erbacee perenni Lysichiton
Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei bacini artificiali. Le infiorescenze, con spate molto belle, sbocciano tra marzo e l’inizio di maggio, prima del completo sviluppo delle foglie. Si coltivano generalmente esemplari di 2-3 anni, che cominciano a fiorire 2-3 anni dopo che sono stati messi a dimora.
Queste piate si coltivano in terreno profondo, ricco di sostanza organica e molto umido, al sole o a mezz’ombra. Se si piantano ai bordi di vasche artificiali, si deve arricchire il terreno con del terriccio da giardino ricco di sostanza organica. Si piantano esemplari di 2-3 anni, possibilmente allevati in vaso, poiché non sopportano bene il trapianto, da aprile a giugno. Il terreno in cui si sistemano queste piante, deve essere profondo almeno 30 cm e vicino all’acqua.

Lysichiton americanum:
pianta originaria del Canada e regioni settentrionali degli Stati Uniti, alta 0,6-1,2 m, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie perenne, longeva, del tutto rustica, che produce nel tempo una gran massa di rizomi carnosi, lunghi fino a 60 cm, per lo più sotto il livello del terreno. Le foglie lanceolate, acuminate all’apice, lunghe 40-90 cm, sono dotate di una lamina cuoiosa color verde chiaro. L’infiorescenza è costituita da una spata aperta, giallo oro carico, alta 30-50 cm, che racchiude uno spadice cilindrico giallo-verdastro. Questa specie produce una notevole quantità di semi che maturano in luglio-agosto.
Lysichiton camtschatcense: pianta originaria della penisola del kamchatka, alta 60-80 cm, distanza tra le piante 50-60 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente ma più piccola, con foglie verde-azzurre e spate bianche.


riproduzione: si semina superficialmente in cassette riempite con una composta da semi, completamente satura di acqua. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vivaio, in terreno umido, oppure singolarmente in vasi da 10 cm, riempiti con un terriccio ricco di sostanza organica. In seguito si rinvasano in contenitori più grandi e verranno poi messe a dimora dopo 2-3 anni.
Si può anche seminare all’aperto, a mezz’ombra, distanziando i semi di 2,5 cm l’uno dall’altro. Si metteranno poi a dimora le piante quando i rizomi avranno raggiunto il diametro di 1,5 cm.
Si possono moltiplicare anche per divisione dei cespi. Si prelevano le piante che si sono formate verso l’estremità dei rizomi e si invasano in contenitori da 10-15 cm, riempiti con una composta molto fertile e si tengono bagnate, a mezz’ombra, fino a quando andranno messe definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: primavera




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Asclepias

Asclepias, genere di 120 specie di piante erbacee, perenni, rustiche o delicate, o di suffrutici e arbusti, appartenenti alla famiglia delle Asclepiadaceae. Le specie descritte sono erbacee o suffruticose, vigorose.
Le ........

Lapageria

Lapageria, genere formato da una sola specie di arbusti rampicanti, sempreverdi, semirustici, che si coltivano all’aperto in posizioni riparate, al coperto dai venti freddi e ben esposte, o in serra.
Non sopportano i ........

Ammophila

Ammophila, genere di 2 specie di piante erbacee perenni, stolonifere e rizomatose, appartenenti alla famiglia delle Graminaceae, tipiche delle zone litoranee dell’Europa, America settentrionale atlantica e Africa settentrionale.

Tagete (Tagetes)
Il Tagete (Tagetes) è un'erbacea annuale, talvolta perenne originaria dell'Americhe e comprende circa 30 specie.
Le foglie, pennate o suddivise in liobi, talvolta lenceolate, di color verde scuro, emanano ........

Enkianthus
Enkianthus, genere di 10 specie di arbusti rustici, a foglie decidue o parzialmente sempreverdi. Si coltivano per i fiori piccoli, abbondanti, generalmente campanulati e per il fogliame che, in autunno, assume ........

