piante grasse succulente Cotyledon
Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale particolarmente mite. Sono arbusti a foglie succulente, con fiori spesso pendenti, che compaiono solo quando le piante hanno 2-3 anni o più. Le foglie sono opposte, e ogni coppia forma un angolo di 90° con la coppia vicina. In alcune specie sono sempreverdi e carnose. Queste piante crescono bene al sole mentre, in appartamento, vanno poste di fronte alle finestre.
Si coltivano in una composta leggera, formata da terriccio dal giardino, sabbia e terriccio di foglie maturo, in vasi di 15-20 cm posti al sole. Si annaffiano appena la composta si essicca; le specie a foglie decidue presentano un lungo periodo di riposo in estate e non si annaffiano fin quando compaiono le foglie. La specie C. Undulata non deve essere annaffiata dall’alto, perché le foglie si macchierebbero. Tutte le specie si rinvasano annualmente, in marzo-aprile, impiegando all’occorrenza contenitori di dimensioni progressivamente crescenti.

Cotyledon barbeyi: pianta originaria dell’Africa orientale, alta fino a 60 cm e del diametro di 45-60 cm. Si tratta di un arbusto sempreverde, ramificato, con foglie leggermente carnose, obovate e lucide, verde chiaro, lunghe circa 10 cm. I fiori, tubulosi, lunghi fino a 2-3 cm, rosso-arancio, finemente pelosi, sbocciano in novembre.
Cotyledon ladismithensis: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 15 cm e del diametro fino a 30 cm. Si tratta di un piccolo arbusto compatto, sempreverde, con foglie ovate, cuneate alla base, carnose, verde scuro, pelose e leggermente appiccicose. Questa specie difficilmente fiorisce in coltivazione.
Cotyledon orbiculata: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta 0,9-1,2 m e del diametro fino a 60 cm. Si tratta di un arbusto ramificato sempreverde, con foglie carnose e tondeggianti, di color grigio-verde, a margini rossastri. I fiori, tubulosi, gialli e rossi, lunghi 1-2 cm, sbocciano in luglio-agosto. Tante le varietà tra cui si ricordano Dinteri a portamento compatto, con foglie glauche quasi cilindriche; Oophylla con foglie rotonde, carnose, cerose e biancastre.
Cotyledon paniculta: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una pianta a crescita estremamente lenta, con fusto marrone, rigonfio alla base, e rami provvisti di foglie solo all’estremità, decidue, verde chiaro, a forma di cucchiaio ristretto, lunghe circa 2-3 cm, prodotte alla fine dell’autunno. I fiori, tubulosi, lunghi 2-3 cm, rosso scuro striati di verde, sbocciano in luglio-agosto.
Cotyledon reticulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Simile alla Paniculata, è ramificata alla base, con foglie decidue strette, che compaiono in ottobre. I fiori, tubulosi, eretti, lunghi 1-2 cm, verde-gialli, sbocciano da giugno ad agosto.
Cotyledon teretifolia: pianta originaria del Sud-Africa, alta 10-15 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta cespugliosa, sempreverde, ramificata, con foglie verde-glauche strette, che presentano una scanalatura lungo al pagina superiore. I fiori, tubulosi, gialli, sbocciano in dicembre.
Cotyledon undulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 60 cm e del diametro fino a 10 cm. Si tratta di una pianta con fusto non ramificato e foglie sempreverdi rotonde, cerose, bianco-grigiastre, carnose a margini ondulati; se esposte al sole le foglie si tingono di porpora. I fiori, tubulosi, arancio-gialli, lunghi 1-2 cm, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si moltiplicano per mezzo di talee, lunghe 6-8 cm, semilegnose, che radicano abbastanza in fretta. Le talee si prelevano in estate, si fa seccare la superficie di taglio e si mettono a radicare in una composta come quella descritta in precedenza.
esposizione:
fioritura: tra giugno e novembre a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Juncus (Giunco)

Juncus (Giunco), genere di 300 specie di piante acquatiche e da palude, appartenenti alla famiglia delle Juncaceae, al maggior parte delle quali priva di valore, ma le due specie descritte sono adatte per la coltivazione ........

Laurus (Alloro)

Laurus (Alloro), genere di 2 specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, rustici. La specie descritta, diffusa allo stato spontaneo nelle regioni mediterranee, si coltiva in piena terra o in mastelli e si può anche impiegare ........

Liriope

La Liriope che fa parte delle Gligliacee è una pianta erbacea perenne, rizomatosa, sempreverde è oroginaria dei climi temperati  e è un genere di 6 specie.
Ha foglieglabre, lineari, ........

Aruncus

Aruncus, genere di 12 piante arbustive, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, adatte ad essere coltivate nelle zone umide.
Si pianta in ottobre o in febbraio-marzo, in posizioni parzialmente ombreggiate, ........

Saponària (Saponaria)
La Saponària (Saponaria) , originaria dell'Euroma meridionale e Asia, comprende circa 30 specie ed è una erbacea perenne, annuale, rustica e semirustica, il cui nome deriva dal fatto che le foglie e ........

 

Ricetta del giorno
Biscotti al limone
Lavorate il burro (tenendone da parte un cucchiaio che occorrerà in seguito) ammorbidito con lo zucchero e la buccia di limone grattuggiata; quando saranno ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Carex

Carex: genere vastissimo, comprendente 1500-2000 specie appartenenti alla famiglia delle Cyperaceae, diffuse in tutti i continenti e in tutti gli ambienti. Dalle rive del mare alle zone montuose. Le specie descritte vengono ........

