erbacee annuali Coleus
Coleus

Coleus, genere comprendente 150 specie di piante annuali o perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Labiate. Le piante sono alte 30-50 cm, hanno foglie cuoriformi, a margine dentato, con colori variegati, e fiori che sbocciano in inverno, ma dallo scarso interesse decorativo. Il bel fogliame di queste piante le destina alla decorazione di interni o esterni, dove si possono collocare, in estate, per ornare bordure e aiuole, e in questo caso vengono trattate come annuali, trapiantandole direttamente in piena terra o interrandole con i vasi, così da poterle poi mettere al riparo durante il periodo invernale.

I Coleus si piantano in primavera in terriccio molto ricco, con prevalenza di torba per Coleus blumei.  Coleus thyrsoideus va annaffiata abbondantemente in inverno per mantenere una bella fioritura; la temperatura deve essere mantenuta intorno ai 12° C. Ogni anno, se si desidera ottenere esemplari di grandi dimensioni, bisogna rinvasare. Coleus thyrsoideus si coltiva generalmente come pianta biennale: dopo la fioritura si conserva fino alla primavera o all’estate per prelevare talee. Anche Coleus blumei può essere coltivato per più di un anno, avendo cura di mantenere la pianta in ambiente riparato durante l’inverno.

Potatura: per ambedue le specie si devono cimare gli apici dei germogli a intervalli regolari di 2-3 settimane in modo da stimolare la formazione dei rami. Se si coltiva coleus blumei come biennale, in febbraio si accorciano tutti i nuovi germogli di circa due terzi. Sempre in febbraio, dopo la fioritura, si tagliano, a una decina di cm dalla base, i germogli di Coleus thyrsoideus.

Parassiti animali: se vengono coltivati in serra i coleus possono essere colpiti dall’Aleurodide delle serre. Le piante si coprono di sostanze zuccherine, ingialliscono e deperiscono. Si combattono con irrorazioni di solfato di nicotina e di Rotenone, da effettuare settimanalmente. Gli esemplari attaccati sono inoltre soggetti all’infestazione da parte delle cocciniglie.

Coleus blumei: pianta alta 30-40 cm, specie perenne ma coltivata come annuale. Ha portamento espanso e foglie cuoriformi, di vario colore, più di frequente rosse con margini verdi. I fiori, insignificanti, vanno eliminati prima del loro completo sviluppo per favorire lo sviluppo delle foglie.
Coleus verschaffeltii: più alta della precedente, ha foglie dentate, vellutate, porpora con margini verdi.
Coleus thyrsoideus: pianta che può raggiungere anche il metro di altezza, ha foglie cuoriformi e un gran numero di fiori, riuniti in pannocchie, azzurro vivo, che sbocciano da novembre a marzo.


riproduzione: generalmente per talea. Per Coleus blumei in primavera si prelevano talee lunghe 7-8 cm dai rami non fioriferi e si mettono a radicare in un composto di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 16-18° C. Le talee radicate si rinvasano in contenitori da 12 cm o si mettono direttamente a dimora in piena terra. Per Coleus thyrsoideus, sempre in primavera, si prelevano talee dai germogli delle piante potate. I Coleus si possono anche riprodurre per semina, in marzo-aprile, in letto caldo, in terrine.
esposizione:
fioritura: da novembre a marzo




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Ammophila

Ammophila, genere di 2 specie di piante erbacee perenni, stolonifere e rizomatose, appartenenti alla famiglia delle Graminaceae, tipiche delle zone litoranee dell’Europa, America settentrionale atlantica e Africa settentrionale.

Passiflora (fiore della passione)

Passiflora (Fiore della passione), genere di 500 specie di piante rampicanti fiorifere, appartenenti alla famiglia delle Passifloraceae, sempreverdi, vigorose, delicate, adatte per le zone a clima mite. La parte apicale ........

Draba

Draba, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, particolarmente adatte per il giardino roccioso. Le specie descritte presentano rosette di foglie addensate, tondeggianti, dalle quali spuntano i fusti sottili. ........

Eranthis

Eranthis, genere comprendente 7 specie di erbacee, perenni, rustiche, con rizomi tuberosi, appartenenti alla famiglia delle Ranuncolacee, originarie delle zone montagnose dell’Europa e dell’Asia. ........

Anthericum

Anthericum, genere di 300 specie di piante erbacee perenni. Le due specie descritte sono le sole ad essere coltivate perchè piante da giardino molto decorative con infiorescenze rade di fiori bianchi, stellati, che possono ........

 

Ricetta del giorno
Arance ripiene alla siciliana
Prendete quattro arance e, con l'aiuto di un coltellino dalla lama aguzza e tagliente, tagliate la calotta di ciascun frutto in modo da ricavare tanti ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Nelumbo (Fior di Loto)

Nelumbo (Fior di Loto), genere di 2 specie perenni, acquatiche, una delle quali, il Fior di Loto propriamente detto, è conosciuta sin dall’antichità. Ambedue hanno foglie peltate, a lamina tondeggiante, ondulata, leggermente ........

Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine ........

Portulaca
Portulaca, genere di 200 specie di piante erbacee, perenni ed annuali, nella maggior parte dei casi succulente. La specie semirustica descritta, perenne, ma generalmente coltivata come annuale, è adatta per ........

Crinum

Crinum, genere di più di 100 specie di piante bulbose, delicate. Le specie descritte possono essere coltivate all'aperto solo nelle zone a clima mite. Nell'Italia settentrionale si coltivano in vaso, portando le piante al ........

Romneya

Romneya, genere di 2 specie di pianta suffruticose, perenni, molto ornamentali, con fiori simili a quelli dei papaveri, non sempre facili da coltivare, rustiche solo nelle zone a clima mite. Non sono adatte per le bordure ........


erbacee annuali Coleus
Coleus

Coleus, genere comprendente 150 specie di piante annuali o perenni, sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Labiate. Le piante sono alte 30-50 cm, hanno foglie cuoriformi, a margine dentato, con colori variegati, e fiori che sbocciano in inverno, ma dallo scarso interesse decorativo. Il bel fogliame di queste piante le destina alla decorazione di interni o esterni, dove si possono collocare, in estate, per ornare bordure e aiuole, e in questo caso vengono trattate come annuali, trapiantandole direttamente in piena terra o interrandole con i vasi, così da poterle poi mettere al riparo durante il periodo invernale.

I Coleus si piantano in primavera in terriccio molto ricco, con prevalenza di torba per Coleus blumei.  Coleus thyrsoideus va annaffiata abbondantemente in inverno per mantenere una bella fioritura; la temperatura deve essere mantenuta intorno ai 12° C. Ogni anno, se si desidera ottenere esemplari di grandi dimensioni, bisogna rinvasare. Coleus thyrsoideus si coltiva generalmente come pianta biennale: dopo la fioritura si conserva fino alla primavera o all’estate per prelevare talee. Anche Coleus blumei può essere coltivato per più di un anno, avendo cura di mantenere la pianta in ambiente riparato durante l’inverno.

Potatura: per ambedue le specie si devono cimare gli apici dei germogli a intervalli regolari di 2-3 settimane in modo da stimolare la formazione dei rami. Se si coltiva coleus blumei come biennale, in febbraio si accorciano tutti i nuovi germogli di circa due terzi. Sempre in febbraio, dopo la fioritura, si tagliano, a una decina di cm dalla base, i germogli di Coleus thyrsoideus.

Parassiti animali: se vengono coltivati in serra i coleus possono essere colpiti dall’Aleurodide delle serre. Le piante si coprono di sostanze zuccherine, ingialliscono e deperiscono. Si combattono con irrorazioni di solfato di nicotina e di Rotenone, da effettuare settimanalmente. Gli esemplari attaccati sono inoltre soggetti all’infestazione da parte delle cocciniglie.

Coleus blumei: pianta alta 30-40 cm, specie perenne ma coltivata come annuale. Ha portamento espanso e foglie cuoriformi, di vario colore, più di frequente rosse con margini verdi. I fiori, insignificanti, vanno eliminati prima del loro completo sviluppo per favorire lo sviluppo delle foglie.
Coleus verschaffeltii: più alta della precedente, ha foglie dentate, vellutate, porpora con margini verdi.
Coleus thyrsoideus: pianta che può raggiungere anche il metro di altezza, ha foglie cuoriformi e un gran numero di fiori, riuniti in pannocchie, azzurro vivo, che sbocciano da novembre a marzo.


riproduzione: generalmente per talea. Per Coleus blumei in primavera si prelevano talee lunghe 7-8 cm dai rami non fioriferi e si mettono a radicare in un composto di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 16-18° C. Le talee radicate si rinvasano in contenitori da 12 cm o si mettono direttamente a dimora in piena terra. Per Coleus thyrsoideus, sempre in primavera, si prelevano talee dai germogli delle piante potate. I Coleus si possono anche riprodurre per semina, in marzo-aprile, in letto caldo, in terrine.
esposizione:
fioritura: da novembre a marzo



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su