 

Ricetta del giorno
Caprese mozzarella e anguria
Fare bollire l'aceto balsamico e lo zucchero in un pentolino a fuoco medio fin quando non avrà assunto l'aspetto di uno sciroppo denso, simile al miele, ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Liriope

La Liriope che fa parte delle Gligliacee è una pianta erbacea perenne, rizomatosa, sempreverde è oroginaria dei climi temperati  e è un genere di 6 specie.
Ha foglieglabre, lineari, ........

Astrantia (Astranzia)

Astrantia (Astranzia), genere si10 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Umbelliferae. Le specie descritte sono adatte per  le bordure e gruppi misti, al sole o all’ombra. I fiori ........

Alisso (Alyssum)
L'Alisso, pianta annuale o perenne originaria dell'Europa, Asia e Africa,, comprende oltre 100 specie, di cui circa 15 spontanee nel nostro Paese.
le pianticelle, che come già detto possono essere ........

lagestroèmia (Lagestroemia)
La Lagestroèmia (Lagestroemia) , originaria dell'Asia, Australia e Nuova Guinea, comprende circa 20 specie ed è un albero o grande arbusto a foglia caduca.
Le fogliesono ovali, più o meno cuminate, di lunghezza ........

Dodecatheon

Dodecatheon, genere di 52 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, adatte per il sottobosvo e per le zone leggermente ombreggiate dei giardini rocciosi. Hanno fiori ricurvi, simili a quelli dei ciclamini, riuniti in ........


erbacee perenni Lysichiton
Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei bacini artificiali. Le infiorescenze, con spate molto belle, sbocciano tra marzo e l’inizio di maggio, prima del completo sviluppo delle foglie. Si coltivano generalmente esemplari di 2-3 anni, che cominciano a fiorire 2-3 anni dopo che sono stati messi a dimora.
Queste piate si coltivano in terreno profondo, ricco di sostanza organica e molto umido, al sole o a mezz’ombra. Se si piantano ai bordi di vasche artificiali, si deve arricchire il terreno con del terriccio da giardino ricco di sostanza organica. Si piantano esemplari di 2-3 anni, possibilmente allevati in vaso, poiché non sopportano bene il trapianto, da aprile a giugno. Il terreno in cui si sistemano queste piante, deve essere profondo almeno 30 cm e vicino all’acqua.

Lysichiton americanum:
pianta originaria del Canada e regioni settentrionali degli Stati Uniti, alta 0,6-1,2 m, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie perenne, longeva, del tutto rustica, che produce nel tempo una gran massa di rizomi carnosi, lunghi fino a 60 cm, per lo più sotto il livello del terreno. Le foglie lanceolate, acuminate all’apice, lunghe 40-90 cm, sono dotate di una lamina cuoiosa color verde chiaro. L’infiorescenza è costituita da una spata aperta, giallo oro carico, alta 30-50 cm, che racchiude uno spadice cilindrico giallo-verdastro. Questa specie produce una notevole quantità di semi che maturano in luglio-agosto.
Lysichiton camtschatcense: pianta originaria della penisola del kamchatka, alta 60-80 cm, distanza tra le piante 50-60 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente ma più piccola, con foglie verde-azzurre e spate bianche.


riproduzione: si semina superficialmente in cassette riempite con una composta da semi, completamente satura di acqua. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vivaio, in terreno umido, oppure singolarmente in vasi da 10 cm, riempiti con un terriccio ricco di sostanza organica. In seguito si rinvasano in contenitori più grandi e verranno poi messe a dimora dopo 2-3 anni.
Si può anche seminare all’aperto, a mezz’ombra, distanziando i semi di 2,5 cm l’uno dall’altro. Si metteranno poi a dimora le piante quando i rizomi avranno raggiunto il diametro di 1,5 cm.
Si possono moltiplicare anche per divisione dei cespi. Si prelevano le piante che si sono formate verso l’estremità dei rizomi e si invasano in contenitori da 10-15 cm, riempiti con una composta molto fertile e si tengono bagnate, a mezz’ombra, fino a quando andranno messe definitivamente a dimora.

esposizione:
fioritura: primavera



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su