piante grasse succulente Cotyledon
Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale particolarmente mite. Sono arbusti a foglie succulente, con fiori spesso pendenti, che compaiono solo quando le piante hanno 2-3 anni o più. Le foglie sono opposte, e ogni coppia forma un angolo di 90° con la coppia vicina. In alcune specie sono sempreverdi e carnose. Queste piante crescono bene al sole mentre, in appartamento, vanno poste di fronte alle finestre.
Si coltivano in una composta leggera, formata da terriccio dal giardino, sabbia e terriccio di foglie maturo, in vasi di 15-20 cm posti al sole. Si annaffiano appena la composta si essicca; le specie a foglie decidue presentano un lungo periodo di riposo in estate e non si annaffiano fin quando compaiono le foglie. La specie C. Undulata non deve essere annaffiata dall’alto, perché le foglie si macchierebbero. Tutte le specie si rinvasano annualmente, in marzo-aprile, impiegando all’occorrenza contenitori di dimensioni progressivamente crescenti.

Cotyledon barbeyi: pianta originaria dell’Africa orientale, alta fino a 60 cm e del diametro di 45-60 cm. Si tratta di un arbusto sempreverde, ramificato, con foglie leggermente carnose, obovate e lucide, verde chiaro, lunghe circa 10 cm. I fiori, tubulosi, lunghi fino a 2-3 cm, rosso-arancio, finemente pelosi, sbocciano in novembre.
Cotyledon ladismithensis: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 15 cm e del diametro fino a 30 cm. Si tratta di un piccolo arbusto compatto, sempreverde, con foglie ovate, cuneate alla base, carnose, verde scuro, pelose e leggermente appiccicose. Questa specie difficilmente fiorisce in coltivazione.
Cotyledon orbiculata: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta 0,9-1,2 m e del diametro fino a 60 cm. Si tratta di un arbusto ramificato sempreverde, con foglie carnose e tondeggianti, di color grigio-verde, a margini rossastri. I fiori, tubulosi, gialli e rossi, lunghi 1-2 cm, sbocciano in luglio-agosto. Tante le varietà tra cui si ricordano Dinteri a portamento compatto, con foglie glauche quasi cilindriche; Oophylla con foglie rotonde, carnose, cerose e biancastre.
Cotyledon paniculta: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una pianta a crescita estremamente lenta, con fusto marrone, rigonfio alla base, e rami provvisti di foglie solo all’estremità, decidue, verde chiaro, a forma di cucchiaio ristretto, lunghe circa 2-3 cm, prodotte alla fine dell’autunno. I fiori, tubulosi, lunghi 2-3 cm, rosso scuro striati di verde, sbocciano in luglio-agosto.
Cotyledon reticulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Simile alla Paniculata, è ramificata alla base, con foglie decidue strette, che compaiono in ottobre. I fiori, tubulosi, eretti, lunghi 1-2 cm, verde-gialli, sbocciano da giugno ad agosto.
Cotyledon teretifolia: pianta originaria del Sud-Africa, alta 10-15 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta cespugliosa, sempreverde, ramificata, con foglie verde-glauche strette, che presentano una scanalatura lungo al pagina superiore. I fiori, tubulosi, gialli, sbocciano in dicembre.
Cotyledon undulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 60 cm e del diametro fino a 10 cm. Si tratta di una pianta con fusto non ramificato e foglie sempreverdi rotonde, cerose, bianco-grigiastre, carnose a margini ondulati; se esposte al sole le foglie si tingono di porpora. I fiori, tubulosi, arancio-gialli, lunghi 1-2 cm, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si moltiplicano per mezzo di talee, lunghe 6-8 cm, semilegnose, che radicano abbastanza in fretta. Le talee si prelevano in estate, si fa seccare la superficie di taglio e si mettono a radicare in una composta come quella descritta in precedenza.
esposizione:
fioritura: tra giugno e novembre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Arnica

Arnica, genere di 32 specie di piante erbacee perenni, appartenenti alla famiglia delle Compositae, diffuse nelle zone temperate e artiche dell’emisfero boreale. Sono piante adatte per il giardino roccioso e per le bordure.
Cresce ........

Carpinus (Carpino)

Carpinus (Carpino), genere di 35 specie di alberi a foglie decidue, distribuiti nell'emisfero settentrionale. Possono essere utilizzati sia come esemplari isolati sia per formare siepi e, per tale impiego, è particolarmente ........

Olearia

Olearia, genere di 100 specie di arbusti fioriferi, sempreverdi, semirustici o delicati, appartenenti alla famiglia delle Compositae, adatti specialmente per i giardini posti in zone riparate a clima invernale non particolarmente ........

Eschscholzia (Escolzia)

Eschscholzia (Escolzia), genere di 10 specie di piante annuali e perenni, con fiori molto appariscenti, simili a quelli del Papavero, che tendono a chiudersi quando la temperatura si abbassa e quando il cielo è coperto. ........

Calendula
Calendula: genere di 20-30 specie di piante erbacee o suffruticose, annuali. La specie descritta è quella che più comunemente viene coltivata, eccellente per bordure e per fiori da recidere. Può ........

