piante da interni appartamento Ficus
Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono coltivate per il loro fogliame, molto ornamentale, e sono assai diffuse come piante da appartamento.
Le varie specie di Ficus hanno bisogno di differenti temperature invernali, ma crescono tutte in vasi di 10-30 cm, secondo la loro grandezza, riempiti con una composta per vasi o a base di torba.
Durante l’inverno si mantiene la temperatura di 16-18° per le specie F. elastica e F. lyrata; di 13-15° per le specie F. benjamina e F. radicans; di 7-10° per le specie F. diversifolia e F. pumila. Le ultime due specie sopravvivono all’aperto, nelle zone a clima mite, in terreno ben drenato e in posizioni riparate. Anche la specie F. elastica, così come più raramente la F. benjamina, possono sopravvivere all’aperto nelle regioni del Sud, tanto è vero che se ne vedono esemplari di notevoli dimensioni nelle zone rivierasche del Sud del paese, dal momento che possono sopportare anche temperature vivine allo zero, ma solo per pochi giorni.
Tutte le specie si annaffiano abbondantemente in estate e durante l’inverno la quantità d’acqua va ridotta progressivamente. Si tengono in posizioni illuminate ma lontano dalla luce diretta del sole. F. diversifolia, F. pumila e F. radicans possono crescere anche in luoghi molto ombreggiati. Durante il periodo estivo si deve mantenere un’atmosfera umida. Si dovrà passare frequentemente una spugna umida sulle foglie, per togliere la polvere. I Ficus si rinvasano ogni 2 anni, in aprile e si concimano, da maggio a settembre, somministrando ogni 10-14 giorni del fertilizzante liquido diluito in acqua come da indicazioni sulla confezione del prodotto.

Potatura: Non è necessaria. F. diversifolia, F. radicans e F. pumila si ramificano naturalmente, ma cimandole da giovani si ottengono piante più cespugliose.

Parassiti animali: le Cocciniglie Fioccose producono sui fusti e sulle foglie fiocchi appariscenti di sostanze cerose bianche.
Parassiti vegetali: la Muffa Grigia si sviluppa soprattutto sui frutti formando un feltro grigiastro che li porta a marcescenza.

Ficus benjamina: pianta originaria dell’India, alta fino a 2 metri e del diametro di 0,5-1m. Si tratta di una specie che allo stato spontaneo può raggiungere le dimensioni di un grande albero, ha rami sottili, leggermente penduli, e foglie ellittiche, acuminate all’apice. Il fogliame giovane è verde chiaro e, invecchiando, diventa più scuro. 
Ficus diversifolia: pianta originaria di India e Malesya, alta 30-60 cm e di mari diametro. Si tratta di una pianta che, allo stato spontaneo, è un grande arbusto o piccolo albero. Ha le foglie tondeggianti od obovate, verde scuro sulla pagine superiore, verde chiaro o fulve su quella inferiore. I frutti, piccoli, rosso opaco o gialli portati da lunghi peduncoli, compaiono numerosi all’ascella delle foglie superiori durante tutto l’anno.
Ficus elastica: pianta originaria dell’Asia tropicale, alta fino a 2-2,5 metri. Si tratta di una specie che allo stato spontaneo è un grande albero, alto 30m e più, mentre in vaso ha un fusto non ramificato. Si coltiva generalmente la varietà decora che ha foglie verde scuro, lucide, ovato-oblunghe, lunghe fino a 30 cm, brevemente picciolate, inserite a spirale lungo il fusto. La nervatura centrale è rossa sporgente sulla pagina inferiore delle foglie giovani le quali sono avvolte da una guaina rosso-bronzo. Tra le numerose varietà a foglie variegate si ricordano Doescheri, dalle foglie giovani verde pallido, a sfumature rosa e margini larghi color avorio, che con l’età si scuriscono mentre il rosa scompare; Schryveriana, con macchie rettangolari crema sulle foglie; Tricolor, con foglie a variegatura crema, talvolta sfumate di rosa.
Ficus lyrata: pianta originaria dell’Africa occidentale, alta 1-1,5 m. Si tratta di una specie leggermente ramificata dalle grandi foglie lucide, verde scuro, ovali, a margini ondulati.
Ficus pumila: pianta originaria della Cina, alta 1,2-1,5 m e più e di pari diametro. Si tratta di una pianta a fusto volubile, che può essere anche coltivata lasciando ricadere i fusti. Ha due tipi di foglie, ma quelle mature si vedono raramente sulle piante coltivate. Le foglie giovani sono piccole, ovate e appuntite, di color verde scuro, con nervature sporgenti.
Ficus radicans: pianta originaria dell’Asia sud-orientale, alta 20-30 cm. Di questa specie si coltiva in particolar modo la varietà Variegata, pianta strisciante adatta ai panieri appesi. Le foglie sono ellittico-lanceolate, appuntite all’apice, con margine bianco-crema.


