erbacee perenni Alchemilla
Alchemilla

La Alchemilla è una pianta erbacea perenne rustica, originaria dell'Europa, Italia, Asia settentrionale, Carpazi e Asia Minore che conta circa 250 specie. Quelle qui descritte hanno fogliame decisamente molto bello e sono adatte per composizioni floreali oltre che ad essere utilizzate per il bordo misto.
Le Alchemilla si mettono a dimora preferibilmente in autunno, ma comunque nel periodo che va tra ottobre e marzo, avendo cura di evitare i eriodi particolarmente freddi, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata in qualsiasi terreno da giardino purchè umido e ben drenato.
le piante dovranno essere sorrette con sostegni o anche lascate mollemente adagiate sul terreno. Dopo le fioritura si dovranno recidere i fusti a 2 cm al di sopra del livello del terreno.

Alchemilla Alpina: pianta originaria dell'Europa, Italia e Asia settentrionale, è alta 10-20 cm e deve essre piantata mantenendo una distanza di 20-30 cm tra pianta e pianta. Le foglie, palmato-composte, sono di colore cerde lucido sulla pafima superiore e grigie su quella inferiore e sono divise in foglioline lanceolate. I fiori sono a forma di stella di colore verdastro, molto piccoli, riuniti in corimbi e compaiono da giugno ad agosto.
Alchemilla Mollis: pianta originaria dei Carpazi e Asia Minore è forse la più conosciuta e la più coltivata. Alta 30-45 cm deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piantine di 30-40 cm; ha foglie palmate, verde brillante e pelose, con lobi tomdeggianti poco profondi e con margine dentato. I fiori, a forma di stella sono molto piccoli ed hanno calice giallo-verde, senza corolla. Sono riuniti in corimbi composti, molto ramificati e numerosi e compaiono da giugno ad agosto.


riproduzione: si possono riprodurre per seme che germinano tra l'altro molto rapidamente e con grande produzione di piantine. Si semina in marzo in vasetti riempiti con una composta per semi e si dovranno ripicchettare 2 volte prima di metterlo poi a dimora nel periodo tra ottiobre e marzo. Si possono riprodurre anche per divisione dei cespi, dall'autunno alla primavera, sempre evitando i periodi particolarmente freddi.
esposizione:
fioritura: da giugno ad agosto




Se ti piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
   

 



Tithonia

Tithonia, genere di 10 specie di piante suffruticose e arbustive, appartenenti alla famiglia delle Compositae, facile da coltivare, originarie del continente americano. La specie descritta adatta per le bordure miste. ........

Halimium

Halimium, genere di 14 specie di arbusti sempreverdi, semirustici e rustici, diffusi nelle regioni meridionali, affini alle specie Cistus. Si coltivano nei grandi giardini rocciosi, particolarmente in quelli posti  ........

Myrtus (Mirto)

Myrtus (Mirto), genere di 100 specie di arbusti e, raramente, di piccoli alberi sempreverdi, delicati e semirustici, con foglie aromatiche. I fiori, solitari, appiattiti, bianchi, con 5 petali e stami, prominenti, sbocciano ........

Linnaea

Linnaea, genere di 3 specie di piante suffruticose, sempreverdi, rustiche, a portamnto prostrato. La specie descritta adatta per le zone ombreggiate del giardino roccioso.
Si pianta in settembre o in marzo, in terreno ........

Phalaris

Phalaris, genere di 20 specie di graminacee ornamentali, perenni e annuali, rustiche. La specie descritta si espande rapidamente da un rizoma strisciate e pu diventare invadente. Sar quindi necessario controllarla costantemente ........

 

Ricetta del giorno
Lenticchie speziate all'indiana
Lavate le lenticchie e lasciatele scolare. Intanto in una padella mettete a rosolare la cipolla rossa, ben triturata, nell'olio e quando questa ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Laburnum (Maggiociondolo)

Laburnum (Maggiociondolo), genere di 6 specie di alberi e arbusti rustici, a foglie decidue, che fioriscono in primavera. Si coltivano generalmente 2 specie e i loro ibridi, che hanno foglie trifogliate, con foglioline ovato-ellittiche, ........

Lunaria

Lunaria, genere di 3 specie di piante erbacee, biennali e perenni. Le due specie rustiche descritte producono fiori con 4 petali disposti a croce, che sbocciano da aprile a giugno, seguiti da frutti a siliqua, con setto ........

Crocosmia

La Crocosmia, originaria dell'Africa tropicale e meridionale, comprende 6 specie ed è una pianta bulbosa-tuberosa rustica e semirustica.
Le foglie sono ensiformi, a forma di spada, sono erette e di ........

Arenaria

Arenaria, genere di 25 specie di piante sempreverdi, annuali, suffruticose, rustiche e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Le specie descritte sono nane e formano dei cuscini compatti di vegetazione. ........

Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine ........


erbacee perenni Alchemilla
Alchemilla

La Alchemilla è una pianta erbacea perenne rustica, originaria dell'Europa, Italia, Asia settentrionale, Carpazi e Asia Minore che conta circa 250 specie. Quelle qui descritte hanno fogliame decisamente molto bello e sono adatte per composizioni floreali oltre che ad essere utilizzate per il bordo misto.
Le Alchemilla si mettono a dimora preferibilmente in autunno, ma comunque nel periodo che va tra ottobre e marzo, avendo cura di evitare i eriodi particolarmente freddi, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata in qualsiasi terreno da giardino purchè umido e ben drenato.
le piante dovranno essere sorrette con sostegni o anche lascate mollemente adagiate sul terreno. Dopo le fioritura si dovranno recidere i fusti a 2 cm al di sopra del livello del terreno.

Alchemilla Alpina: pianta originaria dell'Europa, Italia e Asia settentrionale, è alta 10-20 cm e deve essre piantata mantenendo una distanza di 20-30 cm tra pianta e pianta. Le foglie, palmato-composte, sono di colore cerde lucido sulla pafima superiore e grigie su quella inferiore e sono divise in foglioline lanceolate. I fiori sono a forma di stella di colore verdastro, molto piccoli, riuniti in corimbi e compaiono da giugno ad agosto.
Alchemilla Mollis: pianta originaria dei Carpazi e Asia Minore è forse la più conosciuta e la più coltivata. Alta 30-45 cm deve essere piantata mantenendo una distanza tra le piantine di 30-40 cm; ha foglie palmate, verde brillante e pelose, con lobi tomdeggianti poco profondi e con margine dentato. I fiori, a forma di stella sono molto piccoli ed hanno calice giallo-verde, senza corolla. Sono riuniti in corimbi composti, molto ramificati e numerosi e compaiono da giugno ad agosto.


riproduzione: si possono riprodurre per seme che germinano tra l'altro molto rapidamente e con grande produzione di piantine. Si semina in marzo in vasetti riempiti con una composta per semi e si dovranno ripicchettare 2 volte prima di metterlo poi a dimora nel periodo tra ottiobre e marzo. Si possono riprodurre anche per divisione dei cespi, dall'autunno alla primavera, sempre evitando i periodi particolarmente freddi.
esposizione:
fioritura: da giugno ad agosto



Se ti piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su