erbacee perenni Lysichiton
Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei bacini artificiali. Le infiorescenze, con spate molto belle, sbocciano tra marzo e l’inizio di maggio, prima del completo sviluppo delle foglie. Si coltivano generalmente esemplari di 2-3 anni, che cominciano a fiorire 2-3 anni dopo che sono stati messi a dimora.
Queste piate si coltivano in terreno profondo, ricco di sostanza organica e molto umido, al sole o a mezz’ombra. Se si piantano ai bordi di vasche artificiali, si deve arricchire il terreno con del terriccio da giardino ricco di sostanza organica. Si piantano esemplari di 2-3 anni, possibilmente allevati in vaso, poiché non sopportano bene il trapianto, da aprile a giugno. Il terreno in cui si sistemano queste piante, deve essere profondo almeno 30 cm e vicino all’acqua.

Lysichiton americanum:
pianta originaria del Canada e regioni settentrionali degli Stati Uniti, alta 0,6-1,2 m, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie perenne, longeva, del tutto rustica, che produce nel tempo una gran massa di rizomi carnosi, lunghi fino a 60 cm, per lo più sotto il livello del terreno. Le foglie lanceolate, acuminate all’apice, lunghe 40-90 cm, sono dotate di una lamina cuoiosa color verde chiaro. L’infiorescenza è costituita da una spata aperta, giallo oro carico, alta 30-50 cm, che racchiude uno spadice cilindrico giallo-verdastro. Questa specie produce una notevole quantità di semi che maturano in luglio-agosto.
Lysichiton camtschatcense: pianta originaria della penisola del kamchatka, alta 60-80 cm, distanza tra le piante 50-60 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente ma più piccola, con foglie verde-azzurre e spate bianche.


riproduzione: si semina superficialmente in cassette riempite con una composta da semi, completamente satura di acqua. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vivaio, in terreno umido, oppure singolarmente in vasi da 10 cm, riempiti con un terriccio ricco di sostanza organica. In seguito si rinvasano in contenitori più grandi e verranno poi messe a dimora dopo 2-3 anni.
Si può anche seminare all’aperto, a mezz’ombra, distanziando i semi di 2,5 cm l’uno dall’altro. Si metteranno poi a dimora le piante quando i rizomi avranno raggiunto il diametro di 1,5 cm.
Si possono moltiplicare anche per divisione dei cespi. Si prelevano le piante che si sono formate verso l’estremità dei rizomi e si invasano in contenitori da 10-15 cm, riempiti con una composta molto fertile e si tengono bagnate, a mezz’ombra, fino a quando andranno messe definitivamente a dimora.
esposizione:
fioritura: primavera




Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su
 
 
   

 



Hieracium

Hieracium, genere di almeno 1000 specie di piante erbacee, perenni, diffuse in tutte le regioni temperate e tropicali del pianeta. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso e alpino.
Possono essere coltivati ........

Molucella

Molucella, genere di 4 specie di piante annuali e perenni. La specie descritta è poco comune ed è adatta per essere coltivata nelle bordure e per la produzione di fiori da recidere. I fiori, molto ornamentali, sono particolarmente ........

Sidalcea

Sidalcea, genere di 25 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, della famiglia delle Malvaceae. La specie descritte, adatta per le bordure soleggiate, è facile da coltivare. Non cresce nelle zone troppo calde e asciutte ........

Cassia

Cassia, genere di oltre 500 specie di piante erbacee,annuali e perenni, rustiche, di arbusti e alberi sempreverdi, rustici e semirustici.
Le specie C.australis e C.corymbosa si coltivano in vasi di 20-30 cm, riempiti ........

Lamarckia

Lamarckia, genere comprendente una sola specie erbacea, annuale, diffusa allo stato spontaneo nei paesi del bacino del Mediterraneo. Può essere utlizzata nelle bordure annuali e miste. Le infiorescenze possono essere seccate ........

 

Ricetta del giorno
Risotto al pesto di rucola
Tagliate a fettine sottili lo scalogno e mettetelo nell'olio in una pentola. Fatelo rosolare a fiamma viva e, non appena diventa dorato, aggiungete il ....
sono presenti 550 piante
sono presenti 235 articoli

tutte le piante
annuali bulbose felci orchidee perenni il mondo delle rose il mondo delle primule
succulente
a foglia caduca sempreverdi
sempreverdi e decidue
a foglia caduca sempreverdi
da fiore
acquatiche
appartamento Serra
tecnica
frutteto orto
attrezzi
Verande Piscine Illuminazione giardino Cancelli e recinzioni Arredamento giardino
elenco completo articoli profilo di una pianta

lavori del mese
lotta ai parassiti
tutto piscine



Pernettya

Pernettya, genere di 20 specie di arbusti sempreverdi, rustici, a crescita lenta, appartenenti alla famiglia delle Ericaceae. La specie descritta è adatta per coprire il terreno nelle posizioni soleggiate o a mezz’ombra. ........

