piante da interni appartamento Allamanda
Allamanda

Allamanda, genere di 15 specie di piante arbustive e rampicanti sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Apocinacee, originarie delle zone tropicali dell’America. Si tratta di piante estremamente delicate, da coltivare in serra o appartamento, purché in atmosfera con un costante grado di umidità. Le Allamanda hanno grandi ed appariscenti fiori a imbuto, che le rendono particolarmente decorative ed eleganti, in particolar modo le specie rampicanti. Le piante necessitano di molto spazio per svilupparsi.

Le Allamanda si coltivano in vasi riempiti con un miscuglio di terriccio, terra di brughiera e terriccio di foglie a una temperatura minima di 13° C. Necessitano di molta acqua in estate, ma in inverno le annaffiature vanno ridotte al minimo. È possibile aggiungere della sabbia alla miscela di terra dei vasi per garantire un buon drenaggio, perché l’Allamanda soffre molto i ristagni idrici. Le piante vanno concimate ogni 10 giorni da maggio a settembre, e dopo la fioritura si riduce sia l’apporto d’acqua che il fertilizzante. Le specie rampicanti devono essere sostenute da fili metallici, mentre le arbustive necessitano di sostegni. Ogni anno si procede alla rinvasatura, in aprile, aumentando progressivamente il diametro del vaso, dato che l’apparato radicale e molto robusto e si sviluppa velocemente.

Potatura: per le specie rampicanti, si procede alla cimatura dei rami principali quando hanno raggiunto l’altezza desiderata. Le specie arbustive devono essere tagliate frequentemente, cimando i germogli alla lunghezza di 20-30 cm. In entrambe le specie in febbraio si accorciano i rami di un anno lasciando 1-2 nodi del vecchio legno.

Allamanda cathartica: pianta rampicante originaria dell’America meridionale, alta 3,5 m. Ha foglie lanceolate e fiori imbutiformi di colore giallo, più o meno intenso, a seconda delle varietà, che compaiono da giugno a settembre, e possono anche essere coltivate come arbusti. Tra le varietà si ricordano Grandiflora, con fiori giallo chiari; Hendersonii, dai fiori giallo arancio.
Allamanda neriifolia: si tratta di una specie arbustiva alta 1,5 m, dalle foglie lanceolate e fiori gialli, tubulosi, che sbocciano da giugno ad agosto.
Allamanda violacea: si tratta di una specie arbustiva dai fiori rosso-violacei.


riproduzione: per talea, che poi rappresenta il metodo dai migliori risultati. In aprile-maggio si prelevano talee di 7-8 cm dai rami laterali non fioriferi e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 21-24° C. Le talee radicate si rinvasano direttamente nel vaso di destinazione.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Dizygotheca

Dizygotheca, genere di 17 specie di arbusti o di piccoli alberi sempreverdi, originari dell’Asia e dell’Oceania, appartenenti alla famiglia delle Araliaceae. La specie descritta ha fogliame molto ornamentale, ed è adatta ........

Convòlvolo (Convolvolus)

Il Convòlvo (Convolvolus) è originario del bacino del Mediterraneo, comprende circa 200 specie ed è una pianta erbacea, rampicante annuale o perenne, talvolta semiarbustiva o cespugliosa.

Cycas
La Cycas è una piante simile alla palma, originaria del Madagascar, dell'Asia sud-orientale e dell'Oceania, caratterizzata dalla presenza di un fusto eretto, cilindrico, e di un ciuffo di foglie erette, sempreverdi, ........

Platystemon

Platystemon, genere di una sola specie annuale rustica, appartenente alla famiglia delle Papaveraceae, adatta per il primo piano delle bordure erbacee e per il giardino roccioso. Non è una pianta molto comune, tuttavia è ........

Ionopsidium

Ionopsidium, genere comprendente una sola specie di pianta erbacea annuale, rustica, di dimensioni limitate, adatta per i giardini rocciosi e i lastricati fioriti.
Si tratta di una pianta facile da coltivare se piantata ........

