articolo Cucina
Il miele: anche un ottimo antibiotico naturale freccevenerdì 8 novembre 2013 


Il miele è un alimento prodotto dal lavoro intenso delle api. La base di partenza per la produzione del miele è il nettare che le api estraggono dai fiori e il miele è un alimento prezioso e noto sin dall'antichità per le sue proprietà benefiche, i greci lo consideravano il cibo degli degli dei, in quanto ritenuto sinonimo di longevità, dal momento che è fonte di energia. Il miele è composto da zuccheri semplici: fruttosio e glucosio, vitamine, sali minerali e sostanze antibatteriche, che ne fanno un vero e proprio antibiotico naturale.

Il miele produce nell'organiscmo vari effetti benefici, perciò è un toccasana per la nostra salute. Esso innazitutto ha un'azione decongestionante e calmante della tosse, inoltre è ottimo per curare il mal di gola, grazie alle sue proprietà antibatteriche, per aumentare il suo effetto si può preparare un infuso a base di cannella e limone, anch'essi dotati di virtù antibatteriche, con aggiunta di miele. Esistono vari tipi di miele. Esiste il miele multifiori, il cui nettare è estratto non da una sola tipologia di fiore, ma da svariati tipi di fiori, diversi l'uno dall'altro. Poi abbiamo il miele di tiglio, ottimo per combattere l'insonnia e l'eccitazione nervosa, tanto è vero che si consiglia di sciogliere due cucchiai di miele di tiglio in una tazza d'acqua calda per sfruttare meglio le sue proprietà rilassanti.

Questo tipo di miele ha un colore che varia dall'ambra, quando è allo stato liquido, fino al beige,  quando si è cristallizzato, il miele di tiglio viene consumato con il parmigiano e il pecorino. Esiste poi il miele di timo e di eucalipto, utili in caso di infezioni respiratorie e in caso di tosse, esso è ottimo nel latte caldo, in quanto dotato di virtù emolienti e mucolitiche, il colore di questi due tipi id miele è l'ambrato. Poi abbiamo il miele di agrumi,  di un colore molto chiaro, che deriva dal nettare dei fiori dell'arancio, del limone e del bergamotto, per questo motivo ha un profumo che evoca i fiori d'arancio, esso è dotato di proprietà antispasmodiche e sedatiche, solitamente viene consumato a tavola con il caciocavallo.

Abbiamo il miele d'acacia, che è in assoluto il più dolce, in quanto contiene un'elevata percentuale di zuccheri, maggiore rispetto agli altri tipi di miele, ed  è adatto per preparare confetture e dolci. Poi abbiamo il miele di rosmarino adatto per le insufficienze epatiche e infine il miele di castagno, un vero ricostituente, molto apprezzato se aggiunto allo yogurth per la preparzione di dolci a base di creme e di panna. In generale il miele, contenendo piccole quantità di sostanze amare, riesce a favorire la digestione, in quanto aumenta la secrezione dei succhi gastrici e nel contempo ha un'azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica e duodenale, perciò in presenza di ulcere, favorisce la loro cicatrizzazione.

Il miele indubbiamente è da preferire al saccarosio, ovvero al comune zucchero, in quanto a parità di peso è meno calorico e poi, contrariamente a questo, contiene vitamine e minerali che stimolano le nostre difese immunitarie, utili per la prevenzione dei malanni da raffreddamento. Nonostante la concentrazione di glucosio e di fruttosio sia minore rispetto allo zucchero, il miele non è molto adatto ai diabetici e a chi segue un regime alimentare a basso contenuto calorico, in quanto  alza la glicemia e fa ingrassare, quindi va consumato nelle giuste dosi. L'ideale è assumerlo al mattino a colazione, quando il nostro corpo ha un metabolismo più rapido e perciò ha bisogno di maggior energia.

Il miele non viene impiegato solo per scopi alimentari e terapeutici, quindi per uso interno, ma anche per uso esterno, nel campo cosmetico, esso infatti è un alleato della bellezza. Il miele viene impiegato per la creazione di creme, sia per il viso ,che per il corpo,ma anche per prodotti per la pulizia del viso, come il latte detergente. Insomma il miele è un prezioso dono che la natura ci offre, grazie al lavoro instancabile delle api.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

kety  Abate - vedi tutti gli articoli di kety  Abate


   
Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su:


 

Vedi anche

Cucina etnica: Tavce na Gravce....la Macedonia in tavola - venerdì 13 settembre 2013
Se avete voglia di cucinare qualcosa di diverso e portare in tavola un piatto tipico macedone, gustoso e prelibato, vi consiglio la ricetta dei "Gravce na Tavce" ovvero fagioli con salsiccia e paprika .....somiglia molto ad un piatto nostrano ........

