piante da interni appartamento Ardisia
Ardisia

Ardisia, genere di 400 specie di alberi o arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Myrsinaceae. Sono piante molto ornamentali, in particolar modo per le  loro bacche rosse brillanti, che durano dall’autunno a giugno dell’anno successivo. Una sola specie è coltivata in serra ed è adatta anche come pianta da appartamento.
Si coltivano in vasi di 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi. Richiedono una temperatura invernale minima di 7° C. In estate si annaffiano abbondantemente e durante l’inverno si mantiene la composta appena umida. Settimanalmente si somministra un concime liquido, da aprile e fin quando le bacche diventano colorate. Se coltivata in serra, in estate va ombreggiata leggermente. Si rinvasano in aprile per 1-2 anni di seguito, poi degenero per cui è necessario sostituirle. Le piante vecchie si tagliano alla base e si invasano quando i nuovi germogli sono di circa 7-8 cm di lunghezza.

Potatura: le piante eccessivamente alte e deboli vanno potate radicalmente in febbraio. Si tagliano a 7-10 cm dalla base e, quando la superficie di taglio non emette più linfa, si stimola la pianta a formare nuovi germogli ricominciando con le annaffiature e mantenendo la pianta alla temperatura di almeno 10° C. Successivamente, fra le nuove ramificazioni si lasciano solo alcune delle più vigorose, mentre le altre vanno eliminate.

Ardisia crispa: pianta originaria delle Indie Orientali e Cina, alta 60-90 cm e del diametro di 30-45 cm. Si tratta di un arbusto a portamento eretto, con foglie alterne, verde scuro, lucide, lunghe fino a 10 cm, oblungo-lanceolate, a margini ondulati. I fiori, bianco-crema  sfumati di rosso, del diametro di 1,5 cm, sono a forma di stella riuniti in pannocchie ascellari e sbocciano in giugno, e sono seguiti da bacche rotonde di color rosso-corallo, che possono persistere sulla pianta fino alla successiva fioritura.


riproduzione: si semina in marzo, in terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano singolarmente in vasi da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi e, se necessario, si effettua una seconda rinvasatura.
È possibile anche la moltiplicazione per talea, prelevando porzioni lunghe 7-8 cm dai germogli laterali, da maggio ad agosto. Le talee vanno interrate in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 16-18° C. Le talee radicate andranno poi trattate come le piante ottenute da seme.
esposizione:
fioritura: Giugno




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Albuca

Albuca, genere di circa 30 specie di piante bulbose appartenenti alla famiglia delle Gigliacee, originarie dell’Africa dove crescono spontanee. Sono piante da serra, che possono essere eccezionalmente coltivate all’aperto ........

Tiarella
Tiarella, genere di 7 specie di piante perenni, sempreverdi, rustiche, a crescita lenta, adatte per il giardinpo roccioso o per coprire il terreno sotto gli alberi e gli arbusti. Sono affini alle specie del genere ........

Ananas

Ananas, genere di 5 specie di piante sempreverdi di origine tropicale, appartenenti alla famiglia delle Bromeliacee. Sono terrestri, con foglie nastriformi, rigide, dai margini spinosi, e una di queste specie è il ben noto ........

Dodecatheon

Dodecatheon, genere di 52 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il sottobosvo e per le zone leggermente ombreggiate dei giardini rocciosi. Hanno fiori ricurvi, simili a quelli dei ciclamini, riuniti in ........

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana)

Guaiabo del Brasile (Feijoa sellowiana), arbusto originario dell'America meridionale, coltivato largamente in California e introdotto nelle regioni italiane a clima mite come la Sicilia, la Sardegna, la Calabria e la Liguria. ........

 

Ricetta del giorno
Pollo con fagioli e ravanelli
Sciacquare i pezzi di pollo, asciugarli lasciandoli appena umidi e rivestirli con il misto spezie. Scaldare metà olio in un tegame generoso e cuocervi ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Aconitum

L'Aconitum è una erbacea perenne rustica originaria dell'Italia, Europa e Asia, comprende circa 300 specie e se ne consiglia la coltivazione in posizione non accessibile ai bambini in quanto tutte le ........

Galtonia
La Galtonia è una bella pianta bulbosa perenne piuttosto vistosa originaria dell'Africa sudoccidentale e che ha ricevuto il nome in onore dell'antropologo Sir Francis Galton.
Pianta interessante e ........

Brodiaea

Brodiaea, genere di 40 specie di piante bulbose originarie del continente americano; crescono bene prevalentemente in regioni caratterizzate da estati calde e secche e inverni umidi e miti. Alcune specie sono ora inserite ........

Vinca (Pervinca)
La Vinca (Pervinca), genere di 7 specie di piante erbacee suffruticose, perenni, di dimensioni ridotte. La Vinca rosea è più delicata e generalmente coltivata come annuale, pur essendo anch'essa ........

Nomocharis

Nomocharis, genere di 16 specie di piante bulbose, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, originarie dell’Himalaya e delle zone montuose della Cina occidentale. Nonostante diano ottimi risultati in buone condizioni ........


piante da interni appartamento Ardisia
Ardisia

Ardisia, genere di 400 specie di alberi o arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle Myrsinaceae. Sono piante molto ornamentali, in particolar modo per le  loro bacche rosse brillanti, che durano dall’autunno a giugno dell’anno successivo. Una sola specie è coltivata in serra ed è adatta anche come pianta da appartamento.
Si coltivano in vasi di 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi. Richiedono una temperatura invernale minima di 7° C. In estate si annaffiano abbondantemente e durante l’inverno si mantiene la composta appena umida. Settimanalmente si somministra un concime liquido, da aprile e fin quando le bacche diventano colorate. Se coltivata in serra, in estate va ombreggiata leggermente. Si rinvasano in aprile per 1-2 anni di seguito, poi degenero per cui è necessario sostituirle. Le piante vecchie si tagliano alla base e si invasano quando i nuovi germogli sono di circa 7-8 cm di lunghezza.

Potatura: le piante eccessivamente alte e deboli vanno potate radicalmente in febbraio. Si tagliano a 7-10 cm dalla base e, quando la superficie di taglio non emette più linfa, si stimola la pianta a formare nuovi germogli ricominciando con le annaffiature e mantenendo la pianta alla temperatura di almeno 10° C. Successivamente, fra le nuove ramificazioni si lasciano solo alcune delle più vigorose, mentre le altre vanno eliminate.

Ardisia crispa: pianta originaria delle Indie Orientali e Cina, alta 60-90 cm e del diametro di 30-45 cm. Si tratta di un arbusto a portamento eretto, con foglie alterne, verde scuro, lucide, lunghe fino a 10 cm, oblungo-lanceolate, a margini ondulati. I fiori, bianco-crema  sfumati di rosso, del diametro di 1,5 cm, sono a forma di stella riuniti in pannocchie ascellari e sbocciano in giugno, e sono seguiti da bacche rotonde di color rosso-corallo, che possono persistere sulla pianta fino alla successiva fioritura.


riproduzione: si semina in marzo, in terrine riempite con una composta da semi, alla temperatura di 18° C. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano singolarmente in vasi da 7-8 cm riempiti con una composta da vasi e, se necessario, si effettua una seconda rinvasatura.
È possibile anche la moltiplicazione per talea, prelevando porzioni lunghe 7-8 cm dai germogli laterali, da maggio ad agosto. Le talee vanno interrate in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali alla temperatura di 16-18° C. Le talee radicate andranno poi trattate come le piante ottenute da seme.

esposizione:
fioritura: Giugno



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su