alberi sempreverdi Jacaranda
Jacaranda

Jacaranda, genere di 50 specie di arbusti o alberi appartenenti alla famiglia delle Bignoniaceae, diffusi allo stato spontaneo nell’America centrale e meridionale. La specie descritta, delicata, può  essere coltivata all’aperto solo nelle zone a clima particolarmente mite, mentre nelle regioni più fredde si tiene in serra dall’autunno alla primavera.
Si pianta in primavera in qualsiasi terreno da giardino, in posizioni riparate e al sole. In serra si coltiva in grandi vasi o mastelli, riempiti con una composta da vasi.

Potatura: nelle piante coltivate in serra, per mantenere compatta la chioma, ad inizio primavera, ogni 2 anni, si tagliano i rami ad un terzo della lunghezza.

Jacaranda ovalifolia: pianta originaria delle regioni tropicali dell’America meridionale, alta 7-15 m e con chioma del diametro di 5-9 m. Si tratta di un albero di dimensioni limitate, a chioma regolare, espansa e foglie sempreverdi, opposte, bipennate, con foglioline a margini interi o dentati. I fiori, tubulosi, azzurri, riuniti in pannocchie ascellari o terminali lunghe circa 15 cm, sbocciano in maggio-giugno e sono seguiti da un frutto a forma di capsula oblunga, deiscente.


riproduzione: in estate si prelevano talee di legno maturo, lunghe 10-15 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone con fondo riscaldato. Le talee radicate si invasano singolarmente in contenitori da 10-12 cm, riempiti con una composta da vasi. Le piante da coltivare in serra si rinvasano ogni anno, in marzo, in contenitori di dimensioni crescenti. La messa a dimora all’aperto si effettua dopo 2-3 anni.
esposizione:
fioritura: maggio-giugno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Nomocharis

Nomocharis, genere di 16 specie di piante bulbose, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, originarie dell’Himalaya e delle zone montuose della Cina occidentale. Nonostante diano ottimi risultati in buone condizioni ........

Convallaria (Mughetto)
Convallaria (Mughetto), genere comprendente una sola specie erbacea, perenne, rustica. Questa pianta, molto nota, si sviluppa da un rizoma allungato, orizzontale, ramificato e, in condizioni adatte, si espande rapidamente. ........

Ornithogalum (Ernitogalo)

Ornithogalum (Ernitogalo), genere di 150 specie di piante perenni, bulbose, diffuse allo stato spontaneo nelle zone temperate dell'Europa, Africa e Asia. Le specie descritte hanno foglie basali di colore verde più o meno ........

Phormium

Phormium, genere di 2 specie di piante perenni, sempreverdi, semirustiche, coltivate per le foglie e i fiori tubolosi, molto ornamentali. La specie descritta cresce in tuti i terreni fertili. Queste piante possono essere ........

Caprifoglio (Lonicera)

Caprifoglio (Lonicera), genere di 200 specie di arbusti e piante rampicanti, legnose, sempreverdi e decidue, appartenenti alla famiglia delle Caprifogliacee, originarie dell’Asia, dell’America Settentrionale e dell’Europa. ........

 

Ricetta del giorno
Crostata di ananas
Impastate il burro con 60 gr di zucchero, l'uovo, un pizzico di sale e la farina; formate una palla di pasta che lascerete riposare, in una terrina ricoperta ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Nierembergia

Nierembergia, genere di 35 specie di piante erbacee e suffruticose, perenni. Due delle specie discritte si coltivano solitamente come annuali e si utilizzano nelle aiuole, nelle bordure e in vaso. La specie nana è particolarmente ........

Puschkinia

Puschkinia, genere di 2 specie di piante bulbose, piccole, rustiche, originarie delle zone comprese fra Asia Minore e Afghanistan. La specie descritta si coltiva all'aperto, nei prati, nel giardino roccioso, nelle bordure ........

Liriodendron (albero dei tulipani)

Liriodendron (albero dei tulipani), genere di 2 specie di alberi maestosi, rustici, a foglie decidue. Le foglie, lobate, hanno apice allargato, a margine troncato o con una incavatura poco profonda. I fiori, simili a quelli ........

Pieris

Pieris, genere di 10 specie di arbusti fioriferi sempreverdi, rustici, a portamento compatto, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae, che vanno coltivati in terreno primo di calcare. In primavera producono fiori simili ........

Aneto

Aneto, pianta aromatica, erbacea, rustica, annuale, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, originaria dell’Europa mediterranea. Ha foglie verde-azzurro fortemente frastagliate e fiori di ombrelle giallo vivo di 5-8 ........


alberi sempreverdi Jacaranda
Jacaranda

Jacaranda, genere di 50 specie di arbusti o alberi appartenenti alla famiglia delle Bignoniaceae, diffusi allo stato spontaneo nell’America centrale e meridionale. La specie descritta, delicata, può  essere coltivata all’aperto solo nelle zone a clima particolarmente mite, mentre nelle regioni più fredde si tiene in serra dall’autunno alla primavera.
Si pianta in primavera in qualsiasi terreno da giardino, in posizioni riparate e al sole. In serra si coltiva in grandi vasi o mastelli, riempiti con una composta da vasi.

Potatura: nelle piante coltivate in serra, per mantenere compatta la chioma, ad inizio primavera, ogni 2 anni, si tagliano i rami ad un terzo della lunghezza.

Jacaranda ovalifolia: pianta originaria delle regioni tropicali dell’America meridionale, alta 7-15 m e con chioma del diametro di 5-9 m. Si tratta di un albero di dimensioni limitate, a chioma regolare, espansa e foglie sempreverdi, opposte, bipennate, con foglioline a margini interi o dentati. I fiori, tubulosi, azzurri, riuniti in pannocchie ascellari o terminali lunghe circa 15 cm, sbocciano in maggio-giugno e sono seguiti da un frutto a forma di capsula oblunga, deiscente.


riproduzione: in estate si prelevano talee di legno maturo, lunghe 10-15 cm e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone con fondo riscaldato. Le talee radicate si invasano singolarmente in contenitori da 10-12 cm, riempiti con una composta da vasi. Le piante da coltivare in serra si rinvasano ogni anno, in marzo, in contenitori di dimensioni crescenti. La messa a dimora all’aperto si effettua dopo 2-3 anni.
esposizione:
fioritura: maggio-giugno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su