arbusti sempreverdi Callistemon
 

Callistemon, genere di 25 specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Myrtaceae, spontanei in Australia e Tasmania. Molte specie sono assai ornamentali per le loro curiose infiorescenze, simili a spazzolini, di colore scarlatto. Le specie descritte sono semirustiche e possono essere coltivate nel Centro e nel Sud del Paese, mentre al Nord devono essere protette in inverno.
Si piantano all’aperto in aprile-maggio, in tutti i terreni da giardino ben drenati, al sole a in posizioni protette. Al Nord, in inverno, vanno protette con coperture di paglia.

Callistemon citrinus: pianta originaria dell’Australia, alta 2-3 m e del diametro di 1,5-2 m. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a portamento espanso, dalle foglie grigio-verdi, lineari-lanceolate. I fiori, piccoli, con numerosi stami di color rosso acceso, riuniti in spighe cilindriche lunghe 5-10 cm, sbocciano in luglio.
Callistemon linearis: pianta originaria dell’Australia, alta 1,5-2 m e del diametro di 1-1,5 m. Si tratta di un arbusto a portamento espanso, con foglie lineari, verde chiaro. I fiori, con stami di color rosso brillante, riuniti in spighe cilindriche lunghe 8-15 cm, sbocciano in luglio.
Callistemon salignus: pianta originaria dell’Australia, alta 3-4 m  e del diametro di 1,5-2,5 m. Si tratta di un arbusto o piccolo albero a portamento compatto, con foglie lineari-lanceolate, acute. I fiori, gialli, riuniti in spighe cilindriche lunghe 4-8 cm, sbocciano in giugno.

Riproduzione:
da giugno ad agosto si prelevano talee si legno semimaturo, lunghe 8-10 cm, con una porzione di ramo portante, e si piantano in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 18-20° C.
Si puň anche seminare, in terrine riempite con una composta da semi, in marzo, in letto caldo. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano e, successivamente, si invasano singolarmente in contenitori da 8 cm, dove trascorreranno l’inverno alla temperatura di 7° C. Nel marzo successivo si rinvasano e si coltivano per un altro anno, prima di metterle a dimora definitivamente.
Esposizione:
Fioritura:
giugno o luglio a seconda della specie