riproduzione: i Ficus si riproducono per talee o per margotta. Da aprile a giugno si prelevano dai germogli laterali talee lunghe 5-10 cm di F. benjamina, F. diversifolia, F. pumila e F. radicans e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione alla temperatura di 16-18° C. Le talee radicate si rinvasano singolarmente in contenitori da 8 cm, riempiti con la composta indicata in precedenza, e successivamente si rinvasano in contenitori più grandi.
F. elastica e F. lyrata si moltiplicano prelevando dai germogli laterali, da aprile a giugno, talee lunghe 10-15 cm, facendole radicare alla temperatura di 21-24° C, trattandole come descritto in precedenz. Le il F. elastica si può anche procedere con le talee fogliari, prelevate nello stesso periodo e trattate allo stesso modo.
F. benjamina, F. elastica e F. lyrata si possono moltiplicare da maggio a giugno per margotta.
esposizione:
fioritura:




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Wulfenia

Wulfenia, genere di 3 specie di piante erbacee, perenni, rizomatose, rustiche, con fiori tubulosi, molto ornamentali. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e nelle zone a clima invernale freddo e umido, ........

Caprifoglio (Lonicera)

Caprifoglio (Lonicera), genere di 200 specie di arbusti e piante rampicanti, legnose, sempreverdi e decidue, appartenenti alla famiglia delle Caprifogliacee, originarie dell’Asia, dell’America Settentrionale e dell’Europa. ........

Ceanothus

Ceanothus, genere di 55 specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi o a foglie decidue, appartenenti alla famiglia delle Rhamnaceae, originari dell’America settentrionale, in particolare della California e delle zone ........

Thunbergia

Thunbergia, genere di 200 specie di piante rampicanti,erbacee e suffruticose, annuali e perenni, ma che comprende anche piante erbacee a portamento eretto. Le specie rampicanti descritte si coltivano in serra o all'aperto, ........

Liquidambar

Liquidambar, genere di 3 specie di alberi rustici, a foglie decidue, alterne, simili a quelle dell'Acero, che in autunno presentano colori molto belli. Il nome di questo genere deriva dal colore ambrato della resina che ........

 

Ricetta del giorno
Broccoli marinati
Immergere i broccoli in acqua salata in modo che possano assorbire bene l’acqua e quindi asciugarli bene.
Schiacciare 4 spicchi d'aglio con lo schiaccia ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Lithospermum

Lithospermum, genere di 60 specie di piante erbacee perenni, sufrruticose, rustiche e semirustiche, che formano tappeti di vegetazione, con fiori azzurri, imbutiformi, che sbocciano abbondantissimi. Le specie descritte sono ........

Laburnum (Maggiociondolo)

Laburnum (Maggiociondolo), genere di 6 specie di alberi e arbusti rustici, a foglie decidue, che fioriscono in primavera. Si coltivano generalmente 2 specie e i loro ibridi, che hanno foglie trifogliate, con foglioline ovato-ellittiche, ........

Lobèlia (Lobelia)
La Lobèlia (Lobelia) , originaria dell'Asia, America, Australia ed Europa, comprende circa 200 specie ed è una erbacea annuale o perenne, semirustica o rustica.
Le foglie sono alterne, semplici, ........

lagestroèmia (Lagestroemia)
La Lagestroèmia (Lagestroemia) , originaria dell'Asia, Australia e Nuova Guinea, comprende circa 20 specie ed è un albero o grande arbusto a foglia caduca.
Le fogliesono ovali, più o meno cuminate, di lunghezza ........

Houttuynia
Houttuynia: genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, rustica, che cresce bene in qualsiasi terreno fresco, umido, leggermente ombreggiato, o anche in acque poco profonde. In condizioni particolarmente ........


piante da interni appartamento Ficus
Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono coltivate per il loro fogliame, molto ornamentale, e sono assai diffuse come piante da appartamento.
Le varie specie di Ficus hanno bisogno di differenti temperature invernali, ma crescono tutte in vasi di 10-30 cm, secondo la loro grandezza, riempiti con una composta per vasi o a base di torba.
Durante l’inverno si mantiene la temperatura di 16-18° per le specie F. elastica e F. lyrata; di 13-15° per le specie F. benjamina e F. radicans; di 7-10° per le specie F. diversifolia e F. pumila. Le ultime due specie sopravvivono all’aperto, nelle zone a clima mite, in terreno ben drenato e in posizioni riparate. Anche la specie F. elastica, così come più raramente la F. benjamina, possono sopravvivere all’aperto nelle regioni del Sud, tanto è vero che se ne vedono esemplari di notevoli dimensioni nelle zone rivierasche del Sud del paese, dal momento che possono sopportare anche temperature vivine allo zero, ma solo per pochi giorni.
Tutte le specie si annaffiano abbondantemente in estate e durante l’inverno la quantità d’acqua va ridotta progressivamente. Si tengono in posizioni illuminate ma lontano dalla luce diretta del sole. F. diversifolia, F. pumila e F. radicans possono crescere anche in luoghi molto ombreggiati. Durante il periodo estivo si deve mantenere un’atmosfera umida. Si dovrà passare frequentemente una spugna umida sulle foglie, per togliere la polvere. I Ficus si rinvasano ogni 2 anni, in aprile e si concimano, da maggio a settembre, somministrando ogni 10-14 giorni del fertilizzante liquido diluito in acqua come da indicazioni sulla confezione del prodotto.