Kochia

Kochia, genere di 90 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni. La specie descritta, coltivata per il fogliame ornamentale, si impiega isolata o nelle aiuole, per formare bordure basse, o come pianta da ........

Monarda

Monarda, genere di 12 piante perenni ed annuali, rustiche, con foglie romatiche. Allo stato spontaneo questa pianta cresce nel sottobosco e lungo i corsi d'acqua. La varietà Didyma è adatta per essere coltivata nelle bordure ........

betùlla (Betula)
La Betùlla (Betula) , originaria della Cina, Manciuria, Corea, Nord America, Caucaso, Europa e Himalaya, comprende circa 40 specie ed è un albero a foglia caduca, alto anche 27 m, con corteccia che dal ........

Sanguisorba

Sanguisorba, genere di 2-3 specie di piante perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, facili da coltivare e adatte per le bordure soleggiate o parzialmente ombreggiate. Producono fiori con stami prominenti, ........


piante grasse succulente Cotyledon
Cotyledon

Cotyledon, genere di 40 specie di piante appartenenti alla famiglia delle Crassulaceae, adatte alla coltivazione in appartamento o serra fredda, che possono tuttavia essere coltivate all’aperto nelle regioni a clima invernale particolarmente mite. Sono arbusti a foglie succulente, con fiori spesso pendenti, che compaiono solo quando le piante hanno 2-3 anni o più. Le foglie sono opposte, e ogni coppia forma un angolo di 90° con la coppia vicina. In alcune specie sono sempreverdi e carnose. Queste piante crescono bene al sole mentre, in appartamento, vanno poste di fronte alle finestre.
Si coltivano in una composta leggera, formata da terriccio dal giardino, sabbia e terriccio di foglie maturo, in vasi di 15-20 cm posti al sole. Si annaffiano appena la composta si essicca; le specie a foglie decidue presentano un lungo periodo di riposo in estate e non si annaffiano fin quando compaiono le foglie. La specie C. Undulata non deve essere annaffiata dall’alto, perché le foglie si macchierebbero. Tutte le specie si rinvasano annualmente, in marzo-aprile, impiegando all’occorrenza contenitori di dimensioni progressivamente crescenti.

Cotyledon barbeyi: pianta originaria dell’Africa orientale, alta fino a 60 cm e del diametro di 45-60 cm. Si tratta di un arbusto sempreverde, ramificato, con foglie leggermente carnose, obovate e lucide, verde chiaro, lunghe circa 10 cm. I fiori, tubulosi, lunghi fino a 2-3 cm, rosso-arancio, finemente pelosi, sbocciano in novembre.
Cotyledon ladismithensis: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 15 cm e del diametro fino a 30 cm. Si tratta di un piccolo arbusto compatto, sempreverde, con foglie ovate, cuneate alla base, carnose, verde scuro, pelose e leggermente appiccicose. Questa specie difficilmente fiorisce in coltivazione.
Cotyledon orbiculata: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta 0,9-1,2 m e del diametro fino a 60 cm. Si tratta di un arbusto ramificato sempreverde, con foglie carnose e tondeggianti, di color grigio-verde, a margini rossastri. I fiori, tubulosi, gialli e rossi, lunghi 1-2 cm, sbocciano in luglio-agosto. Tante le varietà tra cui si ricordano Dinteri a portamento compatto, con foglie glauche quasi cilindriche; Oophylla con foglie rotonde, carnose, cerose e biancastre.
Cotyledon paniculta: pianta originaria dell’Africa sud-occidentale, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Si tratta di una pianta a crescita estremamente lenta, con fusto marrone, rigonfio alla base, e rami provvisti di foglie solo all’estremità, decidue, verde chiaro, a forma di cucchiaio ristretto, lunghe circa 2-3 cm, prodotte alla fine dell’autunno. I fiori, tubulosi, lunghi 2-3 cm, rosso scuro striati di verde, sbocciano in luglio-agosto.
Cotyledon reticulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 20-25 cm e del diametro di 30-40 cm. Simile alla Paniculata, è ramificata alla base, con foglie decidue strette, che compaiono in ottobre. I fiori, tubulosi, eretti, lunghi 1-2 cm, verde-gialli, sbocciano da giugno ad agosto.
Cotyledon teretifolia: pianta originaria del Sud-Africa, alta 10-15 cm e di pari diametro. Si tratta di una pianta cespugliosa, sempreverde, ramificata, con foglie verde-glauche strette, che presentano una scanalatura lungo al pagina superiore. I fiori, tubulosi, gialli, sbocciano in dicembre.
Cotyledon undulata: pianta originaria del Sud-Africa, alta fino a 60 cm e del diametro fino a 10 cm. Si tratta di una pianta con fusto non ramificato e foglie sempreverdi rotonde, cerose, bianco-grigiastre, carnose a margini ondulati; se esposte al sole le foglie si tingono di porpora. I fiori, tubulosi, arancio-gialli, lunghi 1-2 cm, sbocciano da giugno ad agosto.


riproduzione: si moltiplicano per mezzo di talee, lunghe 6-8 cm, semilegnose, che radicano abbastanza in fretta. Le talee si prelevano in estate, si fa seccare la superficie di taglio e si mettono a radicare in una composta come quella descritta in precedenza.
esposizione:
fioritura: tra giugno e novembre a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su