Mangiare il pesce fa bene! - lunedì 23 settembre 2013
Esistono diversi tipi di pesce ed è diverso il loro grado di digeribilità: alcuni sono molti digeribili e adatti all'alimentazione di bambini e anziani(platessa, nasello, sogliola, trota), altri possono risultare meno digeribili(tonno, sgombro, ........

La banana, frutto dalle tante eccellenti proprietà - sabato 20 aprile 2013

La banana un frutto potremmo dire quasi prodigioso ricco di tante eccellenti proprietà, che lo rendono uno dei frutti più consumati e adatti ad un gran numero di diete. Amata in particolare dagli sportivi, che ne ricavano una carica energetica ........

Leggi bene l'etichetta!.....è light! - venerdì 27 settembre 2013
Gli alimenti "light" sono prodotti alimentari che contengono meno calorie rispetto agli equivalenti tradizionali, poiché viene ridotto il contenuto di grassi, zuccheri, alcol e colesterolo. Per mantenere inalterate le proprietà organolettiche ........

La magia delle noci - venerdì 6 dicembre 2013
Le noci sono un frutto molto salutare, in quanto contengono molte sostanze benefiche per il nostro organismo che agiscono sia internamente, che esternamente in modo positivo; le noci sono state oggetto di studio e si è scoperto che esse contengono ........

 

Ricetta del giorno
Casarecce con crema di porri e zucca
Lavare accuratamente i porri, eliminare buona parte dello stelo verde e tagliare poi a fette sottili. Se si vuole avere un sapore più intenso, affettare ....


Articoli correlati

Come e perché utilizzare la zucca gialla - martedì 29 ottobre 2013
Esistono diverse tipologie di zucche, e non tutte sono commestibili, infatti alcune tipologie vengono utilizzate per l'alimentazione del bestiame, altre si prestano ad essere intagliate per fare belle decorazioni. Tale ortaggio particolarmente ........

Gli aromi che fanno la differenza! - martedì 24 settembre 2013
Nel convento di Rupertsberg, in Germania, la monaca Hildegarde von Bingen (1099-1179) descrive circa 200 piante medicinali di uso corrente, quali, il cumino, il finocchio, la menta il rosmarino, la salvia, la ruta. Sono tante, poco conosciute ........

Gli alimenti ricchi di sali minerali - sabato 7 giugno 2014
La dieta, quando equilibrata, consente di assumere il giusto quantitativo di sali minerali, che sono essenziali per tutelare la nostra salute. Cibi ed alimenti ne contengono, infatti, una buona percentuale, basta solo ricordare che nella cottura ........

I datteri - sabato 14 dicembre 2013
I datteri sono i frutti della palma da dattero e sono originari del nord africa, dell'Arabia,del golfo Persico e del medio oriente in generale; i datteri rappresentano presso le popolazioni locali di queste zone una delle principali fonti di sostentamento, ........

Verdure pulite e sicure! - lunedì 16 settembre 2013
È chiaro che mangiare frutta e verdura fa bene, sempre se sono pulite. Cosí come lavarsi le mani evita mille infermità, il lavaggio di frutta e verdura compie lo stesso compito nel tuo organismo. Prima di arrivare alla tua tavola, la frutta e ........

Ricetta del giorno
Ciambellone di riso estivo con verdure e polpette di soia
Fate bollire l’acqua, salatela e cuoceteci il riso basmati, mantenendolo al dente. Nel frattempo lavate tutte le verdure, tritate il più finemente ....
Articoli redazionali

Il cioccolato diventa arte da Antica Cioccolateria napoletana - lunedì 11 novembre 2013

« Alla fine, Charlie Bucket aveva ottenuto una fabbrica di cioccolato. Ma Willy Wonka aveva ottenuto una cosa anche migliore: una famiglia. E una cosa era assolutamente certa: la vita non era mai stata più dolce. » : questa ........


 articolo Cucina
Il miele: anche un ottimo antibiotico naturale freccevenerdì 8 novembre 2013 

Il miele è un alimento prodotto dal lavoro intenso delle api. La base di partenza per la produzione del miele è il nettare che le api estraggono dai fiori e il miele è un alimento prezioso e noto sin dall'antichità per le sue proprietà benefiche, i greci lo consideravano il cibo degli degli dei, in quanto ritenuto sinonimo di longevità, dal momento che è fonte di energia. Il miele è composto da zuccheri semplici: fruttosio e glucosio, vitamine, sali minerali e sostanze antibatteriche, che ne fanno un vero e proprio antibiotico naturale.

Il miele produce nell'organiscmo vari effetti benefici, perciò è un toccasana per la nostra salute. Esso innazitutto ha un'azione decongestionante e calmante della tosse, inoltre è ottimo per curare il mal di gola, grazie alle sue proprietà antibatteriche, per aumentare il suo effetto si può preparare un infuso a base di cannella e limone, anch'essi dotati di virtù antibatteriche, con aggiunta di miele. Esistono vari tipi di miele. Esiste il miele multifiori, il cui nettare è estratto non da una sola tipologia di fiore, ma da svariati tipi di fiori, diversi l'uno dall'altro. Poi abbiamo il miele di tiglio, ottimo per combattere l'insonnia e l'eccitazione nervosa, tanto è vero che si consiglia di sciogliere due cucchiai di miele di tiglio in una tazza d'acqua calda per sfruttare meglio le sue proprietà rilassanti.

Questo tipo di miele ha un colore che varia dall'ambra, quando è allo stato liquido, fino al beige,  quando si è cristallizzato, il miele di tiglio viene consumato con il parmigiano e il pecorino. Esiste poi il miele di timo e di eucalipto, utili in caso di infezioni respiratorie e in caso di tosse, esso è ottimo nel latte caldo, in quanto dotato di virtù emolienti e mucolitiche, il colore di questi due tipi id miele è l'ambrato. Poi abbiamo il miele di agrumi,  di un colore molto chiaro, che deriva dal nettare dei fiori dell'arancio, del limone e del bergamotto, per questo motivo ha un profumo che evoca i fiori d'arancio, esso è dotato di proprietà antispasmodiche e sedatiche, solitamente viene consumato a tavola con il caciocavallo.

Abbiamo il miele d'acacia, che è in assoluto il più dolce, in quanto contiene un'elevata percentuale di zuccheri, maggiore rispetto agli altri tipi di miele, ed  è adatto per preparare confetture e dolci. Poi abbiamo il miele di rosmarino adatto per le insufficienze epatiche e infine il miele di castagno, un vero ricostituente, molto apprezzato se aggiunto allo yogurth per la preparzione di dolci a base di creme e di panna. In generale il miele, contenendo piccole quantità di sostanze amare, riesce a favorire la digestione, in quanto aumenta la secrezione dei succhi gastrici e nel contempo ha un'azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica e duodenale, perciò in presenza di ulcere, favorisce la loro cicatrizzazione.

Il miele indubbiamente è da preferire al saccarosio, ovvero al comune zucchero, in quanto a parità di peso è meno calorico e poi, contrariamente a questo, contiene vitamine e minerali che stimolano le nostre difese immunitarie, utili per la prevenzione dei malanni da raffreddamento. Nonostante la concentrazione di glucosio e di fruttosio sia minore rispetto allo zucchero, il miele non è molto adatto ai diabetici e a chi segue un regime alimentare a basso contenuto calorico, in quanto  alza la glicemia e fa ingrassare, quindi va consumato nelle giuste dosi. L'ideale è assumerlo al mattino a colazione, quando il nostro corpo ha un metabolismo più rapido e perciò ha bisogno di maggior energia.

Il miele non viene impiegato solo per scopi alimentari e terapeutici, quindi per uso interno, ma anche per uso esterno, nel campo cosmetico, esso infatti è un alleato della bellezza. Il miele viene impiegato per la creazione di creme, sia per il viso ,che per il corpo,ma anche per prodotti per la pulizia del viso, come il latte detergente. Insomma il miele è un prezioso dono che la natura ci offre, grazie al lavoro instancabile delle api.
©  RIPRODUZIONE RISERVATA

kety  Abate - vedi tutti gli articoli di kety  Abate





Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
Condividilo su: