erbacee bulbose Allium (Aglio ornamentale)
Allium (Aglio ornamentale)

Allium Aglio ornamentale, genere di piante bulbose appartenente alla famiglia delle Gigliacee, comprendente circa 350 specie distribuite prevalentemente nelle zone temperate dell’emisfero settentrionale. Lo scapo termina con una ombrella formata da numerosi piccoli fiori, dai colori più diversi secondo le specie e le varietà.

I terreni ben drenati e soleggiati si adattano perfettamente alla coltivazione dell’Allium. I bulbi vanno interrati alla fine dell’estate, a una profondità variabile a seconda delle loro dimensioni, e si lasciano indisturbati per diversi anni, fin quando la produzione di foglie del cespo non avrà preso il sopravvento sulla produzione dei fiori. Le specie di Allium più alte necessitano di tutori, specialmente se piantate in zone non riparate dai venti. È importante recidere i fiori appassiti, mentre per le foglie e i fusti si interviene a fine estate.

Allium aflatunense: pianta originaria delle zone centrali dell’Asia, alta circa 70 cm, distanza di piantagione 15-20 cm. Ha foglie verde-azzurro e infiorescenze globose rosa-lilla che compaiono ad inizio estate. I fiori recisi durano molto a lungo.
Allium albopilosum: pianta originaria del Medio Oriente, alta 50 cm. Ha foglie lunghe e nastriformi e infiorescenze globose, costituite da numerosissimi fiori stellati violetti che compaiono ad inizio estate.
Allium caeruleum: pianta alta circa 60 cm, va coltivata mantenendo una distanza di 15 cm tra un bulbo e l’altro. Ha foglie lineari e infiorescenze ad ombrella larghe fino a 10 cm, costituite da diversi fiorellini stellati di colore azzurro intenso che compaiono tra giugno e luglio.
Allium giganteum: pianta originaria dell’Himalaya, alta fino a 1,5 m. Ha fogli nastriformi e fiori violetti che formano ombrelle globose larghe 12-14 cm, che compaiono ad inizio estate.
Allium karateviense: piata alta appena 20-25 cm, distanza di piantagione 20 cm, con foglie larghe e piuttosto appiattite di colore verde-bluastro. Le infiorescenze globose che possono raggiungere il diametro di 30 cm, portano piccoli fiori rosa che sbocciano in maggio. 
Allium moly: pianta originaria dell’Europa meridionale dove è largamente diffusa, alta 25-30 cm, distanza di piantagione 10 cm. Ha foglie lanceolate e basse infiorescenze, larghe 5 cm, con fiorellini giallo vivo che compaiono ad inizio estate.
Allium murrayanum: pianta originaria dell’America Settentrionale, alta circa 30 cm. Ha foglie lineari e vistose infiorescenze rosa-lilla che compaiono ad inizio estate.
Allium narcissiflorum: pianta originaria delle alpi e del Caucaso, alta circa 30 cm, distanza di piantagione 25 cm. Molto ornamentale, con lunghe foglie lineari e fiori rosa, campanulati, raggruppati in infiorescenze reclinate in avanti, che compaiono ad inizio estate.
Allium neapolitanum: pianta originaria della zona mediterranea, alta non più di 40 cm, distanza di piantagione 10 cm. Pianta delicata che richiede clima mite, ha foglie molto fitte e fiori bianchi che sbocciano in primavera.
Allium ostrowskianum: pianta alta 30 cm, distanza di piantagione 10 cm. I fiori rosa intenso compaiono ad inizio estate.
Allium rosenbachianum: pianta originaria del Turkestan, alta 1 m e più, distanza di piantagione 30 cm. Ha foglie lanceolate e infiorescenze compatte e abbondanti formate da numerosissimi piccoli fiori rosa porpora che sbocciano tra fine primavera ed inizio estate.
Allium roseum: pianta originaria delle regioni mediterranee, alta 30 cm, distanza di piantagione 10 cm. Ha fitte foglie lanceolate verde-glauco, e fiori di un bel rosa porcellanato che compaiono ad inizio estate.
Allium schubertii: pianta alta 50 cm e più, distanza di piantagione 20 cm. Ha lunghe foglie nastriformi e ombrelle, di circa 15 cm di diametro, formate da fiori rossi che compaiono tra giugno e luglio.
Allium siculum: pianta tipica della Sicilia, alta 1 m e più, distanza di piantagione 25 cm. Ha foglie strette e appiattite, e fiori campanulati di un delicato verde-azzurro, picchiettato di rosso, riuniti in ombrelle, che compaiono alla fine della primavera.
Allium ursinum: pianta tipica dei luoghi ombrosi e umidi tipici del sottobosco montano, ha foglie ovoidali e fiori biancastri riuniti in piccole ombrelle.


