arbusti a foglia caduca Paliurus
Paliurus

Paliurus, genere di 2 specie di piante arbustive decidue, appartenenti alla famiglia delle Rhamnaceae, diffuse nelle regioni temperato-calde dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa. La specie descritta, per il fatto di essere dotata di spine lunghe e robuste, è adatta alla formazione di siepi di recinzione, protettive e impenetrabili.
Si pianta in autunno o in primavera in tutti i terreni da giardino, anche in quelli calcarei, in zone a clima abbastanza mite, in posizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate.

Paliurus spina-christi (spino-crocefissi):
  pianta originaria dell’Europa meridionale, Italia e Asia occidentale, alta 2-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero dai rami contorti, con foglie piccole, ovali, lucide, a margine intero o seghettato, che presentano 2 stipole trasformate in spine lunghe e robuste, una diritta e l’altra più corta, ricurva all’estremità. I fiori, piccoli, riuniti in infiorescenze cimose ombrelliformi, ascellari, compaiono in giugno. I frutti sono samare con ala tondeggiante. Questa specie è un elemento caratteristico della macchia mediterranea. Sia il nome comune he quello scientifico ricordano che questa pianta è dotata di lunghe caratteristiche spine, simili a quelle della corona posta sul capo di Cristo sul Golgota.


riproduzione: si può moltiplicare in vari modi; il più semplice consiste nell’utilizzazione dei polloni radicali che vanno staccati dalla pianta madre e posti direttamente a dimora.
Si può anche seminare, utilizzando semi appena raccolti che vanno posti in piena terra, in vivaio. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si diradano e si fanno irrobustire per un altro paio di anni prima di metterle definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: giugno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Ficus

Ficus, genere di 800 specie di alberi e arbusti sempreverdi e a foglie decidue, delicati e rustici, e di piante rampicanti e striscianti, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Le specie sempreverdi descritte vengono ........

Cipolla – Allium cepa

Cipolla, Allium cepa, pianta appartenente alla famiglia delle Gigliacee, utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà curative e alimentari. Originaria dell’Asia occidentale, si è diffusa verso il Mediterraneo e oltre, ........

Monarda

Monarda, genere di 12 piante perenni ed annuali, rustiche, con foglie romatiche. Allo stato spontaneo questa pianta cresce nel sottobosco e lungo i corsi d'acqua. La varietà Didyma è adatta per essere coltivata nelle bordure ........

Jeffersonia

Jeffersonia, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Berberidaceae, adatte per il giardino roccioso. I fiori, solitari, a forma di coppa, compaiono in marzo-aprile. In autunno ........

Dicèntra (Dicentra)

La Dicèntra (Dicentra) , originaria dell'Asia occidentale, Himalaya e America del Nord, comprende circa 12 specie ed è una erbacea perenne rizomatosa alta da 15 a 80 cm.
Le foglie sono composte ........

 

Ricetta del giorno
Spaghettini con zucchine e pomodorini
Portare ad ebollizione in una pentola 3,5 litri d’acqua, salare con sale grosso, e lessare gli spaghettini per 8 minuti.
Nel frattempo, lavare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Tiarella
Tiarella, genere di 7 specie di piante perenni, sempreverdi, rustiche, a crescita lenta, adatte per il giardinpo roccioso o per coprire il terreno sotto gli alberi e gli arbusti. Sono affini alle specie del genere ........

Altèa (Althaea)
L' Altèa (Althaea) , originaria dell'Europa, comprende circa 15 specie di cui 5 spontanee in Italia ed è una pianta erbacea perenne, annuale o biennale di alta statuta e assai decorativa.
Le foglie ........

Catalpa

Catalpa, genere di 11 specie di alberi a foglie decidue, rustici, originari dell'Asia e del continente americano. La specie descritta è una pianta molto vigorosa, con chioma tondeggiante e foglie e fiori molto ornamentali. ........

Haberlea

Haberlea, genere di 2 specie di piante erbacee, perenni, cespitose. rustiche, adatte ad essere coltivate nei lastricati e negli angoli ombreggiati del giardino roccioso.
Si piantano in settembre-ottobre o in marzo, in ........

Aruncus

Aruncus, genere di 12 piante arbustive, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, adatte ad essere coltivate nelle zone umide.
Si pianta in ottobre o in febbraio-marzo, in posizioni parzialmente ombreggiate, ........


arbusti a foglia caduca Paliurus
Paliurus

Paliurus, genere di 2 specie di piante arbustive decidue, appartenenti alla famiglia delle Rhamnaceae, diffuse nelle regioni temperato-calde dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa. La specie descritta, per il fatto di essere dotata di spine lunghe e robuste, è adatta alla formazione di siepi di recinzione, protettive e impenetrabili.
Si pianta in autunno o in primavera in tutti i terreni da giardino, anche in quelli calcarei, in zone a clima abbastanza mite, in posizioni soleggiate o parzialmente ombreggiate.

Paliurus spina-christi (spino-crocefissi):
  pianta originaria dell’Europa meridionale, Italia e Asia occidentale, alta 2-5 m e di pari diametro. Si tratta di un arbusto o piccolo albero dai rami contorti, con foglie piccole, ovali, lucide, a margine intero o seghettato, che presentano 2 stipole trasformate in spine lunghe e robuste, una diritta e l’altra più corta, ricurva all’estremità. I fiori, piccoli, riuniti in infiorescenze cimose ombrelliformi, ascellari, compaiono in giugno. I frutti sono samare con ala tondeggiante. Questa specie è un elemento caratteristico della macchia mediterranea. Sia il nome comune he quello scientifico ricordano che questa pianta è dotata di lunghe caratteristiche spine, simili a quelle della corona posta sul capo di Cristo sul Golgota.


riproduzione: si può moltiplicare in vari modi; il più semplice consiste nell’utilizzazione dei polloni radicali che vanno staccati dalla pianta madre e posti direttamente a dimora.
Si può anche seminare, utilizzando semi appena raccolti che vanno posti in piena terra, in vivaio. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si diradano e si fanno irrobustire per un altro paio di anni prima di metterle definitivamente a dimora.

esposizione:
fioritura: giugno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su