arbusti sempreverdi Celastrus (Celastro)
Celastrus (Celastro)

Celastrus, genere comprendente una trentina di specie di arbusti a foglie caduche e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Celastracee, con fusti volubili alti fino a 7-12 m. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, poco appariscenti, riuniti in racemi o pannocchie, compaiono in giugno-luglio. Di grande valore decorativo sono invece i frutti, capsule vivacemente colorate di giallo o di rosso, grandi come un pisello, che restano attaccati alla pianta per lungo tempo, anche durante il periodo invernale. I celastri si utilizzano per formare pergolati, per coprire muri e cancellate. Dal momento che i fusti sono volubili è necessario munirli di sostegni su cui possano appoggiarsi.

I Celastrus sono piante molto rustiche: si coltivano senza difficoltà nelle nostre regioni e crescono abbastanza bene in tutti i tipi di terreno, sia al sole che all’ombra, purché li si metta in posizioni riparate dai venti freddi. Si piantano in autunno o in primavera.

Potatura. La potatura dei Celastrus coltivati contro muri o pergole si effettua in febbraio diradando i rami secondari e accorciando le ramificazioni principali per metà della loro lunghezza.

Celastrus angulatus: pianta originaria della Cina, nota anche come Celastrus latifolius, può raggiungere i 7 m di altezza. Ha un abbondante fogliame costituito da foglie più o meno tondeggianti dai margini crenati e frutti a capsula rosso-arancio. I fiori maschili e quelli femminili sono presenti su piante distinte per cui, affinché i fiori delle piante femminili possano essere fecondati e dare quindi in seguito origine ai frutti, che sono poi la parte più appariscente della pianta, occorre piantare vicini esemplari di entrambi i sessi.
Celastrus hypoleucus: pianta rampicante molto vigorosa che raggiunge anche i 9 m di altezza. Ha foglie ellittiche, glauche sulla pagina inferiore, e frutti rosso-gialli. Si tratta di una specie monoica per cui può essere piantata anche isolata.
Celastrus orbiculatus: pianta originaria di Cina e Giappone, alta fino a 9 m. Tra le foglie di un bel verde intenso, spiccano i frutti di color arancio.
Celastrus scandens: pianta originaria del Canada, alta fino a 7 m. Si tratta di un arbusto rampicante dalle grandi foglie ovali, con fiori giallo pallido riuniti in pannocchie e frutti gialli.


riproduzione: per seme, per talea e per propaggine. La semina si effettua in novembre, in terrine, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasetti da 10-12 cm, dove si lasciano irrobustire prima di metterle definitivamente a dimora nella primavera successiva.
Le talee si prelevano in luglio, porzioni di rami in via di lignificazione lunghe 10 cm, o in ottobre-novembre, e in questo caso si prelevano porzioni di rami dell’anno lunghe una ventina di cm. Le talee si mettono a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, a una temperatura non inferiore ai 15° C.
La moltiplicazione per propaggine si esegue in ottobre interrando i rami di un anno, che si potranno poi staccare dalla pianta madre nell’ottobre dell’anno successivo e potranno essere messi direttamente a dimora.
esposizione:
fioritura: giugno-luglio




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Andromeda

Andromeda, genere di 2 specie di arbusti sempreverdi, di taglia ridotta, con foglie piccole e strette e fiori minuscoli, riuniti in ombrelle terminali. Sono piante rustiche, adatte per le bordure arbustive e per il giardino ........

Lagurus

Lagurus, genere comprendente una sola specie annuale, rustica, molto ornamentale, adatta per le bordure miste. Le infiorescenze possono esere seccate e impiegate per la preparazione di decorazioni floreali invernali.
Si ........

Sambucus (Sambuco)

Sambucus (Sambuco), genere di 40 specie di arbusti o piccoli alberi rustici appartenenti alla famiglia delle Caprifoliaceae, a foglie decidue, imparipennate, con foglioline di forma variabile, da ovate a lanceolate. I fiori, ........

Phalaris

Phalaris, genere di 20 specie di graminacee ornamentali, perenni e annuali, rustiche. La specie descritta si espande rapidamente da un rizoma strisciate e può diventare invadente. Sarà quindi necessario controllarla costantemente ........

Rudbeckia

Rudbeckia, genere di 25 specie di piante erbacee perenni, annuali, rustiche. Le specie descritte sono adatte per le bordure e per la produzione del fiore reciso, assai durevole dopo la raccolta. Si tratta di specie facili ........