riproduzione: per divisione dei bulbi e dei bulbilli, metodo molto semplice dai risultati assicurati. La divisione si effettua in autunno o ad inizio primavera e i bulbi vengono ripiantati immediatamente.
Si può riprodurre anche per seme, interrandoli in cassone o in vaso tra ottobre e aprile. La germinazione e la crescita sono molto lente, tanto che la prima fioritura avverrà dopo circa 3 anni.
esposizione:
fioritura: inizio estate




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis)

Goumi del Giappone (Elaeagnus sdulis), considerato da molti botanici una sottospecie di Elaeagnus multiflora, è un arbusto molto ornamentale, appartenente alla famiglia delle Elaeagnaceae, che produce frutti commestibili ........

Gladiolo (Gladiolus)

Gladiolo (Gladiolus), genere di 300 specie di piante bulbose, semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Iridaceae, adatte per la coltivazione nelle bordure e per la produzione di fiori da recidere. Le specie originali ........

Arenaria

Arenaria, genere di 25 specie di piante sempreverdi, annuali, suffruticose, rustiche e semirustiche, appartenenti alla famiglia delle Caryophyllaceae. Le specie descritte sono nane e formano dei cuscini compatti di vegetazione. ........

Abete (Abies)

Abete (Abies), genere di 50 specie di conifere sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Pinacee che raggiungono con l’età dimensioni notevoli: alcune specie possono superare i 50 m di altezza. Di provenienza diversa, ........

Prunella

Prunella, genere di 7 specie di piante erbacee perenni, rustiche, ornamentali. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e possono facilmente diventare invadenti.
Si piantano in marzo in tutti i terreni ........

 

Ricetta del giorno
Lenticchie speziate all'indiana
Lavate le lenticchie e lasciatele scolare. Intanto in una padella mettete a rosolare la cipolla rossa, ben triturata, nell'olio e quando questa ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Physostegia
La Physostegia è una pianta erbacea, rustica  perenne, originaria dell'America settentrionale, che comprende circa 15 specie e che ha fiori simili a quelli della Cocca di Leone, color rosa, malva ........

Acidanthera

Acidanthera, genere di 20 specie di piante bulbose molto decorative, appartenenti alla famiglie delle Iridacee, che assomigliano al gladiolo e all’Ixia. Sono originarie dei paesi tropicali dell’emisfero meridionale, in modo ........

Pieris

Pieris, genere di 10 specie di arbusti fioriferi sempreverdi, rustici, a portamento compatto, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae, che vanno coltivati in terreno primo di calcare. In primavera producono fiori simili ........

Garrya

Garrya, genere di 18 specie di piante arbustive sempreverdi, rustiche o delicate. La specie descritta, dioica, si coltiva per le infiorescenze ad amento, pendule, molto ornamentali. Le piante maschili sono più decorative ........

Godetia (Godezia)

Godetia (Godezia), genere di 20 specie di piante erbacee annuali, rustiche. Le specie descritte sono piante da bordura molto diffuse, folte, con fiori semplici o doppi, molto colorati. Si possono coltivare anche in vaso ........


erbacee bulbose Allium (Aglio ornamentale)
Allium (Aglio ornamentale)

Allium Aglio ornamentale, genere di piante bulbose appartenente alla famiglia delle Gigliacee, comprendente circa 350 specie distribuite prevalentemente nelle zone temperate dell’emisfero settentrionale. Lo scapo termina con una ombrella formata da numerosi piccoli fiori, dai colori più diversi secondo le specie e le varietà.

I terreni ben drenati e soleggiati si adattano perfettamente alla coltivazione dell’Allium. I bulbi vanno interrati alla fine dell’estate, a una profondità variabile a seconda delle loro dimensioni, e si lasciano indisturbati per diversi anni, fin quando la produzione di foglie del cespo non avrà preso il sopravvento sulla produzione dei fiori. Le specie di Allium più alte necessitano di tutori, specialmente se piantate in zone non riparate dai venti. È importante recidere i fiori appassiti, mentre per le foglie e i fusti si interviene a fine estate.