 

Ricetta del giorno
Caponata di verdure
Scolare e sciacquare i capperi sotto acqua corrente. Lavare le melanzane, eliminare il picciolo e ridurle a dadini non troppo piccoli. Eliminare i piccioli ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Myosotidium

Myosotidium, genere comprendente una sola specie erbacea, sempreverde, perenne, che si coltiva nelle zone a clima mite, umide e ben riparate.
Si pianta in settembre-ottobre, in tutti i terreni da giardino, in posizioni ........

Aërangis

Aërangis, genere di 70 specie di orchidee sempreverdi, epifite e perenni, appartenenti alla famiglia delle Orchidacee. Di origine tropicale, sono orchidee che vanno coltivate in serra calda. Il fusto, breve ed eretto, porta ........

Aubrèzia (Aubrietia)
L' Aubrèzia (Aubrietia) , originaria dell'Asia Minore, Grcia, Persia e Italia comprende una decina di specie ed è una erbacea perenne rustica, a crescita lenta, molto cespugliosa, che tende a formare ........

Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono ........

Briza

Briza, genere di 20 specie di graminaceae rustiche, annuali e perenni. Sono coltivate per le pannocchie, molto ornamentali, formate da spighette perlacee o bruno-purpuree, pendenti; si possono impiegare nelle composizini ........


piante grasse succulente Cotyledon
Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale particolarmente mite. Sono arbusti a foglie succulente, con fiori spesso pendenti, che compaiono solo quando le piante hanno 2-3 anni o più. Le foglie sono opposte, e ogni coppia forma un angolo di 90° con la coppia vicina. In alcune specie sono sempreverdi e carnose. Queste piante crescono bene al sole mentre, in appartamento, vanno poste di fronte alle finestre.
Si coltivano in una composta leggera, formata da terriccio dal giardino, sabbia e terriccio di foglie maturo, in vasi di 15-20 cm posti al sole. Si annaffiano appena la composta si essicca; le specie a foglie decidue presentano un lungo periodo di riposo in estate e non si annaffiano fin quando compaiono le foglie. La specie C. Undulata non deve essere annaffiata dall’alto, perché le foglie si macchierebbero. Tutte le specie si rinvasano annualmente, in marzo-aprile, impiegando all’occorrenza contenitori di dimensioni progressivamente crescenti.

Cotyledon barbeyi: pianta originaria dell’Africa orientale, alta fino a 60 cm e del diametro di 45-60 cm. Si tratta di un arbusto sempreverde, ramificato, con foglie leggermente carnose, obovate e lucide, verde chiaro, lunghe circa 10 cm. I fiori, tubulosi, lunghi fino a 2-3 cm, rosso-arancio, finemente pelosi, sbocciano in novembre.
Cotyledon ladismithensis: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 15 cm e del diametro fino a 30 cm. Si tratta di un piccolo arbusto compatto, sempreverde, con foglie ovate, cuneate alla base, carnose, verde scuro, pelose e leggermente appiccicose. Questa specie difficilmente fiorisce in coltivazione.
Cotyledon orbiculata: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta 0,9-1,2 m e del diametro fino a 60 cm. Si tratta di un arbusto ramificato sempreverde, con foglie carnose e tondeggianti, di color grigio-verde, a margini rossastri. I fiori, tubulosi, gialli e rossi, lunghi 1-2 cm, sbocciano in luglio-agosto. Tante le varietà tra cui si ricordano Dinteri a portamento compatto, con foglie glauche quasi cilindriche; Oophylla con foglie rotonde, carnose, cerose e biancastre.
Cotyledon paniculta: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una pianta a crescita estremamente lenta, con fusto marrone, rigonfio alla base, e rami provvisti di foglie solo all’estremità, decidue, verde chiaro, a forma di cucchiaio ristretto, lunghe circa 2-3 cm, prodotte alla fine dell’autunno. I fiori, tubulosi, lunghi 2-3 cm, rosso scuro striati di verde, sbocciano in luglio-agosto.
Cotyledon reticulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Simile alla Paniculata, è ramificata alla base, con foglie decidue strette, che compaiono in ottobre. I fiori, tubulosi, eretti, lunghi 1-2 cm, verde-gialli, sbocciano da giugno ad agosto.
Cotyledon teretifolia: pianta originaria del Sud-Africa, alta 10-15 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta cespugliosa, sempreverde, ramificata, con foglie verde-glauche strette, che presentano una scanalatura lungo al pagina superiore. I fiori, tubulosi, gialli, sbocciano in dicembre.
Cotyledon undulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 60 cm e del diametro fino a 10 cm. Si tratta di una pianta con fusto non ramificato e foglie sempreverdi rotonde, cerose, bianco-grigiastre, carnose a margini ondulati; se esposte al sole le foglie si tingono di porpora. I fiori, tubulosi, arancio-gialli, lunghi 1-2 cm, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si moltiplicano per mezzo di talee, lunghe 6-8 cm, semilegnose, che radicano abbastanza in fretta. Le talee si prelevano in estate, si fa seccare la superficie di taglio e si mettono a radicare in una composta come quella descritta in precedenza.
esposizione:
fioritura: tra giugno e novembre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su