Crepis

Crepis, genere di 200 piante erbacee, annuali, biennali e perenni, rustiche. Le specie descritte sono adatte per il giardino roccioso o per il primo piano delle bordure.
Crescono bene in tutti i terreni ben drenati, inclusi ........

Dictamnus

Dictamnus, genere di 6 specie di piante erbacee, perenni, rustiche. La specie descritta è molto ornamentale, generalmente longeva, adatta per le bordure soleggiate. Non deve essere confusa con la specie annuale rustica Kochia ........

Leonotis

Leonotis, genere di circa 40 specie di piante erbacee e suffruticose, originarie dell'Africa meridionale. La specie descritta è delicata e adatta per la coltivazione all'aperto solo nelle zone a clima mite, mentre nelle ........

Ortensia (Hydrangea)

L' Ortensia (Hydrangea) è un arbusto a cespuglio o rampicante  originario della Cina, Giappone, America ed ha foglie caduche di solito ovali più o meno allungate, con margini dentati di ........


erbacee perenni Lysichiton
Lysichiton

Lysichiton, genere spesso denominato Lysichitum, comprende 2 specie di piante erbacee, perenni, rustiche, appartenenti alla famiglia delle Araceae, che si coltivano nei terreni umidi, ai margini degli stagni e dei bacini artificiali. Le infiorescenze, con spate molto belle, sbocciano tra marzo e l’inizio di maggio, prima del completo sviluppo delle foglie. Si coltivano generalmente esemplari di 2-3 anni, che cominciano a fiorire 2-3 anni dopo che sono stati messi a dimora.
Queste piate si coltivano in terreno profondo, ricco di sostanza organica e molto umido, al sole o a mezz’ombra. Se si piantano ai bordi di vasche artificiali, si deve arricchire il terreno con del terriccio da giardino ricco di sostanza organica. Si piantano esemplari di 2-3 anni, possibilmente allevati in vaso, poiché non sopportano bene il trapianto, da aprile a giugno. Il terreno in cui si sistemano queste piante, deve essere profondo almeno 30 cm e vicino all’acqua.

Lysichiton americanum:
pianta originaria del Canada e regioni settentrionali degli Stati Uniti, alta 0,6-1,2 m, distanza tra le piante 60 cm. Si tratta di una specie perenne, longeva, del tutto rustica, che produce nel tempo una gran massa di rizomi carnosi, lunghi fino a 60 cm, per lo più sotto il livello del terreno. Le foglie lanceolate, acuminate all’apice, lunghe 40-90 cm, sono dotate di una lamina cuoiosa color verde chiaro. L’infiorescenza è costituita da una spata aperta, giallo oro carico, alta 30-50 cm, che racchiude uno spadice cilindrico giallo-verdastro. Questa specie produce una notevole quantità di semi che maturano in luglio-agosto.
Lysichiton camtschatcense: pianta originaria della penisola del kamchatka, alta 60-80 cm, distanza tra le piante 50-60 cm. Si tratta di una specie simile alla precedente ma più piccola, con foglie verde-azzurre e spate bianche.


riproduzione: si semina superficialmente in cassette riempite con una composta da semi, completamente satura di acqua. Quando le piantine sono abbastanza grandi da poter essere maneggiate, si ripicchettano in vivaio, in terreno umido, oppure singolarmente in vasi da 10 cm, riempiti con un terriccio ricco di sostanza organica. In seguito si rinvasano in contenitori più grandi e verranno poi messe a dimora dopo 2-3 anni.
Si può anche seminare all’aperto, a mezz’ombra, distanziando i semi di 2,5 cm l’uno dall’altro. Si metteranno poi a dimora le piante quando i rizomi avranno raggiunto il diametro di 1,5 cm.
Si possono moltiplicare anche per divisione dei cespi. Si prelevano le piante che si sono formate verso l’estremità dei rizomi e si invasano in contenitori da 10-15 cm, riempiti con una composta molto fertile e si tengono bagnate, a mezz’ombra, fino a quando andranno messe definitivamente a dimora.

esposizione:
fioritura: primavera



Se ti è piaciuto l'articolo Diventa fan Clicca su