polvere di colore giallo e viene commercializzato in palline di varie tonalità, che variano appunto dal giallo fino al marrone. Rappresenta un alimento particolarmente ricco di proteine, zuccheri, vitamine, oligoelementi e sali minerali, enzimi e sostanze con azione antibiotica, vasoprotettrice e ormonale. L’azione terapeutica del polline è di particolare efficacia in caso di epatiti, arteriosclerosi, nervosismo, ipercolesterolemia, anemia, inappetenza. Da evidenziare, inoltre, la sua spiccata proprietà antibiotica.

La pappa reale è il più ricco tra gli alimenti prodotti dalle api; al suo interno sono, infatti, presenti sali minerali, grassi, zuccheri, aminoacidi essenziali, vitamine del gruppo B, C e la vitamina E. Questi insieme interagiscono e potenziano notevolmente le proprietà di ognuno di essi, se presi singolarmente. La pappa reale è una sostanza definita “adattogena”, perché aiuta a mantenere l’equilibrio dell’organismo, malgrado lo stress psico-fisico di ogni giorno. Quindi, è molto indicata per chi soffre di depressione, per chi è convalescente, per chi ha un deficit immunitario e anche per chi soffre di malattie dermatologiche. Quest’alimento deve essere conservato sempre in frigo e va assunto al mattino, a digiuno, mettendolo direttamente sotto la lingua, così da consentire un suo più veloce assorbimento.

Dunque, ancora una volta, il mondo animale ci viene incontro per aiutarci a riprendere contatto con la natura, affrontando in maniera più sana i cambi di stagione, la fatica, lo stress senza ricorrere a farmaci o ad integratori, spesso poi fonte di ulteriori danni.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabrina  Rosa - vedi tutti gli articoli di Sabrina  Rosa





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: