erbacee perenni Anc¨sa (Anchusa)
 
L' Ancùsa (Anchusa) , originaria dell'Europa, Africa e Asia occidentale, comprende circa 60 specie delle quali 8 spontanee in Italia ed è una pianta erbacea perenne o annuale, rustica, alta dai 30 cm al metro e 1/2.
Le foglie sono piccole, alterne e pelose, strette, di color verde scuro.
I fiori sono piccoli, riuniti in grappoli o cime e ha le corolle a forma di campanula o imbuto; il colore può essere giallo, viola, porpora o blu, a volte bianco.
Si utilizza per bordi misti all'inglese, per roccaglie e anche per la coltura in vaso. Si tratta di una pianta mellifera, ed è quindi apprezzata dalle api e per tale ragione non deve mai mancare presso glia alveari.
Si pianta in autunno o alla fine dell'inverno in terreno piuttosto sciolto, ovvero mescolato a 1/4 di sabbia o di torba, provvisto di buon drenaggio per evitare i ristagni d'acqua. Si concima normalmente con concime minerale completo a lunga cessione sia in autunno che in primavera.

Anchusa augustissima: alta 20-30 cm, perenne, ha foglie lughe e strette, verde scuro, e fiori azzurro-genziana che sbocciano da maggio a luglio in densi racemi.
Anchusa azurea o Italica: alta 0.9-1.5 m, perenne, largamente diffusa nel nostro Paese, ha foglie lanceolate e fiori azzurro brillante che compaiono in grandi pannocchie da giugno a d agosto. Di questa specie esistono diverse varietà dai diversi colori.
Anchusa caespitosa: alta 5-7 cm, perenne, ha foglie lineari, ruvide, verde scuro e fiori azzurro vivace che compaiono da maggio a luglio.
Anchusa capensis: alta 45 cm, specie biennale a portamento cespuglioso, ha foglie strette e appuntite, piuttosto pelose, e fiori blu che sbocciano in pannocchie allungate da luglio ad agosto.
Riproduzione:
si effettua per divisione dei cespi
Esposizione:
Fioritura:
da maggio ad agosto a seconda della specie