piante da interni appartamento Columnea
Columnea

Columnea, genere di 200 specie di piante suffruticose, perenni, sempreverdi, delicate, appartenenti alla famiglia delle Gesneriaceae, a fusti rampicanti o ricadenti. Hanno fiori molto ornamentali, bilabiati, con labbro superiore convesso, che sbocciano in gruppi all’ascella delle foglie ellittico-lanceolate e leggermente carnose, man mano che i fusti crescono. Si coltivano in serra o in appartamento in cesti sospesi.
Si coltivano in cesti larghi 25-30 cm, riempiti con una composta a base di torba o con un miscuglio formato da due parti di composta da vasi e una parte di sfagno. Durante l’inverno le specie a fioritura invernale vanno mantenute alla temperatura di 14-16° C e annaffiate frequentemente, per assicurare una fioritura continua. Le specie a fioritura estiva devono trascorrere l’inverno alla temperatura di 10-12° C. In estate tutte le specie si annaffiano abbondantemente, si ventila l’ambiente quando la temperatura supera i 20° C e si ombreggia dalla fine di aprile ad ottobre. Le specie a fioritura invernale si rinvasano ogni 2 anni, in giugno, mentre le specie a fioritura estiva in settembre o in marzo. Da maggio a settembre, ogni 10 giorni, si somministra un concime liquido diluito.

Potatura: si asportano i germogli secchi e deboli e si tolgono i fiori appassiti. I fusti spogli possono essere tagliati alla base.

Columnea x banksii: pianta di origine orticola, suffruticosa, con fusti penduli, lunghi 60-90 cm, e foglie lucide, verde scuro. I fiori, lunghi 6-8 cm, sono rosso-arancio, con macchie più chiare all’interno della corolla e sbocciano tra settembre e aprile. Talvolta, dopo la fioritura, si formano frutti a bacca, bianchi con sfumature viola.
Columnea gloriosa: pianta originaria del Costarica, suffruticosa, con fusti penduli, sottili, lunghi 1,5-2 m, e foglie pelose, verde chiaro. I fiori, lunghi 5-6 cm, scarlatti, con una piccola macchia gialla all’interno della corolla, sbocciano abbondantissimi tra ottobre e aprile. La varietà Purpurea ha foglie con sfumature porpora scuro.
Columnea microphylla: pianta originaria del Costarica, con fusti penduli lunghi fino a 2 m, e foglie ovate, verde chiaro, coperte di peli porpora. I fiori, scarlatto-arancio vivo, lunghi 3-5 cm, sbocciano fra novembre e aprile.


riproduzione: da marzo a giugno si prelevano talee lunghe 7-8 cm dai fusti non fioriferi e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 18-20° C. Le talee radicate, si invasano singolarmente in contenitori da 8 cm riempiti con la composta descritta in precedenza. Quando le nuove piantine avranno ben attecchito, si cimano gli apici dei germogli per stimolare la ramificazione e successivamente si trasferiscono nei panieri a 3 alla volta.
esposizione:
fioritura: da ottobre ad aprile o da maggio a luglio a seconda della specie




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Carex

Carex: genere vastissimo, comprendente 1500-2000 specie appartenenti alla famiglia delle Cyperaceae, diffuse in tutti i continenti e in tutti gli ambienti. Dalle rive del mare alle zone montuose. Le specie descritte vengono ........

Mirabilis (Bella di notte)

Mirabilis (Bella di notte), genere di 60 specie di piante erbacee perenni e annuali. Le due specie perenni tuberose descritte si coltivano in genere come annuali nelle bordure e in vaso.
Queste piante si coltivano in ........

Aërangis

Aërangis, genere di 70 specie di orchidee sempreverdi, epifite e perenni, appartenenti alla famiglia delle Orchidacee. Di origine tropicale, sono orchidee che vanno coltivate in serra calda. Il fusto, breve ed eretto, porta ........

Tiarella
Tiarella, genere di 7 specie di piante perenni, sempreverdi, rustiche, a crescita lenta, adatte per il giardinpo roccioso o per coprire il terreno sotto gli alberi e gli arbusti. Sono affini alle specie del genere ........

Abutilon

Abutilon, genere che comprende più di 100 erbacee, arbusti e piccoli alberi, appartenenti alla famiglia delle Malvacee, originari dell’America Centrale. Per la maggior parte si tratta di piante semirustiche e delicate che ........

