piante da interni appartamento Dieffenbachia
Dieffenbachia

La Dieffenbachia è una pianta perenne, sempreverde, coltivata per le sue foglie molto ornamentali e della quale se ne contano 30 specie. Si coltiva sia in serra che in appartamento, al caldo, mantenendo una temperatura regolare per tutto l'inverno.
Si coltiva con la composta da vaso per pianta da appartamento in luoghi caldi e umidi con temperature invernali non inferiori a 15° C anche se, per brevi periodi, sopporta i 7° C, ma perdendo le foglie più basse. Se si coltiva in luogo freddo, durante l'inverno si annaffia moderatamente, in quanto i fusti principali sono soggetti a marcire. In luoghi caldi, la pianta continua a vegetare e a crescere per tutto l'anno e non necessita di periodo di riposo vegetativo. Durante l'inverno va tenuta il più possibile esposta alla luce, mentre per il resto dell'anno, e particolarmente nel periodo estivo, si tiene all'ombra.
Se coltivata in appartamento, quasta pianta deve essere tenuta in ambienti umidi, ben illuminati, ma lontano dai raggi diretti del sole e dalle correndi d'aria. Si inumidisce immergendo il vaso in un materiale che assorba l''acqua, come la torba e va innaffiata solo se assolutamente necessario. Se coltivata in serra, le foglie vanno spruzzate 2 volte al giorno durante tutta la stagione calda.
In aprile-maggio, appena le piante sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si mettono in vasi da 15 cm e se si desidera ottenere grandi esemplari, vanno rinvasate ogni anno fino ad utilizzare vasi da 30 cm. Tutte le parti della pianta sono velenose, bisognerà quindi tenerne conto se in casa sono presenti bambini o anche gatti, che spesso hanno il vizio di mordicchiare le foglie, o cani. Infatti bisogna evitare che le superfici tagliate di fresco o la linfa entrino in contatto con occhi o bocca e, quasto come già detto, vale anche per gli animali domestici.

Dieffenbachia amoena: pianta originaria dell'America tropicale, è alta 0.6-1.2 m, è specie dalle foglie oblunghe che spuntano continuamente da un fusto centrale, che può diventare simile ad un tronco. Le foglie sono verde scuro, con marmorizzazioni bianche o crema lungo le nervature secondarie. Nelle piante adulte, le foglie possono raggiungere e superare la larghezza di 20 cm e la lunghezza di 40-60 cm.
Dieffenbachia picta: pianta originaria del Brasile e Colombia, è alta 0.5-1.2 m, ha foglie oblunghe che possono raggiungere una lunghezza superiore ai 30 cm e variano notevolmente sia nei colori che nelle dimensioni. Nella specie tipica hanno fondo verde scuro e grandi chiazze crema fra le nervature laterali. La varietà Bausei ha foglie con due tonalità diverse di verde e macchie argentee; la varietà Exotica ha foglie soffuse di giallo pallido, in contrasto con il margine e la nervatura principale che è di un bel colore verde; la varietà Roehrsii  ha foglie giallo-verde pallido con nervature laterali avorio.


riproduzione: da aprile a giugno si tolgono le foglie più basse, si stacca l'apice con una porzione del fusto lunga circa 7-8 cm e si mette a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, alla temperatura di 21-24° C. La parte restante del fusto si taglia in porzioni lunghe 5-7 cm, che si coprono con la composta descritta in precedenza, e si fanno radicare in cassone da moltiplicazione sempre alla temperatura do 21-24° C. Quando le piante hanno radicato e si sono un po' irrobustite tanto da poter essere maneggiate tranquillamente, si invasano in contenitori di 7-10 cm, riempiti con la stessa composta delle piante adulte e si rinvaseranno, poi, man mano che crescono. Solitamente la pianta madre si elimina anche se, di solito, ricaccia di nuovo alla base.
esposizione:
fioritura: assente




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Trapa

Trapa, genere comprendente alcune specie acquatiche, appartenenti alla famiglia delle Trapaceae, diffuse allo stato spontaneo nelle regioni sud-orientali europee, nelle zone temperate e tropicali dell’Asia e in Africa. La ........

Aruncus

Aruncus, genere di 12 piante arbustive, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, adatte ad essere coltivate nelle zone umide.
Si pianta in ottobre o in febbraio-marzo, in posizioni parzialmente ombreggiate, ........

Piombàggine (Plumbago)
La Piombàggine (Plumbago) , originaria dell'Africa del Sud, Asia e Perù, comprende circa 10 specie ed è un arbusto o rampicante sempreverde, fiorifero, diffuso in tutti i continenti, fatta eccezione ........

Hesperis

Hesperis, genere di 30 specie di piante erbacee, perenni e biennali, rustiche, adatte a i terreni umidi. La specie descritta è perenne, ma per lo più poco longeva.
Si pianta tra ottobre e marzo, quando le condizioni climatiche ........

Gleditschia

Gleditschia, genere di 11 specie di alberi a foglie decidue, originari dell'Iran, Asia e America settentrionale. La maggior parte di queste piante ha spine semplici o ramificate, che sono di minori dimensioni nelle piante ........

