piante da interni appartamento Clivia
Clivia

Clivia, genere di 3 specie di piante non rustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, da coltivarsi in vaso, n serra o in appartamento; si possono coltivare all’aperto nelle zone a clima temperato-caldo. Le foglie sono nastriformi, ottuse all’apice, verde scuro e lucide, lunghe fino a 60 cm. Le nuove foglie si formano in estate, mentre in autunno-inverno muoiono le più vecchie, in numero uguale a quelle nuove. I fusti, robusti, producono 10-60 fiori imbutiformi, lunghi 5-8 cm, riuniti i ombrelle terminali.
In primavera si piantano porzioni di rizomi, singolarmente in vasi di 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C. In estate le piante si annaffiano moderatamente e dall’autunno alla primavera si somministra acqua solo se il terreno si secca completamente. Le piante ben sviluppate producono nuovi germogli. Tutte le piante devono essere rinvasate dopo la fioritura, in contenitori da 18-20 cm. Dopo 2-3 anni si rinvasano, in primavera, in vasi da 25-30 cm, senza dividerle, se si vogliono ottenere esemplari particolarmente belli.

Clivia x cyrtanthiflora: pianta di origine orticola, alta 30-50 cm, dai fiori rosso-fiamma chiaro, che sbocciano in marzo-aprile e a volte anche più tardi. Ne esistono numerose varietà a fiori gialli, arancio o rossi.
Clivia miniata: pianta originaria del Natal (Sud-Africa), alta 45 cm. Si tratta di una specie con foglie incurvate verso l’esterno e dai fusti fioriferi che producono, da marzo ad agosto 10-20 fiori eretti, rosso-arancio.
Clivia nobilis: pianta originaria del Sud-Africa, alta 30 cm e del diametro di 45 cm. Si tratta di una specie dai fiori pendenti, di colore rosso-arancio con apice verde, che sbocciano in maggio.


riproduzione: quando i vasi di 25-30 cm sono del tutto pieni di radici, si tolgono le piante dai vasi e si liberano i rizomi dal terriccio, facendo molta attenzione perché si possono facilmente danneggiare. Si separano i rizomi in porzioni che posseggano un germoglio e si invasano singolarmente coprendo appena la base dei germogli in contenitori da 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C.
Le piante ottenute da semi producono fiori di forma e dimensioni variabili, per cui converrebbe non riprodurle in questo modo. In tutti i casi, si seminano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 15° C. Successivamente si rinvasano in contenitori da 12-15 cm.
esposizione:
fioritura: tra marzo e agosto a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Stachys
Stachys, genere di 300 specie di piante erbacee, perenni e annuali, rustiche e semirustiche, con fiori tubolosi, bilabiati all'estremità. Le specie perenni sono facili da coltivare nelle bordure e tutte abbastanza ........

Corbezzolo (Arbutus)

Il Corbezzolo è'  un  arbusto o  alberello sempreverde e legnoso diffuso in tutta la fascia mediterranea, originario dell'Asia minore, Africa del nord, Europa occidentale, Canarie e America ........

Eccremocarpus

Eccremocarpus, genere di 5 specie di piante rampicanti, sempreverdi, semirustiche adatte nelle regioni a clima mite a coprire pergolati e muri e per formare siepi.
Alla fine di maggio si piantano gruppi di 3 piantine ........

Adonis (Adonide)
Adonis (Adonide): genere di 20 specie di piante erbacee annuali, perenni e rustiche. Le specie descritte sono perenni, fioriscono all'inizio della primavera e sono particolarmente adatte al giardino roccioso e le ........

Thunbergia

Thunbergia, genere di 200 specie di piante rampicanti,erbacee e suffruticose, annuali e perenni, ma che comprende anche piante erbacee a portamento eretto. Le specie rampicanti descritte si coltivano in serra o all'aperto, ........

 

Ricetta del giorno
Spaghetti al pesto di rucola e pistacchi
Mettere a bollire l’acqua per la pasta, e una volta raggiunto il bollore, salarla e tuffarvi gli spaghetti, quindi rimettere il coperchio alla pentola ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Calendula
Calendula: genere di 20-30 specie di piante erbacee o suffruticose, annuali. La specie descritta è quella che più comunemente viene coltivata, eccellente per bordure e per fiori da recidere. Può ........

Adiantum

Adiantum, genere comprendente circa 200 specie di felci, appartenenti alla famiglia delle Adiantacee, di cui la maggioranza sono originarie delle zone calde dell’America. Hanno un fogliame leggero e molto decorativo. Alcune ........

Acantholimon

Acantholimon, genere di 150 specie di piante sempreverdi a crescita lenta, perenni, per lo più originarie di regioni desertiche. Le specie descritte, belle piante per i giardini rocciosi, presentano giuffi di foglie aghiformi ........


Aglio - Allium sativum

Aglio – Allium sativum, pianta erbacea, perenne, rustica, bulbosa, appartenente alla famiglia delle Liliacee, di cui si consumano gli spicchi del bulbo per il loro sapore e il loro aroma molto forti. Il bulbo, composto da ........


piante da interni appartamento Clivia
Clivia

Clivia, genere di 3 specie di piante non rustiche, appartenenti alla famiglia delle Amaryllidaceae, da coltivarsi in vaso, n serra o in appartamento; si possono coltivare all’aperto nelle zone a clima temperato-caldo. Le foglie sono nastriformi, ottuse all’apice, verde scuro e lucide, lunghe fino a 60 cm. Le nuove foglie si formano in estate, mentre in autunno-inverno muoiono le più vecchie, in numero uguale a quelle nuove. I fusti, robusti, producono 10-60 fiori imbutiformi, lunghi 5-8 cm, riuniti i ombrelle terminali.
In primavera si piantano porzioni di rizomi, singolarmente in vasi di 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C. In estate le piante si annaffiano moderatamente e dall’autunno alla primavera si somministra acqua solo se il terreno si secca completamente. Le piante ben sviluppate producono nuovi germogli. Tutte le piante devono essere rinvasate dopo la fioritura, in contenitori da 18-20 cm. Dopo 2-3 anni si rinvasano, in primavera, in vasi da 25-30 cm, senza dividerle, se si vogliono ottenere esemplari particolarmente belli.

Clivia x cyrtanthiflora: pianta di origine orticola, alta 30-50 cm, dai fiori rosso-fiamma chiaro, che sbocciano in marzo-aprile e a volte anche più tardi. Ne esistono numerose varietà a fiori gialli, arancio o rossi.
Clivia miniata: pianta originaria del Natal (Sud-Africa), alta 45 cm. Si tratta di una specie con foglie incurvate verso l’esterno e dai fusti fioriferi che producono, da marzo ad agosto 10-20 fiori eretti, rosso-arancio.
Clivia nobilis: pianta originaria del Sud-Africa, alta 30 cm e del diametro di 45 cm. Si tratta di una specie dai fiori pendenti, di colore rosso-arancio con apice verde, che sbocciano in maggio.


riproduzione: quando i vasi di 25-30 cm sono del tutto pieni di radici, si tolgono le piante dai vasi e si liberano i rizomi dal terriccio, facendo molta attenzione perché si possono facilmente danneggiare. Si separano i rizomi in porzioni che posseggano un germoglio e si invasano singolarmente coprendo appena la base dei germogli in contenitori da 12-15 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 16° C.
Le piante ottenute da semi producono fiori di forma e dimensioni variabili, per cui converrebbe non riprodurle in questo modo. In tutti i casi, si seminano in vasi da 8 cm, riempiti con una composta da vasi, alla temperatura di 15° C. Successivamente si rinvasano in contenitori da 12-15 cm.

esposizione:
fioritura: tra marzo e agosto a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su