 

Ricetta del giorno
Polpettine di fagioli
Lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e metterle da parte. Lessare nel frattempo i fagioli, tritare il porro, sgocciolare ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Puschkinia

Puschkinia, genere di 2 specie di piante bulbose, piccole, rustiche, originarie delle zone comprese fra Asia Minore e Afghanistan. La specie descritta si coltiva all'aperto, nei prati, nel giardino roccioso, nelle bordure ........

Lithospermum

Lithospermum, genere di 60 specie di piante erbacee perenni, sufrruticose, rustiche e semirustiche, che formano tappeti di vegetazione, con fiori azzurri, imbutiformi, che sbocciano abbondantissimi. Le specie descritte sono ........

Convòlvolo (Convolvolus)

Il Convòlvo (Convolvolus) è originario del bacino del Mediterraneo, comprende circa 200 specie ed è una pianta erbacea, rampicante annuale o perenne, talvolta semiarbustiva o cespugliosa.

Bòsso (Buxus)
Il Bòsso (Buxus) , originariodel Nord Africa, Europa, Asia meridionale, Indie Occidentali e America Centrale, comprende circa 30 specie ed è un arbusto o piccoloalberetto a foglie persistenti e a vegetazione ........



piante da interni appartamento Columnea
Columnea

Columnea, genere di 200 specie di piante suffruticose, perenni, sempreverdi, delicate, appartenenti alla famiglia delle Gesneriaceae, a fusti rampicanti o ricadenti. Hanno fiori molto ornamentali, bilabiati, con labbro superiore convesso, che sbocciano in gruppi all’ascella delle foglie ellittico-lanceolate e leggermente carnose, man mano che i fusti crescono. Si coltivano in serra o in appartamento in cesti sospesi.
Si coltivano in cesti larghi 25-30 cm, riempiti con una composta a base di torba o con un miscuglio formato da due parti di composta da vasi e una parte di sfagno. Durante l’inverno le specie a fioritura invernale vanno mantenute alla temperatura di 14-16° C e annaffiate frequentemente, per assicurare una fioritura continua. Le specie a fioritura estiva devono trascorrere l’inverno alla temperatura di 10-12° C. In estate tutte le specie si annaffiano abbondantemente, si ventila l’ambiente quando la temperatura supera i 20° C e si ombreggia dalla fine di aprile ad ottobre. Le specie a fioritura invernale si rinvasano ogni 2 anni, in giugno, mentre le specie a fioritura estiva in settembre o in marzo. Da maggio a settembre, ogni 10 giorni, si somministra un concime liquido diluito.

Potatura: si asportano i germogli secchi e deboli e si tolgono i fiori appassiti. I fusti spogli possono essere tagliati alla base.

Columnea x banksii: pianta di origine orticola, suffruticosa, con fusti penduli, lunghi 60-90 cm, e foglie lucide, verde scuro. I fiori, lunghi 6-8 cm, sono rosso-arancio, con macchie più chiare all’interno della corolla e sbocciano tra settembre e aprile. Talvolta, dopo la fioritura, si formano frutti a bacca, bianchi con sfumature viola.
Columnea gloriosa: pianta originaria del Costarica, suffruticosa, con fusti penduli, sottili, lunghi 1,5-2 m, e foglie pelose, verde chiaro. I fiori, lunghi 5-6 cm, scarlatti, con una piccola macchia gialla all’interno della corolla, sbocciano abbondantissimi tra ottobre e aprile. La varietà Purpurea ha foglie con sfumature porpora scuro.
Columnea microphylla: pianta originaria del Costarica, con fusti penduli lunghi fino a 2 m, e foglie ovate, verde chiaro, coperte di peli porpora. I fiori, scarlatto-arancio vivo, lunghi 3-5 cm, sbocciano fra novembre e aprile.


riproduzione: da marzo a giugno si prelevano talee lunghe 7-8 cm dai fusti non fioriferi e si mettono a radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, in cassone da moltiplicazione, alla temperatura di 18-20° C. Le talee radicate, si invasano singolarmente in contenitori da 8 cm riempiti con la composta descritta in precedenza. Quando le nuove piantine avranno ben attecchito, si cimano gli apici dei germogli per stimolare la ramificazione e successivamente si trasferiscono nei panieri a 3 alla volta.
esposizione:
fioritura: da ottobre ad aprile o da maggio a luglio a seconda della specie



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su