 

Ricetta del giorno
Banane flambées
Fare tostare per dieci minuti le mandorle in forno caldo e quindi tritarle minutamente. Dopo aver sbucciato le banane, tagliarle a metà nel senso della ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Angiopteris

Angiopteris, genere di felci a sviluppo arborescente appartenente alla famiglia delle Marattiacee, con fronde lunghe da 2 a 4 m. L’Angiopteris è una magnifica felce da giardino d’inverno o da grande serra, i soli due habitat ........

Hippophae

Hippophae, genere di 3 specie di cespugli rustici, a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Elaeagnaceae, coltivati soprattutto per le loro bacche molto ornamentali.
Si coltiva facilmente in qualsiasi terreno ........

Polianthes (Tuberosa)

Polianthes (Tuberosa), genere di 13 specie di piante perenni, bulbose, delicate, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae. La specie descritta è coltivata all’aperto nelle zone a clima mite, mentre nelle regioni più ........

Morisia

Morisia, genere comprendente una sola specie di pianta erbacea, perenne, che può essere coltivata nelle fioriere e nel giardino roccioso. Fiorisce praticamente per tutta l'estate.
Si pianta in settembre-ottobre in terreno ........

Asclepias

Asclepias, genere di 120 specie di piante erbacee, perenni, rustiche o delicate, o di suffrutici e arbusti, appartenenti alla famiglia delle Asclepiadaceae. Le specie descritte sono erbacee o suffruticose, vigorose.
Le ........


piante da interni appartamento Dieffenbachia
Dieffenbachia

La Dieffenbachia è una pianta perenne, sempreverde, coltivata per le sue foglie molto ornamentali e della quale se ne contano 30 specie. Si coltiva sia in serra che in appartamento, al caldo, mantenendo una temperatura regolare per tutto l'inverno.
Si coltiva con la composta da vaso per pianta da appartamento in luoghi caldi e umidi con temperature invernali non inferiori a 15° C anche se, per brevi periodi, sopporta i 7° C, ma perdendo le foglie più basse. Se si coltiva in luogo freddo, durante l'inverno si annaffia moderatamente, in quanto i fusti principali sono soggetti a marcire. In luoghi caldi, la pianta continua a vegetare e a crescere per tutto l'anno e non necessita di periodo di riposo vegetativo. Durante l'inverno va tenuta il più possibile esposta alla luce, mentre per il resto dell'anno, e particolarmente nel periodo estivo, si tiene all'ombra.
Se coltivata in appartamento, quasta pianta deve essere tenuta in ambienti umidi, ben illuminati, ma lontano dai raggi diretti del sole e dalle correndi d'aria. Si inumidisce immergendo il vaso in un materiale che assorba l''acqua, come la torba e va innaffiata solo se assolutamente necessario. Se coltivata in serra, le foglie vanno spruzzate 2 volte al giorno durante tutta la stagione calda.
In aprile-maggio, appena le piante sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si mettono in vasi da 15 cm e se si desidera ottenere grandi esemplari, vanno rinvasate ogni anno fino ad utilizzare vasi da 30 cm. Tutte le parti della pianta sono velenose, bisognerà quindi tenerne conto se in casa sono presenti bambini o anche gatti, che spesso hanno il vizio di mordicchiare le foglie, o cani. Infatti bisogna evitare che le superfici tagliate di fresco o la linfa entrino in contatto con occhi o bocca e, quasto come già detto, vale anche per gli animali domestici.

Dieffenbachia amoena: pianta originaria dell'America tropicale, è alta 0.6-1.2 m, è specie dalle foglie oblunghe che spuntano continuamente da un fusto centrale, che può diventare simile ad un tronco. Le foglie sono verde scuro, con marmorizzazioni bianche o crema lungo le nervature secondarie. Nelle piante adulte, le foglie possono raggiungere e superare la larghezza di 20 cm e la lunghezza di 40-60 cm.
Dieffenbachia picta: pianta originaria del Brasile e Colombia, è alta 0.5-1.2 m, ha foglie oblunghe che possono raggiungere una lunghezza superiore ai 30 cm e variano notevolmente sia nei colori che nelle dimensioni. Nella specie tipica hanno fondo verde scuro e grandi chiazze crema fra le nervature laterali. La varietà Bausei ha foglie con due tonalità diverse di verde e macchie argentee; la varietà Exotica ha foglie soffuse di giallo pallido, in contrasto con il margine e la nervatura principale che è di un bel colore verde; la varietà Roehrsii  ha foglie giallo-verde pallido con nervature laterali avorio.


riproduzione: da aprile a giugno si tolgono le foglie più basse, si stacca l'apice con una porzione del fusto lunga circa 7-8 cm e si mette a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, alla temperatura di 21-24° C. La parte restante del fusto si taglia in porzioni lunghe 5-7 cm, che si coprono con la composta descritta in precedenza, e si fanno radicare in cassone da moltiplicazione sempre alla temperatura do 21-24° C. Quando le piante hanno radicato e si sono un po' irrobustite tanto da poter essere maneggiate tranquillamente, si invasano in contenitori di 7-10 cm, riempiti con la stessa composta delle piante adulte e si rinvaseranno, poi, man mano che crescono. Solitamente la pianta madre si elimina anche se, di solito, ricaccia di nuovo alla base.
esposizione:
fioritura: assente



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su