 

Ricetta del giorno
Muffin al cioccolato
Unire in una ciotola tutti gli ingredienti solidi, quindi la farina, lo zucchero, il cacao magro, il lievito, il bicarbonato e un pizzico di sale, dopo ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Scalogno – Allium ascalonicum

Scalogno, allim ascalonicum, pianta bulbosa rustica appartenente alla famiglia delle Gigliacee, assai simile alla cipolla e all’aglio: i suoi bulbi sono più dolci e profumati di quelli dell’aglio ma hanno sapore più accentuato ........

Reseda

Reseda, genere di 60 specie di piante erbacee annuali, biennali e perenni. La specie descritta è perenne ed è coltivata come annuale o biennale nelle bordure e per ottenere fiori da recidere.
Si pianta in terreno abbastanza ........

Mesembryanthemum (Mesembriantemo)
Il Mesembryanthemum (Mesembriantemo) è una pianta del genere succulente che, in passato, contava circa 1000 specie, mentre attualmente il genere è stato smembrato in tanti altri generi diversi.

Erianthus

Erianthus, genere di 28 specie di piante erbacee di grandi dimensioni, originarie dell'America tropicale, dell'Europa meridionale, dell'Asia e dell'Africa. La specie descritta può essere utilizzata come l'erba delle Pampas, ........

Porro – Allium porrum

Porro, Allium porrum, pianta erbacea biennale, appartenente alla famiglia delle Gigliacee, ma coltivata come annuale, dal momento che se ne utilizzano la base del fusto e il bulbo che s’ingrossano alla fine del primo anno ........


piante da interni appartamento Allamanda
Allamanda

Allamanda, genere di 15 specie di piante arbustive e rampicanti sempreverdi, appartenenti alla famiglia delle Apocinacee, originarie delle zone tropicali dell’America. Si tratta di piante estremamente delicate, da coltivare in serra o appartamento, purché in atmosfera con un costante grado di umidità. Le Allamanda hanno grandi ed appariscenti fiori a imbuto, che le rendono particolarmente decorative ed eleganti, in particolar modo le specie rampicanti. Le piante necessitano di molto spazio per svilupparsi.

Le Allamanda si coltivano in vasi riempiti con un miscuglio di terriccio, terra di brughiera e terriccio di foglie a una temperatura minima di 13° C. Necessitano di molta acqua in estate, ma in inverno le annaffiature vanno ridotte al minimo. È possibile aggiungere della sabbia alla miscela di terra dei vasi per garantire un buon drenaggio, perché l’Allamanda soffre molto i ristagni idrici. Le piante vanno concimate ogni 10 giorni da maggio a settembre, e dopo la fioritura si riduce sia l’apporto d’acqua che il fertilizzante. Le specie rampicanti devono essere sostenute da fili metallici, mentre le arbustive necessitano di sostegni. Ogni anno si procede alla rinvasatura, in aprile, aumentando progressivamente il diametro del vaso, dato che l’apparato radicale e molto robusto e si sviluppa velocemente.

Potatura: per le specie rampicanti, si procede alla cimatura dei rami principali quando hanno raggiunto l’altezza desiderata. Le specie arbustive devono essere tagliate frequentemente, cimando i germogli alla lunghezza di 20-30 cm. In entrambe le specie in febbraio si accorciano i rami di un anno lasciando 1-2 nodi del vecchio legno.

Allamanda cathartica: pianta rampicante originaria dell’America meridionale, alta 3,5 m. Ha foglie lanceolate e fiori imbutiformi di colore giallo, più o meno intenso, a seconda delle varietà, che compaiono da giugno a settembre, e possono anche essere coltivate come arbusti. Tra le varietà si ricordano Grandiflora, con fiori giallo chiari; Hendersonii, dai fiori giallo arancio.
Allamanda neriifolia: si tratta di una specie arbustiva alta 1,5 m, dalle foglie lanceolate e fiori gialli, tubulosi, che sbocciano da giugno ad agosto.
Allamanda violacea: si tratta di una specie arbustiva dai fiori rosso-violacei.


riproduzione: per talea, che poi rappresenta il metodo dai migliori risultati. In aprile-maggio si prelevano talee di 7-8 cm dai rami laterali non fioriferi e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 21-24° C. Le talee radicate si rinvasano direttamente nel vaso di destinazione.
esposizione:
fioritura: da giugno a settembre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su