 

Ricetta del giorno
Risotto alle castagne
Fare soffriggere lo scalogno tritato con un filo d’olio in una padella antiaderente. Sminuzzare le castagne finemente e metterle da parte.
Aggiungere ....
sono presenti 539 piante
sono presenti 233 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Oxalis

Oxalis, genere di 800 specie di piante erbacee, perenni e annuali, e di arbusti, comprendenti anche specie bulbose e tuberose. Hanno foglie palmate formate da 3-12 foglioline. Le specie perenni, rustiche, descritte sono ........

Disanthus

Disanthus, comprende una sola specie arbustiva, rustica, a foglie decidue, originaria del Giappone. Si coltiva soprattutto per il fogliame che in autunno assume colori spettacolari.
Questo arbusto non tollera i terreni ........

Paulownia

Paulownia, genere di 17 specie di alberi fioriferi, a foglie decidue, rustici, con chioma espansa. I fiori, simili a quelli della Digitale, sbocciano solo sulle piante adulte, riuniti in pannocche erette.
Si piantano ........

Aithionema
L' Aethionema , originaria delle regioni Mediterranee, Libano, Turchia, Persia e Asia Minore, comprende circa 70 specie ed è una pianta erbacea perenne, rustica, a portamento espanso.
Le foglie sono ........

Ellèboro (Helleborus)
L' Ellèboro (Helleborus) , originario dell' Europa meridionale e Asia occidentale, comprende circa 20 specie ed è una erbacea perenne rustica con radici di tipo fibroso.
Le foglie possono essere ........


arbusti sempreverdi Celastrus (Celastro)
Celastrus (Celastro)

Celastrus, genere comprendente una trentina di specie di arbusti a foglie caduche e sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Celastracee, con fusti volubili alti fino a 7-12 m. I fiori, piccoli, bianco-verdastri, poco appariscenti, riuniti in racemi o pannocchie, compaiono in giugno-luglio. Di grande valore decorativo sono invece i frutti, capsule vivacemente colorate di giallo o di rosso, grandi come un pisello, che restano attaccati alla pianta per lungo tempo, anche durante il periodo invernale. I celastri si utilizzano per formare pergolati, per coprire muri e cancellate. Dal momento che i fusti sono volubili è necessario munirli di sostegni su cui possano appoggiarsi.

I Celastrus sono piante molto rustiche: si coltivano senza difficoltà nelle nostre regioni e crescono abbastanza bene in tutti i tipi di terreno, sia al sole che all’ombra, purché li si metta in posizioni riparate dai venti freddi. Si piantano in autunno o in primavera.

Potatura. La potatura dei Celastrus coltivati contro muri o pergole si effettua in febbraio diradando i rami secondari e accorciando le ramificazioni principali per metà della loro lunghezza.

Celastrus angulatus: pianta originaria della Cina, nota anche come Celastrus latifolius, può raggiungere i 7 m di altezza. Ha un abbondante fogliame costituito da foglie più o meno tondeggianti dai margini crenati e frutti a capsula rosso-arancio. I fiori maschili e quelli femminili sono presenti su piante distinte per cui, affinché i fiori delle piante femminili possano essere fecondati e dare quindi in seguito origine ai frutti, che sono poi la parte più appariscente della pianta, occorre piantare vicini esemplari di entrambi i sessi.
Celastrus hypoleucus: pianta rampicante molto vigorosa che raggiunge anche i 9 m di altezza. Ha foglie ellittiche, glauche sulla pagina inferiore, e frutti rosso-gialli. Si tratta di una specie monoica per cui può essere piantata anche isolata.
Celastrus orbiculatus: pianta originaria di Cina e Giappone, alta fino a 9 m. Tra le foglie di un bel verde intenso, spiccano i frutti di color arancio.
Celastrus scandens: pianta originaria del Canada, alta fino a 7 m. Si tratta di un arbusto rampicante dalle grandi foglie ovali, con fiori giallo pallido riuniti in pannocchie e frutti gialli.


riproduzione: per seme, per talea e per propaggine. La semina si effettua in novembre, in terrine, in cassone freddo. Quando le piantine saranno abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vasetti da 10-12 cm, dove si lasciano irrobustire prima di metterle definitivamente a dimora nella primavera successiva.
Le talee si prelevano in luglio, porzioni di rami in via di lignificazione lunghe 10 cm, o in ottobre-novembre, e in questo caso si prelevano porzioni di rami dell’anno lunghe una ventina di cm. Le talee si mettono a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, a una temperatura non inferiore ai 15° C.
La moltiplicazione per propaggine si esegue in ottobre interrando i rami di un anno, che si potranno poi staccare dalla pianta madre nell’ottobre dell’anno successivo e potranno essere messi direttamente a dimora.

esposizione:
fioritura: giugno-luglio



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su