Allium aflatunense: pianta originaria delle zone centrali dell’Asia, alta circa 70 cm, distanza di piantagione 15-20 cm. Ha foglie verde-azzurro e infiorescenze globose rosa-lilla che compaiono ad inizio estate. I fiori recisi durano molto a lungo.
Allium albopilosum: pianta originaria del Medio Oriente, alta 50 cm. Ha foglie lunghe e nastriformi e infiorescenze globose, costituite da numerosissimi fiori stellati violetti che compaiono ad inizio estate.
Allium caeruleum: pianta alta circa 60 cm, va coltivata mantenendo una distanza di 15 cm tra un bulbo e l’altro. Ha foglie lineari e infiorescenze ad ombrella larghe fino a 10 cm, costituite da diversi fiorellini stellati di colore azzurro intenso che compaiono tra giugno e luglio.
Allium giganteum: pianta originaria dell’Himalaya, alta fino a 1,5 m. Ha fogli nastriformi e fiori violetti che formano ombrelle globose larghe 12-14 cm, che compaiono ad inizio estate.
Allium karateviense: piata alta appena 20-25 cm, distanza di piantagione 20 cm, con foglie larghe e piuttosto appiattite di colore verde-bluastro. Le infiorescenze globose che possono raggiungere il diametro di 30 cm, portano piccoli fiori rosa che sbocciano in maggio. 
Allium moly: pianta originaria dell’Europa meridionale dove è largamente diffusa, alta 25-30 cm, distanza di piantagione 10 cm. Ha foglie lanceolate e basse infiorescenze, larghe 5 cm, con fiorellini giallo vivo che compaiono ad inizio estate.
Allium murrayanum: pianta originaria dell’America Settentrionale, alta circa 30 cm. Ha foglie lineari e vistose infiorescenze rosa-lilla che compaiono ad inizio estate.
Allium narcissiflorum: pianta originaria delle alpi e del Caucaso, alta circa 30 cm, distanza di piantagione 25 cm. Molto ornamentale, con lunghe foglie lineari e fiori rosa, campanulati, raggruppati in infiorescenze reclinate in avanti, che compaiono ad inizio estate.
Allium neapolitanum: pianta originaria della zona mediterranea, alta non più di 40 cm, distanza di piantagione 10 cm. Pianta delicata che richiede clima mite, ha foglie molto fitte e fiori bianchi che sbocciano in primavera.
Allium ostrowskianum: pianta alta 30 cm, distanza di piantagione 10 cm. I fiori rosa intenso compaiono ad inizio estate.
Allium rosenbachianum: pianta originaria del Turkestan, alta 1 m e più, distanza di piantagione 30 cm. Ha foglie lanceolate e infiorescenze compatte e abbondanti formate da numerosissimi piccoli fiori rosa porpora che sbocciano tra fine primavera ed inizio estate.
Allium roseum: pianta originaria delle regioni mediterranee, alta 30 cm, distanza di piantagione 10 cm. Ha fitte foglie lanceolate verde-glauco, e fiori di un bel rosa porcellanato che compaiono ad inizio estate.
Allium schubertii: pianta alta 50 cm e più, distanza di piantagione 20 cm. Ha lunghe foglie nastriformi e ombrelle, di circa 15 cm di diametro, formate da fiori rossi che compaiono tra giugno e luglio.
Allium siculum: pianta tipica della Sicilia, alta 1 m e più, distanza di piantagione 25 cm. Ha foglie strette e appiattite, e fiori campanulati di un delicato verde-azzurro, picchiettato di rosso, riuniti in ombrelle, che compaiono alla fine della primavera.
Allium ursinum: pianta tipica dei luoghi ombrosi e umidi tipici del sottobosco montano, ha foglie ovoidali e fiori biancastri riuniti in piccole ombrelle.


riproduzione: per divisione dei bulbi e dei bulbilli, metodo molto semplice dai risultati assicurati. La divisione si effettua in autunno o ad inizio primavera e i bulbi vengono ripiantati immediatamente.
Si può riprodurre anche per seme, interrandoli in cassone o in vaso tra ottobre e aprile. La germinazione e la crescita sono molto lente, tanto che la prima fioritura avverrà dopo circa 3 anni.

esposizione:
fioritura: inizio estate



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su