Potatura: Non è necessaria. F. diversifolia, F. radicans e F. pumila si ramificano naturalmente, ma cimandole da giovani si ottengono piante più cespugliose.

Parassiti animali: le Cocciniglie Fioccose producono sui fusti e sulle foglie fiocchi appariscenti di sostanze cerose bianche.
Parassiti vegetali: la Muffa Grigia si sviluppa soprattutto sui frutti formando un feltro grigiastro che li porta a marcescenza.

Ficus benjamina: pianta originaria dell’India, alta fino a 2 metri e del diametro di 0,5-1m. Si tratta di una specie che allo stato spontaneo può raggiungere le dimensioni di un grande albero, ha rami sottili, leggermente penduli, e foglie ellittiche, acuminate all’apice. Il fogliame giovane è verde chiaro e, invecchiando, diventa più scuro. 
Ficus diversifolia: pianta originaria di India e Malesya, alta 30-60 cm e di mari diametro. Si tratta di una pianta che, allo stato spontaneo, è un grande arbusto o piccolo albero. Ha le foglie tondeggianti od obovate, verde scuro sulla pagine superiore, verde chiaro o fulve su quella inferiore. I frutti, piccoli, rosso opaco o gialli portati da lunghi peduncoli, compaiono numerosi all’ascella delle foglie superiori durante tutto l’anno.
Ficus elastica: pianta originaria dell’Asia tropicale, alta fino a 2-2,5 metri. Si tratta di una specie che allo stato spontaneo è un grande albero, alto 30m e più, mentre in vaso ha un fusto non ramificato. Si coltiva generalmente la varietà decora che ha foglie verde scuro, lucide, ovato-oblunghe, lunghe fino a 30 cm, brevemente picciolate, inserite a spirale lungo il fusto. La nervatura centrale è rossa sporgente sulla pagina inferiore delle foglie giovani le quali sono avvolte da una guaina rosso-bronzo. Tra le numerose varietà a foglie variegate si ricordano Doescheri, dalle foglie giovani verde pallido, a sfumature rosa e margini larghi color avorio, che con l’età si scuriscono mentre il rosa scompare; Schryveriana, con macchie rettangolari crema sulle foglie; Tricolor, con foglie a variegatura crema, talvolta sfumate di rosa.
Ficus lyrata: pianta originaria dell’Africa occidentale, alta 1-1,5 m. Si tratta di una specie leggermente ramificata dalle grandi foglie lucide, verde scuro, ovali, a margini ondulati.
Ficus pumila: pianta originaria della Cina, alta 1,2-1,5 m e più e di pari diametro. Si tratta di una pianta a fusto volubile, che può essere anche coltivata lasciando ricadere i fusti. Ha due tipi di foglie, ma quelle mature si vedono raramente sulle piante coltivate. Le foglie giovani sono piccole, ovate e appuntite, di color verde scuro, con nervature sporgenti.
Ficus radicans: pianta originaria dell’Asia sud-orientale, alta 20-30 cm. Di questa specie si coltiva in particolar modo la varietà Variegata, pianta strisciante adatta ai panieri appesi. Le foglie sono ellittico-lanceolate, appuntite all’apice, con margine bianco-crema.


riproduzione: i Ficus si riproducono per talee o per margotta. Da aprile a giugno si prelevano dai germogli laterali talee lunghe 5-10 cm di F. benjamina, F. diversifolia, F. pumila e F. radicans e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali in cassone da moltiplicazione alla temperatura di 16-18° C. Le talee radicate si rinvasano singolarmente in contenitori da 8 cm, riempiti con la composta indicata in precedenza, e successivamente si rinvasano in contenitori più grandi.
F. elastica e F. lyrata si moltiplicano prelevando dai germogli laterali, da aprile a giugno, talee lunghe 10-15 cm, facendole radicare alla temperatura di 21-24° C, trattandole come descritto in precedenz. Le il F. elastica si può anche procedere con le talee fogliari, prelevate nello stesso periodo e trattate allo stesso modo.
F. benjamina, F. elastica e F. lyrata si possono moltiplicare da maggio a giugno per margotta.

esposizione:
fioritura:



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su